menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2022-04-21 15:49:00

Formazione terrazzi a tasca su tetto


Buongiorno,
vi contatto per avere il parere vostro sulla mia attuale situazione.

Spiego brevemente la situazione attuale:
Io e mia moglie siamo comproprietari esclusivi del piano secondo ed annesso sottotetto al piano superiore di uno stabile composto da 7 unità immobiliari ma con solo 5 proprietari.
Non siamo un condominio e non abbiamo un amministratore di condominio.

Noi vorremmo realizzare due terrazzi a tasca collegati al nostro sottotetto, agibile ma non abitabile, che a sua volta è collegato al piano inferiore sempre di nostra esclusiva proprietà.

La nostra intenzione è quella di realizzare due piccoli terrazzini di ca. 19.50mq + ca. 12.00mq su una superficie coperta attuale del tetto di ca. mq 230.00.

Dal vano scala comune si accede direttamente al terrazzino più grande di ca. 19.50 mq che verrebbe sfruttato per qualsiasi accesso al tetto comune.

Il fabbricato è composto cosi:
PIANO TERRA:
1 ufficio PROPRIETARIO 1
1 locale di deposito PROPRIETARIO 2
1 appartamento PROPRIETARIO 2

PIANO PRIMO:
1 appartamento PROPRIETARIO 3 (ns. proprietà)
1 appartamento PROPRIETARIO 4 (condomino a favore)

PIANO SECONDO:
1 appartamento PROPRIETARIO 3 (ns. proprietà)
1 appartamento PROPRIETARIO 3 (ns. proprietà)

PIANO TERZO
sottotetto PROPRIETARIO 3 (ns. proprietà)


PREMESSA:
Leggendo le recenti notizie in merito ho trovato questo scritto dell'ANACI che allego:

“Il condomino, proprietario del piano sottostante al tetto comune dell’edificio, può trasformarlo in terrazza di proprio uso esclusivo, sempre che un tale intervento dia luogo a modifiche non significative della consistenza del bene, in rapporto alla sua estensione, e sia attuato con tecniche costruttive tali da non affievolire la funzione di copertura e protezione delle sottostanti strutture svolta dal tetto preesistente, quali la coibentazione termica e la protezione del piano di calpestio di una terrazza mediante idonei materiali“.

A tal proposito, noi abbiamo già incaricato un ingegnere il quale ci ha dato degli accorgimenti per il consolidamento del piano, anche se per lui non è necessario, ed abbiamo anche fatto fare un incarto energetico per l'idonea coibentazione del piano di calpestio in modo da garantire la tenuta termica (attualmente il piano sottotetto è privo di coibentazione sia a pavimento che in falda).
Si precisa che tali opere sono esclusivamente a nostro carico.


Il ns. quesito è questo:

Abbiamo bisogno del consenso di tutti i condomini per fare tale intervento anche se siamo in assenza di un condominio e senza un amministratore?

Grazie per la gentile risposta.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 64brunica
Buona sera,con riferimento ai nuovi DPCM, le assemblee serali che si prolungano oltre le ore 22,00 si possono fare?Grazie.
64brunica 07 Dicembre 2023 ore 16:33 3
Img rosa borgia
Buongiorno a tutti,sul tetto del mio condominio soggiornano spesso dei piccioni, creando numerosi problemi sul tetto per via del guano e delle tegole che vengono spostate.Durante...
rosa borgia 13 Luglio 2023 ore 00:36 9
Img albe45
Ritengo che per rendere obbligatorio il pagamento delle spese condominiali l'assemblea debba approvare non solo l'importo della spesa, ma anche la scadenza delle varie rate,...
albe45 12 Maggio 2023 ore 12:57 2
Img serenabosco
Salve,nel mio condominio vengono spesso date deleghe ai condomini che partecipano all'assemblea per assicurare il numero sufficiente di presenze, affinchè l'assemblea possa...
serenabosco 06 Settembre 2022 ore 11:30 6
Img jeks
Salve, abito in un condominio di 4 livelli costituito da 2 scale. Ho chiesto l'autorizzazione all'assemblea per poter coibentare a mie spese attraverso dei pannelli calpestabili...
jeks 30 Giugno 2022 ore 07:43 3
Notizie che trattano Formazione terrazzi a tasca su tetto che potrebbero interessarti


Condono edilizio: serve il permesso dell'assemblea condominiale?

Assemblea di condominio - Se un condòmino vuole richiedere il condono per sanare un abuso edilizio deve ottenere il consenso da parte dell'assemblea condominiale? La Cassazione risponde.

Voto in assemblea condominiale

Assemblea di condominio - In assemblea di condominio, alla fine della discussione deve prendere una decisione. Anche per decidere di non decidere è necessario esprimere un voto.

Comunicazioni all'assemblea

Condominio - L'assemblea, è notorio, è il luogo in cui i condomini decidono sulla gestione e conservazione delle parti comuni dell'edificio.

Assemblea e autorità giudiziaria

Condominio - L'assemblea è sovrana! Quante volte, di fronte ad una decisione assunta in sede di riunione, alcune sentenze specificano che le decisioni dell?assise sono obbligatorie per tutti i condomini, assenti e dissenzienti inclusi.

La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale

Assemblea di condominio - La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale è obbligatoria solo verso i condomini assenti alla riunione. Come devono comportarsi i dissenzienti?

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

Condominio - L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per

Assemblea fiume e le novità introdotte dalla riforma

Condominio - Assemblea fiume, ovvero la possiiblità di parteciapare ad estenuanti ed infinite riunioni condominiali. La riforma semplificherà le possibilità di rinvio.

Verbale d'assemblea condominiale e contestazione dei vizi

Assemblea di condominio - Impugnare il verbale dell'assemblea, anche se formalmente viziato, non sempre può essere la soluzione migliore per evitare l'adozione di soluzioni non gradite.

Partecipazione all'assemblea dell'ex condomino

Condominio - L?assemblea, per quella che è la definizione comunemente accolta da dottrina e giurisprudenza, è il luogo in cui i condomini assumono le decisioni
347.090 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI