Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Pavimento in resina o lucidatura?


Ciao!
Avrei un dubbio su pavimenti...
in presenza di un pavimento variegato tutto in mattonelle di graniglia anni 50-60 (1959 più precisamente) in ben 200 mq di casa, cosa potrebbe risultare più economico; procedere alla lucidatura delle mattonelle o coprirle con la resina (finitura opaca)?
Entrambi i trattamenti sono abbastanza durevoli o c'è differenza sensibile di tenuta e durata?

Il mio dubbio deriva dal fatto che entrambe le soluzioni mi piacciono esteticamente ma devo scegliere la soluzione più economica e prima di passare ai preventivi vorrei escludere dall'orizzonte quella più costosa.

Non conoscendo nessuno esperto in materia, vi chiedo aiuto!

Grazie.
  • bengiova
    Bengiova Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 10:33 - ultima modifica: Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 10:34
    Ciao Luciana,
    se lucidi le piastrelle in graniglia ovviamente spendi meno.
    La graniglia è molto resistente e, come avrai visto, ha l'unico problema di opacizzarsi col passare del tempo... ma ne deve comunque passare un bel  po'.
    Anche la resina regge abbastanza bene, poi dipende dal grado di lucidità che vuoi dargli (glossy); più è lucida e più è delicata. Tu mi dici che la vorresti opaca, per cui non hai problemi. Sempre per quanto riguarda l'opaco, ho visto in giro dei microcementi che hanno dei prezzi più contenuti rispetto alla resina che non sono niente male.
    Comunque, se non è per una questione estetica, la graniglia regge benissimo.
    Ciao.
    rispondi citando
  • lucianafla
    Lucianafla Ricerca discussioni per utente Bengiova
    Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 11:07
    Ciao Luciana,
    se lucidi le piastrelle in graniglia ovviamente spendi meno.
    La graniglia è molto resistente e, come avrai visto, ha l'unico problema di opacizzarsi col passare del tempo... ma ne deve comunque passare un bel  po'.
    Anche la resina regge abbastanza bene, poi dipende dal grado di lucidità che vuoi dargli (glossy); più è lucida e più è delicata. Tu mi dici che la vorresti opaca, per cui non hai problemi. Sempre per quanto riguarda l'opaco, ho visto in giro dei microcementi che hanno dei prezzi più contenuti rispetto alla resina che non sono niente male.
    Comunque, se non è per una questione estetica, la graniglia regge benissimo.
    Ciao.
    Grazie!!!
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 11:53
    Ovviamente lucidare la graniglia è molto più economico, ma vuoi mettere la differenza di risultato ?
    Resinare il pavimento lo trasforma in una cosa del tutto nuova che nulla avrà a che vedere con cosa avevi prima.
    Potrai scegliere colori e sfumature a tuo piacere e se col passare del tempo si opacizza... in un giorno lo trovi di nuovo lucido senza venire a passare il macchinario che lucida e sporca e fa acqua ecc...ecc...

    Attenzione solo ai microcementi: costano meno, ma sono appunto a base cementizia e quiindi con elasticità inferiore alla resina pura.
    rispondi citando
  • lucianafla
    Lucianafla Ricerca discussioni per utente Steff70
    Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 22:06
    Ovviamente lucidare la graniglia è molto più economico, ma vuoi mettere la differenza di risultato ?
    Resinare il pavimento lo trasforma in una cosa del tutto nuova che nulla avrà a che vedere con cosa avevi prima.
    Potrai scegliere colori e sfumature a tuo piacere e se col passare del tempo si opacizza... in un giorno lo trovi di nuovo lucido senza venire a passare il macchinario che lucida e sporca e fa acqua ecc...ecc...

    Attenzione solo ai microcementi: costano meno, ma sono appunto a base cementizia e quiindi con elasticità inferiore alla resina pura.
    Sì, si potrebbe dire che il risultato con la resina è più omogeneo e più attuale ma non penso la novità sia sempre sinonimo di bellezza o armonia. In realtà, non mi piacciono le ristrutturazioni che cancellano al 100% la storia precedente di un'immobile. Secondo me, ci sarà sempre qualcosina "salvabile" anche in periodi poco brillanti dell'edilizia :)))

    Le mattonelle di graniglia - se deciderò per la lucidatura - sarà quella parte di storia della casa che cercherò di salvare. E, in tal caso, pensavo di accostare pareti, battiscopa e porte bianche, che ne pensate? può risultare armonico?

    Grazie ancora.
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 22:29
    Pienamente daccordo che ci possa essere sempre qualcosa di salvabile e nn solo... ma che deve essere salvato, ma... con gusto e buon senso.

    Per esempio, ho comprato 15 anni fa un locale che dire "topaia" era un complimento. 70 mq per 12 mila euro... nel centro storico. Ne ho spesi 60 mila per ristrutturarlo e fare il cambio d'uso.
    è uno splendore adesso, è del 1620 la casa, tutto a vista, volte a vela, cassettoni, camino... ho dato la resina pura trasparente direttamente sul massetto in cemento... spettacolo!!!.

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 27 Febbraio 2015, alle ore 16:14
    Salve,
    personalmente mi sentirei di salvare il salvabile delle mattonelle, e procedere con la lucidatura, (come ti consigliava anche Steff), ma ciò che conta è secondo me, non trasgredire troppo nel intervenire, lasciando che la storia rimanga presente a ricordare il contesto affettivo globale.
    In tal modo l'abitazione continuerà a rivivere i vecchi splendori.
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 27 Febbraio 2015, alle ore 16:14 - ultima modifica: Venerdì 27 Febbraio 2015, alle ore 16:34
    Vorrei aggiungere un consiglio:
    qualora le fossero rimaste delle mattonelle di scorta, sarebbe interessante creare a parete (magari nel salotto) un quadro anche in composizione casuale.

    Completandolo poi con una cornice in gesso oppure con lo stesso materiale e tono delle mostre che incorniciano le porte interne.
    Che ne pensa?
    rispondi citando
  • simonegiuntoli
    Simonegiuntoli Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 27 Febbraio 2015, alle ore 19:42
    Anche io penso che sia meglio levigare il vecchi pavimento che tornerà bellissimo.
    tra l'altro la graniglia oltre ad essere bella e resistente sta tornando di moda.
    lla lucidatura costa relativamente poco e può essere fatta più volte, e' un pavimento praticamente eterno.
    Eventuali difetti possono essere stuccati con del cemento senza problemi.
    io nella mia casa, un vecchio casolare di campagna, durante la ristrutturazione, l'ho messa nuova in tutte le stanze al piano tessa e nella veranda esterna e devo dire che è un pavimento con un carattere molto forte.
    rispondi citando
  • lucianafla
    Lucianafla Ricerca discussioni per utente Previatoantonio
    Domenica 1 Marzo 2015, alle ore 18:11
    Vorrei aggiungere un consiglio:
    qualora le fossero rimaste delle mattonelle di scorta, sarebbe interessante creare a parete (magari nel salotto) un quadro anche in composizione casuale.

    Completandolo poi con una cornice in gesso oppure con lo stesso materiale e tono delle mostre che incorniciano le porte interne.
    Che ne pensa?
    Terrò presente l'idea del mosaico se troverò avanzi delle mattonelle! Grazie!

    rispondi citando
  • lucianafla
    Lucianafla Ricerca discussioni per utente Steff70
    Domenica 1 Marzo 2015, alle ore 18:14
    Pienamente daccordo che ci possa essere sempre qualcosa di salvabile e nn solo... ma che deve essere salvato, ma... con gusto e buon senso.

    Per esempio, ho comprato 15 anni fa un locale che dire "topaia" era un complimento. 70 mq per 12 mila euro... nel centro storico. Ne ho spesi 60 mila per ristrutturarlo e fare il cambio d'uso.
    è uno splendore adesso, è del 1620 la casa, tutto a vista, volte a vela, cassettoni, camino... ho dato la resina pura trasparente direttamente sul massetto in cemento... spettacolo!!!.

    Che bello; del 1620 dev'essere un gioiello!
    Noi invece siamo alle prese con una casa fine anni 50, di ben 200 mq e molto luminosa ma mai ristrutturata! E siamo solo all'inizio dei preventivi! Sarà dura ma penso potrà venir fuori qualcosa di molto bello! :)
    rispondi citando
  • lucianafla
    Lucianafla Ricerca discussioni per utente Simonegiuntoli
    Domenica 1 Marzo 2015, alle ore 18:17
    Anche io penso che sia meglio levigare il vecchi pavimento che tornerà bellissimo.
    tra l'altro la graniglia oltre ad essere bella e resistente sta tornando di moda.
    lla lucidatura costa relativamente poco e può essere fatta più volte, e' un pavimento praticamente eterno.
    Eventuali difetti possono essere stuccati con del cemento senza problemi.
    io nella mia casa, un vecchio casolare di campagna, durante la ristrutturazione, l'ho messa nuova in tutte le stanze al piano tessa e nella veranda esterna e devo dire che è un pavimento con un carattere molto forte.
    Infatti, trovo interessante la possibilità di conservare un pavimento che ha delle qualità indiscusse. Ovviamente se invece di mettere ben 4 tipi diversi di mattonelle, avessero messo la stessa graniglia in tutta la casa ne sarei ben più felice ma in qualche modo ce la farò a mitigare! :D
    rispondi citando
  • simonegiuntoli
    Simonegiuntoli Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Marzo 2015, alle ore 22:31
    Se il pavimento non è' scagliato, la lucidatura può essere fatta anche  a mano in fai da te.
    rispondi citando
  • archmaioli
    Archmaioli Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Marzo 2015, alle ore 02:07
    Buongiorno,
    mi associo agli altri commenti, la lucidatura costa sicuramente meno della resina, però ci sono un paio di questioni.
    Se la casa è da ristrutturare probabilmente bisognerà mettere mano agli impianti ed aprire delle tracce a pavimento. Come si risarciscono poi se non ci sono marmette di scorta? Se non ci sono da aprire tracce allora è un altro discorso, anche se personalmente non amo la resina perchè tende a fessurare con il tempo. Propongo quindi un altro tipo di materiale, gres porcellanato effetto resina, cosi si risolve il problema durabilità (il gres è estremamente resistente e non assorbe) e l'effetto è molto bello.

    Un saluto
    Arch. Luca Maioli
    www.lacasapensata.info

    rispondi citando
  • rampoldiemanuela
    Rampoldiemanuela Ricerca discussioni per utente Bengiova
    Martedì 28 Luglio 2015, alle ore 09:10
    Ciao Luciana,
    se lucidi le piastrelle in graniglia ovviamente spendi meno.
    La graniglia è molto resistente e, come avrai visto, ha l'unico problema di opacizzarsi col passare del tempo... ma ne deve comunque passare un bel  po'.
    Anche la resina regge abbastanza bene, poi dipende dal grado di lucidità che vuoi dargli (glossy); più è lucida e più è delicata. Tu mi dici che la vorresti opaca, per cui non hai problemi. Sempre per quanto riguarda l'opaco, ho visto in giro dei microcementi che hanno dei prezzi più contenuti rispetto alla resina che non sono niente male.
    Comunque, se non è per una questione estetica, la graniglia regge benissimo.
    Ciao.
    Buongiorno Bengiova! 
    Vorrei sapere se per rifare un piano doccia in piastrelle dopo averle tolte potrei usare resina o nuovi cementi (da lei citati). Posso sapere la marca? 
    La posa é difficoltosa?
    grazie molto!!!!!

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Luglio 2015, alle ore 09:24 - ultima modifica: Mercoledì 29 Luglio 2015, alle ore 09:28
    Salve Emanuela,
    esistono molte aziende specializzate nella pavimentazione in resina, ne cito alcune fra tante del made in italy come quelle composte di cemento e minerali naturali vedi Kerakoll, Colledani oppure Gobbetto.

    Basta dare un nuovo impatto cromatico o giocare con i toni ( le colorazioni e fantasie non mancano), dei rimanenti rivestimenti per rendere più nuovo e performante il proprio bagno.
    Saluti e ci tenga aggiornati
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 19dave84
Ragazzi,voi che siete sempre all'avanguardia saperte darmi qualche informazione su questo tipo di pavimento..???Ho trovato questa foto sul web ma non riesco a trovare niente di...
19dave84 18 Luglio 2014 ore 17:35 4
Img andrea76sp
Sto ristrutturando e mi hanno consigliato di posare sul vecchio pavimento uno nuovo.Ho girato per fare preventivi e ho scoperto che il pavimento vecchio di graniglia di color rosa...
andrea76sp 17 Marzo 2014 ore 19:24 4
Img steff70
Ciao,volendo resinare tutto il mio appartamento, sia perché esteticamente mi piace molto, sia perché mi evita di demolire il massetto... ho visto sul mercato...
steff70 31 Agosto 2014 ore 00:05 2
Img henhaomeiguo
Questo è il problema:devo togliere il pavimento di casa vecchia.Si tratta di mattonelle in graniglia di marmo posate su cemento che poggia su uno strato di sabbia.Lo...
henhaomeiguo 13 Marzo 2014 ore 21:35 1
Img zaxx
Buongiorno,sto per acquistare un appartamento dove c'è un bagno in resina.È di colore rosa acceso e vorrei proprio cambiare il colore. Considerato che è...
zaxx 03 Dicembre 2015 ore 14:03 3
Notizie che trattano Pavimento in resina o lucidatura? che potrebbero interessarti


L'intramontabile pavimento in marmette di graniglia

Pavimenti e rivestimenti - I pavimenti in marmette di graniglia condensano, in una dimensione tradizionale, una sapienza artigianale antica che ci arriva dal terrazzo alla veneziana.

Caratteristiche del pavimento in graniglia

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento in graniglia, nato alla fine dell'800, è tipico delle abitazioni di grande pregio ma può impreziosire anche ambienti moderni, dallo stile ricercato.

Costi trattamenti per pavimenti esistenti

Pavimenti e rivestimenti - Quanto costa e quali sono le ditte a cui rivolgersi per ripristinare la bellezza e prevenire il degrado di pavimenti in marmo, in cotto, in legno o di mosaici?

Rivestimenti con piastrelle di graniglia

Pavimenti e rivestimenti - Un'antica pavimentazione resa sempre più affidabile da nuove tecniche di produzione, idonea per ogni ambiente moderno nel rispetto della tradizione e della memoria.

Pavimento in agglomerati

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento in agglomerato è costituito da una certa quantità di inerti e un legante e può essere prodotto in grandi lastre, poi tagliate nei formati standard.

Cemento e graniglia

Ristrutturazione - Le superfici degli ambienti contemporanei sono oggi interpretate con materiali e finiture diversi, ma tutti contraddistinti dallo stesso tratto moderno.Una

Pavimento autolivellante

Ristrutturazione - Tra le esigenze che si presentano in caso di ristrutturazione, frequente è quella di avere un pavimento che possa essere posato senza rimuovere quello esistente.

Pavimenti levigati

Ristrutturazione - La levigatura si esegue su superfici da rifinire in opera, rivestite in materiali naturali come il marmo, il granito e il legno e viene completata dalla lucidatura.

Fai da te: le tecniche per realizzare un pavimento in resina da esterni

Fai da te Muratura - Pavimento in resina da esterni: un progetto semplice per realizzarlo in fai da te e rinnovare così lo spazio outdoor in maniera personale, creativa, funzionale.
REGISTRATI COME UTENTE
309.315 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Natale in Casa