Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dissipazione giornaliera


Volevo chiedere una cortesia a chi è in grado di darmi questo dato:
Dal mio A.P.E. risulta un EPi Invol di 102, vivo a Perugia (zona climatica E) ed ho un'abitazione di 179mq.
Qualcuno sa darmi la dissipazione giornaliera dell'edificio?
Ovvero, per quanti giorni va diviso l'EPi?
Grazie
  • minerva.
    Minerva. Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 12 Febbraio 2015, alle ore 16:17
    Se l'EPI ha unità di misura KWh/mqa, l'operazione da fare è:
    102 KWh/mqa x 179 mq : 365
    rispondi citando
  • dr_capins
    Dr_capins Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 12 Febbraio 2015, alle ore 16:31
    Minerva, grazie per la risposta. Anch'io avevo pesanto fosse qualcosa del genere, ma poi ho pensato che se questi calcoli li fanno con un po di senno non considereranno l'intero anno, bensì una porzione in cui si usa il riscaldamento per compensare la dissipazione, e quindi credevo si dividesse per meno giorni, ma la domanda è quanti?
    rispondi citando
  • minerva.
    Minerva. Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Febbraio 2015, alle ore 09:04
    Sì, in effetti i calcoli tengono conto di un periodo standard di funzionamento del riscaldamento. Dipende però da cosa prevede la tua regione per il calcolo. Ad esempio in Lombardia si considera un riscaldamento sempre funzionante giorno e notte dal 15 ottobre al 15 aprile che mantenga sempre una temperatura interna ambiente d 20°C. Poi in realtà questo funzionamento non è sempre veritiero. Se ad esempio penso a come funziona il teleriscaldamento nella mia città, ci sono 8 ore notturne in cui il riscaldamento non funziona e allora questo calcolo perde di senso perchè non corrisponde alle condizioni reali. Devi tenere conto che il valore di EPI riportato sulla certificazione energetica non serve tanto ad avere un'idea esatta d ciò che consumi, ma per confrontare i vari edifici tra di loro. Infatti il metodo di calcolo non è esatto ed è soggetto a così tante semplificazioni da non permettere di ottenere conti finali esatti. E' però un metodo standard, che se applicato su tutti gli edifici, ti permette di confrontarli fra loro. Saprai allora che se compri una casa questa ti costerà tanto o poco di riscaldamento rispetto ad altre, ma non avrai l'indicazione esatta al centesimo di quanto spendi di riscaldamento.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fedede luca
Salve a tutti.Ho una domanda da porvi, e spero che sia la sezione giusta del forum.Sono proprietaria di un alloggio a Piano terra di una palazzina divisa in due condomini...
fedede luca 19 Febbraio 2014 ore 19:30 2
Img carola54
Buongiorno,devo affittare un negozio di mia proprietà e non ho la certificazione energetica ma solo una dichiarazione di conformità dell'impianto.Sapete dirmi se...
carola54 11 Aprile 2014 ore 16:59 1
Img cancro58
Nel mio condominio è entrato a far parte un proprietario di un garage il quale ha allargato l'apertura in modo abnorme e sostituendo la porta senza comunicarlo o indire...
cancro58 01 Giugno 2014 ore 12:39 1
Img aleromeo83
Salve a tutti.Abito in un palazzo di 16 unitá abitative.C'é un'area condominiale sul retro del palazzo utilizzata come parcheggio con posti auto assegnati.L'ingresso...
aleromeo83 16 Marzo 2014 ore 09:33 1
Img lialam01
Salve,in un'autorimessa privata, occorre realizzare due aperture di aerazione verso l'esterno e precisamente nella parete che affaccia nel cortile interno del condominio, per...
lialam01 24 Maggio 2014 ore 09:57 1
Notizie che trattano Dissipazione giornaliera che potrebbero interessarti


Abrogato obbligo certificazione energetica

Condominio - Continuano i colpi di spugna dell?attuale esecutivo nei confronti delle normative emanate dallo scorso governo per il settore casa.Dopo l?abrogazione

Certificato energetico internazionale

Normative - Arriva in Italia il Leed, Leadership in Energy and Environmental Design.

Lombardia - dubbi su classe energetica immobile

Leggi e Normative Tecniche - Come dobbiamo comportarci per capire perchè in alcuni casi la classe energetica dichiarata non coincide con i consumi energetici effettivi dell'immobile acquistato.

Niente più autocertificazione in classe G

Normative - E' stato pubblicato in Gazzetta il DM che abroga la possibilità per i proprietari di edifici molto energivori di autocertificarne l'appartenenza alla classe G.

Requisiti professionali del Certificatore Energetico

Normative - Lo scorso 15 febbraio è stato approvato il Regolamento per l'accreditamento dei Certificatori Energetici: ecco dunque i requisiti richiesti per redigere l'ACE.

Contenuti dell'Attestato di Certificazione Energetica: oltre la burocrazia

Normative - L'ACE di un edificio esistente redatto sulla base di un accurato rilievo dello stato di fatto è un utile strumento di valutazione preliminare per acquisti immobiliari.

Attestato di Certificazione Energetica: nuovi obblighi di legge

Normative - L'Attestato di Certificazione Energetica consente, già in fase preliminare all'investimento, di valutare le caratteristiche di efficienza energetica di un immobile.

Sistema Casa Qualita'

Normative - Approvato l'8 giugno dalla Camera dei Deputati il Disegno di Legge che introduce un sistema di classificazione di qualita'  per l'edilizia residenziale.

Certificazione energetica Beauclimat

Leggi e Normative Tecniche - In Valle d'Aosta, da qualche mese c'è un nuovo tipo di certificazione energetica degli edifici, con una facile gestione tutta on line, grazie al sito della Regione.
REGISTRATI COME UTENTE
308.263 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Internorm