Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2018-03-02 15:47:24

Scrittura privata per confini di un terreno


Didi1
login
29 Dicembre 2017 ore 15:51 4
Buongiorno.
Possiedo un piccolo appezzamento di terreno destinato a frutteto/orto.
È confinante con un appezzamento, non mio, adibito allo stesso scopo, storicamente (molti decenni) separati da un piccolo terrazzamento in terra, in quanto siamo una realtà collinare.
Senza alcun preavviso verbale o scritto il vicino ha compiuto delle misurazioni e affisso due termini sul “mio” terreno, “mangiandomi” una striscia di circa 15 x 1 metri.
Ho richiesto una mappa satellitare in cui, aimè, pare che il vicino abbia ragione.
Al di là della modalità segreta con cui egli ha agito, che reputo scorretta, e considerato che nella striscia di terra che spetterebbe a lui ci sono alcuni alberi da frutto miei, vorrei avere la Vs. gradita opinione sulla seguente:
vorrei proporgli una scrittura privata in cui io prendo atto e accetto i nuovi confini, rinunciando all'usucapione mentre lui mi concede l'usufrutto gratuito della striscia per N anni con tacito rinnovo.
Faccio bene?
Oppure è una stupidaggine?
Se fosse una stupidaggine cosa mi consigliate?
Grazie in anticipo.
Cordialità.
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 29 Dicembre 2017, alle ore 16:03
    Ciao, in teoria la tua non è una brutta idea, bisogna vedere nel concreto. Sarebbe meglio che andassi da un avvocato per vedere se è la soluzione migliore o non sia meglio fare un'azione legale per apposizione di termini o regolamento di confini o anche per vantare l'usucapione (o qualche altra azione). La scrittura privata va fatta comunque da un notaio e trascritta, perché possa valere verso terzi.

  • didi1
    Didi1 Ricerca discussioni per utente Svevavolo
    Venerdì 29 Dicembre 2017, alle ore 16:27
    Ciao, in teoria la tua non è una brutta idea, bisogna vedere nel concreto. Sarebbe meglio che andassi da un avvocato per vedere se è la soluzione migliore o non sia meglio fare un'azione legale per apposizione di termini o regolamento di confini o anche per vantare l'usucapione (o qualche altra azione). La scrittura privata va fatta comunque da un notaio e trascritta, perché possa valere verso terzi.
    Grazie per la rapida risposta.

    Purtroppo il terreno è di scarso valore in quanto non è fabbricabile e mai lo sarà causa vicinanza con una dolina franosa.

    La parte contesa è meno di 20 mq.

    Qualunque azione notarile e/o legale comporterebbe parcelle di entità molto superiore al valore concreto.

    Ovviamente mi spiace un po’ perderla ma è altrettanto vero che il reale utilizzo è modesto.

    Per questo cercavo un accordo tra gentiluomini, scritto e controfirmato a due mani.

  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 30 Dicembre 2017, alle ore 09:23
    Capisco le tue ragioni, ma certe cose sarebbe bene affrontarle con gli esperti, onde evitare errori. Ciao

  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2018, alle ore 15:47
    Buongiorno, gentile Utente, se non intende, come si evince dal tenore delle sue affermazioni, esperire un’azione per accertare giudizialmente i confini tra i due terreni, la redazione di una scrittura privata, potrebbe essere una valida soluzione. In pratica si effettuerà un regolamento di confini in via extra-giudiziale, mediante un negozio di accertamento che avrebbe funzione esclusivamente dichiarativa. Tale negozio. Tale accordo ha esclusivamente l’effetto di impegnare le parti ma non è opponibile ad eredi o altri aventi causa. Una volta accertati i confini, si potrà rinunciare all’usucapione sul pezzo di terra, qualora sussistano i requisiti dello per la sussistenza dell’usucapione stesso. L’usucapione della proprietà, implica il possesso ininterrotto e continuato per il tempo necessario stabilito dalla legge. Contestualmente alla rinuncia potrà chiedere la costituzione dell’usufrutto sul terreno. Qui sorge il problema, in quanto per la costituzione di usufrutto è necessario redigere un atto davanti a notaio. La costituzione dell’usufrutto deve avvenire con contratto avente forma scritta e soggetto a trascrizione.

    Saluti

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img violas
Buongiorno a tutti, mi chiamo Viola e avrei bisogno di alcune delucidazioni.Sto per rogitare la mia prima casa. Il mutuo e l'intestazione della casa è soltanto a nome mio...
violas 09 Agosto 2022 ore 16:12 4
Img dgila
Buongiorno,il mio quiesito è se la certificazione energetica spetta a chi ha l'usufrutto di un immobile o a chi ha la nuda prorietà?Nel 1984 viene a mancare mio...
dgila 03 Maggio 2021 ore 16:43 3
Img gabriella pobiati
Buongiorno, ho una donazione con atto notarile fatto nel 2005 con diritto di usufrutto da parte di mia madre, di una casa in cui io vivo dal 2005. Nel 2020, in vista della vendita...
gabriella pobiati 18 Gennaio 2021 ore 16:55 1
Img anto.monda
Buongiorno, i miei genitori negli anni '70 hanno acquistato un'abitazioneche prevedeva, come unica modalità di accesso,una scala esterna in comproprietà con il...
anto.monda 12 Novembre 2020 ore 19:11 2
Img giovannisala
Buongiorno, avrei un quesito al quale non riesco a trovare una risposta certa. Mio figlio abita in un appartamento con i nonni.L'appartamento è totalmente diviso in due...
giovannisala 18 Agosto 2020 ore 10:49 1
Notizie che trattano Scrittura privata per confini di un terreno che potrebbero interessarti


Non c'è usucapione in caso di comodato dell'immobile

Proprietà - Il comodato ultra ventennale di un immobile comprato con contratto nullo non vale ai fini dell'usucapione. I chiarimenti della sentenza della Corte di Cassazione

Usufrutto congiuntivo: nozione e durata

Proprietà - L'usufrutto congiuntivo consente ai vari usufruttuari di accrescere le proprie quote, fino all'esitinzione del diritto dopo il decesso dell'ultimo usufruttuario.

Quando un condomino è usufruttuario, cosa succede?

Assemblea di condominio - Se in un'unità immobiliare vi sia un altro diritto reale, ad esempio l'usufrutto, qual è la sua posizione nei confronti del condominio? Chi pagherà le spese e la manutenzione?

Si può vendere una casa gravata da usufrutto?

Comprare casa - Se sull'immobile è stato costituito un diritto di usufrutto può il nudo proprietario effettuarne la vendita? Quali sono le tutele a favore dell'usufruttuario

Si possono usucapire i beni condominiali?

Condominio - I condomini hanno diritto di usare i beni comuni nel modo che ritengono più consono alle proprie necessità

Usucapione

Normative - Il diritto di proprieta' su un bene immobile, cosi' come altri diritti reali di godimento, come la servitu', possono essere acquisiti per usucapione, ossia a seguito del possesso prolungato e incontestato nel tempo di un dato bene.

Diritto di usufrutto e di abitazione: elementi in comune e differenze

Proprietà - I diritti di usufrutto e di abitazione sono diritti reali su cosa altrui. Vediamo in base alla legge quali sono le caratteristiche in comune e le diversità

È possibile l'usucapione tra parenti?

Proprietà - Tra genitori e figli non si applicano le regole sull'usucapione di beni mobili o immobili. Vediamo quali sono le motivazioni e cosa dice la legge sull'argomento

Locazione ed usucapione

Affittare casa - Non sempre chi è conduttore di un immobile può reclamare facilmente, trascorso lungo tempo dalla fine del contratto senza che l'abbia consegnato, d'averlo usucapito.
REGISTRATI COME UTENTE
339.461 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//