Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Rumori insopportabili in condominio - 1924


Annina1970
login
07 Marzo 2005 ore 11:46 64
Mesi fa avevo introdotto l'argomento dell'inquinamento acustico nelle case, infatti vivo in una casa rumorosissima dove si sentono in maniera molto intensa rumori anche minimi, tipo parlare (distintamente cosa dicono), sternutire, tossire e addirittura il rumore di quando uno chiude il ricevitore del telefono soprattutto dal piano di sopra ma anche da quello di sotto! Pur avendo parzialmente insonorizzato una stanza spendendo anche parecchio non ho risolto per niente il mio problema , per disperazione ho così cominciato a cercarmi un nuovo appartamento; vorrei sapere chi ha questo problema come lo ha risolto o come è possibile vivere in una casa del genere soprattutto avendo vicini rumorosi e maleducati come i miei e che neanche l'amministratore riesce a far zittire! Io dopo aver provato a vivere con i tappi nelle orecchie o la musica di sottofondo mi trovo ad essere molto stressata, sono l'unica??

Grazie a tutti quelli che mi risponderanno
  • bj
    Bj Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Marzo 2005, alle ore 15:03
    Anch'io vivo una situazione del genere con una specie di uomo di neandertal al piano di sopra, ho provato a dirgli qualunque cosa, ma ormai ci ho rinunciato. Le insonorizzazioni sono del tutto inutili in quanto i rumori (anche minimi) si propagano attraverso solai e muri. Per insonorizzare completamente bisognerebbe creare una specie di doppio solaio e doppi muri lasciando un vuoto di almeno 5 mm. ciao
    rispondi citando
  • giuppy75m
    Giuppy75m Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Marzo 2005, alle ore 13:53
    Ciao, anche io sono nella medesima condizione. Ho rumori dello scroscio dell'acqua e calpestio di notte che spesso svegliano me e mia moglie. Addirittura aveto trovato il sito www.missionerumore.it che tratta l'argomento. Ora stavo seriamente considerando l'insonorizzazione dopo aver parlato con quelli del piano di sopra senza ottenere risultati.
    sono stupito quando leggo che l'insonorizzazione non serve a niente; a questo punto non so davvero cosa fare.
    Sono davvero scondolato forse l'unica cosa che mi rimane è sbattere alla parete ogni volta che sono svegliato cercando almeno di far capire cosa significa.
    rispondi citando
  • bj
    Bj Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Marzo 2005, alle ore 07:33
    Non serve a niente neanche quello!! fidati ho provato e mi sono sentito anche chiamare maleducato!!! Mi sto informando sui monitoraggi dell'asl sui decibel sviluppati. vi tengo aggiornati!!!
    rispondi citando
  • smuccosa
    Smuccosa Ricerca discussioni per utente
    Domenica 13 Marzo 2005, alle ore 17:57
    Appena ho letto questo messaggio ho deciso di iscrivermi anch'io perchè ho trovato qualcuno che "soffre"come me!!
    Io sono arrivata al punto da appoggiare i miei nella decisione di cambiare casa ed infatti a fine anno ce ne andremo in una casa all'ultimo piano,quindi almeno in parte non sentirò più rumori!
    Dove vivo ora riesco perfino a sentire i rumori di quelli che si trovano due piani sopra di me,sento davvero tutto:dallo stereo alla tosse,dallo scarico del wc alle sedie trascinate..e rischio davvero di impazzire..possibile che non ci sia davvero nulla da fare?Io studio e sono costantamente alla ricerca del silenzio ormai cosa impossibile da ottenere!
    rispondi citando
  • bj
    Bj Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 14 Marzo 2005, alle ore 08:05
    Sto pensando seriamente di fondare un club del silenzio! A giudicare dalle risposte ci sarebbero migliaia di iscritti.
    IO MI CHIEDO: PERCHE' QUELLO DEL PIANO DI SOPRA CHE FA UN RUMORE INFERNALE E' SEMPRE UN CAFONE PRIMITIVO?
    ESISTE UNA RAGIONE SCENTIFICA?
    IL CAFONE COMPRA SEMPRE LE CASE AL PIANO DI SOPRA?
    E un ingiustizia e voglio proporre di appiccicare sulle porte degli inquilini rumorosi uno sticker con uno slogan un pò forte ma secondo me efficace:
    RUMORE = TUMORE. e speriamo che serva.
    rispondi citando
  • annina1970
    Annina1970 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 15 Marzo 2005, alle ore 11:39
    Beh vedo che soprattutto al sud di case costruite malissimo ce ne sono molte !! Nella mia città invece di case costruite in tal maniera ce ne sono per fortuna poche e io sono quella sfigata a cui è capitata una di quelle rumorose! Il peggio è che ho completamente ristrutturato tutto l'appartamento spendendo anche parecchio ed ora mi trovo ad avere un bellissimo appartamento nuovo ma rumorosissimo, concordo con chi dice che si sente molto anche da due piani di sopra! Non sono d'accordo invece sul fatto che tutti quelli che abitano all'ultimo piano sono maleducati infatti quando abitavo con i miei genitori stavo all'ultimo piano (i miei ci stanno tuttora beati loro!!!), ma vi assicuro che noi facevamo feste anche con 20 persone e non si sentiva nulla perchè la casa è stata costruita con materiali isolanti. Purtroppo l'insonorizzazione non è una soluzione in case costruite male come la mia, infatti il rumore scende e sale ovunque e per insonorizzare tutto bisognerebbe spendere una fortuna togliendo piastrelle e pavimenti!!! Quindi meglio cambiare casa ma con quali sacrifici??
    rispondi citando
  • overknee
    Overknee Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 21 Marzo 2005, alle ore 13:12
    COME TI CAPISCO! IO PURTROPPO NON POSSO VENDERE L'APPARTAMENTO PRIMA DEL 2009 PERCUI MI SONO TRASFERITA A CASA DEL MIO FIDANZATO. NON C'E' NIENTE DA FARE, UN PO' E' COLPA DEL FABBRICATO MA MOLTO DIPENDE PROPRIO DALLA MALEDUCAZIONE DEI VICINI CHE NON FANNO ALTRO CHE TIRARE LO SCIACQUONE, FAR CORRERE I BAMBINI, ASCOLTARE MUSICA/TELEVISIONE A VOLUMI IMPOSSIBILI A QUALSIASI ORARIO. LI DENUNCI.
    rispondi citando
  • fenix605
    Fenix605 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 21 Marzo 2005, alle ore 17:05
    COME TI CAPISCO! IO PURTROPPO NON POSSO VENDERE L'APPARTAMENTO PRIMA DEL 2009 PERCUI MI SONO TRASFERITA A CASA DEL MIO FIDANZATO. NON C'E' NIENTE DA FARE, UN PO' E' COLPA DEL FABBRICATO MA MOLTO DIPENDE PROPRIO DALLA MALEDUCAZIONE DEI VICINI CHE NON FANNO ALTRO CHE TIRARE LO SCIACQUONE, FAR CORRERE I BAMBINI, ASCOLTARE MUSICA/TELEVISIONE A VOLUMI IMPOSSIBILI A QUALSIASI ORARIO. LI DENUNCI.

    La maleducazione sembra imperare nei nostri condomini , però non facciamo di tutta l'erba un fascio , tirare lo sciacquone lo si fà quando è necessario e non penso che il correre dei bimbi non dia fastidio anche ai propri genitori, nelle case bisogna viverci pure, molto spesso bisogna avere anche un pò di comprensione e notare il nostro di rumore.
    rispondi citando
  • annina1970
    Annina1970 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 23 Marzo 2005, alle ore 08:59
    Sono d'accordo con Overknee ma fino ad un certo punto nel senso che certo in un appartamento non bisogna tenere il volume di tv o stereo elevati nè permettere ai bimbi di usare pattini o di correre, ma in casa mia persino il parlare disturba i vicini e questo non mi sembra normale, quando sopra parlano (e non urlano) anche solo 3 persone io sento metà della conversazione , non parliamo poi del rumore che mi procura la signora del piano sopra usando l'aspirapolvere o la lavatrice, ma...io dico in casa uno deve pur viverci oppure deve comportarsi come un ladro per non fare rumore??Ho ragione o no??

    Saluti
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 22 Aprile 2005, alle ore 11:34
    Ciao a tutti, mi sono registrato solo per questo argomento. Mi ha davvero stupito il numero di persone che soffre del mio stesso problema. Tenendo poi conto della percentuale di persone che scrive su un forum, in italia siamo davvero tantissimi. Io ho lo stesso problema da 2 anni, di sopra si sente tutto, i bambini corrono, hanno il triciclo, le macchinette, le palline di gomma. Poi la mamma si mette i tacchi un'ora prima di uscire... Inizialmente c'ho provato a parlarci ma ormai siamo alla guerra. Ogni qualvolta mi svegliano alle 7 di mattina, sabato e domenica inclusi, programmo una radio che si accenda automaticamente alle 6 di mattina del giorno successivo. Chiaramente lo posso fare solo perchè siamo in 2 appartamenti. Sti stro... di sopra son proprietari mentre io sono in affitto, pensate che mi hanno invitato ad andarmene. Difatti sto cercando un nuovo appartamento, ma giuro che gli farò fare un esaurimento a questi primitivi. Cmq io sono di Vicenza e questa è già la seconda esperienza, prima vivevo in un condiminio di molti appartamenti ed era quasi peggio, la vicina bestemmiava urlando contro il figlio (di 5 anni che una volta me lo sono ritrovato davanti alla porta, forse chiedeva asilo?) e io urlavo altrettanto perchè la smettesse.

    La cosa che + mi dispiace è che nessuno in questa discussione abbia dato una soluzione. Ovvero un modo per obbligare questi maleducati a comportarsi come si deve.

    Ieri comunque ho sentito di un caso in cui uno come noi ha ottenuto un rimborso di 20.000 euro in seguito ad una causa. Non so se sia vero, però significa che l'unica strada, anche in questo caso, è finire in tribunale. Credo che pochi o nessuno di noi sia disposto o abbia la possibilità di andare in tribunale, perdendo giornate di lavoro, e rischiando soprattutto di perdere la causa e doversi pagare l'avvocato.

    Sinceramente, sono senza parole.
    rispondi citando
  • skarbo
    Skarbo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 26 Aprile 2005, alle ore 16:55

    bene, mi fa piacere essere in buona compagnia...
    racconto brevemente la mia storia, e, vi prego, tenete a portata di mano fazzolettini di carta per le lacrime...
    1) arrivo nel mio appartamento nel marzo del 2003; già dalla prima visita, la vicina scampanella al citofono nascondendosi subito dopo, il tutto perchè alle 22,30 due bambini correvano nel corridoio... per 5 minuti di orologio...
    2) lavori di ristrutturazione: litigi con gli operai dell'impresa
    3) primo giorno del trasloco, lavatrice, stendo panni... vengo apostrofata con epiteti del tipo: zozzona, lei mi sporca la mia roba, mi ripaga tutto... - immaginate il mio sconcerto...
    4)
    5)
    6)
    etc etc
    trovo il vecchio proprietario, che mi confessa di essersene andato a causa della vicina che gli rendeva la vita impossibile...
    ora la signora tiene il televisore a tutto volume alle 2 di notte, se mi cade un cucchiaio sbatte furiosamente sul soffitto con un bastone (ah, già, dimenticavo, abita sotto di me), subisco aggressioni verbali ad ogni assemblea condominiale...
    alla fine, dopo un'assemblea di insulti e di "lei è una maleducata" che mi urlava puntandomi il dito contro, gli ho risposto e lei...
    ... MI HA QUERELATO....
    ... ha avuto il coraggio porco di querelarmi dopo che per due anni la ho sopportata....
    MORALE: a tutti quelli che dicono "sopporta, fai finta di niente, l'indifferenza paga" dico che, se ai prepotenti si mettono subito dei paletti, forse è meglio...
    rispondi citando
  • grace27
    Grace27 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Maggio 2005, alle ore 14:54
    CIAO A TUTTI!ANCH'IO HO E PURTROPPO CONTINUO AD AVERE ESPERIENZE TREMENDE DI VICINATO!NEL 2003 ASSIEME AL MIO COMPAGNO AVEVAMO ACQUISTATO UN APPARTAMENTINO FUORI VICENZA,BELLO,IMMERSO NEL VERDE...MA CIRCONDATO DA FOLLI!LA SIGNORA DEL PIANO DI SOPRA NON ERA MINIMAMENTE AUTOSUFFICIENTE,LAVATRICE ALLE 3DI NOTTE,USO DI ZOCCOLI DI LEGNO E GAS APERTO CON RISCHIO DI SALTAR IN ARIA TUTTI!DI SOTTO FAMIGLIA NAPOLETANA DI 5 PERSONE,UNO PIU' CASINISTA DELL'ALTRO,MORALE:MI E' VENUTA UNA FORMA DI DERMATITE AL CAVO AURICOLARE PER IL CONTINUO USO DI TAPPI!ALLA FINE ABBIAMO VENDUTO TUTTO E CI STIAMO TIRANDO SU LE MANICHE!SON TORNATA A STARE DAI MIEI,E DA QUALCHE MESE E' VENUTA A STARMI PORTA CON PORTA UNA RAGAZZA MADRE CON FIGLIOLETTO E CUCCIOLO DI CANE,CHE SISTEMATICAMENTE LASCIANO CHIUSO IN CASA DALLE 8 DEL MATTINO ALLE 11 DI SERA,WEEK END COMPRESI!IL CANE OVVIAMENTE ABBAIA E ULULA PER MOLTE ORE AL GIORNO!HA RICEVUTO LAMENTELE DAI VICINI,MA DICE CHE DARLO VIA FAREBBE SOFFRIRE IL FIGLIOLETTO,CHE SENZA IL REGALINO DI COMPLEANNO(IL CANE APPUNTO) NON SA STARE!MI STO' RIVOLGENDO ALL'ENPA PER L'ABBANDONO IN CASA DI CUCCIOLO!
    LA GENTE E' COMPLETAMENTE FUORI DI TESTA!ANCH'IO MI ROVINO LE ORECCHIE CON TAPPI E MUSICHETTE ZEN DI SOTTOFONDO...MA NON E' CHE SERVA A MOLTO!CERCO DI DARE IL GIUSTO PESO ALLE COSE!E FREGARMENE,LO SO CHE NON E' FACILE,MA SAPERE GRAZIE A QUESTI SITI,CHE C'E' ALTRA GENTE CHE PATISCE COME ME ,GIA' MI AIUTA DI PIU' A TIRARE AVANTI!
    DOBBIAMO CERCARE DI RIMANERE UNITI,MAGARI CONTINUANDO A SCAMBIARCI OPININONI ED APPOGGIO COME ORA! PURTROPPO PER ADESSO E' L'UNICO MODO! SE VOLETE CONTATTARMI,O AVETE AVUTO ESPERIENZE SIMILI,QUESTA E' LA MIA E-MAIL:martattoo2000@yahoo.it
    BUON SILENZIO A TUTTI!
    rispondi citando
  • morgan70
    Morgan70 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Giugno 2005, alle ore 11:51
    Un cordiale saluto a tutti....purtroppo, anch'io e mia moglie facciamo parte di questo FORUM e nn mi sento particolarmente fortunato, visto il "fastidio" che mi viene recato da persone ISTRUITE e SACCENTI che abitano SOPRA di me! ...e ho potuto constatare che purtroppo, nn sempre,.. istruzione e saccenza... vanno a pari passo con CORDIALITA' ed EDUCAZIONE!..beh!...quello che posso dire secondo la mia esperienza, è continuare a comportarsi da persone CIVILI, visto che passare dalla parte del torto in queste occasioni è FACILISSIMO... ingannati e fregati da SUBDOLI trabocchetti (vedi cucchiai...che sistematicamente cadono a intrvalli di pochi minuti...strisciamenti di seggiole, tavoli, mobili, ...tutti NATURALMENTE MUNITI di appositi GOMMINI ..figuriamoci...nessuno l'ho fa apposta!!!). Condivido il pensiero negativo che nn esita una legge che tuteli in questo caso il condomino del PIANO di SOTTO, visto il n° maggiore nel forum di persone che SUBISCONO disturbi "dall'alto", nn me ne vogliano quelli degli ultimi piani, ma vi posso assicurare che un conto sentire un RUMORE laterale, o inferiore...un conto è SENTIRSELO anche in +SULLA TESTA!!!! e forse è QUESTO che NN VIENE CAPITO!!!! Cmque spero che qualche GIURISTA o AVVOCATO online sul foro possa DARCI delucidazioni sulla questione. Grazie e VIVA l'EDUZIONE il RISPETTO e la CIVILTA'...che purtroppo al giorno d'oggi sono assai difficili da TROVARE....OVUNQUE!!!! Bye
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Giugno 2005, alle ore 17:35
    Eviterò la citazione" I peggiori animali sono i condomini ..." (non tutti, per fortuna!) e tenterò una generica indicazione sommaria:

    il rumore tra i diversi appartamenti potrebbe essere ridotto, mai eliminato, con opportuni accorgimenti in fase di costruzione;

    data la situazione dei partecipanti di questo post, con le case già costruite malamente, cosa si può fare?

    risposta: poco, anzi pochissimo in molti casi!

    soluzioni in grado di abbattere di qualche decibel (che è tantissimo) il rumore proveniente da altri appartamenti, ne esistono, ma non sempre sono attuabili per svariati motivi: in primis la riduzione dell'altezza e della superficie, dato che si devono applicare pannelli al soffitto ed ai muri e, quasi sempre, le regole urbanistiche e di igiene lo vietano.

    superato l'ostacolo di cui sopra, e non intendo entrare nel merito se in maniera lecita o meno, è necessario per non sprecare denaro e rimanere assolutamente insoddisfatti, l'intervento di un tecnico esperto, che analizzi la situazione e proponga le soluzioni più opportune, che segua l'esecuzione dei lavori e controlli la corretta messa in opera dei materiali, perché l'improvvisazione e l'approssimazione, in questo caso potrebbero compromettere il buon risultato finale.

