Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Disdetta contratto d'affitto - 43706


Buongiorno, 
il 28/07/2010 ho stipulato un contratto d'affitto ad uso abitativo 4+4.
Nel contratto che ho firmato trovo scritto quanto segue:
Recesso anticipato:
La parte conduttrice ha la facoltà dopo il primo anno di locazione di recedere anticipatamente dal contratto con preavviso di almeno 6 mesi da recapitarsi a messo A/R.
Io vorrei andarmene e dato che dal mio proprietario non ho ricevuto nessuna A/R posso inviare il preavviso ed uscire di qui?
Se si, devo pagare qualcosa all'Agenzia delle Entrate?
Devo lasciare l'appartamento obbligatoriamente alla scadenza del sesto mese oppure posso andare via un pò prima?
Grazie
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 8 Febbraio 2018, alle ore 11:41
    Puoi inviare il preavviso ed andare via subito, ma se non trovi l'accordo sul pagamento dei sei mesi, devi comunque pagare quelle somme.
    rispondi citando
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 23 Febbraio 2018, alle ore 14:56
    Buongiorno, in riferimento al suo quesito sottoposto, segnalo che la clausola del recesso anticipato, riportata nel contratto di locazione da Lei stipulato consente la risoluzione anticipata del contratto per la quale sarà necessario inviare la lettera di preavviso almeno 6 mesi prima del termine della locazione.

    La comunicazione avrà effetto immediato. Questo vuol dire che Lei potrà lasciare l’appartamento da subito ma dovrà provvedere, per tutto il semestre successivo, al regolare versamento del canone dovuto, salvo diversi accordi tra le parti.

    Per quanto riguarda i costi dovuti alla cessazione del contratto di locazione, preciso che si dovranno sostenere delle spese di tipo fiscale richieste dall’Agenzia delle Entrate. Si tratta, in particolare della tassa di registro per la risoluzione anticipata. L’importo, pari a 67 euro, dovrà essere ripartito tra proprietario e conduttore. Il mancato pagamento comporta delle sanzioni commisurate ai giorni di ritardo.

    I migliori saluti
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonimo
Buongiorno,sono in affitto da tre anni in un miniappartamento con contratto (pare non regolare) annuale che prevede meno della metà della quota per l'affitto che in...
anonimo 18 Maggio 2014 ore 14:44 1
Img elli06
Ho aperto un topic tre gg fa per chiedere consiglio sulla mia situazione, l'intolletabilitá di rumori di acqua ogni qual volta i nuovi vicini del piano di sopra usano...
elli06 17 Giugno 2019 ore 17:49 2
Img maryquant
Buonasera.Vorrei chiedere come si fa a stipulare un contratto di affitto per l'appartamento di proprietá del condominio.Grazie...
maryquant 27 Agosto 2015 ore 23:09 7
Img spflipper
Ciao a tutti,sono proprietario di una seconda casa in affitto con contratto 4+4 in regime di canone libero.Secondo voi è possibile passare ad un contratto affitto...
spflipper 11 Marzo 2014 ore 23:15 2
Img lorep85
Buonasera,sto valutando l'affitto del mio bilocale di Milano (zona alta tensione abitativa quindi) ad una coppia che inizialmente lo vorrebbe per soli 6 mesi, valutando poi se...
lorep85 16 Febbraio 2015 ore 19:31 1
Notizie che trattano Disdetta contratto d'affitto - 43706 che potrebbero interessarti
Registrare un contratto d'affitto

Registrare un contratto d'affitto

Affittare casa - I contratti di locazione, fatta eccezione per quelli di durata inferiore ai 30 giorni vanno tutti registrati e depositati presso l'ufficio dei registri immobiliari entro e non oltre i venti giorni che seguono la stipula del contratto.
Clausole vessatorie nei contratti d'affitto

Clausole vessatorie nei contratti d'affitto

Affittare casa - Nei contratti d'affitto e in quelli di conferimento di incarichi di intermediazione immobiliare non possono essere contenute clausole vessatorie: vediamo cosa sono.
Affitto: il locatore può cedere il contratto senza consenso dell'inquilino

Affitto: il locatore può cedere il contratto senza consenso dell'inquilino

Affittare casa - Per la cessione del contratto di locazione da parte del padrone di casa non è richiesto il consenso del conduttore. Lo dice la Cassazione con una recente sentenza

Cosa succede quando avviene la disdetta del contratto di locazione?

Proprietà - Il contratto di locazione ha una durata determinata. Tuttavia, può essere disdettato dal proprietario o dal conduttore alle condizioni disciplinate dalla legge.

Non basta semplice richiamo alla legge per disdetta locazione alla prima scadenza

Affittare casa - Il contratto di locazione ad uso abitativo, nella formula 4+4 e/o 3+2, può essere disdettato alla prima scadenza solamente per i motivi indicati nella legge 431/98.

Fideiussione per affitto

Affittare casa - La fideiussione è una forma di garanzia che il proprietario di un immobile può richiedere come condizione indispensabile per la firma di un contratto di affitto.

Contratto d'affitto per studenti

Affittare casa - Per porre rimedio al malcostume degli affitti in nero agli studenti, è stata creata una forma specifica di contratto di locazione, pensato per le loro esigenze.

Detrazioni per inquilini

Affittare casa - Esistono alcune agevolazioni fiscali grazie alle quali è possibile detrarre dall'IRPEF una parte delle spese sostenute per il pagamento dei canoni di locazione.

Affitto e obbligo di APE

Affittare casa - In occasione di un contratto di affitto in quali casi bisogna dotarsi di Attestato di Prestazione Energetica, allegarlo al contratto o consegnarlo al conduttore?
REGISTRATI COME UTENTE
305.835 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Claber
  • Vimec
  • Kone
  • Marazzi
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI