Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-09-21 14:23:42

Le fughe non le volevo cosi...che fare?


Lf1704
login
28 Febbraio 2012 ore 22:37 11
Salve a tutti,
scrivo per avere una vostra opinione e consiglio su questo fatto:
Io ed il mio ragazzo stiamo facendo i lavori per il nuovo appartamento.
Abbiamo scelto delle mattonelle per i pavimenti abbastanza grandi (45*90) pagandole un sacco di soldi perche fossero di prima scelta e rettificate.

Ora che sono state posate siamo un pò delusi ...o meglio abbiamo dei dubbi sulla posa.
Avevamo chiesto al posatore una fuga "minima" in modo che l'effetto della "grande mattonella" non venisse interrotto da una fuga troppo grande e presente per questo abbiamo fornito al posatore delle crocette da 2 mm.

A pavimento stuccato ci rendiamo conto che la fuga è molto più presente e grande di quanto ci aspettavamo: circa 5 mm.

Secondo voi è normale che con i distanziatori da 2 mm ci ritroviamo una fuga maggiore? cosa può essere successo e sopratutto ho il diritto di arrabbiarmi con il posatore oppure è un effetto normale?

Fatemi sapere la vostra opinione.


http://img6.imageshack.us/img6/8771/img4813sc.jpg

http://img13.imageshack.us/img13/9619/img4815k.jpg

http://img839.imageshack.us/img839/516/img4814ku.jpg

http://img215.imageshack.us/img215/6015/img4812i.jpg

http://img819.imageshack.us/img819/1343/img4816m.jpg




GRAZIE!!
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Febbraio 2012, alle ore 08:28
    Solitamente all'atto della posa, correzioni dell'allineamento delle mattonelle e l'eventuale taglio del bordo della piastrella non perfettamente a 90°, può comportare uno spessore maggiore della fuga rispetto alla dimensione nominale delle crocette.

    In base a queste condizioni e alla regolarità delle piastrelle si determina il rispetto dello spazio tra le fughe.

  • lf1704
    Lf1704 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Febbraio 2012, alle ore 14:46
    Grazie per la pronta risposta:
    oggi abbiamo notato che il PROBLEMA maggiore è derivato dal fatto che il colore scelto per la fuga
    (colore 113 grigio cemento della MAPEI) non è per niente corrispondente al campione che avevamo
    visto dalla mazzetta dei colori mapei!!!
    Ha perso un sacco di tonalità ...ed essendo molto piu chiaro si nota la forte differenza
    tra il grigio scuro della piastrella ed il grigio chiaro della fuga!

    Per questo problema secondo voi....a chi mi devo rivolgere?
    direttamente alla mapei?
    può essere una partita di stucchi venuti male?

    Secondo voi non è eccessiva la differenza tra il campione 113
    ed il risultato ottenuto?

    Fatemi sapere se a qualcuno è già capitato please....e cosa poter fare?
    Una seconda stuccatura con il colore "giusto" è fattibile????

    http://img4.imageshack.us/img4/7933/113mapei.jpg

  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Febbraio 2012, alle ore 15:23
    Dalla foto si evidenzia una certa differenza ma è pur vero che bisogna constatare direttamente di persona le incongruità, e che, una seppur minima variazione rientra tra i valori normali.
    Inoltre occorre considerare anche motivi tecnici di posa oltre che di consistenza del materiale.
    Provi a contattare l'ufficio tecnico della Mapei per avere qualche ulteriore informazione.
    Per quanto riguarda l'eliminazione e il successivo ripristino delle fughe, che io sappia, dubito che sia possibile.
    Ovviamente qualche utente più esperto potrà dare un suggerimento diverso.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2012, alle ore 15:36
    Buongiorno, mi spiace che siate intercorsi in una resa deludente, ma il Vostro interlocutore contrattuale è chi ha posato in opera.

  • lf1704
    Lf1704 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2012, alle ore 21:44
    Ciao...a tutti coloro che hanno un problema simile a quello riscontato:
    colore delle fughe per niente corrispondente al campione scelto, vorrei suggerire la soluzione che ci
    hanno consigliato e che (incrociando le dita) sembra abbia risolto il problema:

    Praticamente ci è stato detto che una volta finita la posa delle piastrelle è fondamentale passare un
    acido della MAPEI chiamato KERANET che ristabilisce "l'assetto chimico" delle fughe.

    Infatti una volta che si asciugano, tende a salire in superficie il calcare dell'acqua e le micro particelle
    di cemento per cui il colore originale può variare sensibilmente.
    Una volta passato il Keranet in un angolo di prova guardate il risultato:

    http://img827.imageshack.us/img827/6858/img4864e.jpg

    http://img853.imageshack.us/img853/8601/img4863e.jpg



    Ora il pavimento è proprio come lo volevamo noi!!!

    Grazie a chi è intervenuto per il supporto!

  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Sabato 3 Marzo 2012, alle ore 07:51
    Ritornando all'ultima descrizione, confermo innanzitutto che eventuali discordanze dovevano essere risolte dal posatore che, come professionista, dovrebbe conoscere eventuali cause e rimedi.
    Spero che con questa soluzione sia tutto a posto.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 3 Marzo 2012, alle ore 18:15
    Alla posa in opera, per casi analoghi, si applica il 1667 c.c.

  • lf1704
    Lf1704 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Marzo 2012, alle ore 10:18
    Magari fosse stato il "prefessionista" ad averci individuato e risolto il problema!!!

    Il posatore si è completamente lavato le mani su quanto accaduto, sostenendo che lui ha fatto la posa con le procedure standard, per cui il problema non poteva derivare da lui!

    Siamo stati noi ad iniziare a girare, a chidere in internet, a chiedere ad amici geometri etc...per individuare una soluzione.
    Lui non era minimamente a conoscenza della necessità di passare questo acido, sul pavimento alla fine della posa....e siamo stati noi a farci il lavoro (con tutti i rischi del dover usare degli acidi ) !!!

    Per quanto riguarda l'articolo 1667 ho letto che si riferisce alle difformità e vizi dell'opera, non credo però di trovarmi nella posizione di poter denunciare il fatto, visto che una volta che abbiamo passato l'acido, il problema si risolve.


    Grazie comunque delle dritte!!

  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Marzo 2012, alle ore 11:34
    L'importante è risolvere i problemi.
    Per il futuro consiglio di redigere un contratto di affidamento dei lavori, esplicitando le responsabilità della corretta esecuzione delle opere.
    Questa condizione è necessaria al fine di evitare che, il rimedio approntato dal committente, non nasconda vizi e difformità esecutive e che non ribalti, allo stesso proprietario, eventuali danni verificatosi in seguito alla soluzione scelta.

  • bricoman82
    Bricoman82 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Novembre 2014, alle ore 15:45
    Per le fughe consiglio anche il Fugalite della Kerakoll: uno stucco adesivo in ceramica liquida, impermeabile e antimacchia che mantiene il colore delle fughe nel tempo!

  • davide.pana@inwind.it
    Davide.pana@inwind.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 21 Settembre 2015, alle ore 14:23
    Buongiorno a tutti,
    ho effettuato una pulizia (come consigliato dal venditore delle piastrelle) con Mapei Keranet dopo la posa dei miei pavimenti in gres porcellanato effetto legno e la fuga color grigio ferro (Kerakol fugabella ).

    Ho utilizzato Mapei Keranet liquido passato con una spugna abrasiva e risciaquato più volte con acqua.

    Le piastrelle però non hanno più quel alone e sono belle pulite, ma le fughe si sono tutte schiarite, il grigio non è più ferro ma chiaro!!

    Che posso fare?

    Grazie

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nicolettastanzani
Buongiorno, da due anni ho una nuova attività e almeno per i prossimi 2/3 anni potrò rientrare nel regime forfettario. In questa posizione credo di non aver diritto...
nicolettastanzani 27 Gennaio 2021 ore 20:20 5
Img tonyalcapon
Buongiorno, ho appena traslocato, e vorrei sfruttare il pezzetto di terreno che ho a disposizione per parcheggiare l'auto.siccome l'ingresso è troppo stretto per farci...
tonyalcapon 27 Gennaio 2021 ore 13:58 16
Img maxfi
Buongiorno a tutti, in merito al Decreto Legge Semplificazione del 16 luglio 2020, n. 76, vorrei capire se una volta entrato in vigore le varie semplificazioni introdotte saranno...
maxfi 26 Gennaio 2021 ore 17:57 5
Img elisabetta1982
Buongiorno. La presente per chiedere gentilmente un'informazione normativa, se possibile. Dopo la fine dei lavori, se vengono riscontrati piccoli vizi nei lavori edili...
elisabetta1982 26 Gennaio 2021 ore 17:54 5
Img ricc87
Salve a tutti, da un mese si è scrostato una parte di soffitto e di parete del muro nel mio bagno. Sopra c'è il bagno dei vicini, i quali dicono di essere certi di...
ricc87 26 Gennaio 2021 ore 17:52 2
REGISTRATI COME UTENTE
323.421 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//