    Conclusione: vietatissimo il fai da te, se non dopo accuratissime istruzioni della persona competente e vietatissimo lasciare anche il minimo buco o spiraglio, ma necessario eseguire un rivestimento stagno.

    vi sono poi una serie di oggetti intrattabili senza notevoli ed onerose opere: i pavimenti, i telai di porte e finestre, gli stessi serramenti, ecc.

    Chi volesse tentare questa strada, almeno per la parte informativa, vorrebbe essere tanto gentile da tenerci informati dei suoi risultati? Grazie.
    rispondi citando
  • morgan70
    Morgan70 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Giugno 2005, alle ore 09:55
    Http://www.progettosilenzio.it/htmpages/ultime_notizie/11042002_rumore_condomini.htm

    Ecco forse un indirizzo apparentemente utile.

    Cito qualche frase:>

    """"Sul ring del condominio i vicini sono sempre più spesso in lotta per il rumore.
    Specialmente quando si tratta di edifici di recente costruzione, certo elevati con tutti i crismi del rispetto della normativa edilizia vigente, ma dove può accadere che, se si lascia cadere un cucchiaio sul pavimento, al piano di sotto sembra una galoppata di elefanti. La sentenza 4963/2001, commentata in questa pagina, sancisce però un principio importantissimo: se nel regolamento contrattuale di condominio è scritto che non si deve turbare la quiete, allora non bisogna fare riferimento alla legge del 1995 o alla normale tollerabilità (articolo 844 del Codice civile) ma proprio al rispetto della quiete. Insomma, niente rumori e basta...."""


    C'è ancora parecchio da lavorarci.....Bye
    rispondi citando
  • morgan70
    Morgan70 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Giugno 2005, alle ore 09:59
    Http://www.ambientediritto.it/dottrina/Dottrina%202004/Inquinamento_acustico.htm

    Giuridicalmente più corretto!! Bye
    rispondi citando
  • morgan70
    Morgan70 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Giugno 2005, alle ore 10:07
    Http://www.arpalombardia.it/new/%20live/urp/normative/Inq_Acustico.pdf

    In formato PDF stampabile! Bye
    rispondi citando
  • morgan70
    Morgan70 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Giugno 2005, alle ore 10:11
    Http://www.arpalombardia.it/new/live/urp/normative/Inq_Acustico.pdf

    Scusate.....link corretto!! Bye
    rispondi citando
  • jined
    Jined Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Luglio 2005, alle ore 09:40
    Fa piacere che ci siano altre persone (e cosi' tante) con cui condividere il proprio problema, allo stesso tempo pero' rattrista sapere che non ci sia una legislazione efficace che tuteli chi ha il sacrosanto diritto di starsene tranquillo in santa pace...

    Se posso permettermi di mettere la mia esperienza relativa in questo thread, vorrei dare dei consigli per evitare alle persone di incappare nei miei stessi guai:

    1) Evitate controsoffitti e sistemi di isolamento acustico fatti alla meno peggio, purtroppo il rumore si perpetua lungo i muri e le travi, e se il palazzo non e' stato "pensato" per un parziale isolamento del rumore, non c'e' niente da fare

    2) Ho letto che piu' di una persona ha avuto problemi con i tappi antirumore, io ho risolto utilizzando dei tappi antirumore professionali, sono acquistabili nei centri di antinfortunistica, sono fatti di quel materiale di spugna che tiene "memoria", ovvero si fanno diventare piccolissimi, si infilano nell'orecchio e poi lentamente si sente la spugna che si espande, isolando almeno 30 db di rumore. Con i tappi commerciali ho avuto guai, ma con questi vado avanti da quasi tre anni senza problemi.. meglio sostituirli ogni tanto o almeno pulirli per evitare infezioni

    Per il resto...combattete la battaglia come faccio io e fatevi valere, abbandonare la propria casa e cosi' cedere al ricatto di un vicino disturbatore e' una forma di violenza che non va assolutamente accettata... armatevi di pazienza e diventate voi stessi "disturbatori", rompetegli l'anima 500 volte al giorno, ripagatelo con la stessa moneta, la legge, e questo lo abbiamo imparato sulle nostre ossa, non tutela chi viene disturbato 500 volte al giorno quindi dateci sotto, ma d'altro canto, la legge tutelera' voi e i vostri diritti se verrete toccati solo con un dito in presenza di un testimone ed e' la volta che risolverete i vostri problemi... questo purtroppo, e' l'unico sistema che mi ha dato qualche risultato, polizia, vigili urbani e avvocati sono stati solo uno spreco di tempo.

    Un saluto a tutti,

    Jined
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Luglio 2005, alle ore 11:40
    IO PURTROPPO SONO CON I NERVI A PEZZI. HO I VICINI DEL PIANO DI SOPRA CHE CAMMINANO CON GLI ZOCCOLI TUTTO IL GIORNO E IL BAMBINO CORRE E SI ROTOLA FINO A TARDA NOTTE.LE HO TENTATE TUTTE. LETTERE AI CONDOMINI E ALL'AMMINISTRATORE MA NIENTE DI NIENTE.CAMBIARE CASA E' UNA FOLLIA CON I PREZZI CHE CI SONO.SE QUALCUNO PUO' AIUTARMI QUESTO E' IL MIO INDIRIZZO MAIL "ETIENNE1969@LIBERO.IT". ASSOCIAMOCI PER TROVARE SOLUZIONI PERCHE LA VITA E' UNA E NON SI PUO SOFFRIRE COSI.
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Luglio 2005, alle ore 21:13
    Vi racconto ciò che è successo ad una mia amica, forse potrà esservi di aiuto:
    un giorno appunto una mia amica organizza una festa per sua figlia in casa sua. La figlia, ovviamente, essendo una ragazza di 17 anni le piace molto la musica così ballano oltre la mezzanotte. Pur essendo la festa un evento sporadico, una vicina di casa chiama i Carabinieri senza aver preavvisato la sua vicina. Poco dopo si presentano i Carabinieri che oltre a spegnere gli animi gli rifila una multa per schiamazzi.
    Tutto questo a Gorizia, (mi sembra territorio italiano?).
    Allora se funziona a Gorizia perchè non dovrebbe funzionare in tutta Italia?
    Provate quindi a fare uno squillo ai Carabinieri ogni tanto.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Luglio 2005, alle ore 09:18
    IL PROBLEMA E' CHE NON PUOI CHIAMARE I CARABINIERI PERCHE' UN BAMBINO SI ROTOLA SUL PAVIMENTO FINO A MEZZANOTTE O PERCHE' UNA PERSONA GIRA CON GLI ZOCCOLI DI LEGNO LA MATTINA ALLE 6.
    POI LA FESTA E' UN CASO SPORADICO. QUESTO E' UNO STILE DI VITA. TI RINGRAZIO COMUNQUE PER IL CONSIGLIO. CIAO STEFANO
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Luglio 2005, alle ore 22:13
    Giustissimo, me l'aspettavo questa risposta.
    Quindi, ricapitolando:
    i Carabinieri non li possiamo chiamare, l'avviso verbale non è servito a nulla, le lamentele all'amministratore lo stesso,
    cosa più si può fare?
    Alla fine o rivesti il soffitto di pannelli fonoassorbenti, o ingaggi un killer professionista.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Luglio 2005, alle ore 20:50
    Ragazzi qui non si può scherzare. sono le 21.50 e c'è mia moglie in piedi sul tavolo che picchia con la scopa sul soffitto perchè di sopra sembra ci sia una partita di footbal americano. Io sono qui che tremo dalla rabbia. Bisogna trovare una soluzione
    rispondi citando
  • borto
    Borto Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 15 Luglio 2005, alle ore 16:38
    Sono nuovo purtroppo solo come iscrizione!
    per quanto riguarda il rumore sono un veterano con i nervi a pezzi altro che tolleranza
    definire casa mia rumorosa e' u eufemismo, urla.salti,corse, stereo a manetta.alle mie rimostranze gli inquilini del piano di sopra hanno risposto:perche'non avete figli!!!
    ma bravi i ns giudici,loro vorrebbero far credere che chi non ha figli non ha pazienza.li ho invitati per 15 gg a casa mia cosi giusto per verificare che non sono balle, risposta degli scimpanze':non siamo matti!!
    i figli(!) incominciano alle 6 di mattina a rompere e cosi via andare fino alle 22 quando non sono in forma,sciaquone ogni 10 sec nei due bagni(di notte ovviamente se non che fastidio danno),televisione e stereo sempre ovviamente a palla,sedie sbattute con violenza, portoncino blindato chiuso con violenza tanto che gli si staccano i quadri dai muri......
    se pero la signora fa il turno di notte non si sente una mosca,se stai facendo dei lavori ( è successo piu' di una volta) ti invitano a smettere perche' lei deve dormire ovvio!!
    da quando ho chiesto l'intervento dell' amministratore il rumore e' aumentato.una sera avevo gente a casa e mi chiedevano cosa stesse succedendo mi dicevano che non era possibile nonostante io glie ne avessi parlato del problema cosi per sfogarmi.
    senza contare lanci di ogni e sottolineo ogni tipo di oggetto nel mio giardino che poi la signora rivuole ovviamente indietro( mancano solo gli assorbenti poi siamo a posto)
    dulcis in fundo li sento anche quando fanno sesso,ma a giudicare dalla durata lui deve essere una schiappa...........

    PAZIENZA ?TOLLERANZA? MA ANDATE A SCOPARE IL MARE
    rispondi citando
  • jined
    Jined Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Luglio 2005, alle ore 22:45
    Dopo la supervisione di un professionista, mi ha illustrato l'unica possibile soluzione pratica a questo tipo di problema.

    Identificare quella che in casa e' la vostra "stanza del silenzio" cioe' il posto dove volete andare per studiare, riposarvi, concentrarvi o quant'altro e farci installare un bel controsoffitto cosi' strutturato:

    piombatura a parete, montanti isolati, e doppio materassino in lana di roccia.

    Tenete comunque in considerazione che il rubore riverbera anche lungo le pareti, quindi, un'isolamento del 100% e' impossibile, ma un buon 50/70% rende comunque la cosa accettabile e l'abbattimento sonoro davvero significativo, specie se la qualita' dei materiali e' buona.

    E' un lavoro che per esser fatto a dovere costa un'occhio, ma e' l'unica possibile soluzione ed alternativa al cambiar casa, altrimenti dovete rompere i coglioni ai disturbatori continuamente fino ad esaurirli proprio come fanno loro...


    Jined
    rispondi citando
  • rob65
    Rob65 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Luglio 2005, alle ore 08:53
    Salve...sono purtroppo sono un inquilino rumoroso...
    Abito in una casa in campagna composta da 2 appartamenti e ovviamente abito al piano superiore. Ho una figlia d 3 anni con l'argento vivo adosso. Ogni tanto capita che sia rumorosa anche se cerco di limitarla in tutti modi.
    Proprio ieri sera, alle 21,30, si e' messa a saltare sul pavimento e nonostante io cercassi di fermarla ha continuato per per circa 10 minuti. Gli inquilino di sotto, in particolare la moglie, sono andati su tutte le furie, addirittura con crisi isterica. Ho guardato le regole condominiali e ho visto che di norma il silenzio parte dalle 22. e comunque non esiste una legislazione chiara sulla materia.
    Sinceramente capisco il disagio ma la reazione mi e' sembrata alquanto eccessiva. Ma chi ha dei figli cosa deve fare per farli stare calmi, legarli!!!
    Come risolvere il problema?

    Grazie
    rispondi citando
  • jined
    Jined Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Luglio 2005, alle ore 08:57
    Non occorre legarli, e' sufficiente educarli.



    Jined
    rispondi citando
  • rob65
    Rob65 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Luglio 2005, alle ore 09:14
    Concordo pienamente, pero' secondo me, puo' succedere che si faccia del rumore. Io intendo che mia figlia, non si mette a saltare tutte le sere, oppure mi e' capitato che gli sia presa una crisi di pianto alle 23 e nonostante i nostri sforzi per calmarla, gli e' durata 10 minuti e sono convinto che abbia dato fastidio.
    A mio parere occorre avere piu' dialogo con le persone invece di scannarsi a vicenda. Io ho provato a parlare da persone civili con la signora del piano di sotto, ma non c'e' verso di ragionare.
    Comunque ho scritto qui proprio per avere dei consigli su come comportarmi in futuro per evitare spiacevoli scenate.

    Grazie
    rispondi citando
  • jined
    Jined Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Luglio 2005, alle ore 10:29
    Evidentemente avete un raggiunto un tale livello di astio che ormai aprire un dialogo e' impossibile, se la cosa fosse stata fatta preventivamente negli anni...avreste potuto mettervi daccordo su modalita' e/o orari in cui un vicino ha rispettivamente bisogno di spazio vitale, sia per attivita rumorose che per il silenzio.

    La possibile soluzione per evitare che una qualsiasi situazione possa degenerare in tragedia (e non va considerata una possibilita' "remota" ma molto tangibile, basta leggere i giornali...) e' applicare soluzioni fisiche.

    Nel suo caso specifico, un lavoro di isolamento acustico nella stanza di sua figlia, con l'applicazione di uno strato di pannelli anticalpestio rivestiti di una sovrapavimentazione. Un lavoro di circa 1500 euro per una superficie di 20mq circa.

    ..a seguito un bigliettino ai vostri vicini specificando che avete effettuato lavori di insonorizzazione acustica nella stanza di vostra figlia, un gesto che sicuramente mostrera' un azione di buona volonta' ed aprira' una nuova porta al dialogo e al sorriso.

    Jined
    rispondi citando
  • stefanostefano
    Stefanostefano Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Gennaio 2006, alle ore 17:16
    Buongiorno a tutti,
    pure io sto vivendo la stessa situazione. un anno e mezzo fa gli inquilini del piano di sopra hanno venduto ed ora mi ritrovo con una donna e due figli maleducatissimi, non hanno nessun rispetto degli orari, arrivano a casa da scuola alle 13.00 e sembra che venga giù il pavimento. La madre è peggio di loro, urla , bestemmia, chiema i figli in modi che non mi è possibile riportare in un forum..io esco alle 7 del mattino per andare al lavoro, e rientro alle 7 di sera e invece di rilassarmi a casa devo sopportare tutto ciò. la casa è dei miei genitori che dopo anni e anni sono riusciti a comprarsi e nella quale viviamo insieme e non mi passa proprio dall'anticalera del cervello di andarmene per colpa di altri...
    Il fatto è che sto perdendo la pazienza e non so a cosa potrò andare incontro se va avanti così....

    Ste
    rispondi citando
  • fulvio1
    Fulvio1 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Gennaio 2006, alle ore 19:00
    Salve a tutti.. Sono un nuovo iscritto e anch'io ho piu o meno gli stessi problemi che avete voi. Mi disturbano in particolare i rumori nelle ore notturne piu che di giorno. Volevo fare una domanda: ma qualcuno è riuscito a risolvere il problema, magari insonorizzando ( lo sò che costa...) perchè è una soluzione che, se funzionasse, mi alletterebbe parecchio.
    Grazie

    Fulvio
    rispondi citando
  • ciaci_78
    Ciaci_78 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2006, alle ore 15:19
    Salve a tutti,

    da qualche giorno ho aperto un nuovo argomento "Cane che abbaia - amministratore", ma volevo chiedere un consiglio sul mio nuovo appartamento.
    Al momento vivo ancora con in miei genitori dove ho una situazione complicata con i vicini, oltre a ciò che ho raccontato nel nuovo argomento ho anche dei problemi con altri vicini prorio perchè l'appartamento non è nuovo ed è centrale... comunque io fra qualche mese me ne andrò ma visto ciò che stò subendo ho tanta paura che ci siano problemi anche nella mia nuova casa, perchè la casa è in construzione (verrà pronta fra circa un mese) ma durante i lavori ho notato che il vicino ha fatto creare la cucina al confine della cameretta.
    Quando ho acquistato ho proprio cercato un appartamento che fosse angolare così da non avere più problemi, e il disegno prevedeva che le due camerette (mia e del vicino) fossero confinanti ma questi signori non hanno figli quindi al posto di avere la cucina a vista hanno pensato di farla proprio sulla parete confinante al mio appartamento.
    Questo problem io l'ho esposto al costruttore ma mi è stato risposto che i muri sono stati sonorizzati non sono più quelli di una volta, hanno del materiale tra i mattoni col rosa, e che non poteva vietare ai signori di non fargli fare lì la cucina... praticamente problemi miei! (come al solito!
    Sò benissimo che una volta consegnato l'appartamento il costruttore se ne lava le mani e che ha intascato soldi per fare quei lavori di extracapitolato, ma vi chiedo se esiste una legge o un regolamento che può tutelarmi dal fatto che quando ho comprato la piantina non era così...
    O altri consigli!
    Grazie ancora
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2006, alle ore 15:25
    Consiglio di leggere im mio intervento qui:

    viewtopic.php?t=4432&start=15

    e qui:

    http://www.condomini.altervista.org/Rumori.htm

    Per informazioni generali e sicure:

    http://www.condomini.altervista.org

    Saluti
    rispondi citando
  • ciaci_78
    Ciaci_78 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2006, alle ore 15:39
    Salve,

    sul sito http://www.condomini.altervista.org/ non riesco a capire dove sono le norme che potrebbero aiutarmi per la cucina confinante con la cameretta, sà indicarmi per cortesia sotto che voce posso trovarle.

    Grazie

    Ancora!
    rispondi citando
  • lis67
    Lis67 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 20 Gennaio 2006, alle ore 13:31
    Ciao a tutti!
    E' proprio il caso di dire che, parlando di questo argomento, non esiste 'mal comune, mezzo gaudio', ma un po' di conforto sicuramente!
    Io, comunque, incredibile ma vero, sono vittima dell'inquilina del piano di sotto! C'è anche da dire che la signorina vive in 4 metri x 3, ad altezza 2,10, con finestrella da garage e bagno chimico, ex deposito reti e materassi, trasformato in 'appartamento' che il Comune si appresterebbe a condonare...... In ogni caso mi sta rendendo la vita un inferno: canta, anche in gruppo, in orari variabili, ma con appunatmento fisso il giovedì sera: dalle 20.30 alle 22.30. E questo, nonostante due diffide scritte dell'Amministratore! Che faccio? L'ammazzo?!
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 22 Gennaio 2006, alle ore 12:04
    Salve a tutti!!! Credevo di avere dei vicini nell'appartamento sotto al mio che se li avessi cercati tutti con il lanternino non li avrei trovati ,ma vedo che c'è di peggio!!Allora mi consolo delle due vecchine vocianti 22 ore al giorno su 24 e del'adolescente che intona "ragazza di periferiaaaaaaa" piu' volte al giorno,specie nei festivi. Temo ,pero',con terrore l'avvento di Maria de Filippi alle 21.....chi mi salverà? Comunque,mi permetto di consigliare che non è maleducato intervenire quando i vicini disturbano,alla fine si scocceranno anche loro!!!! Io ho fatto così e per ora abbassano il volume della televisone alle 23 anche se ho detto addio ai riposini pomeridiani nel mio lettuccio,mi accontento del divano e le ossa ne risentono....però m'in.... di meno!!!
    rispondi citando
  • lis67
    Lis67 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 22 Gennaio 2006, alle ore 13:08
    Magari! La signorina, alle mie timide ed educate proteste, ha sempre risposto con vere e proprie aggressioni verbali e, praticamente, minace di fare da così a peggio... La cosa non mi preoccuperebbe più di tanto se non fosse per la mia bambina di pochi mesi, della quale la signorina se ne frega altamente!
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 22 Gennaio 2006, alle ore 17:00
    Magari! La signorina, alle mie timide ed educate proteste, ha sempre risposto con vere e proprie aggressioni verbali e, praticamente, minace di fare da così a peggio... La cosa non mi preoccuperebbe più di tanto se non fosse per la mia bambina di pochi mesi, della quale la signorina se ne frega altamente


    Io non me ne intendo ma 12 mq mi sembrano un po' pochi per un "appartamento".Che sia Puffetta??? Comunque informati meglio,forse il possibile condono riguarda un' unità abitativa,ma con finalità commerciale...ed allora se non ha di meglio ci stia pure,ma educatamente e con toni più bassi.
    rispondi citando
  • lis67
    Lis67 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Gennaio 2006, alle ore 12:00
    Anche a me sembrano pochini, ma pare che il Comune non sia di questa idea... La proprietaria ha fatto domanda di condono, in relazione ad un 'frazionamento'...no, dic... va bhe frazionare, ma si può frazionare praticamente una stanza?!?!
    L'inquilina in compenso non ha una minima idea di che cosa significhi senso civico e buona educazione, per non parlare del fatto che vive in un garage praticamente...
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 26 Febbraio 2006, alle ore 11:24
    Ciao a tutti. Preso dalla disperazione ho smanettato in internet alla ricerca di aiuto e sono fortunatamente "incappato" in questo bel forum.
    La situazione è nota. Da circa dieci (dico dieci) anni si trascina una situazione grave.
    I vicini di sopra sono degli "animali" scappati dal circo. Lei un'infermiera che va al lavoro una volta ogni mese e il resto del tempo lo impiega a fare ogni tipo di rumore possibile (non gli elenco nemmeno...) ad ogni ora. La figlia di 14 anni peggio della madre: salta invece di camminare e da quando hanno comprato un bel cagnolino abbaiante le cose sono ulteriormente peggiorate. Il padre/marito ha pensato bene di andarsene di casa!
    Non vi dico poi quando arrivano parenti e amici vari: uno strazio!
    Ora nell'appartemento vivono i miei genitori che ora hanno una certa età. Sono preoccupatissimo per la loro salute e per il fatto che non sappiamo come reagire, a parte qualche litigata e qualche manico di scopa sul soffitto.
    Oggi una nuova trovata di mio padre: mandare una lettera al padre/marito fuggito e spiegare la situazione! Come se non lo sapese!
    Ora basta! Sto pensando ad alcune soluzioni:
    Quelle "buone":
    - Cambiare casa, ma sappiamo tutti le difficoltà economiche e soprattutto far cambiare casa a persone anziane che vivono da quaranta anni nelo stesso appartamento
    - Eseguire una insonorizzazione completa dell'appartamento, ma costa molto e non si comprende bene se serva realmente
    - Parlare con gli "animali"...già fatto
    Quelle "cattive"
    - Denunciare alle autorità (lasciamo perdere..)
    - Minacciare a parole
    - Comportarsi nello stesso modo cafone (ma si rischia di peggiorare le cose)
    - Agire con "violenza mirata", ovvero fare il delinquente attraverso minaccie verbali molto pesanti, lettere minatorie o "sputtanatorie", veri e propri danneggiamenti intimidatori come taglio gomme auto.

    Purtroppo devo dire onestamente che l'ultima soluzione mi pare la più efficace, ma non credo di poterla adottare visto che mi ritengo una persona civile...almeno per ora!

    Scusate lo sfogo e ciao a tutti.
    rispondi citando
  • lis67
    Lis67 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 22 Marzo 2006, alle ore 08:57
    Ragazzi, io le ho provate davvero tutte: dalle più buone alle più aggressive (denuncia in Questura, vie legali...), ma non ne esco proprio! Anzi, il padre della 'cantante', uomo piuttosto iracondo, mi ha pesantemente insultata urlando e battendo fino a mezzanotte. In tutto questo, la cosa più sconcertante e avvilente è che la proprietaria difende, guarda caso..., l'inquilina molesta (che paga un super affitto), ma soprattutto il silenzio delle autorità competenti (Comune e Ulss), in quanto l'alloggio oltre che abusivo non ha evidentemente i requisiti minimi di abitabilità. Non gliene frega niente a nessuno!!!!!
    rispondi citando
  • cicciopotamo
    Cicciopotamo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Marzo 2006, alle ore 10:42
    Ho letto di tutte le traversie che state passando con i rumori.
    Bene , anzi male ...... io sono 25 anni che sto in uno stabile di 5 piani e con l'affaccio su una via che dire trafficata è un eufemismo......negozi, macchine in doppia, suoni di clackson , strilli, motorini smarmittati e rumori vari...... e siccome tutto questo non è sufficiente....mettiamoci pure i lavori INFINITI di ristrutturazione appartamenti e negozi....praticamente perenni. Finisce 1 ed inizia un altro, ma si metteranno d'accordo? Mesi e mesi di martelli, trapani, botti vari, per anni.......con piccole pause di 2 o 3 mesi.......ma dico io gli Italiani sono un popolo di ristrutturanti? Cessi, cucine, pavimenti....è una cosa continua!! Poi a tutte le ore!! Se ne infischiani degli orari per una pacifica convivenza....anzi tra le 14.00 e le 16.00 gli danno giù di brutto! Io suono la chitarra elettrica e MAI e dico MAI nessuno si è mai lamentato con me . Rispetto gli orari, mai suonato alle 7.30 di mattina o alle 15.00 il pomeriggio!! Modero sempre il volume sia dello strumento che del mio stereo o Tv......tanto che certi del palazzo nemmeno sapevano che suonassi ......io sono un tipo che rispetto gli altri ma voglio che gli altri rispettino me...e non è così! Se ne FREGANO ALTAMENTE, fanno come gli pare, sono proprio dei cafoni. Spaccano le orecchie alla gente per mesi e mesi e poi finiti i lavori comodamente rientrano nei loro appartamenti fiammmanti!! Bella roba! E' uno schifo! Speriamo che tutti i milioni di euro che spendono poi li spendano in medicine! Ora l'appartamento sopra di me è vuoto e tutti i giorni aspetto con terrore che lo vendano e il cafone di turno inizi a smantellare la casa per almeno 4 o 5 mesi. E' ormai una vita impossibile. Ora ho messo in vendita la casa, basta me ne vado fuori città in una villa o qualcosa di simile che NON PREVEDA un CONDOMINIO.... che dia una certa indipendenza (chissene se mi si rompe il tetto o ci piove dentro, decido io cosa fare! se voglio ci metto una pentola senza che nessuno mi obblighi a fare o non fare qualcosa e se l'inverno mi voglio congelare sono Caxxi miei....) che Dio me ne scampi per sempre! NO AI CONDOMINI NO AI CAFONI W LA LIBERTA' DAI RUMORI IMPOSTI DAGLI ALTRI
    rispondi citando
  • lis67
    Lis67 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 5 Aprile 2006, alle ore 13:14
    Esattamente quello che stiamo per fare noi. Certo è triste, se penso al mio bellissimo appartamento, ristrutturato completamente a nuovo, un vero e proprio gioiello!!!
    rispondi citando
  • son2
    Son2 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Aprile 2006, alle ore 16:45
    Sto pensando seriamente di fondare un club del silenzio! A giudicare dalle risposte ci sarebbero migliaia di iscritti.
    IO MI CHIEDO: PERCHE' QUELLO DEL PIANO DI SOPRA CHE FA UN RUMORE INFERNALE E' SEMPRE UN CAFONE PRIMITIVO?
    ESISTE UNA RAGIONE SCENTIFICA?
    IL CAFONE COMPRA SEMPRE LE CASE AL PIANO DI SOPRA?
    E un ingiustizia e voglio proporre di appiccicare sulle porte degli inquilini rumorosi uno sticker con uno slogan un pò forte ma secondo me efficace:
    RUMORE = TUMORE. e speriamo che serva.

    Ciao a Tutti questo è il mio prim posto in questo bellissimo Forum

    Riprendendo il tuo discorso dico.........Che se fossero persone educate, il problema non esisterebbe!!!

    Al piano sopra al mio hanno trasformato l'appartamento in un dormitorio di "STRANIERI", che (nel caso specifico) sono l'anello mancante tra l'uomo e la scimmia.

    E' un camminio continuo sopra la testa, strascicamento di sedie e tavoli senza i dovuti feltrini, e Tacchi, Scarponi con camminata nervosa e quanto di meglio sin dalle 6.30 del mattino!!

    Inoltre la parete della mia camera comunica con l'appartamento accanto e sento russare il vicino.....una goduria!!

    Io comunque credo che l'isolamento funzioni, con le dovute accortezze, sono un architetto e sto' studiando una soluzione.

    Il mio problema è che ho visto che pannelli con alto potere isolante arrivano anche a 60? /mq che è un costo altissimo..
    rispondi citando
  • lis67
    Lis67 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Aprile 2006, alle ore 19:55
    Sto pensando seriamente di fondare un club del silenzio! A giudicare dalle risposte ci sarebbero migliaia di iscritti.
    IO MI CHIEDO: PERCHE' QUELLO DEL PIANO DI SOPRA CHE FA UN RUMORE INFERNALE E' SEMPRE UN CAFONE PRIMITIVO?
    ESISTE UNA RAGIONE SCENTIFICA?
    IL CAFONE COMPRA SEMPRE LE CASE AL PIANO DI SOPRA?
    E un ingiustizia e voglio proporre di appiccicare sulle porte degli inquilini rumorosi uno sticker con uno slogan un pò forte ma secondo me efficace:
    RUMORE = TUMORE. e speriamo che serva.

    Ciao a Tutti questo è il mio prim posto in questo bellissimo Forum

    Riprendendo il tuo discorso dico.........Che se fossero persone educate, il problema non esisterebbe!!!

    Al piano sopra al mio hanno trasformato l'appartamento in un dormitorio di "STRANIERI", che (nel caso specifico) sono l'anello mancante tra l'uomo e la scimmia.

    E' un camminio continuo sopra la testa, strascicamento di sedie e tavoli senza i dovuti feltrini, e Tacchi, Scarponi con camminata nervosa e quanto di meglio sin dalle 6.30 del mattino!!

    Inoltre la parete della mia camera comunica con l'appartamento accanto e sento russare il vicino.....una goduria!!

    Io comunque credo che l'isolamento funzioni, con le dovute accortezze, sono un architetto e sto' studiando una soluzione.

    Il mio problema è che ho visto che pannelli con alto potere isolante arrivano anche a 60? /mq che è un costo altissimo..

    Da architetto, cosa suggerisci per i rumori che provengono DAL PIANO SOTTO?!?! Ma tieni conto che abbiamo appena ristrutturato l'appartamnto e per terra c'è del bellissimo parquet...
    rispondi citando
  • cicciopotamo
    Cicciopotamo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 14 Aprile 2006, alle ore 18:58
    Scusate non vorrei buttarvi il morale sotto i tacchi....però mi sa che l'unica soluzione è vendere l'appartamento se si è proprietari e cercarne un altro più consono, ossia meno rumoroso....lo so....è una soluzione dolorosa per molti ma vi assicuro che dopo 25 anni di tappi alle orecchie non vedo l'ora di sgommare da qui.... e poi attenzione a quello che cercate se volete cambiare! Prima di acquistare non limitatevi a chiedere chi ci abita vicino, le agenzie in genere dicono un sacco di balle.....devono vendere.....se proprio non potete andare in una casa unifamiliare informarsi bene sui vicini, appostatevi se necessario.......sembrerà assurdo ma è così, sennò uno si trova da capo a dodici!
    rispondi citando
  • nadietta
    Nadietta Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Aprile 2006, alle ore 16:09
    Idem. Problemi di rumori notturni, bambini che piangono, spostamento di mobili e infine un mese fa il colmo. All'1.30 di notte sento gente che urla ride e se ne infischia del riposo altrui. Quando ho sentito qualcuno che diceva "forza andiamo a dormire che è tardi" , a quel punto ho urlato "eh no! adesso a dormire ci andate quando lo decido io!!!"
    Ho acceso il mega impianto dolby e ho visto un dvd d'azione fino alle 3.
    I giorni successivi nessuno mi ha riferito nulla. Settimana scorsa assemblea di condominio e ancora nessuna lamentela.... Che sia bastato così poco? Spero continui.
    rispondi citando
  • ofortuna
    Ofortuna Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Giugno 2006, alle ore 13:59
    Amici,finalmente tutto risolto!! Esiste la soluzione
    Anch'io, stesso vostro problema, da più di 15 anni che "sopportavo" i vicini del piano di sopra: andavano in giro per casa 24 ore al giorno (cosa facessero di preciso resta tuttora un mistero) con gli zoccoli di legno, pestando il bastone, urlando,muovendo sedie tavoli e via dicendo... anche alle 3 le 4, svegliandomi nel cuore della notte I continui richiami e le buone maniere non sono mai servite a nulla.

    Non è vita, non possiamo subire tutto ciò, dormire tranquillamente è un diritto sacrosanto, e in quanto persone libere quali siamo dobbiamo difendere questo nostro diritto:

    nn so cosa sia scattato in me,(ma spero scatti presto anche a voi tutti) forse l'istinto animale-omicida o qualcosa del genere, fatto sta che una mattina (al limite dell'esasperazione) metto in tasca un coltello da cucina, salgo le scale e vado a suonare alle scimmie del piano di sopra, appena la porta si apre un po' entro di prepotenza, dico solo una parola ,una soltanto e mi faccio strada in cucina seguito dai padroni di casa. Ci siamo seduti tutti attorno al tavolo, (non capivano ancora cosa stesse succedendo)e a quel punto ho tirato fuori il coltellazzo e mi sono messo a pulirmi le unghie con lo stesso. (un barbaro in mezzo alle scimmie, ok lo ammetto)

    Ho fatto loro un discorso molto breve, ho detto che se la notte non si riposa bene, ci si esaurisce, si diventa pazzi e si possono commettere delle pazzie, quindi per il bene di tutti sarebbe opportuno non fare più nessun rumore a partire dalle 22:00 fino le 7:00

    O raccontata cosi non fa giustizia a quello che è successo veramente, avreste dovuto assistere, è stato quasi come in un film,non mi credevo capace di fare una cosa simile! siete liberi di crederci oppure no comunque sono 2 settimane che dormo tranquillo come un bimbo, è davvero bellissimo Adesso i "signori" sono proprio spaventati, non li sento neppure di giorno più quasi. Mi è capitato solo una volta di beccarli nelle scale, non è uscita neppure mezza parola, hanno solo affrettato il passo
    La soluzione è questa, farsi giustizia da soli, mai sentito parlare di anarchia? Non credo che comunque avrei potuto far del male a qualcuno (o bo chi sa) ma quando si diventa cattivi si riesce a ottenere molto di pù. Bastano 30 secondi da gangstar per ottenere ciò che in 15 anni spesi a fare la persona civile non si è riusciti ad ottenere.
    Tirate fuori le palle, ciao!
    rispondi citando
  • orsogigiocco
    Orsogigiocco Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 8 Giugno 2006, alle ore 08:36
    Arrivare a minacciare è decisamente pericoloso... se trovi qualche mezzo delinquente non sta ad aspettare che tu reagisca...

    Però è vero che quando si è esasperati....

    Tienici aggiornati, comunque.... l'idea non è proprio da buttare...
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 8 Giugno 2006, alle ore 20:06
    Vedo (con piacere) che, dopo un po' di tempo dal mio primo messaggio (sono nuovo da queste parti) è saltato fuori il problema del rumore nei condomini.
    Dico con piacere perchè ho notato che solo una persona mi ha risposto e pensavo di avere sbagliato forum. Sotto sotto ho sempre creduto, però, che i miei problemi fossero anche quelli di una maggioranza silenziosa che stenta ad uscire, vuoi anche perchè la cosa coinvolge fattori personali ecc.
    Ora sembra che in molti si stiano 'appassionando' a questa problematica.
    Andate a rileggervi (per favore) il mio messaggio dal titolo HO SUBITO DANNI ALLA SALUTE. Posso vantare una decennale esperienza in questo campo, fatta sulla mia stessa pelle.
    Io un poco il mio problema l'ho risolto, perchè non volevo cambiare casa (l'avevo già dovuto fare con la casa precedente...so benissimo cosa si prova a vivere coi tappi nelle orecchie...)
    Se posso essere utile...la mia battaglia ancora non è finita del tutto...
    Ho anche esperienza per quanto riguarda i rilievi fonometrici ARPA (in casa mia ne sono avvenuti diversi, anche alla presenza dei Carabinieri...)
    Per chi volesse contattarmi privatamente...lo può fare all'indirizzo hetepmerut@alice.it, però preferisco che tutti leggano. SE NE PARLIAMO TUTTI INSIEME, DA COSA NASCE COSA. FORSE L'IDEA DI FONDARE UN GRUPPO NON E' DEL TUTTO SBAGLIATA. Ho pensato anch'io di iscrivermi a MISSIONE RUMORE. AIUTIAMOCI!
    rispondi citando
  • elenap
    Elenap Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 11:16
    Io a Missione Rumore mi sono iscritta ed è stata un'amara delusione, per non dire di peggio.

    Dopo un anno siamo ancora al punto di prima.
    Finalmente qualcuno di più professionale ha fatto le rilevazioni fonometriche per bene e i risultati sono a nostro favore (catastrofici per il costruttore !).

    Gli unici consigli che potrei dare a chi ha comprato case nuove con vizi e difetti di isolamento acustico sono:

    1. Trovare un ottimo avvocato e pretendere un risarcimento (extra-giudiziale se possibile !) dal costruttore.
    2. Spendere un bel po' di soldi per l'isolamento (almeno nelle camere da letto).
    rispondi citando
  • pinolatino
    Pinolatino Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 14:26
    Salve a tutti.
    Interessante la cosa del pretendere un risarcimento dal costruttore. Io abito in una trifamiliare e sento nititdamente il bimbo dei vicini sopra di me e altrettanto nitidamente il bimbo dei vicini di fianco a me.
    Per fortuna abbiamo un buon rapporto fra di noi e quindi non abbiamo mai pensato di andare da un avvocato. Quando un vicino si rendeva "colpevole" di un rumore, glielo dicevo con le buone e tutto finiva lì. Naturalmente, quando mi lamentavo, chiedevo se anch'io davo fastidio in qualche modo. Usando il buon senso abbiamo risolto molti problemi. Certo che non si può chiedere a un bambino di non piangere la notte, anch'io sono padre e so che è impossibile.

    Quindi, riuscire a ottenere un risarcimento dal costruttore, ci aiuterebbe a isolare le camere da letto in modo soddisfacente.

    Bisognerebbe avere un amico avvocatoa cui affidarsi.

    Ma quanto ci vuole per un buon isolamento di una camera da letto, circa 4mx4m altezza 2,75 ??
    rispondi citando
  • elenap
    Elenap Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 14:53
    A me pare se ne sia già parlato in passato in questo Forum. Comunque lo ripeto.

    Il Decreto 5/12/1997 (Determinazione requisiti acustici edifici) è assai chiaro e perentorio sui parametri da rispettare. É in vigore dal 1998, quindi TUTTE le case costruite dopo tale data (e mi sembra anche quelle ristrutturate) debbono seguire le norme stabilite.

    Altrimenti il costruttore (e mi pare che in Italia ci siano molti casi !) deve rispondere. Purtroppo l'iter può essere costoso e lungo, ma se ci si dà da fare subito (c'è un limite di tempo per segnalare i vizi e i difetti costruttivi riscontrati dopo la consegna dell'immobile) ci sono speranza di rimborsi anche del 15 % dell'importo pagato. Ovvio che se si tratta di una causa conodominiale, le spese legali sono condivise !

    In internet, si trova di tutto/di più in materia. Buona ricerca !
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Giugno 2006, alle ore 02:38
    Salve a tutti. Inutile dire che capisco e condivido! Il mio problema: Abito in un condominio e sopra di me affittano l?appartamento a studenti-studentesse americani (che cambiano ogni 3-6 mesi). Ogni volta biglietti, liti per non risolvere nulla o quasi? Un disastro, tornano in piena notte come se fosse pomeriggio, vivono l?appartamento come un albergo: aprono divani letto, spostano mobili, camminano con i tacchi, parlano e ridono. E poi tutto d?un tratto silenzio, solo che tu ti sei svegliato e sei inferocito! La beffa è che se chiami i Carabinieri non arrivano subito e tu ti ritrovi fregato e insonne. Domande per voi:
    Qualcuno ha insonorizzato la stanza da letto, quanto costa un 4 X 3 metri? Mi hanno parlato di pannelli in cartongesso da 2 e 4 mm, servono? Chi ha fatto causa l?ha vinta, quanto tempo ha aspettato e quanto la spesa? In più nel mio caso sapete dirmi a chi fare causa considerando che i ragazzi americani vengono mandati da una scuola con cui (credo) la proprietaria dell?appartamento sopra il mio ha stipulato una sorta di contratto?
    Grazie!!!!
    rispondi citando
  • annina1970
    Annina1970 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 26 Giugno 2006, alle ore 08:57
    Io alla fin fine ho deciso di cambiare casa, insonorizzare bene quella "vecchia" (che tra l'altro era appena stata ristrutturata ) era costosissimo e non mi garantivano neanche ottimi risultati!! Certo cambiar casa è dura, specilamente per una come me che stava lì da solo 3 anni ma, avendone la possibiltà, ho deciso di farlo, ora speriamo almeno che la casa nuova venga ben insonorizzata, ma....peggio della mia sarà difficile!
    Auguri a tutti.
    rispondi citando
  • annina1970
    Annina1970 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 26 Giugno 2006, alle ore 09:15
    Ancora una cosa. Non perdete tempo con avvocati o cause con vicini, andate avanti anni senza essere sicuri di vincere...anzi!! Diverso il caso di un appartamento costruito dopo il 1997 (non era il mio caso, perchè io avevo ristrutturato un appartamento di una palazzina di 50 anni fa ), in quel caso se il costruttore non ha rispettato le norme acustiche si può fargli causa e forse essere risarciti!!!
    Ciao a tutti!!!
    rispondi citando
  • susybet
    Susybet Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Luglio 2006, alle ore 15:26
    Scusate non so come si usa bene il forum
    rispondi citando
  • susybet
    Susybet Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Luglio 2006, alle ore 15:39
    Amici,finalmente tutto risolto!! Esiste la soluzione
    Anch'io, stesso vostro problema, da più di 15 anni che "sopportavo" i vicini del piano di sopra: andavano in giro per casa 24 ore al giorno (cosa facessero di preciso resta tuttora un mistero) con gli zoccoli di legno, pestando il bastone, urlando,muovendo sedie tavoli e via dicendo... anche alle 3 le 4, svegliandomi nel cuore della notte I continui richiami e le buone maniere non sono mai servite a nulla.

    Non è vita, non possiamo subire tutto ciò, dormire tranquillamente è un diritto sacrosanto, e in quanto persone libere quali siamo dobbiamo difendere questo nostro diritto:

    nn so cosa sia scattato in me,(ma spero scatti presto anche a voi tutti) forse l'istinto animale-omicida o qualcosa del genere, fatto sta che una mattina (al limite dell'esasperazione) metto in tasca un coltello da cucina, salgo le scale e vado a suonare alle scimmie del piano di sopra, appena la porta si apre un po' entro di prepotenza, dico solo una parola ,una soltanto e mi faccio strada in cucina seguito dai padroni di casa. Ci siamo seduti tutti attorno al tavolo, (non capivano ancora cosa stesse succedendo)e a quel punto ho tirato fuori il coltellazzo e mi sono messo a pulirmi le unghie con lo stesso. (un barbaro in mezzo alle scimmie, ok lo ammetto)

    Ho fatto loro un discorso molto breve, ho detto che se la notte non si riposa bene, ci si esaurisce, si diventa pazzi e si possono commettere delle pazzie, quindi per il bene di tutti sarebbe opportuno non fare più nessun rumore a partire dalle 22:00 fino le 7:00

    O raccontata cosi non fa giustizia a quello che è successo veramente, avreste dovuto assistere, è stato quasi come in un film,non mi credevo capace di fare una cosa simile! siete liberi di crederci oppure no comunque sono 2 settimane che dormo tranquillo come un bimbo, è davvero bellissimo Adesso i "signori" sono proprio spaventati, non li sento neppure di giorno più quasi. Mi è capitato solo una volta di beccarli nelle scale, non è uscita neppure mezza parola, hanno solo affrettato il passo
    La soluzione è questa, farsi giustizia da soli, mai sentito parlare di anarchia? Non credo che comunque avrei potuto far del male a qualcuno (o bo chi sa) ma quando si diventa cattivi si riesce a ottenere molto di pù. Bastano 30 secondi da gangstar per ottenere ciò che in 15 anni spesi a fare la persona civile non si è riusciti ad ottenere.
    Tirate fuori le palle, ciao

    è cosi! io ho trattenuto a mio marito di farlo per due anni, sostenendo che parlare educatamente era meglio e piu efficace, ma solo abbiamo ricevuto per risposta ai nostri riclami per i rumori insoportabili "NOI A CASA NOSTRA FACCIAMO QUELLO CHE VOGLIAMO E TU NON DEVI VENIRE A DIRE COSA O COME DOBBIAMO COMPORTARCI A CASA NOSTRA" e "SE NON TI PIACE TE NE VAI" seccondo loro affituai... noi proppietai dovevamo andarcene. Noi ci siamo rivolto tante volte anche ai vigile urbani polizia.. e ci hanno risposto che lloro non potevano fare nulla, abbiamo soportato finche una mattina svegliati come sempre con rumori dei zoccoli alle 5:00 mio marito salio sopra e se prendio a pugni col vicino, dila denuncia, querelle, avvoccati... ma poi non se sentevano piu e alla fine se ne sono andati loro della palazina e adesso grazie a Dio sono venutti a vivere sopra di noi un'altra famiglia che sembrano peggio di loro come attegiamento, ma alla fine ne anche si sentono .
    con questo non voglio dire che sempre si deve fare cosi ma se con la educazione non vasta... mio marito dice sempre: "SOPRA UN INFAME.. CI VUOLE UN INFAMON" io ancora non condivido pienamente questo ma devo dire la verità, a volta è cosi.

    Ah! ma occhio!!! che poi... siamo stati noi giudicati male dei resto dei vicinato certo! per che loro non vivevano sotto.

    scusati non sono italiana e non scrivo bene l'italiano ma volevo anche participare nel forum e raccontre anche la nostra sperenza
    vi saluto
    rispondi citando
  • annina1970
    Annina1970 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Luglio 2006, alle ore 11:36
    Secondo me fare la voce grossa o andare dai vicini con minacce esagerate dà solo pessimi frutti, anche io con la vecchia sopra di me avevo fatto la voce grossa, ha solo peggioratio le cose infatti la gentil signora faceva apposta ancora più rumore!! Date retta a me: se il problema è serio l'unica cosa è cambiare casa!!!!
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Gennaio 2007, alle ore 22:14
    Salve scusate se "riapro" questo discorso.
    Ho letto che molti soffrono di questo problema, che molti dicono che non c'è soluzione, ma pochi, anzi forse nessuno che ha provato a fare qualche lavoretto a tal proposito.
    Io non sono un esperto in rumori ed insonorizzazione, però metto assieme un po di logica e quelle 4 cose che so di edilizia (sono un geometra) e penso:
    il rumore dal piano di sopra si diffonde partendo dal solaio, poi una parte scende lungo le pareti (tramezzi) di casa nostra e un'altra si diffonde nell'ambiente tramite "l'aria" stessa. Altri modi per diffondersi non credo ci siano.
    Quindi io proporrei per prima cosa di staccare i tramezzi dal soffitto per bloccare la diffusione tramite discesa delle onde e vibrazioni sui questi ultimi; basterebbero anche pochi centimetri (una decina, tagliati di netto con una tagliamuri, che non scuotere il tramezzo che in questa fase perde il punto di ancoraggio al soffitto).
    Successivamente costruire un controsoffitto in materiale pesante a circa 20cm dal solaio, per bloccare tutte quelle onde sonore che staccandosi dal soffitto si propagano nell'aria, e allo stesso tempo ridare nuovamente l'ancoraggio di testa ai tramezzi. Per questa seconda fase proporrei soffitto con struttura in alluminio, doppio strato di cartongesso, lana di roccia, gomma per insonorizzazione (tipo Akustik) e se necessario uno strato con lastra di piombo (pochi decimi di millimetro di spessore) per uso edilizio. Per il peso del piombo bisogna usare molteplici ancoraggi a norma (niente di grave)!!
    A questo punto sono quasi sicuro che il rumore DEVE sparire quasi completamente perchè non ha + mezzi per propagarsi!!! Restano soltanto i muri perimetrali dell'edificio che però essendo di spessore maggiore già da se attutiscono i rumori.
    Ripeto non sono un esperto in rumori ed insonorizzazioni ma invito chiunque a smentire ciò che penso dando delle spiegazioni "tecniche ben precise" sul perchè non debba funzionare.
    Se qualcuno per disperazione decide cmq di provare ci faccia sapere, io aspetto qualche tecnico specilizzato che magari dica la sua!!

    Ciao a tutti
    Leonardo
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 17 Gennaio 2007, alle ore 22:18
    Naturalmente quanto ho scritto sopra è più indicato per edifici nuovi in cemento armato (calcestruzzo)!!!
    Molto meno per i vecchi edifici in muratura portante dove ogni singolo tramezzo può collaborare al sostenimento del solaio sovrastante, quindi non fa rimosso!!!!

    Ciao
    Leonardo

    Riprendere una discussione cessata da mesi non aiuta. Ti invito ad inserire il tuo intervento nell'apposita sezione del Forum che riguarda le problematiche edilizie:
    viewforum.php?f=2
    Staff
    rispondi citando
  • mariorossi1983
    Mariorossi1983 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Ottobre 2017, alle ore 21:11
    Ciao,ho una domanda per voi.. Ho acquistato un'appartamento che doveva essere la mia casa dove vivere sereno la mia vita e i miei momenti di relax, ma a rovinare tutto sono i tre stronzi che abitano sopra.. Non passano più di dieci minuti che non facciano un qualsiasi rumore e dopo le mie gentili richieste di rispettare almeno gli orari di silenzio come da regolamento condominiale sono giunto alla conslusione che lo facciano apposta. Ultimenente non vivo più bene, quando sono in casa ho perso la serenità e questo mi ha portato a prendere la decisione di vendere l'appartmento e andare a vivere in una casa singola. Il mio appartamento è comunque molto bello e non credo che quando lo metterò nel mercato di avere problemi nella vendita ma rimane il problema delle visite con i nuovi acquirenti perchè avendo questi vicini cos' rumorosi e sempre presenti (la moglie è casalinga) mi è praticamente impossibile organizzare le visite ad orari strategici. Non so davvero come fare a gestire la futura vendita perchè temo che se gli acquirenti si accorgono dei vari rumori così frequenti perdano di interesse e il mio appartamtno diventi invendibile. Come faccio???
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente Mariorossi1983
    Martedì 31 Ottobre 2017, alle ore 19:52
    ciao,ho una domanda per voi.. Ho acquistato un'appartamento che doveva essere la mia casa dove vivere sereno la mia vita e i miei momenti di relax, ma a rovinare tutto sono i tre stronzi che abitano sopra.. Non passano più di dieci minuti che non facciano un qualsiasi rumore e dopo le mie gentili richieste di rispettare almeno gli orari di silenzio come da regolamento condominiale sono giunto alla conslusione che lo facciano apposta. Ultimenente non vivo più bene, quando sono in casa ho perso la serenità e questo mi ha portato a prendere la decisione di vendere l'appartmento e andare a vivere in una casa singola. Il mio appartamento è comunque molto bello e non credo che quando lo metterò nel mercato di avere problemi nella vendita ma rimane il problema delle visite con i nuovi acquirenti perchè avendo questi vicini cos' rumorosi e sempre presenti (la moglie è casalinga) mi è praticamente impossibile organizzare le visite ad orari strategici. Non so davvero come fare a gestire la futura vendita perchè temo che se gli acquirenti si accorgono dei vari rumori così frequenti perdano di interesse e il mio appartamtno diventi invendibile. Come faccio???
    Potresti, a tua scelta, eventualmente cumulabili: se tecnicamente fattibile, insonorizzare l'appartamento ed eventualmente restarci; se possibile, cercare di migliorare i tuoi rapporti con i vicini; chiedere l'intervento dell'amministratore per fare osservare il regolamento condominiale; chiedere l'intervento della polizia municipale; chiedere che l'assemblea condominiale irroghi la sanzione di cui all'art. 70 disp.att. c.c.; infine tramite avvocato, diffidarli a smettere avvertendoli che gli chiederai i danni (compresi quelli da mancata vendita).
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
309.252 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE