Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Carteggiatura - come preparare il metallo per lo smalto?


Homecasa24
login
28 Giugno 2015 ore 09:40 13
Buongiorno,
come si prepara per il meglio una parte metallica che dovrà ricevere lo smalto, nel mio caso sintetico?
Su una mia precedente verniciatura recentissima, che ho dovuto rimuovere meccanicamente, probabilmente causa poca presa sulla vecchia vernice sottostante ( nonostante previa carteggiatura), ho notato che anzichè andare via a piccole scaglie, veniva via abbastanza facilmente, staccandosi come un adesivo stratificato sotto forma di pellicola.
Ora dovendo dare nuovamente lo smalto, vorrei farlo con più accortezza. 
Grazie


  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 29 Giugno 2015, all or 08:56
    Sui prezziari delle opere edili vengono consigliate queste operazioni:

    1) carteggiatura meccanica oppure manuale per eliminare ogni traccia di ruggine, incrostazioni e vecchie vernici;
    2) pulitura manuale mediante spazzolatura per rimuovere le tracce di depositi pulverulenti;
    3) stesura di una prima mano di imprimitura con vernice antiruggine (se il ferro appare corroso), o con lo smalto prescelto;
    4) stesura a pennello di due mani dello smalto prescelto, avendo cura di lasciare asciugare da una all'altra.
    rispondi citando
  • homecasa24
    Homecasa24 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 30 Giugno 2015, all or 10:10
    Grazie tante. E per il fatto che la vernice sia venuta via in modo omogeneo, come un adesivo, sotto sollecitazione, è da attribuirsi alla struttura della vernice in se? Eppure i passaggi di carteggiatura e mani da applicare, nonché tempi di asciugatura, li ho seguiti alla perfezione.
    Non penso sia dovuto ad un errore nella stesura...

    rispondi citando
  • andreamartinisabbiature
    Andreamartinisabbiature Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 1 Luglio 2015, all or 18:12
    Prima di verniciare, probabilmente sarebbe il caso di sabbiare la superficie per prepararla alla successiva mano di vernice o smalto. Puoi usare una pistola sabbiatrice, adatta se la superficie da trattare non è troppo ampia.

    http://www.andreamartinisabbiature.it/servizi-per-la-carpenteria/
    rispondi citando
  • techbv
    Techbv Ricerca discussioni per utente Homecasa24
    Martedì 14 Luglio 2015, all or 19:29
    Grazie tante. E per il fatto che la vernice sia venuta via in modo omogeneo, come un adesivo, sotto sollecitazione, è da attribuirsi alla struttura della vernice in se? Eppure i passaggi di carteggiatura e mani da applicare, nonché tempi di asciugatura, li ho seguiti alla perfezione.
    Non penso sia dovuto ad un errore nella stesura...

    Quando succede così di norma ci possono essere delle incompatibilità e contaminazioni... esempio passaggio del diluente dopo aver carteggiato può causare una micropatina oleosa che non fa ancorare bene il tuo smalto oppure l'utilizzo di un pennello compromesso con altro diluente.

    Parli poi di recentissima verniciatura giorni/settimane o mesi? Controlla anche che non ci sia incompatibilità chimica, cioè il tuo nuovo smalto non sia compatibile con quello vecchio succede ad esempio tra smalto ad acqua e smalto a solvente.

    Capitolo diluizione, alcune volte un errata diluizione con solvente (economico) può creare scompensi anche ad uno smalto buono. Sabbiare, smerigliare o carteggiare a fondo può servire ma anche un buon primer può essere un vantaggio per l'ancoraggio.

    Ricorda che per i lavori tradizionali (non di carrozzeria) si lavora meglio su una superficie leggermente ossidata piuttosto che una superficie completamente sabbiata (almeno per chi è un fai da te)... i vecchi ci hanno insegnato che oltre a lasciare leggermente arrugginito il ferro avevano la buona abitudine di mettere un fondo a base di minio (ora vietato) e poi andare a pitturare.
    rispondi citando
  • homecasa24
    Homecasa24 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 14 Luglio 2015, all or 22:16
    Grazie per i preziosi consigli. Mi sa che abbiamo fatto centro... ho utilizzato del diluente dopo la carteggiatura e prima di verniciare...per pulire il supporto.  Avevo letto di fare così!
    Cosa posso utilizzare a questo punto prima di stendere lo smalto ?

    Volevo aggiungere che la vernice andava via quasi come un adesivo, ma solo dopo averla incisa con una spatola, molti tratti si staccavano come una pellicola, questo, a distanza di  un mese abbondante da quando diedi la vernice; inoltre, sempre in fase di raschiatura-carteggiatura, alcune parti erano ancora liquide e non indurite...

    rispondi citando
  • techbv
    Techbv Ricerca discussioni per utente Homecasa24
    Martedì 14 Luglio 2015, all or 23:01
    Grazie per i preziosi consigli. Mi sa che abbiamo fatto centro... ho utilizzato del diluente dopo la carteggiatura e prima di verniciare...per pulire il supporto.  Avevo letto di fare così!
    Cosa posso utilizzare a questo punto prima di stendere lo smalto ?

    Volevo aggiungere che la vernice andava via quasi come un adesivo, ma solo dopo averla incisa con una spatola, molti tratti si staccavano come una pellicola, questo, a distanza di  un mese abbondante da quando diedi la vernice; inoltre, sempre in fase di raschiatura-carteggiatura, alcune parti erano ancora liquide e non indurite...

    Se carteggi tutta la superficie di norma non hai necessità di passare il diluente ma semplicemente di lavorare con un mezzo che ti permetta di togliere i residui rimasti (spazzola di nylon, aria con compressore, ad esempio) come la eventuale polvere rimasta (ruggine, ferro, vecchia finitura). Se vuoi proprio passare un diluente assicurati che sia compatibile con la vecchia finitura presente quindi che non la sciolga.

    Lo smalto è rimasto liquido perché probabilmente è rimasto intrappolato del solvente (ragia, nitro o acqua che sia) tra una mano e l'altra e non è riuscito ad evaporare facendo filmare in modo scorretto il prodotto e quindi microsacche di liquido.

    A seconda del risultato che vuoi ottenere e dal tempo che vuoi dedicarci puoi utilizzare diversi metodi... non volendo scendere a pubblicità, almeno pubblicamente in quanto ospite in questo forum, ti do due dritte... primer tradizionale che comporta un costo di prodotto e TEMPO in più oppure uno dei tanti metodi consigliati dai vecchi per la lavorazione del ferro ;-)


    rispondi citando
  • homecasa24
    Homecasa24 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 15 Luglio 2015, all or 07:55
    Ok grazie,  ho carteggiato sia tramite sverniciatore chimico che meccanicamente, spatola e abrasivi vari. Sono arrivato con lo sverniciatore allalluminio ( probabilmente non zincato). Ho pulito con Diluente e dato 2 mani di convertiruggine.
    Adesso devo passare lo smalto che è anche antiruggine,  non ha bisogno di primer dicono le istruzioni. Tra una mano e l'altra la carteggero' leggermente per far più presa. 
    Carteggio anche prima di passare la prima mano di smalto sul convertiruggine? 
    Grazie!
    rispondi citando
  • techbv
    Techbv Ricerca discussioni per utente Homecasa24
    Mercoledì 15 Luglio 2015, all or 09:50
    ok grazie,  ho carteggiato sia tramite sverniciatore chimico che meccanicamente, spatola e abrasivi vari. Sono arrivato con lo sverniciatore allalluminio ( probabilmente non zincato). Ho pulito con Diluente e dato 2 mani di convertiruggine.
    Adesso devo passare lo smalto che è anche antiruggine,  non ha bisogno di primer dicono le istruzioni. Tra una mano e l'altra la carteggero' leggermente per far più presa. 
    Carteggio anche prima di passare la prima mano di smalto sul convertiruggine? 
    Grazie!
    Aspetta... forse mi sono perso qualcosa... la superficie è di alluminio o di ferro?

    1) Sverniciato chimicamente (controlla se il diluente usato per disattivare è quello indicato nelle istruzioni)
    2) Hai messo 2 mani di convertiruggine... ma ruggine dopo aver sverniciato e carteggiato ne hai ben poca... mi sembra esagerato rischi di fare un film di convertitore che poi potrebbe essere non ancorato causa mancanza della ruggine
    3) se hai uno smalto che è antiruggine perché metti il convertitore?
    4) carteggia tra una mano e l'altra se è scritto nelle istruzioni se no è inutile
    5) fai asciugare bene lo smalto e lavora alla corretta temperatura, quando sei over (oltre la temperatura consigliata) lo smalto tira e rischi una iperevaporazione del solvente e il film dello smalto essica prima di ancorarsi perfettamente
    6) occhio a non lavorare su metallo caldo o esposto al sole a lungo tempo... e neppure su metallo umido o con salsedine (metto i casi comuni)

    Controlla bene
    rispondi citando
  • homecasa24
    Homecasa24 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 15 Luglio 2015, all or 12:09 - ultima modifica: Mercoledì 15 Luglio 2015, all or 18:20
    Il materiale del telaio della porta blindata è: lamiera d’acciaio, verniciata con vernici poliestere per esterno. 

    La prima volta avevo carteggiato per rimuovere la ruggine (diffusa in superficie e poco piu' sotto), ma non ero arrivato all'alluminio nudo, se non nelle parti in cui la ruggine era arrivava piu' in profondità. Dopodichè avevo dato il convertiruggine per bloccare la ricomparsa della ruggine, successivamente lo smalto ( che è anche antiruggine), 2 mani.
    Il diluente che ho usato per la pulizia del telaio è : http://www.bricoman.it/negozio/vernici/diluenti-solventi/acquaragia/diluente-sintetico-gold-fidea-1-lt/10000192/
    . Le specifiche indicano nche lìutilizzo prima di verniciare, come sgrassante-pulitore.


    Ora, dopo la sverniciatura con lo sverniciatore chimico ( che alla prima stesura ha tolto lo smalto e alla seconda, la vernice originale), e alla rifinitura tramite carteggiatura meccanica, abrasivi a mano e trapano, ho dato il convertiruggine come protettivo. Consigliano anche l'applicazione su supporti nuovi, senza ruggine, come protettivo.

    Devo ancora passare lo smalto ( sempre lo stesso con antiruggine integrato ).



    rispondi citando
  • techbv
    Techbv Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 16 Luglio 2015, all or 06:46
    Ti consiglio di controllare l'ancoraggio del convertitore sulla superficie prima dell'applicazione dello smalto.
    rispondi citando
  • homecasa24
    Homecasa24 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 16 Luglio 2015, all or 06:50 - ultima modifica: Giovedì 16 Luglio 2015, all or 06:57
    Lui tiene! un altro consiglio, meglio pitturare dall'alto verso il basso o non c' nessuna regola?
    Faccio il perimetro del telaio o dipingo tutte le varie facce del telaio per poi passare agli altri lati?nel senso dipingo tutte le varie rientranze e superfici per poi passare agli altri lati oppure posso fare tutto il perimetro partendo dall'esterno per poi pitturare le facce rimanenti interne? In tutto sono 5 
    Grazie 
    rispondi citando
  • techbv
    Techbv Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 16 Luglio 2015, all or 07:40
    Di solito come le cancellate e i portoncini... penellate lunghe partendo dall'alto facendo i contorni (cornici) e poi le parti verticali.

    Bene mi fa piacere che tiene il convertitore.
    rispondi citando
  • homecasa24
    Homecasa24 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 16 Luglio 2015, all or 08:35
    Grazie!  
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img enricoruggi
Buongiorno, sono nuovo iscritto, buona giornata a tutti da Enrico Genova. In breve: ho i pavimenti orribili di casa molto vecchia e vorrei verniciare le piastrelle. Il problema...
enricoruggi 13 Giugno 2020 ore 21:48 4
Img fabriodcasa@gmail.com
Buongiorno a tutti, vorrei verniciare delle fioriere in lamiera zincata passando 1 mano di primer per poi procedere con 2 mani di smalto mi sapere indicare una marca buona...
fabriodcasa@gmail.com 14 Maggio 2020 ore 15:40 1
Img francescode riz
Buongiorno, mi sono trasferito da poco in un piccolo appartamento e vorrei fare alcuni lavori per renderlo più accogliente. Uno di questi prevede la riverniciatura della...
francescode riz 20 Aprile 2020 ore 08:03 13
Img maxlugaresi
Ciao a tutti, avrei la necessità di ripristinare il pavimento in cotto esterno ma non so che prodotti utilizzare. Il problema è che in alcuni punti si è...
maxlugaresi 16 Aprile 2020 ore 11:23 2
Img capifede
Ciao a tutti, avrei un problema nella casa dove sto facendo dei lavori e dove mi dovrò trasferire, casa che fino a dicembre è stata abitata. Ho staccato 5...
capifede 15 Marzo 2020 ore 17:20 1
Notizie che trattano Carteggiatura - come preparare il metallo per lo smalto? che potrebbero interessarti


Rinnovare vecchi mobili

Fai da te - Alcuni interventi fai-da-te per rimettere in sesto vecchi mobili.

Smalti ad acqua

Decorazioni - Gli smalti ad acqua presentano numerosi vantaggi: infatti, oltre a non necessitare di solventi e ad essere diluibili in acqua, si stendono facilmente.

Vantaggi nell'uso dello smalto ad acqua per verniciare pareti e legno

Facciate e pareti - Gli smalti ad acqua ideali per tinteggiare gli ambienti di casa in modo facile e veloce senza dover ricorrere a speciali solventi, adatti per interni ed esterni

Riverniciare i termosifoni: tecniche e consigli

Idee fai da te - Per riverniciare i termosifoni con ottimi risultati, basta seguire una semplice procedura e scegliere le tecniche più adatte ed i migliori prodotti sul mercato.

Funzionalità ed estetica dello smalto murale

Pittura e decorazioni - Lo smalto murale si sta diffondendo nel campo della ristrutturazione, poiché un solo prodotto garantisce un rivestimento bello, funzionale e facile da pulire!

Rinnovare il pavimento con un nuovo colore

Pavimenti e rivestimenti - Rinnovare il pavimento di casa cambiando solo il colore è una soluzione possibile grazie all'applicazione di vernici apposite e seguendo alcune regole di base.

Risistemare lo smalto della vasca da bagno fai da te

Vasche e docce - Kit faidate e prodotti specifici sono utili alleati per rinnovare e riparare lo smalto ingiallito, opacizzato e graffiato della vasca da bagno, senza doverla sostituire.

Effetto Corten per porte e infissi

Porte interne - Oggi il Corten viene utilizzato per realizzare serramenti strutturalmente resistenti ed esteticamente ricercati. Efficaci anche le verniciature effetto Corten.

Proteggere il ferro con smalti anticorrosivi

Pittura e decorazioni - Gli smalti ferromicacei anticorrosivi sono adatti a proteggere i manufatti di ferro dai vari agenti atmosferici, dalle radiazioni ultraviolette e dalla ruggine.
REGISTRATI COME UTENTE
318.181 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//