Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Calce causa di allergia respiratoria come irritazione respiratoria


Nicolatenente2
login
01 Dicembre 2018 ore 00:02 12
Ho avuto ottimi consigli nel recente passato da questo ottimo sito.
Per questo invio una nuova domanda:
ho fatto e disfatto casa mia alcune volte, per allergie polmonari.
Non avevo scelta.
Ora dopo un tot di prove ho il forte sospetto che in realtà a fami male non siano i residui chimici delle pitture o rasature ma la calce, sia in pittura che in rasante.
Più è pura e più di provoca dispnea ed irritazione bronchiale.
In effetti è molto caustica, grazie al uso PH >= 12
A voi vorrei chiedere se la mia ipotesi è plausibile, se qualcuno ha già avuto tali problemi, e soprattutto se è possibile che con qualche mese di assestamento (carbonatazione) le polveri e i gas irritanti della calce possano ridursi spontaneamente,
Grazie mille
Nicola
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2018, alle ore 19:37 - ultima modifica: Martedì 11 Dicembre 2018, alle ore 19:59
    Sì effettivamente la calce Ca(OH)2 può irritare la pelle e le vie respiratorie, soprattutto a individui particolarmente sensibili. Un consiglio può essere quello di ventilare molto gli ambienti.

    Comunque sia, il processo di carbonatazione (in cui cioè è l'anidride carbonica a reagire sulla calce), avviene secondo la reazione di neutralizzazione:
    Ca(OH)2(base)+ CO2(acido) = CaCO3(sale) + H2O, determinando un indurimento del legante basico Ca(OH)2 che acquisisce l'anidride carbonica dell'aria e si trasforma in carbonato di calcio solido, liberando l'H2O.

    La carbonatazione è un processo lento, come hai già detto giustamente tu, per cui occorreranno dei mesi affinché si assesti l'impasto sul muro e si indurisca opportunamente, così da non rilasciare più nell'ambiente interno, sostanze irritanti per la cute e le mucose.

    La reazione stessa di carbonatazione riduce la concentrazione di CO2 nell'ambiente, il che è positivo per la salubrità degli interni. Altro vantaggio è che la calce, proprio per il suo pH altamente basico, risulta essere antimuffa e largamente antisettico. Inoltre un muro trattato a calce è notoriamente altamente traspirante, come suol dirsi "respira", riducendo i fastidiosi problemi di condensa.
    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Dicembre 2018, alle ore 16:15
    Grazie davvero

    siete dei veri professionisti
    tre anni fa ho aspettato un anno affinchè la carbonatazione in una camera finisse. Tuttavia mi bruciava lo stesso la gola.

    la VMC la ho installata, in una sola camera

    se non ne vengo fuori ne metto una centrale ad altissimo rendimento

    grazie mille e complimenti
    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 13 Dicembre 2018, alle ore 00:33
    Se volessi dipingere sopra la calce che cos potrei mettere ?

    vorrei un materiale che blocchi l'aggressività respiratoria della calce ma che non perda in traspirazione

    grazie
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 13 Dicembre 2018, alle ore 21:01 - ultima modifica: Giovedì 13 Dicembre 2018, alle ore 21:14
    Ti consiglio delle idropitture naturali a base di oli e resine vegetali, ad esempio estratte da pini e larici, e che siano esenti da calce (visto che ne hai già abbastanza nell'intonaco sottostante!).

    Possono assicurare alta traspirabilità e sicuramente non rilasciano sgradevoli sostanze organiche nell'ambiente indoor.

    Quanto a "bloccare l'aggressività sulle vie respiratorie", causata dalla calce sottostante, l'unica cosa è aspettare che la carbonatazione sia ben definita, cercando di accelerarla con la ventilazione naturale e la VMC, Basti pensare che proprio attraverso la reazione di carbonatazione si espelle acqua....il che è molto importante per la salubrità del muro stesso, oltre che degli individui che abitano gli ambienti!

    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Dicembre 2018, alle ore 23:01
    Grazie

    sarebbe possibile avere qualche marca di provata salubrità ?
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 19 Dicembre 2018, alle ore 18:59 - ultima modifica: Mercoledì 19 Dicembre 2018, alle ore 19:07
    Sono consigliabili le pitture a base di sostanze vegetali del tipo:
    https://www.sunflowerbio.com/catalogo/pitture-murali/
    o anche:
    http://www.lacasaditerrasrl.it/traspirante-m11/

    Un consiglio è quello di leggere sempre attentamente la scheda tecnica, magari il tuo rivenditore di fiducia ti potrà consigliare un'altra marca che ha disponibile.

    Ti consiglierei anche di fare un test, cioè acquistarne un piccolo quantitativo per pitturare magari solo una porzione di muro e valutare se risulta per lo più inodore o comunque non ti dà problemi alle mucose respiratorie o alla cute. 
    Questo perché non è mai da escludere un'eventuale allergia o intolleranza anche alle sostanze vegetali.
    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Febbraio 2019, alle ore 23:40
    Ho prvato il primo con effetti negativi, almeno per me
    peggiore odore delle altre.

    mi hanno segnalato Caparol Sensitive, per soggetti allergici. Traspirante.

    leggo che ci sono pitture depuranti, oltre alle fotocataliche in realtà poco efficaci.

    accettero' ogni vostro suggerimento
    grazie
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Nicolatenente2
    Martedì 19 Febbraio 2019, alle ore 12:13
    ho prvato il primo con effetti negativi, almeno per me
    peggiore odore delle altre.

    mi hanno segnalato Caparol Sensitive, per soggetti allergici. Traspirante.

    leggo che ci sono pitture depuranti, oltre alle fotocataliche in realtà poco efficaci.

    accettero' ogni vostro suggerimento
    grazie
    Ciao,

    il problema è comune un pò a tutti noi, date le tossine che che ci circondano oggigiorno.

    A tal proposito ti consiglio di dare uno sguardo alla seguente lettura, dove ho ritenuto interessante spiegare e citare aziende specializzate nella produzione di pitture risananti:https://www.lavorincasa.it/airlite-una-pittura-che-depura-l-aria/

    :-))
    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Febbraio 2019, alle ore 19:51
    Grazie Jovis

    ora leggo

    forse la semplicità paga....

    un gesso e una traspirante...
    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Febbraio 2019, alle ore 19:52
    Quella che indichi è una fotocatalitica
    forse ora sono superate.
    poi richiedono tante luce e non sempre c'è
    ciao
    rispondi citando
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Luglio 2019, alle ore 19:27
    Ciao
    riprendo la questione
    ho dato calce buona (marca naturale) in soggiorno a dicembre
    ha emesso una montagna di acqua, era sempre altissima l'umidità
    probabilmente il processo di carbonatazione che hai detto tu

    vorrei sapere quanti mesi dovrebbe durare questo processo e poter giudica a bocce ferme se la calce è buona o no per me

    perchè ho visto che la %umdità mi irrita se alta

    grazie mille
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Nicolatenente2
    Giovedì 11 Luglio 2019, alle ore 13:06
    ciao
    riprendo la questione
    ho dato calce buona (marca naturale) in soggiorno a dicembre
    ha emesso una montagna di acqua, era sempre altissima l'umidità
    probabilmente il processo di carbonatazione che hai detto tu

    vorrei sapere quanti mesi dovrebbe durare questo processo e poter giudica a bocce ferme se la calce è buona o no per me

    perchè ho visto che la %umdità mi irrita se alta

    grazie mille
    Ciao,

    io credo che ci vorrà ancora del tempo, perchè il processo di carbonatazione termini, mi dispiace x te che soffri di questa allergia.

    Purtroppo le varianti come l'aria, l'umidità la temperatura sono tante e mai eguali x garantire un risultato in tempi precisi e predeterminati.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lavorincasaaporto
Ciao a tutti.Vi spiego il mio dilemma.Sto ultimando i lavori nella mia nuova casa.Per la finitura della scala ero orientato verso il microcemento: pavimenti in microcemento Mi...
lavorincasaaporto 18 Giugno 2014 ore 11:01 2
Img dany60
Avendo necessità di coibentare dall'interno una stanza vorrei sapere se qualcuno conosce e ha mai usato il rasante della AFON Casa Thermofon, il quale, così come...
dany60 11 Marzo 2014 ore 19:13 23
Img damianomodesti
Salve a tutti. Come da titolo, mi piacerebbe trovare una soluzione (evitando se possibile di rifare completamente il pavimento) per le crepe che si sono formate negli anni...
damianomodesti 01 Aprile 2015 ore 17:18 16
Img matrix82
Salve...sto ristrutturando la mia casa con volte a stella,dopo averle stonacate e grattate per bene,adesso per trattare le fughe mi hanno parlato della biocalce pietra..o è...
matrix82 14 Settembre 2015 ore 18:22 3
Img felis79
Buongiorno,sto cercando di sistemare una casa in pietra che ho ereditato.. vorrei fare i lavori da solo visto che mi piace e che mi costa molto meno.La casa è situata a 700...
felis79 08 Settembre 2014 ore 17:49 1
Notizie che trattano Calce causa di allergia respiratoria come irritazione respiratoria che potrebbero interessarti
Intonachino granello

Intonachino granello

Materiali edili - Soluzioni ecologiche e sostenibili di rasante naturale e di intonachino granello, per rendere salubri e far traspirare i muri di casa, grazie alla calce naturale.
Intonaci premiscelati

Intonaci premiscelati

Ristrutturazione - Gli intonaci premiscelati a base di calce e pozzolana.
Calce e calce idraulica

Calce e calce idraulica

Materiali edili - La calce idraulica è uno dei materiali da costruzione più antichi ed al contempo moderni, disponibili per la realizzazione di opere e lavorazioni in edilizia.

Preparazione di un muro in gesso

Facciate e pareti - La realizzazione delle pareti interne della nostra abitazione può essere finita con l'uso di un intonaco a base di gesso che rende le mura particolarmente lisce.

Velatura protettiva per la calce naturale

Ristrutturazione - Come proteggere nel tempo le facciate trattate a calce dalle aggressioni esterne.

Il rinzaffo

Restauro edile - Il rinzaffo è una fase dell'intonacatura finalizzata alla preparazione delle pareti per la posa in opera dell'intonaco: scopriamone insieme le caratteristiche.

Come difendersi dalle allergie in casa

Pulizia e manutenzione - Se non correttamente progettata e manutenuta, la casa può diventare fonte di allergie per chi vi abita: vediamo quali sono le accortezze per limitare il problema

Biomattoni e malta di canapa

Bioedilizia - I biomattoni realizzati con le fibre di canapa sono tra i materiali più diffusi per costruire edifici ecosostenibili utilizzando i principi della bioedilizia.

Un nuovo prodotto per green building e il restauro: la calce canapa

Isolamento termico - Il biocomposto calce canapa è l'isolante termoacustico ideale in edilizia per ottenere dalla natura il massimo del comfort abitativo e del risparmio energetico.
REGISTRATI COME UTENTE
305.835 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Vimec
  • Kone
  • Internorm
  • Saint-Gobain ISOVER
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI