Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Obbligo amministratore


Gent.mi, avrei bisogno di un chiarimento.
Abito in un complesso di villette a schiera di circa 35 anni che condividono solo un ampio viale in cemento senza strutture che da accesso alle singole proprietà (con passo carraio e utenza Enel per il cancello elettrico), 9 villette in totale.
Non è mai stato registrato condominio, non abbiamo un Codice Fiscale condominiale, nè mai avuto un amministratore (che nessuno vuole).
La bolletta del cancello è nominale ad uno dei proprietari, la tosap ad un altro proprietario (gestiamo il fondo cassa alternandoci un anno ciascuno)
Abbiamo qualche obbligo dichiarativo che stiamo omettendo e per cui siamo passibili di multa?
Ipotizzando l'anno prossimo la necessità di manutenzione straordinaria alle parti comuni, immagino sia inevitabile comunque provvedere alla nomina o è fattibile provvedere autonomamente (tutte e 9 le famiglie collaborano e non abbiamo propblemi di sorta...)?
In questo caso sussiterà solo il problema del sostituto d'imposta o ci sono "dichiarazioni dei redditi" o similari?
Grazie

  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Dicembre 2014, alle ore 18:59
    Se, come mi pare di capire, la strada è in condominio (solo goi atti d'acquisto potrebbero parlare di comunione) dovreste:
    a)richiedere il codice fiscale del condominio (per questo se non lo si fa c'è una multa);
    b) nominare un amministratore (obbligatorio se i proprietari sono almeno nove, ma qui non c'è nessuna sanzione, ma il proprietario che lo volesse, se l'assemblea non vi provvedesse, potrebbe chiederne nomina al giudice).
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 64brunica
Buon giorno,volevo esporre quanto segue: A circa un anno dalla nuova nomina dell' amm.re condominiale a supporto di quanto si evince dai vari verbali, il medesimo a tutt'oggi non...
64brunica 11 Dicembre 2014 ore 10:44 2
Img massimozanardi
Buona sera, nel nostro condominio  nato nel 1990 e composto da 42 unità, dal 1992 è  stato amministratore un condomino che non hai mai riscosso la piena...
massimozanardi 01 Giugno 2014 ore 21:14 4
Img 64brunica
Buon giorno,volevo formulare il  seguente quesito:Può l'amministratore far effettuare di propria iniziativa lavori di sostituzioni di alcune parti di una panchina in...
64brunica 05 Settembre 2014 ore 14:32 1
Img scarpantibus
Buon pomeriggio,volevo formulare un quesito a questo forum.Abito in una palazzina di 16 appartamenti in orizzontale divisi su due piani, gli appartamenti inferiori sono tutti con...
scarpantibus 23 Gennaio 2014 ore 14:04 1
Img 64brunica
Buongiorno, volevo chiedere quanto segue:L'amministratore condominiale citato innanzi all'Autorità Giudiziale, deve comunicare tale notizia?Il momento di informare i...
64brunica 10 Giugno 2014 ore 08:47 2
Notizie che trattano Obbligo amministratore che potrebbero interessarti


Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri

Ripartizione compenso dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - Una volta incaricato l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto ad una retribuzione, la quale nell'art. 1135 c.c. ha sollevato qualche interrogativo.

L'amministratore del piccolo condominio

Condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Condòmini sempre più esposti ai creditori del condominio

Parti comuni - Qualora i creditori del condominio siano insoddisfatti sono pignorabili le quote del singolo condomino anche se non moroso. Le novità della Corte di Cassazione.

Non chiedete al giudice come usare il viale d'ingresso al condominio

Parti comuni - Il viale di accesso ad un condominio può essere utilizzato da tutti i condomini e se sorgono contrasti in merito all'uso è bene che si provi a risolverli tra le parti.

Amministratore e cause condominiali

Condominio - L?amministratore di condominio che viene citato in giudizio per una causa che esorbita dalle sue competenze se non riesce a convocare un?assemblea in tempi utili per decidere il da farsi

Alberi in condominio

Parti comuni - Non è raro, soprattutto negli edifici condominiali con cortile adibito giardino

Riforma del condominio, molti amministratori rischiano il posto

Condominio - La così detta riforma del condominio, dal 18 giugno 2013 i condomini con meno di dieci partecipanti potranno decidere di revocare l'amministratore, così molti amministratori rischiano di restare disoccupati.

L'amministratore di condominio e le cause condominiali

Condominio - Il ruolo di amministratore di condominio è in tutto e per tutto equiparabile a quello di un mandatario, vale a dire alla persona cui ci si rivolge per
REGISTRATI COME UTENTE
313.949 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE