Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2019-08-01 12:12:22

Detrazioni per accorpamento di due unità immobiliari in una


Buongiorno a tutti,
posso usufruire dei limiti di spesa previsti per i lavori condominiali (136000 eur ad appartamento), e un recupero fiscale dell'85% del totale, per lavori che prevedono di accorpare due appartamenti che compongono un unico fabbricato (accorpamento di una bifamiliare)?
Quindi andando a fine lavori a far decadere l'esistenza del condominio minimo che ci sarebbe inizialmente?
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 26 Luglio 2019, alle ore 18:21 - ultima modifica: Venerdì 26 Luglio 2019, all or 18:31
    Ciao G.angeloni69@gmail.com a che tipo di lavori ti riferisci? come hai indiviruato il tetto di 136.000 e la percentuale dell'85%?

  • g.angeloni69@gmail.com
    G.angeloni69@gmail.com Ricerca discussioni per utente Svevavolo
    Venerdì 26 Luglio 2019, alle ore 18:56
    Ciao G.angeloni69@gmail.com a che tipo di lavori ti riferisci? come hai indiviruato il tetto di 136.000 e la percentuale dell'85%?
    Mi riferisco a lavori di ristrutturazione di due appartamenti che prevedano per entrambi migliorie sismiche ed energetiche sfuttando gli incentivi previsti per Sismabonus Ecobonus (96000 40000=136000 Eur di lavori incentivabili nel caso di interventi condominiali), l'85% fa riferimento al sismabonus che nel caso del condominio fa lievitare la detrazione dall'80 all'85% nel caso di interventi che consentano di aumentare di 2 classi la classe sismica di partenza

  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 29 Luglio 2019, alle ore 18:04
    Non sono un’esperta, ma credo che, per tetti di spesa e percentuali, tu abbia sovrapposto due norme, qui il testo attualmente vigente dei commi 2-quater e 2-quater1 dell’ art. 14, DL 63/2013 sull'ecobonus:
    “2-quater. Per le spese sostenute dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo, la detrazione di cui al comma 1 spetta nella misura del 70 per cento. La medesima detrazione spetta, nella misura del 75 per cento, per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica relativi alle parti comuni di edifici condominiali finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la qualità media di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015, pubblicato nel supplemento ordinario n. 39 alla Gazzetta Ufficiale n. 162 del 15 luglio 2015. Le detrazioni di cui al presente comma sono calcolate su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 40.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.
    2-quater.1. Per le spese relative agli interventi su parti comuni di edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica spetta, in alternativa alle detrazioni previste rispettivamente dal comma 2-quater del presente articolo e dal comma 1-quinquies dell'articolo 16, una detrazione nella misura dell'80 per cento, ove gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio inferiore, o nella misura dell'85 per cento ove gli interventi determinino il passaggio a due classi di rischio inferiori. La predetta detrazione e' ripartita in dieci quote annuali di pari importo e si applica su un ammontare delle spese non superiore a euro 136.000 moltiplicato per il numero delle unita' immobiliari di ciascun edificio.”

    Poi c’è il co.16 dedicato al sisma bonus, ma anche lì non vedo questi dati….

    In ogni caso, non ho trovato risposte chiare alla tua domanda che, se ho ben capito chiede se le detrazioni per i condomini si possano applicare nel caso in cui tramite gli interventi, si passi da condominio minimo a unica abitazione; con riferimento al numero di unità immobiliari, l’Agenzia ha affermato che la valutazione debba farsi sulla base della situazione di partenza (Circ. n. 121/1998), ma non mi sembra che si sia mai occupata di questo caso specifico; puoi proporre direttamente la domanda all’Ufficio tramite interpello.

    Ti mando il link alle Guide AdE su sismabonus e eco bonus

    https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia comunica/Prodotti editoriali/Guide Fiscali/Agenzia informa/AI guide italiano/Sisma bonus le detrazioni per gli interventi antisismici/Guida_Sisma_Bonus.pdf

    https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia comunica/Prodotti editoriali/Guide Fiscali/Agenzia informa/AI guide italiano/Agevolazioni fiscali per risparmio energetico it/Guida_Agevolazioni_Risparmio_Energetico.pdf

  • g.angeloni69@gmail.com
    G.angeloni69@gmail.com Ricerca discussioni per utente Svevavolo
    Giovedì 1 Agosto 2019, alle ore 12:12
    Non sono un’esperta, ma credo che, per tetti di spesa e percentuali, tu abbia sovrapposto due norme, qui il testo attualmente vigente dei commi 2-quater e 2-quater1 dell’ art. 14, DL 63/2013 sull'ecobonus:
    “2-quater. Per le spese sostenute dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo, la detrazione di cui al comma 1 spetta nella misura del 70 per cento. La medesima detrazione spetta, nella misura del 75 per cento, per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica relativi alle parti comuni di edifici condominiali finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la qualità media di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015, pubblicato nel supplemento ordinario n. 39 alla Gazzetta Ufficiale n. 162 del 15 luglio 2015. Le detrazioni di cui al presente comma sono calcolate su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 40.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.
    2-quater.1. Per le spese relative agli interventi su parti comuni di edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica spetta, in alternativa alle detrazioni previste rispettivamente dal comma 2-quater del presente articolo e dal comma 1-quinquies dell'articolo 16, una detrazione nella misura dell'80 per cento, ove gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio inferiore, o nella misura dell'85 per cento ove gli interventi determinino il passaggio a due classi di rischio inferiori. La predetta detrazione e' ripartita in dieci quote annuali di pari importo e si applica su un ammontare delle spese non superiore a euro 136.000 moltiplicato per il numero delle unita' immobiliari di ciascun edificio.”

    Poi c’è il co.16 dedicato al sisma bonus, ma anche lì non vedo questi dati….

    In ogni caso, non ho trovato risposte chiare alla tua domanda che, se ho ben capito chiede se le detrazioni per i condomini si possano applicare nel caso in cui tramite gli interventi, si passi da condominio minimo a unica abitazione; con riferimento al numero di unità immobiliari, l’Agenzia ha affermato che la valutazione debba farsi sulla base della situazione di partenza (Circ. n. 121/1998), ma non mi sembra che si sia mai occupata di questo caso specifico; puoi proporre direttamente la domanda all’Ufficio tramite interpello.

    Ti mando il link alle Guide AdE su sismabonus e eco bonus

    https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia comunica/Prodotti editoriali/Guide Fiscali/Agenzia informa/AI guide italiano/Sisma bonus le detrazioni per gli interventi antisismici/Guida_Sisma_Bonus.pdf

    https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia comunica/Prodotti editoriali/Guide Fiscali/Agenzia informa/AI guide italiano/Agevolazioni fiscali per risparmio energetico it/Guida_Agevolazioni_Risparmio_Energetico.pdf
    OK grazie Svevolo,
    l'intervento sul mio fabbricato dovrà ricadere nel caso a cui fa riferimento il "2-quater.1", per l'eventuale interpello sai se posso procedere personalmente o devo appoggiarmi ad un professionista?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img dolma
Salve a tutti, sono in procinto di acquistare l'immobile adiacente per unirlo al mio, già prima casa. Entro l'estate apriremo la porta necessaria per unire i due immobili...
dolma 03 Marzo 2021 ore 18:54 2
Img elisaglisenti
Siamo interessati ad acquistare casa indipendente su 2 piani accatastata come unico A2 oggetto di fusione nel 2000, il piano terra era abitato e riscaldato, é stata creata...
elisaglisenti 23 Gennaio 2021 ore 17:28 3
Img fabros64
Buongiorno, abito in un condominio con 6 appartamenti, singoli proprietari, senza amministratore. Un tecnico che abbiamo interpellato ci ha detto che è più saggio...
fabros64 29 Ottobre 2020 ore 17:53 1
Img letymass
Buonasera, ho una casa in campagna accatastata A/4 alla quale è attaccata un’altra casa di 4 piani mai ristrutturata sempre di mia proprietà ed accatastata C/2...
letymass 05 Giugno 2020 ore 18:26 3
Img domenicode lucia
Salve. Ho ricevuto in donazione 3 anni fa un appartamento con negozio C/3 adiacente in donazione da mio padre. Ora a distanza di due anni dalla sua scomparsa vorrei unire le due...
domenicode lucia 11 Dicembre 2019 ore 10:25 1
Notizie che trattano Detrazioni per accorpamento di due unità immobiliari in una che potrebbero interessarti


Sì alle agevolazioni prima casa per accorpamento di abitazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile beneficiare delle agevolazioni prima casa per l'acquisto e l'accorpamento di due unità immobiliari? Cosa dice la Cassazione con recente ordinanza.

Fusione di due unità immobiliari: cosa c'è da sapere

Leggi e Normative Tecniche - La fusione di due o più unità immobiliari ha un grande vantaggio: dare maggior spazio alle esigenze della famiglia, conservando i vantaggi destinati alla prima casa.

Bonus ristrutturazioni per il condominio minimo: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possibile per i condomini di un condominio minimo portare in detrazione le spese per lavori di ristrutturazione su parti comuni. Cosa dice l'Agenzia delle Entrate

Condominio minimo: spese urgenti e rimborso

Ripartizione spese - Nel condominio minimo, così come in una normale compagine, le spese urgenti possono essere rimborsate solamente nel rispetto dell'art. 1134 cc.

Il condominio minimo è un condominio a tutti gli effetti

Condominio - Esiste un numero minimo di persone superato il quale si applicano le norme sul condominio? Cosa accade per i condomini minimi, cioè con due soli partecipanti?

Supercondominio

Amministratore di condominio - Il Supercondominio è un'entità che sussiste quando ci sono edifici collegati con parti in comune. Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche, doveri e potenzialità.

Frazionamento e accorpamento sono manutenzione straordinaria

Catasto - Il Decreto Sblocca Italia ha modificato la definizione valida a livello nazionale di manutenzione straordinaria incorporando anche il frazionamento e l'accorpamento.

L'amministratore da chi viene nominato per un piccolo condominio?

Amministratore di condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Idee progettuali per creare un'armonica fusione di due appartamenti

Soluzioni progettuali - Con poche demolizioni nei punti più strategici del muro che separa due unità abitative, si ottiene spesso un unico grande appartamento a misura della famiglia.
REGISTRATI COME UTENTE
328.222 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//