Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2010-10-11 23:59:53

Impianti elettrico e riscaldamento.... termoconvettori help!


Elisa_elisa
login
28 Settembre 2010 ore 02:32 10
Ho acquistato una casa e sto valutando se e quali lavori fare.

La casa è di 80 mq calpestabili, 124 catastali (è antica, muri molto spessi, gli esterni fino a 80 cm). I soffitti sono alti mt. 3.5

Premettendo che ci capisco poco e mi esprimerò senz'altro male, ho vari dubbi in particolare sugli impianti.

Grazie in anticipo.

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO

La casa dispone ora di un impianto di riscaldamento con termoconvettori a metano. Ogni stanza ha il suo termoconvettore. Le ragazze che ci hanno abitato per 10 anni fino al mese scorso mi dicono che si sono trovate benissimo, che si scaldavano bene (passavano parecchio tempo in casa) e spendevano poco (ho chiesto all'Enel il conteggio dell'ulitmo anno, per farmi una idea).
I vari tecnici che sono venuti a vedere la casa invece sono tutti inorriditi di fronte ai termoconvettori. Oltre a considerarli brutti (in effetti risalgono al 1992 e hanno un design superatissimo), mi hanno detto:
- che sono pericolosi (secondo loro, è come avere 5 caldaie in casa)
- che sono costosi da manutenere (secondo loro ogni anno vanno revisionati ed è come pagare 5 revisioni)
- che sono più costosi (consumano di più, secondo loro)
- che sono insani (spostano la polvere) e rumorosi
- che fanno caldo subito ma appena li spegni, geli.
- che un impianto tradizionale aumenterebbe il valore della casa.

Mi propongono di rifare l'impianto e mettere una caldaia a condensazione e radiatori in ghisa o alluminio.

Non so che fare: siccome vorrei mettere il parquet (sovrapponendolo al pavimento esistente), non so se rifare l'impianto (approfittando di poter sventrare i pavimenti che tanto poi li copro) oppure tenermi i termoconvettori sapendo che se un domani volessi rifare l'impianto mi costerebbe di più o comunque dovrei rovinare i pavimenti.

IMPIANTO ELETTRICO

Il venditore mi ha conseganto un certificato di conformità dell'impianto elettrico; un tecnico che ho chiamato per un preventivo dei lavori mi ha detto che l'impianto va rifatto perché manca la messa a terra e consiglia di rifare l'impianto.

Non so a chi credere.

Grazie a chi mi darà un consiglio.
  • elisa_elisa
    Elisa_elisa Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Settembre 2010, alle ore 15:24
    Provo ad aggiungere una foto degli orrendi termoconvettori. Somigliano a questi ma mi pare abbiano una uscita anche nella parte inferiore (una fascia marrone come quella che nella foto sta in alto).

    http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:hagk7opK2WHzbM:http://www.fraccaro.it/img/puch.jpg&t=1

    http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:hagk7opK2WHzbM:http://www.fraccaro.it/img/puch.jpg&t=1

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Settembre 2010, alle ore 18:47
    Tralasciando gli aspetti legali della certificazione falsa in quanto manca uno dei primi requisiti possiamo diche che:
    L'impianto attuale funziona ,non è esteticamente il massimo ma è costato poco nel realizzarlo,sono pericolosi come una caldaia hanno le stesse sicurezze in piu sono a tiraggio forzato cioè l'aria della combustione viene presa in esterno ,come una normale caldaia,se scoppia illo non è differente dallo scoppio di una caldaia,sicche sul fatto pericolosi ne possiamo discutere,essi riscaldano l'aria facendola circolare con un ventilatore il quale di tanto in twanto fa pulito ,poi la polvere è dovuta ad una mancata pulizia della casa,certamente un impianto a termosifoni è piu pregevole ,con la caldaia a condensazione eviterei i radiatori in ghisa non sono molto compatibili con la condensazione ,molto meglio in alluminio perfetti in acciaio,la caldaia puo fare anche l'acqua calda i termoconvettori no ,se quando spengi i termoconvettori hai subito freddo non è colpa loro,è l'ambiente non isolato che disperde calore

  • elisa_elisa
    Elisa_elisa Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Settembre 2010, alle ore 18:59
    In che senso certificazione falsa? Ti riferisci all'impianto elettrico che non ha la messa a terra?

    Riguardo ai termoconvettori, mi stai dunque dicendo che sono pericolosi?

  • elisa_elisa
    Elisa_elisa Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Settembre 2010, alle ore 19:18
    Altra domanda: se decido di rifare l'impianto mettendo dei termosifoni normali, meglio in ghisa o in acciaio? Meglio la caldaia a condensazione o altro tipo di caldaia?

    Che fatica.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Settembre 2010, alle ore 23:55
    Termoconvettori:in quanto apparecchio a gas infiammabile è per sua natura pericoloso,ho detto che la pericolosita del termoconvettore non è superiore alla caldaia,ha i suoi sistemi di sicurezza come le caldaie
    Ti ho sconsigliato i radiatori in ghisa ,meglio una caldaia a condensazione a patto che l'impianto venga eseguito per la detta caldaia.

    Che fatica,non leggere una riga si e una no leggi tutto quello che scrivo

    Se la normativa prevede che l'impianto elettrico sia provvisto di messa a terra e te non cè l'hai come fa a lasciarti una certificazione ?se è stata fatta non è valida ha dichiarato il falso

  • elisa_elisa
    Elisa_elisa Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Settembre 2010, alle ore 10:56
    La fatica non sta nel leggere le cose che mi scrivi, ci mancherebbe, ma nel capire io che cavolo devo fare con sta casa, che l'ho appena comprata e già mi ha sfiancata : )

    Quanto all'impianto elettrico, ho chiesto perché mi pareva che la messa a terra fosse obbligatoria solo per le costruzioni realizzate o totalmente ristrutturate dopo una certa data, tipo il 1990. La mia casa ha qualche secolo, perciò ho pensato che potesse essere considerata conforme anche senza messa a terra. Sbaglio?

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Settembre 2010, alle ore 11:05
    Non so ,parlane con un elettricista serio

  • elisa_elisa
    Elisa_elisa Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Settembre 2010, alle ore 11:07
    Ottima idea, lo farò.

  • lubna-lubna
    Lubna-lubna Ricerca discussioni per utente
    Domenica 3 Ottobre 2010, alle ore 15:37
    Ciao elisa,ho lo stesso tuo problema "casa con termoconvettori a metano "ed anch'io sono indecisa se prenderla o meno in quanto non so quanto mi costa rifare un impianto con termosifoni e caldaia etc ... visto che non m'intendo per niente .volevo sapere cosa hai deciso di fare e se hai cambiato l'impianto è quanto ha costato ?
    aggiungo mi ha consigliato l idraulico di cambiare quelli vecchi con una marca di nome robur esteticamente belli ma costano sui 500 euro l'uno non so cosa fare?

  • elisa_elisa
    Elisa_elisa Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Ottobre 2010, alle ore 23:59
    Ciao lubna,

    la verità è che non ho ancora deciso.

    Anche io sono indecisa tra spendere 0 euro e lasciare dei vecchi termoconvettori e una vecchia caldaia; e spendere 3500 euro per cambiare la caldaia (mettendone una S. Andrea a condensazione) e e istallare dei termosifoni in ghisa.

    Non lo so. Non tanto per i costi di realizzazione, quanto perché non vorrei fare fuori un sistema che magari mi sta fare calduccia presto e bene, senza spendere un patrimonio.

    Il punto è che devo rifare i pavimenti e non vorrei pentirmi di non aver cambiato la caldaia e di essermi tenuta degli orrendi termoconvettori.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fasolonicola
Buonasera a tutti,da circa 7 mesi in seguito ad una ristrutturazione della casa ho fatto eseguire su consiglio dell'impresa edile un cappotto termico in eps 100 lastre da cm...
fasolonicola 09 Aprile 2021 ore 17:41 8
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 09 Aprile 2021 ore 11:46 42
Img 64brunica
Buon giorno, il registro della contabilità deve essere presente nel luogo dove viene svolta l'assemblea? Il mandato è obbligato a portarlo? C'è una norma o...
64brunica 06 Aprile 2021 ore 15:48 3
Img lorenzola monica
Salve, desideravo sapere se è incentivabile al 110% (ecobonus) la costruzione di un sottotetto non abitabile. Nella concessione edilizia si legge:si autorizza la...
lorenzola monica 06 Aprile 2021 ore 15:20 5
Img numbor
Ciao a tutti, vi sottopongo una questione che, purtroppo, mi sta rovinando il fegato. Nel 2008 ho acquistato una casetta. Questo immobile: 1) è stato costruito inizio anni...
numbor 04 Aprile 2021 ore 07:46 15
REGISTRATI COME UTENTE
327.821 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//