Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2009-04-27 12:08:02

Detrazione del 36% - 24830


Anonymous
login
26 Aprile 2009 ore 18:18 3
Chiedo il Vs aiuto.... sono nuovo del sito !
A dicembre 2001 decido di accedere alla procedura per la detrazione del 36% per i lavori di ristrutturazione dell'immobile donatomi dai miei genitori.
Dati importanti;
- nel 1992 richiesta di concessione edilizia
- 1996 richiesta di estensione concessione edilizia
- marzo 2001 accatastamento immobile
- aprile 2002 ottenuta abitabilità
La scorsa estate (agosto 2008) mi è arrivata richiesta di documentazione realtiva alla dichiarazione dei redditi del 2005 da parte delle agenzie delle entrate.
Documentazione che ho fornito tramite il patronato a cui mi rivolgo da sempre per le dichiarazione dei redditi.
A marzo ho ricevuto richiesta di restituzione di quanto riconosciutomi nella dichiarazione dei redditi del 2005 + sanzione + interessi, totale 4900 euro circa ! Consigliato dal patronato ho pagato per usufruire della riduzione della sanzione dei 2/3.
Adesso mi informa che mi arriverà quanto sopra anche la dichiarazione dei redditi del 2003 + 2004 + 2006, per la dichiarazione del 2007 si può fare ravvedimento entro l'anno.
A questo si aggiunge che il geometra che mi ha seguito è un ultra ottantenne !
Il patronato sostiene che non avevo diritto a queste agevolazioni perché l'immobile era di nuova costruzioni e non avevo l'abitabilità.
Chiedo consiglio e a chi mi posso rivolgere per fare ricorso.
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Domenica 26 Aprile 2009, alle ore 20:52
    Nel forum l'abbiamo spiegato centinaia di volte, la detrazione del 36% per ristrutturazione spetta per gli "immobili esistenti", non per le nuove costruzioni.

    Nel tuo caso se alla data di invio del modulo a Pescara avevi già accatastato l'immobile, avresti buone possibilità di evitare le sanzioni e la restituzione di quanto hai detratto, anche se non eri ancora in possesso dell'abitabilità.

    Controlla attentamente la data dell'accatastamento e confrontala con la data di spedizione della raccomandata a Pescara.

    Non hai però spiegato a quali lavori di ristrutturazione ti stia riferendo, se avevi fatto la Dia (l'estensione della concessione edilizia non era certo valida, oltretutto sicuramente scaduta), se hai inviato il modulo, ecc.

    Qui trovi precisi riferimenti:

    http://www.condomini.altervista.org/Det ... azione.htm

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 26 Aprile 2009, alle ore 22:00
    Ringrazio innanzitutto della sollecita risposta ... non pensavo !
    Confermo accatestamento ottenuto nel marzo del 2001 e la DIA ed invio documentazione a Pescara nel dicembre 2001.
    Nella DIA il mio geometra ha riportato ".... denuncia l'inizio di attività di edilizia per l'esecuzione di: OPERE INTERNE sull'immobile individuato catastalmente ....."
    All'interno al punto 2) TIPO DI INTERVENTO ....
    - L'intervento si qualifica di: OPERE INTERNE
    - Che le opere da eseguersi consistono in:
    + RIFACIMENTO BAGNO
    + RIFACIMENTO PAVIMENTI: SOSTITUZIONE CERAMICA CN PARQUET
    + RIFACIMENTO IMPIANTO ELETTRICO

    A chi mi suggerite di rivolgermi per fare ricorso ?
    Grazie ancora
    Saluti

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2009, alle ore 12:08
    Tramite il patronato a cui hai consegnato la dichiarazione dei redditi con le detrazioni, puoi fare ricorso alla commissione tributaria provinciale.

    Fai però attenzione, ci sono dei lavori e dei materiali che non potevano essere portati in detrazione, es. pavimenti.

    I beni significativi possono oltretutto godere dell'Iva agevolata solo in presenza di determinate condizioni, leggi nel link.

    Nel "solito" link trovi la tabella dell'Agenzia delle Entrate con l'elenco dei lavori ammessi e dell'Iva da applicare.
    Consultala con attenzione prima di un eventuale ricorso:

    http://www.condomini.altervista.org/Det ... azione.htm

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img vale75
Buongiorno chiedo consigli sulla disposizione living...siamo in fase di ristrutturazione zona primo piano l'idea è di creare open space cucina soggiorno,mantenendo una...
vale75 01 Dicembre 2021 ore 18:28 18
Img davidepriori
Buonasera, ho appena finito di trasformare un solaio in una mansarda. Tutto ok se non che in questi giorni con l'arrivo del freddo si sta formando la condensa in basso a una sola...
davidepriori 01 Dicembre 2021 ore 10:13 4
Img ester fasciana
Buonasera,chiedo un parere circa la posa degli infissi. Poichè sto eseguendo lavori 110 Ecobonus per la presenza di diverse teste e intenzioni che non sto qui a raccontarvi...
ester fasciana 01 Dicembre 2021 ore 09:19 2
Img marinajo
Salvela ditta che sta facendo l'isolamento termico della mia unifamiliare mi propone pannelli isolanti EPS (non estruso) spessore 10 cm.Mi pare di capire che questo materiale sia...
marinajo 01 Dicembre 2021 ore 09:15 1
Img liceka5861
Ciao a tutti,Per quanto riguarda l'arredo esistono delle aziende che oltre ad un preventivo gratuito fanno anche un disegno 3D della soluzione proposta? Mi consigliate qualche...
liceka5861 30 Novembre 2021 ore 20:23 2
REGISTRATI COME UTENTE
333.960 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//