Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Bene acquistato all'asta e soggetto ad usucapione!!


Carissimi amici,
sono un nuovo utente registrato.
Grazie anzitutto per la disponibilità e le risposte.
Mi è successa una cosa che ha dell'incredibile. In novembre 2003 ho acquistato all'asta immobiliare del tribunale un bene immobile facente parte di un condominio, abitato da persone dal 1983e la cui proprietà era di un terzo.
L'asta si è svolta regolarmente e passati i 60 giorni dalla mia vittoria io ho pagato interamente il bene.
Senonché il notaio me lo trasferisce con decreto il 2 aprile corrente anno, con la formula solita, che il bene è libero da ogni vincolo e da ogni causa ostativa.
Dopo il decreto di trasferimento chi ci stava dentro ha fatto opposizione al decreto chiedendo di usucapire il bene per possesso continuato.
Io ho trovato una sentenza INCREDIBILE della cassazione che addirittura da ragione a questi signori, non tutelando il mio acquisto.
Ovvero, io verrei a riavere il mio denaro speso nell'asta e stop.
La sentenza di cui parlo è la seguente:
cassazione civile sez. II 14 novembre 2000 n° 14733.
E' incredibile constatare quanto siano IGNORANTI anche questi membri della cassazione, che piuttosto di tutelare me che HO pagato i debiti lasciati da altri in una vendita FATTA da UN TRIBUNALE, tutela chi non ha pagato NULLA, solo perché ci abitano da tempo. Una ignoranza che mi fa rabbrividire, perché in tale maniera viene a mancare la certezza del diritto, FONDAMENTALE in ogni società civile.
Ma a parte queste mie personali opinioni (condivise anche da più amici giudici ed avvocati con i quali ho parlato) fatto è che oggi rischio di avere un titolo che non vale nulla, in quanto questa CASSAZIONE succitata ritiene che addirittura l'USUCAPIONE prevale su un titolo (qual'è il decreto di trasferimento) se pur successiva!!
Ecco la cosa incredibile!
La domanda che voglio farvi è la seguente: cosa si deve chiaramente mostrare perché si possa parlare di usucapione?
Cioé, mi spiego meglio: cosa gli è sufficiente a questa gente per dimostrare ed ottenere l'usucapione?
Grazie delle risposte.
  • max2000
    Max2000 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 27 Giugno 2004, alle ore 15:47
    Mi sembra strano che il tribunale non possadimostrare di essersi interessato al bene durante gli ultimi anni visto che c'è stata una procedura di esproprio con tanto di pubblicazione sul F.A.L.
    Per quanto ne so si parla di usucapione solo se si puo dimostrare il totale disinteresse del proprietario.
    Come noterai in questo forum ci sono solo domande e nessuno risponde,
    ti consiglio di postare il quesito
    rimosso dall'autoresaro' curioso di leggere le risposte.

    Saluti
    Max
    rispondi citando
  • atman
    Atman Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Giugno 2004, alle ore 11:19
    Grazie della risposta: l'ho appena fatto. vediamo...
    rispondi citando
  • atman
    Atman Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 30 Giugno 2004, alle ore 14:17
    MENO MALE che dall'altra parte e sull'altro forum mi sispondevano subito........
    Diciamo pure che e' la stessa identica cosa che restare qui...cioe': E' COME NON AVERE CHIESTO NULLA A NESSUNO...!!
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 31 Marzo 2005, alle ore 10:19
    Gentili, ma questa non è consulenza è forum!
    Io a volte rispondo a quesiti quando sono certo di dare una risposta che possa dare una mano. Se tutti pretendono di essere risposti, magari senza leggere gli argomenti già trattati, è normale che poi si ritrovano molti topics senza risposta.
    Un altro consiglio:
    quando si fanno domande nei forum (in generale), non fate i Manzoni o gli Alighieri, Domande brevi!
    La lettura sul computer stanca, soprattutto un esperto che deve rispondere a 15 quesiti per topic.
    Grazie
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 31 Marzo 2005, alle ore 11:54
    Comunque sia, l'usucapione, come penso molti sanno, viene fatta valere dietro causa. Ma per usucapire un immobile devono essere fatte salve alcune condizioni che sono:
    il proprietario deve essere assente in toto nell'arco di 20 anni (in pratica non ha mai pagato ICI, IRPEF, etc.);
    il possesso deve essere continuato senza aver mai pagato una lira-euro;
    il proprietario non ha mai inoltrato raccomandata all'inquilino (sempre nell'arco temporale di 20 anni).

    Ovviamente tutto ciò deve essere provato con documenti cartacei e testimanianze.
    Non so questo proprietario precedente cosa non abbia fatto!
    Magari rintraccerei costui per avere certezza o prove per annullare tale pretesa.
    Ciao a tutti.
    rispondi citando
  • red49
    Red49 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 23 Agosto 2007, alle ore 09:42
    Atman, ci fai sapere come è andata a finire la vicenda?
    hai riavuto i soldi indietro? l'immobiile? facci sapere qualcosa!
    Ho letto la sentenza che dici e mi ha in un certo senso sconcertato!
    Comunque ho mandato un messaggio privato come mai non ti è pervenuto?
    saluti!
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 23 Agosto 2007, alle ore 11:53
    Dopo oltre 2 anni non puoi pretendere che Babuzzo rilegga la discussione o addirittura che frequenti assiduamente il Forum.

    Riprendere discussioni così vecchie non è producente.
    rispondi citando
  • red49
    Red49 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 24 Agosto 2007, alle ore 16:38
    Si certo hai ragione, però a distanza di tempo ho trovato questo post interessante.. e volevo consigliare ad atman ed altri, che può rientrare nel possesso dei soldi sborsati. In quanto ai sensi dell' art. 2921 del cod. civile puo ripetere il prezzo se non ancora distribuito e se è stato distrbuito può rivalersi sui creditori....il problema secondo me si pone difficile allorquando al momento del pignoramnto e della perizia si accerta qualche diritto che viene menzionato sulla perizia stessa (infatti l'immobbile si acquista nello stato di fatto e di diritto in cui si trova).
    possibile che gli amici avvocati di cui parla, nessuno ha saputo consigliarlo?
    forse aspettavano prima qualche parcella?
    Che ne pensate quanto detto da un povero studioso del diritto?
    saluti.
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 24 Agosto 2007, alle ore 17:16
    Ottimo intervento Red
    Le indicazioni saranno utili ai futuri lettori.
    rispondi citando
  • lopez123
    Lopez123 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Maggio 2016, alle ore 18:44
    rispolvero questo post nella speranza che Atman possa leggerlo e informarmi su come é andata a finire, purtroppo mi è capitata la stessa identica situazione, e nessuno riesce a darmi delle risposte chiare.
    So infatti della possibilitá di essere risarciti dal creditore quando questo è gia stato liquidato, ma a parte sembrarmi assurdo, dubito che sia una cosa fattibile in caso si tratti di una persona fisica.
    Pertanto chiedo a chiunque abbia esperienze in merito di condividere le esperienze avute
    Grazie
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giulius77
Ciao a tutti,scrivo perché non riesco a dare risposta ad una domanda..La spiego in breve:Mio padre è il possessore da ormai moltissimi anni di un bilocale...
giulius77 29 Novembre 2015 ore 17:58 1
Img kikkino
Salve,ho fatto un preliminare di acquisto per un appartamento sito in una palazzina composta da un totale di cinque appartamenti e la stessa non è da considerarsi...
kikkino 09 Giugno 2016 ore 15:54 1
Img lisetta09
Ho acquistato un appartamento con un terrazzo aggettante. Questo terrazzo necessita di una manutenzione perché avendo più di 40 anni deve essere ristrutturato in...
lisetta09 02 Ottobre 2018 ore 18:10 2
Img marcomax64
Salve a tutti, ho una domanda da porvi.... vivo in una corte di un castello palazzo De Rossi all'interno delle mura c'è la porzione della mia casa, 2 entrate e la terza...
marcomax64 31 Marzo 2017 ore 19:25 1
Img elisabettapazzini
Nel mio condominio costituito i posti auto del garage sottostante la palazzina, in  non sono assegnati ai singoli condomini ma sono di proprietà ed uso comune con...
elisabettapazzini 26 Maggio 2014 ore 11:52 1
Notizie che trattano Bene acquistato all'asta e soggetto ad usucapione!! che potrebbero interessarti
Portale vendite pubbliche: tutte le novità sulle aste immobiliari

Portale vendite pubbliche: tutte le novità sulle aste immobiliari

Comprare casa - È attivo il Portale delle vendite pubbliche che consentirà di effettuare le aste immobiliari unicamente in via telematica. Come funziona e a che serve il portale
Non c'è usucapione in caso di comodato dell'immobile

Non c'è usucapione in caso di comodato dell'immobile

Proprietà - Il comodato ultra ventennale di un immobile comprato con contratto nullo non vale ai fini dell'usucapione. I chiarimenti della sentenza della Corte di Cassazione
Come si partecipa a un'asta giudiziaria

Come si partecipa a un'asta giudiziaria

Comprare casa - Le aste immobiliari giudiziarie prevedono varie fasi e regole precise che è necessario conoscere molto bene se si decide di prendervi parte con un'offerta.

Bonus prima casa quando l'acquisto dell'immobile è all'asta

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile fruire delle agevolazioni prima casa acquistando un immobile tramite asta giudiziaria? Quali sono le condizioni da rispettare per il bonus prima casa?

Usucapione, parti comuni e processo

Condominio - Si può chiedere l'accertamento dell'usucapione o la si può eccepire. La differenza è notevole in relazione alle parti che processuali.

Pignoramenti ed effetti su fabbricati e beni immobili

Proprietà - Gli effetti conseguenti al pignoramento di un fabbricato o bene immobiliare, possono essere anche percepiti come conseguenze cautelative poste dal creditore.

Si possono usucapire i beni condominiali?

Condominio - I condomini hanno diritto di usare i beni comuni nel modo che ritengono più consono alle proprie necessità

Usucapione

Normative - Il diritto di proprieta' su un bene immobile, cosi' come altri diritti reali di godimento, come la servitu', possono essere acquisiti per usucapione, ossia a seguito del possesso prolungato e incontestato nel tempo di un dato bene.

Le aste giudiziarie e le aste dismissive si possono svolgere anche con le aste telematiche notarili

Comprare casa - Rivolgendosi al notaio banditore di un'asta o ad un notaio periferico è possibile partecipare per via telematica ad un'asta giudiziaria o ad un'asta dismissiva.
REGISTRATI COME UTENTE
306.768 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie