Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Inferriate non conformi a quanto richiesto


Salve a tutti e...aiuto! ...sono disperata! :-(
Ho ordinato delle inferriate per la mia villetta a schiera con richieste molto specifiche, corredate da mail, foto d'esempio e indicazioni scritte anche dal contratto d'ordine che ho firmato ma il risultato ottenuto non corrisponde a quello richiesto.
Dal lato estetico la battuta di chiusura è stata malamente saldata invece di essere un pezzo unico come richiesto e anche le misure sono diverse da quelle concordate, tanto che le inferriate sono state sì montate, ma mi hanno modificato la tapparella per farle entrare (senza che venissi minimamente interpellata!)
Il mio compagno sta cercando di risolvere la cosa in modo "amichevole", da quel che ho capito proveranno a sistemarmi il "lato estetico", ma da un punto di vista funzionale e tecnico ce le dovremo tenere così, tapparelle modificate incluse.
Cosa mi consigliate di fare?
Ammesso che riescano almeno a soddisfarmi dal lato estetico, posso chiedere di rivedere il prezzo per tutti gli altri problemi che hanno creato?
Accetto ogni tipo di consiglio, cercando di evitare vere e proprie azioni legali.
Grazie mille.
  • beatrice.pi
    Beatrice.pi Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Marzo 2018, alle ore 09:58
    Si, dovreste concordare con il venditore una modifica al prezzo visti disagi creati.
    Cercate di far comprendere che il risultato ottenuto non è quello concordato e che ci sono gli estremi per rivalersi.
    Se non ci dovesse essere margine di mediazione vi consiglio di rivolgervi ad un legale.
    Saluti.
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Marzo 2018, alle ore 15:11
    Ciao, in via amichevole oltre alla riduzione del prezzo potreste concordare un' eliminazione dei difetti dei lavori, ovviamente se è il caso e/o eventualmente un risarcimento del danno. Dipende da cosa intendi per risultato funzionale e tecnico.
    Tieni conto che perchè tu possa farti valere in via legale devi avere contestato i lavori in determinati tempi, modi e condizioni piuttosto stringenti che variano a seconda dei casi, insomma se decidi di farti valere in via legale non devi perdere tempo.
    rispondi citando
  • dianabarbieri
    Dianabarbieri Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Marzo 2018, alle ore 09:44 - ultima modifica: Martedì 13 Marzo 2018, alle ore 09:46
    Grazie mille per le risposte.Quanta percentuale di sconto si richiede in questi casi?La cifra totale si aggira sui 6.000 euro più IVA.Speriamo davvero di non dover ricorrere a un legale :-(
    rispondi citando
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Marzo 2018, alle ore 18:16
    Purtroppo e so che non è una consolazione, quando si incarica una ditta ad eseguire dei lavori nel proprio appartamento capita che non vengano eseguiti a regola d’arte. Le contestazioni con le ditta edili sono all’ordine del giorno e a mio parere in questi casi non ci si deve lasciare intimorire. È giusto cercare una soluzione amichevole ma il prodotto finito, se pagato a prezzo pieno, deve essere conforme al progetto concordato. Se mancano le qualità richieste o se i materiali usati non sono quelli promessi, fortunatamente la legge prevede delle tutele. A maggior ragione se si riscontrano dei difetti funzionali e tecnici, che ovviamente andranno accertati.

    Una volta ultimato il lavoro è necessario il controllo/collaudo prima di accertarlo. È il momento fondamentale per fare le proprie considerazioni e manifestare eventualmente il proprio dissenso. Mi pare che questa fase nella fattispecie sia già stata superata.

    Se dunque, successivamente vi siete resi conto che l’opera non è stata eseguita a regola d’arte, in qualità di committenti ci sono tre possibilità:
    - chiedere l’eliminazione dei difetti, sempre che vi fidiate ancora della ditta.
    - ottenere la riduzione del prezzo, se comunque non volete rinunciare al lavoro, anche così come è stato fatto. La riduzione è ovviamente commisurata al difetto che presumibilmente dovrebbe essere oggettivamente riscontrato e anche riconosciuto dalla stessa impresa. Si potrebbe tentare con un 30% ma bisognerebbe verificare sul campo la situazione.È sempre fatta salva la possibilità di richiedere il risarcimento del danno ma, è bene ricordarlo, il danno deve esserci in concreto e si deve poterlo dimostrare e quantificare.
    Saluti
    rispondi citando
  • dianabarbieri
    Dianabarbieri Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Marzo 2018, alle ore 18:33
    Grazie davvero Manuela, sei stata chiarissima e di corforto in questo momento per noi non serenissimo...
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lux71
Salve,dovrei mettere delle inferriate e delle grate a due finestre luci ma non ho ben chiaro il concetto di grata, ovvero grata e inferriata non sono la medesima cosa?Ho...
lux71 30 Giugno 2015 ore 08:59 1
Img aemme
Salve a tutti,sono nuovo e vorrei chiedervi un aiuto. Ho letto che le inferriate hanno una scala di sicurezza: fino a che valore arriva?Inoltre vorrei capire se le inferriate sono...
aemme 22 Luglio 2015 ore 19:29 3
Img francescoamiranda
Salve, ho da poco preso casa in un condominio, sito ad un primo piano alto.Come primo lavoro vorrei far installare delle inferriate ai balconi e a finestre per stare...
francescoamiranda 02 Giugno 2014 ore 20:16 2
Img acasiglia
Ciao a tutti,due settimane fa ho subito un furto in casa e ho deciso di installare le inferriate.Nel mio condominio sono già presenti abitazioni con doppi infissi e...
acasiglia 20 Novembre 2015 ore 09:25 3
Img eddie84
Ciao ragazzi,chiedo scusa per la domanda banale.Ma si montano prima gli infissi interni oppure le persiane e le grate?Ve lo chiedo perché siccome mi arrivano prima gli...
eddie84 11 Agosto 2015 ore 01:35 1
Notizie che trattano Inferriate non conformi a quanto richiesto che potrebbero interessarti


Acquisti nei locali commerciali: regole a tutela degli acquisti

Leggi e Normative Tecniche - Le principali regole a tutela degli acquisti effettuati nei locali commerciali. La compravendita di beni e oggetti di consumo.

Recesso e recesso fuori dai locali commerciali

Normative - L'acquisto di un bene o di un servizio in un locale commerciale oppure fuori da esso, ad esempio tramite Internet, influisce e non poco sul diritto di recesso.

Acquisti e diritto di recesso

Leggi e Normative Tecniche - Modalità di acquisto di beni e la conseguente disciplina del diritto di recesso. Chi può recedere da un contratto? Quando è possibile farlo e a che condizioni?

Con il Black Friday acquisti le inferriate di sicurezza al miglior prezzo

Impianti di sicurezza - Black friday lungo per Inferriate.it: dal 23 novembre e fino al 2 dicembre è possibile acquistare un'inferriata di sicurezza Eracle o Exten con il 40% di sconto.

Multe salate per le compagnie telefoniche accusate di condotte illecite

Burocrazia e utenze - Agicom multa le compagnie telefoniche per teleselling scorretto, accusandole di aver violato le norme del codice del consumo di recepimento della consumer rights

Appalto tra privati e diritto di recesso

Leggi e Normative Tecniche - Nell'appalto l'interesse giuridicamente rilevante alla realizzazione del progetto è solo del committente. Di conseguenza egli può sempre recedere, salvo indennizzo.

Mancata indicazione dei gravi motivi di recesso dalla locazione e sanatoria

Affittare casa - Il conduttore di un appartamento può sempre recedere dal contratto di locazione se vi sono gravi motivi, ma nella lettera di recesso è tenuto ad indicare i motivi.

Gravi motivi del conduttore per il recesso dal contratto di locazione

Affittare casa - Il recesso del conduttore per gravi motivi per essere esercitabile senza poter essere contestato deve fondarsi su motivi reali e deve essere comunicato nei modi di legge.

Locazione: infiltrazioni e recesso del contratto

Affittare casa - Le infiltrazioni non possono essere sempre considerate alla stregua di gravi motivi utili a eserictare il diritto di recesso dal contratto di locazione.
REGISTRATI COME UTENTE
308.263 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Kone
  • Velux