Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Odore di cemento: probabile causa posa pavimento piastrelle?


Alfafaidate
login
25 Giugno 2014 ore 12:24 14
C'è un odore in una stanza.
8 mesi fa ho fatto posare delle piastrelle su un pavimento preesistente, da allora c'è un odore che non so come definire, di cemento?
Un odore "polveroso" leggermente salato.
Non cattivo, neutro, si sente molto sopratutto se non apro le finestre.
Può essere stata la posa?


  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Domenica 29 Giugno 2014, alle ore 00:30
    Buonasera,
    può darsi che sia stata un'erronea o non omogenea miscelazione per la preparazione del collante, con proporzioni non esatte tra cemento, calce, sabbia e acqua. sembra quasi che siano rimaste polveri di cemento allo stato secco, senza essere mesclati al liquido.
    Una ventilazione più regolare, a quanto lei dice, potrebbe migliorare la situazione. 
    Ci faccia sapere.
    Saluti.
    rispondi citando
  • alfafaidate
    Alfafaidate Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Luglio 2014, alle ore 10:47
    Secondo lei potrebbe essere un'altra la ragione: la stanza è una cucina e non è utilizzata da 3 anni, non c'è la cucina niente. Può essere che il non utilizzo dei tubi causi un odore?

    Non è assolutamente odore di marcio, è più silime al sapone o a odore di vernice fresca o di cantina, (ma di una cantina sana non ammuffita)
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Luglio 2014, alle ore 19:55
    Buonasera, 
    quindi in un primo momento lei ha avuto la sensazione che, da 8 mesi a questa parte, cioè da quando ha fatto posare le piastrelle sul pavimento preesistente, avesse iniziato a sentire questo strano odore.
    Ma, ripensandoci, è da 3 anni che i tubi sono rimasti inutilizzati. Può darsi anche che prima di posare le piastrelle, lei non avesse fatto caso più di tanto, all'odore. Una volta applicate le piastrelle, probabilmente il problema si è acuito, per mancanza di traspirazione al pavimento, e  ai tubi sottostanti (?).
    Per toglersi questo ulteriore dubbio, sarebbe da rivolgersi ad un tecnico,  per un'ispezione agli impianti, nonché far pulire i tubi rimasti inutilizzati per così tanto tempo.
    Ci faccia sapere se riesce a risolvere.
    rispondi citando
  • alfafaidate
    Alfafaidate Ricerca discussioni per utente
    Sabato 19 Luglio 2014, alle ore 19:10
    Salve sig. Previati, se metto il naso nel tubo non c'è assolutamente alcun odore, veramente nulla. Nonostante l'inutilizzo.

    Comincio a pensare che siano le piastrelle, il piastrellista è una persona stimata da tanti a cui ha fatto lavori senza problemi. E' proprio un odore di materiali edili. 

    Ma ci sarà qualche speranza che se ne vada? Non penso di essere l'unico che fa ripiastrellare un pavimento, è normale che impieghi mesi ad eliminare sta umidita?
    Io ventilo abbastanza ma non penso che sia logico vivere perennemente con le finestre aperte.

    La prossima settimana faccio venire il piastrellista, già mi ha detto per telefono che esclude che si produca odore.
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Sabato 19 Luglio 2014, alle ore 22:21
    Buonasera,
    aspettiamo allora il sopralluogo del tecnico piastrellista, e ci faccia sapere se riesce a trovare la causa.
    Saluti.
    rispondi citando
  • alfafaidate
    Alfafaidate Ricerca discussioni per utente
    Martedì 22 Luglio 2014, alle ore 01:26
    Salve, il piastrellista ha fatto il sopralluogo ma secondo  lui non è possibile sia la colla per le piastrelle del pavimento. Dell'odore se ne è accorto appena entrato ma poi una volta dentro non lo sentiva più bene. L'odore è di tipo sintetico ma se uno ci si sta qualche minuto non ce ne si accorge più ma quando la stanza sta chiusa per 2 o 3 ore appena ci si entra si percepisce nettamente e intenso.

    Alla parete ho delle piastrelle  molto vecchie, lavate a fondo con aceto e soda, ora sono pulite. Avvicinando il naso in certi punti mi pare di sentire l'odore venire da lì ma in altri punti  no. Però non ne sono sicuro.

    Se metto il naso sul pavimento non sento l'odore provenire da lì ma anche lì non sono sicuro, in certi momenti sembra. Ma se ci si avvicina alla fonte l'odore dovrebbe aumentare? ma questo non avviene.

    Le pareti sono a posto, le ho fatte rirasare e le ho ridipinte con pittura di qualita mesi fa e non hanno odori.

    Il tubo dell'acqua è completamente inodore, che si è stupito anche il piastrellista. La cucina e il bagno un tempo erano invertiti e la pendenza era giusta giusta per i tubi. La ristrutturazione è stata fatta circa 15 anni fa. Potrebbe i tubi contenere manteriali plastici, collosi che in stato di inutilizzo emettono odori?

    Proverò a chiedere ad un negozio di piastrelle se mi vengono a fare un sopralluogo ma se nemmeno loro mi sanno indicare una causa certa non so che fare.

    Se la causa fosse il pavimento smaltare le fughe avrebbe senso?

    Se fossero le piastrelle a parete smaltarle?


    Tra un mese verranno a montare la cucina. Lei cosa farebbe?
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 22 Luglio 2014, alle ore 12:21 - ultima modifica: Martedì 22 Luglio 2014, alle ore 12:32
    Buongiorno,
    seguendo quello che lei ci dice, veniamo informati solo adesso dell'esistenza di:
    piastrelle molto vecchie a parete, lavate con aceto e soda.
    L'aceto (soluzione acquosa di acido acetico CH3COOH)+ la soda(idrossido di sodio NaOH), reagiscono tra di loro secondo una reazione di neutralizzazione, formando l'acetato di sodio(CH3COONa) e acqua(H2O).
    Ora l'acetato di sodio che viene a prodursi, è un sale inodoro, ma potrebbe proprio dare l'effetto che lei descrive, ossia un odore sintetico, salino, neutro...che si sente solo dopo che la stanza è stata chiusa per 2-3 giorni, soltanto in alcuni punti e in altri no...etc etc.
    Al posto suo, farei un ultimo tentativo, ovvero far rimuovere le vecchie piastrelle, rifare il fondo della parete, e rifare il rivestimento.
    Saluti e alla prossima.
    rispondi citando
  • alfafaidate
    Alfafaidate Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 08:24
    Salve, la soda e l'aceto non è ho mischiate in un'unica soluzione ma le ho passate separatamente. Tuttavia non posso escludere che si siano mischiate successivamente in quanto, pur avendo passato ogni volta lo straccio per asciugare, non ero a conoscenza di cosa poteva succedere se le due sostanze venivano a contatto. 
    Adesso nella speranza di non dover elimintare le piastrelle tengo spalancate le finestre tutto il giorno ma odore continua a essercene appena chiudo e non mi pare sia calato.

    Mi pare asssurdo, ma davvero delle piastrelle possono essersi imbevute di acetato di sodio e non liberarsene più? Forse piastrelle malcotte possono fare questo?
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 09:21 - ultima modifica: Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 09:36
    Buongiorno,
    essendo delle piastrelle molto vecchie è probabile che col passare del tempo lo smalto  abbia perso spessore, e quindi  è aumentata la porosità.
    Dato che sono state lavate a fondo, possiamo ipotizzare che si siano impregnate.
    Può essere l'occasione giusta, per sostituirle prima dell'arrivo della nuova cucina, personalizzando la parete con un rivestimento più in tono, e magari con un tipo di posa più movimentato rispetto alle precedenti.
    Renderà così più originale, e particolare l'aspetto globale della nuova cucina.
    Saluti
    rispondi citando
  • alfafaidate
    Alfafaidate Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 8 Agosto 2014, alle ore 14:09 - ultima modifica: Venerdì 8 Agosto 2014, alle ore 14:26
    Salve, finalmente ho capito di cosa si tratta. E' proprio il pavimento. Ho preso delle piastrelle avanzate e sul retro ho sparso dell'acqua e l'odore prodoto è quello. Odore di terra bagnata, un'odore normale che ci si aspetta. Nulla di esagerato.
    Ho anche scarti di lavorazione con porzioni dell'adesivo ma è assolutamente inodore.


    Considerando che il pavimento è stato posato sopra uno preesistente fatto di piastrelle molto dure, il vecchio propretario era nell'edilizia e ha utilizzato piastrelle da lavori pubblici (così ci ha detto chi le ha viste ne bagno, durissime da trapanare), quanto impiegherà l''umidità ad andarsene??

    E' capitato anche ad altri?

    La cosa che non riesco a capire perchè annusando il pavimento non lo sento. Sto odore lo sento fino a 20-30 cm dal pavimento
    rispondi citando
  • riccio82
    Riccio82 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Ottobre 2018, alle ore 08:05
    buongiorno signor alfafaidate io ho da poco lo stesso suo problema pavimento nuovo posato sul vecchio e un odore strano ogni volta si entra in casa. Posso sapere come ha risolto. Grazie
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Ottobre 2018, alle ore 11:34
    Ciao,

    forse a fine della posa della pavimentazione non erano state pulite bene le fughe?
    rispondi citando
  • alfafaidate
    Alfafaidate Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Ottobre 2018, alle ore 19:21
    Dopo che ho montato la cucina l'odore è miracolasamente sparito... non so che dire, non ero matto. Bene cmq
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Alfafaidate
    Mercoledì 17 Ottobre 2018, alle ore 19:35
    Dopo che ho montato la cucina l'odore è miracolasamente sparito... non so che dire, non ero matto. Bene cmq
    Bene,

    allora meglio così, forse era una traspirazione a fine vita:-)))
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mariabrambilla
Buon giorno,abbiamo acquistato casa a Marzo 2016, abbiamo imbiancato tutta la casa con la rasatura e rifatto le fughe del pavimento, nella stanza da letto però c'è...
mariabrambilla 03 Ottobre 2016 ore 11:26 1
Img sara.arensi
Settimana scorsa abbiamo ricevuto la nostra fornitura di piastrelle. Appena aperta una delle scatole, ci erano sembrate subito diverse rispetto a quanto visto e ordinato in...
sara.arensi 26 Maggio 2014 ore 13:33 1
Img tatinabu
Buongiorno a tutti.Volevo sapere se c'era un periodo specifico per la posa delle piastrelle interne.Nel senso se con il tempo che c'è adesso, visto che siamo in inverno,...
tatinabu 04 Febbraio 2014 ore 14:32 3
Img matman
Buonasera a tutti,vorrei esporvi brevemente il mio problema.Negli ultimi mesi ho comprato un appartamento in cui abito da quest'estate.Fa parte di una palazzina storica ed era...
matman 27 Novembre 2011 ore 19:55 5
Img alexs69
In un mio appartamento, esiste una balconata di circa 15 metri, i cui lavori erano stati ultimati verso il 1970.Ora dopo tanti anni le pioggie invernali aiutano a fa trapelare...
alexs69 21 Maggio 2014 ore 16:53 1
Notizie che trattano Odore di cemento: probabile causa posa pavimento piastrelle? che potrebbero interessarti


Posa delle piastrelle di grande formato

Pavimenti e rivestimenti - Le aziende produttrici di pavimenti offrono sempre più spesso pavimentazioni di grandi formati: vediamo alcuni consigli da seguire per posarle correttamente.

Giusta posa delle piastrelle

Ristrutturazione - Un pavimento può essere posato su di un apposito sottofondo oppure direttamente su un altro pavimento preesistente. Vediamo le diverse modalità di posa in opera.

Caratteristiche della pavimentazione

Progettazione - L'aspetto finale di un pavimento puo' dipendere da altre peculiarita' indipendenti dalla scelta del Colore e Texture della piastrella.

Corretta posa delle piastrelle

Pavimenti e rivestimenti - Posare in opera un pavimento in piastrelle, prevede cura e attenzione. Ecco alcune cose da osservare durante questa fase per evitare spiacevoli inconvenienti.

Adesivi premiscelati per piastrelle

Ristrutturazione - L'evoluzione nel campo dei collanti, interessa anche la posa delle piastrelle, che viene velocizzata, grazie alla tecnica di premiscelazione.

Pavimento in ceramica impeccabile, dalla posa alla manutenzione

Pavimenti e rivestimenti - Pavimento in ceramica, cosa guardare,come procedere prima e dopo la posa in opera delle piastrelle, così da evitare ingenti costi di manutenzione straordinaria.

Piastrelle e posa in opera per rivestimenti di piscine

Spazio esterno - Realizzare le pareti di una piscina è un'operazione precisa e molto scrupolosa in tutte le sue fasi: dalla scelta della piastrella alle verifiche dopo la posa.

Perchè si solleva il pavimento? Cause e soluzioni

Pavimenti e rivestimenti - Se si lesiona o si solleva il pavimento in un ambiente, individuate le cause, la scelta più difficile è sicuramente procedere con intervento puntuale o diffuso.

Glossario tecnico per pavimenti e rivestimenti

Progettazione - Conoscere la terminologia tecnica si rivela molto utile sia nel confronto con altri tecnici del settore, sia per programmare i necessari interventi edilizi.
REGISTRATI COME UTENTE
308.247 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Kone
  • Saint-Gobain ISOVER