Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Quota livello soglie a 2 cm dal marciapiede


Nemesistime
login
21 Aprile 2010 ore 15:35 5
Buongiorno,
mi sto facendo costruire una casa (porzione di trifamiliare) in Provincia di Venezia.

La struttura è al grezzo avanzato (abbiamo fatto fare gli intonaci da alcune settimane).

Durante la lavorazione abbiamo riscontrato un problema legato alla posa dei marmi che sono stati montati a filo muro interno (dovevano essere posati un paio di cm verso l'esterno per garantire maggiore isolamento termico).

Abbiamo quindi deciso di chiamare l'impresa per farci tagliare i marmi ci circa 1,5 cm per mettere l'isolante.

L'impresa ha commesso un errore e li ha tagliati di 3-4 cm per cui adesso siamo in difficoltà con la posa dei serramenti (essendo in pvc e a misura fissa di 6 cm andranno ad appoggiarsi sull'isolante e non sul marmo).

Questa mattina, realizzando il massetto, ci siamo accorti di un ulteriore problema strutturale: il livello del pavimento finito (sotto soglia) è a due cm di altezza dal livello del marciapiede finito.

Considerando che dalla soglia al marciapiede ci sono circa 7 metri non abbiamo le pendenze necessarie per fare "scivolare" l'acqua verso l'esterno.

Abbiamo quindi contattato Il progettista, la Direzioni Lavori e l'impresa che ci hanno confermato di aver sbagliato la quota di partenza che anzichè essere a 20 cm dal livello del marciapiede è a 18/20 cm dal livello della strada.

Fermo restando che oramai i "danni" sono stati fatti, volevo sapere se da un punto di vista legale, possiamo richiedere i danni o a loro spese il ripristino dei lavori a regola d'arte, e cioè:

1) la risistemazione dei marmi;
2) la realizzazione di un sistema di cadotoie per il contenimento dell'acqua piovana.

Grazie e buona giornata.
  • il caravaggio
    Il caravaggio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 21 Aprile 2010, alle ore 16:16
    Salve,
    Storie come queste mi mettono i brividi!!!!
    Dal mio punto di vista, farei rifare tutto da capo, pazienza per chi ha sbagliato, ma tu come committente hai il diritto di esigere un lavoro a regola d'arte...mai cadere nel tranello di facili soluzioni.
    Spesso un errore ne genera un altro, quindi rimettere ordine e rifare!!!!
    Saluti
    rispondi citando
  • nemesistime
    Nemesistime Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Aprile 2010, alle ore 07:09
    Ieri sera ho chiamato l'Arch. in cantiere, il quale sosteneva che pur essendo lui il direttore lavori, non ha alcuna colpa sull'accaduto, in quanto non è suo compito controllare la buona esecuzione dei lavori della ditta ma deve solo dare indicazioni sul da farsi.

    Nel caso dei marmi non ha dato alcuna indicazione perchè non gli è stata richiesta dalla ditta.

    Alla fine mi è stato detto che per risistemare il tutto ci si mette d'accordo con l'impresa e alla fine i lavori dovrei pagarli io ....

    Tra un paio di giorni ci troveremo con l'impresa e con la ditta per verificare il da farsi.

    Credo che dovremmo andare in causa ... anche se non è mai conveniente per nessuno.
    rispondi citando
  • il caravaggio
    Il caravaggio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Aprile 2010, alle ore 11:06
    Spesso le cose sono più semplici di quanto si possa credere. Leggi il contratto del tuo DL, e vedi quali sono i suoi compiti.
    Trovo strano che un architetto possa asserire che non sta a lui sorvegliare i lavori, chi lo deve fare tu!!???, ma allora cosa ci sta a fare???
    E ancora il progetto esecutivo non prevedeva delle sezioni e dei dettagli tecnici???
    Cosè, uno di quei cantiere dove i problemi si risolvono giorno per giorno, senza pianificare la varie fasi???

    Coraggio,
    rispondi citando
  • nemesistime
    Nemesistime Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Aprile 2010, alle ore 12:41
    >Trovo strano che un architetto possa asserire che non sta a lui sorvegliare i lavori, chi lo deve fare tu!!???, ma allora cosa ci sta a fare???

    E' esattamente quello che gli ho detto io.

    >E ancora il progetto esecutivo non prevedeva delle sezioni e dei dettagli tecnici???
    Forse non c'era l'indicazione dell'altezza della soglia.
    La casa in oggetto è una trifamiliare.

    Credo che il problema sia sorto perchè nella verifica delle quote iniziali sia stata considerata la strada davanti alle entrate delle altre due porzioni della trifamiliare; in quel punto non c'era il maciapiede, per cui l'altezza della soglia è a 18 cm dal livello della strada.

    Nella mia porzione, essendo il marciapiede alto circa 18 (non hanno ancora ultimato il manto stradale) mi ritrovo che la soglia è a 1,5 cm dal livello del marciapiede.
    Quindi, quando lo copriranno con l'ultimo manto potrebbe anche essere più alto dell'entrata.

    Io ho proposto di fare abbassare il livello del marciapiede e sembrava a detta del masettista, dell'impresario e anche dell'Arch. una idea sensata .... il problema è sorto quando ho chiesto chi avrebbe dovuto pagare queste opere .....

    Adesso dovrò anche informarvi da un punto di vista normativo quali sono le competenze del progettista, direttore lavori ect.

    Hai qualche riferimento da darmi in merito ?

    Ti ringrazio anticipatamente.
    rispondi citando
  • il caravaggio
    Il caravaggio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Aprile 2010, alle ore 13:31
    Chiedi all'ordine degli architetti della tua provincia copia del contratto tipo.
    Io non posso aiutarti di più, per mia fortuna lavoro all'estero, ma posso garantirti che se mi fossi sbagliato io in sede di progettazione, sarebbe la mia assicurazione a pagare. Non di certo il cliente
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
305.829 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie