Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2006-10-05 23:54:14

Preliminare acquisto box - il venditore non rispetta l'atto


Anonymous
login
10 Settembre 2006 ore 00:13 17
Nel 2001 ho acquistato un appartamento senza garage. Il costruttore mi aveva garantito per iscritto che mi avrebbe consegnato un garage che avrebbe dovuto costruire in una nuova palazzina di fianco al mio appartamento. Il tutto lo abbiamo inserito sia nel preliminare di acquisto dell'appartamento, sia in un successivo preliminare, dopo aver rogitato l'appartamento.
Poiché all'atto di costituzione del preliminare non era ben definito il progetto della palazzina, nell'atto di acquisto del garage non è stata allegata ne la planimetria, ne dei numeri catastali che individuano il garage, bensì è solo specificato un "garage in un condominio adiacente alla mia abitazione" ed un prezzo al mq.

Il problema:
Attualmente il venditore ha terminato con molto ritardo la costruzione della palazzina e non mi vuole più vendere il garage al prezzo pattuito nel 2001 ma al valore di mercato.

Cosa posso fare ?
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Settembre 2006, alle ore 08:42
    Se l'atto è stato eseguito a regola d'arte (il compromesso intendo), puoi rivolgerti al giudice perché faccia eseguire l'atto.
    Si prefigura infatti inadempienza per il venditore che non poteva assolutamente venderti il box a un prezzo superiore di quanto prefissato.

    Tu non dovevi però pagarne il prezzo ma avviare il procedimento legale immediatamente, chiedendo l'esecuzione in forma specifica, e eventuali danni.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Settembre 2006, alle ore 09:32
    Grazie dell'interessamento ...
    aggiungo ulteriori informazioni:

    In questa situazione siamo in tre condomini. Nel mio preliminare è specificata una caparra, mentre nei preliminari degli altri due condomini non è specificata una caparra.

    Attualmente ho dato la mia pratica in mano ad un legale, il quale vista tutta la documentazione richiesta mi ha detto che nel preliminare non è precisato il numero catastale del garage e non è neanche presente una planimetria con evidenziato il garage (questo perché durante la contrattazione, il cui scopo principale era l'acquisto dell'appartamento, non erano disponibili le informazioni relative al box poiché ancora in fase progettuale).

    Secondo il legale la causa è abbastanza incerta.

    Voi cosa fareste, tenendo conto che il prezzo pattuito dal 2001 è praticamente raddoppiato ? Una causa può andare avanti anche per dieci anni ? Se perdo la causa oltre l'inganno ci rimetto anche parecchi euro ?

    Sono molto indeciso sul come procedere.
    La rabbia per essere rimasto raggirato mi dice di proseguire, allo stesso tempo vedendo come vanno a finire molti processi, sono restio nel effettuare questo passo.

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Settembre 2006, alle ore 11:31
    Secondo me la causa è incerta perché manca la specificazione dell'oggetto nel contratto ma non è incerta per il fatto ce ti è stato promesso un bene futuro che non ti è stato consegnato e non per tua colpa..

    Prova a sentire un altro legale.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Settembre 2006, alle ore 12:02
    Anche perché ci rimetterei 5 milioni di caparra !!!

    Ma questa non potebbe essere considerata una truffa, mettendo in evidenza che questo venditore ha promesso a tre persone diverse un acquisto ad un certo prezzo con tanto di preliminari e poi all'ultimo momento cambia idea ?

    E i miei 5 milioni ???

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Settembre 2006, alle ore 17:31
    Secondo voi vale la pena che proceda legalmente con questa causa,
    o mi conviene lasciar stare ?

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Settembre 2006, alle ore 08:00
    Ciao
    hai preso in esame la possibilità di consorziarti con gli altri 2 condomini ed agire in comune?

  • roberta62
    Roberta62 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Settembre 2006, alle ore 08:59
    Ciao
    hai preso in esame la possibilità di consorziarti con gli altri 2 condomini ed agire in comune?
    Dal 2001 possono essere cambiate anche alcune regole comunali che impongono alle nuove palazzine un numero di box minini per ogni nuovo appartamento. Tuttavia io punterei a riavere la caparra raddoppiata, perché una caus per l'ottenimento del box la vedo incerta.
    Ciao

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Settembre 2006, alle ore 22:12
    Il bello di tutta questa storia è che il preliminare me l'ha redatto l'agenzia con cui ho acquistato la casa.


    Il contratto l'hanno redatto sia a me che agli altri due condomini.
    Naturalmente l'agenzia non figura nel contratto.

    Vi riporto ciò che è citato nell'atto :
    La parte venditrice si impegna a cedere un garage coperto, facente parte ad un complesso immobiliare che sarà costruito in zona adiacente all'unità qui in oggetto di compravendita, per il prezzo di Lire xxxxx al mq. La consegna del garage viene concordata entro dicembre 2002, salvo eventuali ritardi non imputabili alle volontà delle partì.
    La parte venditrice si impegna a collegare il servizio di luce del garage all'impianto elettrico dell'immobile qui in oggetto di compravendita.

    Vi da qualche altra idea ?

  • roberta62
    Roberta62 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Settembre 2006, alle ore 08:08
    Il bello di tutta questa storia è che il preliminare me l'ha redatto l'agenzia con cui ho acquistato la casa.


    Il contratto l'hanno redatto sia a me che agli altri due condomini.
    Naturalmente l'agenzia non figura nel contratto.

    Vi riporto ciò che è citato nell'atto :
    La parte venditrice si impegna a cedere un garage coperto, facente parte ad un complesso immobiliare che sarà costruito in zona adiacente all'unità qui in oggetto di compravendita, per il prezzo di Lire xxxxx al mq. La consegna del garage viene concordata entro dicembre 2002, salvo eventuali ritardi non imputabili alle volontà delle partì.
    La parte venditrice si impegna a collegare il servizio di luce del garage all'impianto elettrico dell'immobile qui in oggetto di compravendita.

    Vi da qualche altra idea ?
    oh, sii!! puzza... puzza.. puzza...
    Intanto i box si vendono a corpo e non a mq, ce poi si prenda la briga di collegare l'elettricità ancora peggio...
    Forse essendo io nel ramo quando vedo certi scritti sono prevenuta, ma sono in contato tutti i giorni con i costruttori, e... credimi questi dettagli non si sognano nemmeno di pensarli..!! L'unica cosa che mi viene in mente è "vi volevano invogliare ad acquistare la casa con promesse vane"
    Spero di non essere stata troppo pessimista, ma non la vedo liscia.
    in bocca al lupo

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Settembre 2006, alle ore 06:49
    In poche parole,
    mi conviene procedere con un legale,
    o tutto è stato architettato ad arte e mi conviene lasciar stare,
    perché butterei via soldi anche in tribunale ????

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Settembre 2006, alle ore 07:26
    Secondo me esiste anche il maggior danno.

    Potresti chiedere esecuzione in forma specifica dell'atto precedente, alle stesse condizioni, o la restituzione della caparra doppia con il maggior danno che, secondo me, è individuabile sia nel ritardo sia nel fatto che l'immobile da te acquistato perde valore commerciale non avendo il garage, garage che tu avevi acquistato regolarmente, garage che era un parametro indispensabile per la tua preferenza (anche se veniva costuito dopo).

    Infatti senza la possibilità di un garage forse tu non avresti acquistato quella casa e forse (ma tu sosterrai "sicuramente") non a quel prezzo.

    Io la farei una congiunta con i colleghi condomini.

    Per la forma dell'atto:

    se l'atto dovesse risultare irregolare o annullabile a questo punto non so se ti conviene.

    Per la caparra: essendo le condizioni cambiate unilateralmente non penso che perderai la caparra (a meno che il costruttore non diventi insolvente)..

    In qualche modo dovresti poterla recuperare.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Settembre 2006, alle ore 19:08
    Secondo me esiste anche il maggior danno.

    Potresti chiedere esecuzione in forma specifica dell'atto precedente, alle stesse condizioni, o la restituzione della caparra doppia con il maggior danno che, secondo me, è individuabile sia nel ritardo sia nel fatto che l'immobile da te acquistato perde valore commerciale non avendo il garage, garage che tu avevi acquistato regolarmente, garage che era un parametro indispensabile per la tua preferenza (anche se veniva costuito dopo).

    Infatti senza la possibilità di un garage forse tu non avresti acquistato quella casa e forse (ma tu sosterrai "sicuramente") non a quel prezzo.

    Io la farei una congiunta con i colleghi condomini.

    Per la forma dell'atto:

    se l'atto dovesse risultare irregolare o annullabile a questo punto non so se ti conviene.

    Per la caparra: essendo le condizioni cambiate unilateralmente non penso che perderai la caparra (a meno che il costruttore non diventi insolvente)..

    In qualche modo dovresti poterla recuperare.

    Vediamo in pratica cosa devo fare :
    1 - Denuncia del fatto tramite tribunale.
    a. Se mi danno ragione - tutto Ok
    b. Se mi danno torto, devo pagare tutte le spese processuali (circa 10.000 ? se non erro), però potri chiedere il rimborso della caparra raddoppiato (circa 5.000 ?), ma anche questo non è sicuro.

  • roberta62
    Roberta62 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 15 Settembre 2006, alle ore 09:38
    Secondo me esiste anche il maggior danno.

    Potresti chiedere esecuzione in forma specifica dell'atto precedente, alle stesse condizioni, o la restituzione della caparra doppia con il maggior danno che, secondo me, è individuabile sia nel ritardo sia nel fatto che l'immobile da te acquistato perde valore commerciale non avendo il garage, garage che tu avevi acquistato regolarmente, garage che era un parametro indispensabile per la tua preferenza (anche se veniva costuito dopo).

    Infatti senza la possibilità di un garage forse tu non avresti acquistato quella casa e forse (ma tu sosterrai "sicuramente") non a quel prezzo.

    Io la farei una congiunta con i colleghi condomini.

    Per la forma dell'atto:

    se l'atto dovesse risultare irregolare o annullabile a questo punto non so se ti conviene.

    Per la caparra: essendo le condizioni cambiate unilateralmente non penso che perderai la caparra (a meno che il costruttore non diventi insolvente)..

    In qualche modo dovresti poterla recuperare.

    Vediamo in pratica cosa devo fare :
    1 - Denuncia del fatto tramite tribunale.
    a. Se mi danno ragione - tutto Ok
    b. Se mi danno torto, devo pagare tutte le spese processuali (circa 10.000 ? se non erro), però potri chiedere il rimborso della caparra raddoppiato (circa 5.000 ?), ma anche questo non è sicuro.
    Già, hai centrato il problema, è così che i colleghi non troppo ...come dire... professionali si mantengono!!!

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 15 Settembre 2006, alle ore 13:34
    A questo punto si potrebbe intraprendere una causa
    pretendendo direttamente la restituzione del doppio della caparra,
    a meno che voglia mantenere la parola data ?

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Settembre 2006, alle ore 18:03
    Grazie anche ai vostri consigli, ho preso una decisione.

    1 - Cercherò nuovamente di contrattare con il venditore per ottemperare la proposta d'acquisto.
    2 - Contatterò inoltre l'agenzia immobiliare che mi aveva preparato il preliminare per convincere a consegnarmi il garage.
    3 - Se entro un paio di mesi non riuscirò a concludere la stipula, chiederò la restutuzione del doppio della caparra più gli interessi.
    4 - Se non vorrà neppure darmi indietro i soldi, procederò con il legale.

    Saluti a tutti.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Ottobre 2006, alle ore 18:00
    Salve a tutti ...

    ho delle novità :

    ho parlato con l'agenzia immobiliare che mi aveva redatto il contratto e mi ha detto che verrebbe a testimoniare ciò che abbiamo scritto sul preliminare e che non c'era nessuna pianta al momento perché l'immobile non era stato ancora definito.

    Ho delle probabilità in più ?

    Il mio legale pensa che dovremo procedere e che in questo caso se non riuscirò ad avere il garage dovrei avere un indennizzo basato sul fatto che adesso se dovessi comprare un altro garage dovrei pagarlo il doppio.

    Cosa ne pensate ?

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Ottobre 2006, alle ore 23:54
    Io concorderei con l'avvocato la parcella: nel senso che dovrebbe mettere in conto la possibilità di riscuotere una parte da te e l'altra dal costruttore (solo se vincete)

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 16 Aprile 2021 ore 07:10 7
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
Img marcoatzeni
Salve a tutti, ho un dilemma su gli sfiati colonna di un abitazione che stiamo ristrutturando, la casa in questione ha diversi bagni tutti con una colonna fognaria autonoma tranne...
marcoatzeni 12 Aprile 2021 ore 22:53 7
REGISTRATI COME UTENTE
328.177 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//