Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2005-10-12 15:16:59

Variazioni catastali in seguito a morte proprietario


Mulaz
login
06 Ottobre 2005 ore 14:08 3
Buongiorno.
Mia madre e' deceduta da poco ed io e mia sorella non abbiamo ancora fatto l'atto di successione. Dovendo portare alcune semplici modifiche al catasto su uno degli immobili ereditato , il geometra che si occupa della pratica ci ha consigliato di effettuare prima la successione e poi la variazione al catasto perche' non e' possibile fare diversamente in mancanza dell'intestatario.
E' vero questo ?
Se si, conviene affidarsi ad un geometra o ad un notaio per la successione ?
Tenete presente che la casa in oggetto dovrebbe essere venduta nel giro di pochi mesi ed era nostra intenzione fare successione ed atto di vendita
direttamente dal notaio.
Grazie.
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 6 Ottobre 2005, alle ore 17:22
    Il geometra ha perfettamente ragione: è necessaria la successione, quindi la voltura catastale a nome degli eredi e solo dopo queste indispensabili operazioni potrebbe essere redatto l'atto di vendita.

    La successione è un atto piuttosto semplice, anche se con molti documenti allegati, che credo il tuo geometra sia in grado di redigere perfettamente.

    Saluti.

    Gigi

  • mulaz
    Mulaz Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Ottobre 2005, alle ore 07:54
    Grazie per il prezioso suggerimento.
    Avrei un altra domanda:lasciando perdere il discorso di successione che deve precedere la notifica al catasto delle variazioni, a livello di spese e' piu' conveniente affidare le pratiche di successione ad un geometra o ad un notaio ?
    Cordiali saluti.

  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Ottobre 2005, alle ore 15:16
    Non è bello dare indicazioni del genere a favore di una categoria ed a sfavore di un'altre, però, intuitivamente, il diplomato (geometra) dovrebbe costare meno del laureato (notaio).

    Potresti però incorrere in sgradite sorprese: è quindi meglio chiedere un preventivo.

    Ciao.

    Gigi

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fasolonicola
Buonasera a tutti,da circa 7 mesi in seguito ad una ristrutturazione della casa ho fatto eseguire su consiglio dell'impresa edile un cappotto termico in eps 100 lastre da cm...
fasolonicola 09 Aprile 2021 ore 17:41 8
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 09 Aprile 2021 ore 11:46 42
Img 64brunica
Buon giorno, il registro della contabilità deve essere presente nel luogo dove viene svolta l'assemblea? Il mandato è obbligato a portarlo? C'è una norma o...
64brunica 06 Aprile 2021 ore 15:48 3
Img lorenzola monica
Salve, desideravo sapere se è incentivabile al 110% (ecobonus) la costruzione di un sottotetto non abitabile. Nella concessione edilizia si legge:si autorizza la...
lorenzola monica 06 Aprile 2021 ore 15:20 5
Img numbor
Ciao a tutti, vi sottopongo una questione che, purtroppo, mi sta rovinando il fegato. Nel 2008 ho acquistato una casetta. Questo immobile: 1) è stato costruito inizio anni...
numbor 04 Aprile 2021 ore 07:46 15
REGISTRATI COME UTENTE
327.786 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//