Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Autocostruzione panneli solari


Mariet
login
28 Marzo 2007 ore 10:23 5
Salve a tutti, mi accingo a costruire casa (nuova abitazione) e vorrei installare dei pannelli solari per produzione acqua calda sanitaria e integrazione impianto di riscaldamento (a pavimento). Ho trovato diversi siti che si occupano di autoproduzione e installazione dei pannelli solari e soprattutto ho verificato che i prezzi sembrano molto convenienti. Purtroppo non è facile comparare i prodotti (spesso non viene specificata la marca ecc..) ma i PREZZI fanno gola! In altri paesi questa pratica è molto diffusa... Io non sono un tecnico ma, secondo i consulenti, potrei fare un corso ed imparare. Prego fornirmi consigli ed esperienze. Grazie in anticipo a tutti
  • gdraghino
    Gdraghino Ricerca discussioni per utente
    Sabato 31 Marzo 2007, alle ore 09:58
    Http://www.scuoladipratichesostenibili. ... olare.html

    Qui fanno corsi per autocostruzione dei pannelli solari. Io l'ho fatto un anno fa e poi ho montato i pannelli. Sono sicuramente più economici di quelli sul mercato (li comprano in austria attraverso un gruppo di acquisto). Il tutto è però sicuramente più "spartano" di un impianto ad es della Rotex con tubi in sottovuoto. Soprattutto se vuoi farlo anche per riscaldamento tieni conto dei problemi che avresti di sovraproduzione in estate con pericolo di andare in ebollizione. La cosa è da valutare.
    rispondi citando
  • mariet
    Mariet Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Aprile 2007, alle ore 17:15
    Ciao gdraghino e grazie per il consiglio, l'estetica mi interessa poco. Spero che gli impianti autoprodotti siano funzionali come quelli classici... Quanto alla sovraproduzione in estate non saprei! Non viene regolato dalla centralina? Vorresti dire che gli autoprodotti sono limitati se integrati con l'impianto di riscaldamento? Sono stato alla fiera di bologna (saie 2) e chiedendo in giro dei prezzi ho capito che non è facile scegliere.... Sono tutti pronti a farti comprare il loro prodotto perché "il migliore".
    rispondi citando
  • tekneri
    Tekneri Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Aprile 2007, alle ore 17:27
    Ciao gdraghino e grazie per il consiglio, l'estetica mi interessa poco. Spero che gli impianti autoprodotti siano funzionali come quelli classici... Quanto alla sovraproduzione in estate non saprei! Non viene regolato dalla centralina? Vorresti dire che gli autoprodotti sono limitati se integrati con l'impianto di riscaldamento? Sono stato alla fiera di bologna (saie 2) e chiedendo in giro dei prezzi ho capito che non è facile scegliere.... Sono tutti pronti a farti comprare il loro prodotto perché "il migliore".

    anche qui puoi trovar risposta ai tuoi dubbi:

    http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=2889289

    i criteri di scelta, orientativi:
    _posizione disponibile per i pannelli
    _numero di utenze e tipo (civile, industriale, alberghiero)
    _impianto di riscaldamento nuovo od esistente
    _se esistente, con che tipo di produzione di acs (rapido o ad accumulo)
    _se da dedicare all'esclusiva produzione di acs oppure anche per integrazione al riscaldamento)
    _se il riscaldamento è ottenuto con gas/gasolio o biomassa/legna
    _tempo da perdere e voglia di sbattersi

    ciao
    rispondi citando
  • gdraghino
    Gdraghino Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Aprile 2007, alle ore 09:56


    In quelli autocostruiti, ma anche in quasi tutti quelli che ti vendono, normalmente c'è un vaso di espansione per questo problema, ma ciò è valido solo per se è dimensionato solo per acqua calda sanitaria. Non credo, ma non ne sono sicuro, che tale vaso di espansione possa regolare la sovraproduzione se il pannello è dimensionato anche per il riscaldamento (quindi alcuni metri qudri in più). La soluzione è quella dei tubi sottovuoto che si svuotano automaticamente se la temperatura raggiunta è troppo alta e/o troppo bassa (usano quindi acqua senza antigelo). Ma non so se sia fattibile in autocostruzione. Infine tutti i sistemi che ti vendono ed anche l'autocostruzione, prevedono il "bollitore" (=serbatoio di accumolo) in cui si scalda l'acqua che poi usi nei sanitari, con vaso di espansione, la Rotex usa un bollitore in cui l'acqua è sempre la stessa (va ogni tanto rabboccata), è scaldata da una seprentina e all'interno del bollitore inserisci una serpentina in cui passa l'acqua sanitaria per riscaldarsi ed eventualmente un'altra serpentina in cui passa l'acqua per il riscaldamento, il tutto senza vasi di espansione. Il sistema è sicuramente più costoso, ma sicuramente più "igienico" perché non c'è rischio che l'acqua ristagni nel bollitore.
    Poi sono scelte.
    rispondi citando
  • mariet
    Mariet Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Aprile 2007, alle ore 12:12
    Non ho ancora le idee chiare.. Sono in attesa di vedere il computo metrico redatto dal termotecnico.... che botta con la spesa! Mi ha comunicato che per l'impianto termosolare spenderei circa 6-800 euro. Il consiglio è quello di utilizzare la caldaia della stessa marca/ditta dell'impianto solare (per comodità dell'assistenza). Se dovessi seguire il consiglio non dovrei autoprodurre l'impianto, certo il risparmio vantato sfumerebbe. E' consigliabile spendere così tanto (vantaggio del 55%)? In quanto tempo recupererei la spesa? Sono certo di una cosa.... il budget iniziale per costruire casa non bastaaaaa!
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
REGISTRATI COME UTENTE
310.797 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE