Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-03-07 15:35:23

Villa con affaccio a nord


Ivan.nathan
login
06 Marzo 2007 ore 17:56 7
Innanzitutto comincio con il salutarvi e ringraziare sia i tecnici che postano sul forum sia gli utenti ....... anche se questo è il mio primo post vi seguo ormai da mesi e devo dire che ho trovato diversi spunti molto interessanti sul forum.
Detto questo mi scuso anche in anticipo per le "castronerie" che potranno sfuggirmi in quanto "non addetto ai lavori" e saoprattutto per la sicura lunghezza del post (visti i concetti che voglio esprimere) che ai più potrà sembrare noioso, ma proverò ad essere il più chiaro e conciso possibile.

Sono interessato ad una villetta singola di prossima realizzazione. Questa villetta singola sarà costruita in un "cosiddetto villaggio" composto da 4 villette singole e 4 bifamiliari.

Il problema che mi sorge, e che cmq mi è stato "onestamente" in primis comunicato dal costruttore (che si è cmq sempre comportato seriamente) è che tutto il contesto verrà realizzato con affaccio a Nord e quindi meno esposto al sole. A tal proposito il costruttore mi ha detto che intende fare una costruzione "di un certo tipo", facendo molta attenzione al discorso riguardante "l'isolamento termico". Pre-Capitolato alla mano vi dico come l'impresa mi prospetta di realizzare queste costruzioni :

"La struttura delle residenze sarà realizzata in cemento armato per quanto riguarda le fondazioni e le opere seminterrate, mentre sarà in muratura portante, tipo Porothon, per le strutture in elevazione garantendo al tempo stesso un alto grado di solidità statica ed un ottimo coefficiente termico, alla quota di imposta dei solai e della copertura saranno realizzati cordoli perimetrali di collegamento in cemento armato. Il solaio di piano, compreso quello del piano terra, saranno realizzati in laterizio, mentre per quanto riguarda la copertura a due falde, si prevede una realizzazione in legno lamellare con sottomanto di tavolato. Tutti i solai di copertura saranno termoventilati per garantire un notevole isolamento termico e di conseguenza un elevato risparmio energetico, le coibentazioni saranno realizzate con pannelli di sughero. Tutte le pareti controterra saranno opportunamente isolate con guaine liquide prima e con guaine elastomeriche antiradice di finitura. Saranno realizzati opportuni drenaggi per allontanare acque meteoriche. Le pareti esterne fuori terra saranno trattate con intonaco speciale a "cappotto" derivato da un impasto di calcestruzzo e particelle di sughero dello spessore minimo di cm. 3. ................... L'esterno del complesso verrà trattato con intonachino a base di calce con colorazioni a pastello" ......... e via discorrendo con tutti gli altri particolari tipo pavimentazioni ecc. ecc. immagino non interessanti al fine di rispondere al mio quesito.

Qual'è il mio quesito ? ...... ora ve lo dico.

E' risaputo che un immobile con affaccio a Nord è meno raggiungibile dai raggi del sole. Il tutto puà provocare un maggior dispendio di energia elettrica ma, soprattutto (ed ecco il mio vero problema che mi porta a valutare molto bene questo acquisto .... !!!!) possibili problemi di umidità interna, con tutte le cose che ne deriverebbero.

A Vs. parere pensate che gli accorgimenti a me prospettati dal costruttore possano garantire "nel limite del possibile" la presenza di umidità in casa ? Il tipo di impianto di riscaldamento è una voce che può influire sia positicamente che negativamente ? Considerate che starei optando per un riscaldamento di tipo "a pavimento".

Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso ancora se mi sono dilungato un pò troppo, ma era mio intento descrivervi nel migliore dei modi la situazione in questione e le mie preoccupazioni.

Attendo lumi dai più esperti in materia
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Marzo 2007, alle ore 19:33
    Devi semplicemente chiedere al costruttore che ti faccia vedere il progetto termotecnico che per legge deve presentare in Comune prima dell'inizio dei lavori.
    Trovi tutti i parametri relativi ad esposizione e valori di isolamento dell'involucro edilizio.

  • cremo
    Cremo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Marzo 2007, alle ore 07:24
    Scusa, ma mi sfugge una cosa, parli di una casa singola giusto? e allora avrai una facciata esposta aonrd, una a sud e le altre ad est ed ovest, quindi il problema di cui tu parli lo avresti su una sola parete, magari la facciata, ma per il resto non vedo problemi.

  • ivan.nathan
    Ivan.nathan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Marzo 2007, alle ore 08:32
    Scusa, ma mi sfugge una cosa, parli di una casa singola giusto? e allora avrai una facciata esposta aonrd, una a sud e le altre ad est ed ovest, quindi il problema di cui tu parli lo avresti su una sola parete, magari la facciata, ma per il resto non vedo problemi.


    Detto così mi verrebbe da darti ragione, ma il discorso è un pò più complesso di quello che sembra. Il villaggio nascerà con il retro delle case tutte appoggiato ad un crinale, e quindi la parte appoggiata al crinale sarà semiinterrata (quindi quella parte non sarà adibita a civile abitazione, bensì a taverna e garage). Quindi non ci sarà un vero e proprio interrato o seminterrato, solo che una parte della costruzione si andrà ad appoggiare a questo crinale.

  • ivan.nathan
    Ivan.nathan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Marzo 2007, alle ore 08:34
    Devi semplicemente chiedere al costruttore che ti faccia vedere il progetto termotecnico che per legge deve presentare in Comune prima dell'inizio dei lavori.
    Trovi tutti i parametri relativi ad esposizione e valori di isolamento dell'involucro edilizio.

    Ok grazie per l'informazione. Scusa la domanda ma in questo "progetto termotecnico" cosa devo guardare ? Non ne ho mai visto uno e già immagino che saranno un insieme di fogli del quale non capirò una virgola. Ci sono dei valori precisi da guardare con attenzione ?

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Marzo 2007, alle ore 09:39
    Scusa la domanda ma in questo "progetto termotecnico" cosa devo guardare ? Non ne ho mai visto uno e già immagino che saranno un insieme di fogli del quale non capirò una virgola. Ci sono dei valori precisi da guardare con attenzione ?
    Il documento di cui parlo è la relazione termotecnica su nuovo fabbricato: Calcolo invernale - Verifica Legge 10.

    La relazione viene presentata prima dell' inizio dei lavori relativi all' edificio ed all' impianto, quindi deve indicare il numero della concessione edilizia, ovviamente se si parla solo di progetto presentato su carta e non c?è ancora un permesso di costruire si può dire di tutto e di più.
    Per spiegare il costruttore può dire che metterà Poroton da 35 cm e poi lo metterà da 30 e così via.
    Il documento in sintesi contiene:
    - fattori tipologici dell?edificio;
    - parametri climatici della località;
    - dati tecnico costruttivi dell?edificio e delle relative strutture;
    - calcolo della potenza dispersa, suddiviso in:
    potenza dispersa per ricambi d' aria;
    potenza dispersa per pareti;
    potenza dispersa per serramenti;
    potenza dispersa per ponti termici.
    - dati relativi all?impianto termico.

    In particolare ed è quello che ti preoccupa maggiormente è la qualità dell?isolamento termico dell?edificio, in pratica la ?potenza dispersa per pareti?.
    Nella relazione del progetto termotecnico, per ogni differente superficie opaca viene eseguito il calcolo della trasmittanza U.
    Devi verificare che questa trasmittanza non superi i valori consigliati per la tua zona climatica.
    Una tabella di valori consigliati potrebbe essere quella allegata alla Finanziaria 2007: tabella 3 comma 345.

    Non me ne vogliano i numerosi progettisti attivi nel forum, per l?eccessiva semplificazione di un documento per il quale si potrebbero spendere fiumi di inchiostro e per le necessarie omissioni, ma Ivan non è molto esperto.

    Comunque Ivan la presenza di questo documento sarebbe un ulteriore conferma della serietà del costruttore.

  • ivan.nathan
    Ivan.nathan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Marzo 2007, alle ore 10:49
    Scusa la domanda ma in questo "progetto termotecnico" cosa devo guardare ? Non ne ho mai visto uno e già immagino che saranno un insieme di fogli del quale non capirò una virgola. Ci sono dei valori precisi da guardare con attenzione ?
    Il documento di cui parlo è la relazione termotecnica su nuovo fabbricato: Calcolo invernale - Verifica Legge 10.

    La relazione viene presentata prima dell' inizio dei lavori relativi all' edificio ed all' impianto, quindi deve indicare il numero della concessione edilizia, ovviamente se si parla solo di progetto presentato su carta e non c?è ancora un permesso di costruire si può dire di tutto e di più.
    Per spiegare il costruttore può dire che metterà Poroton da 35 cm e poi lo metterà da 30 e così via.
    Il documento in sintesi contiene:
    - fattori tipologici dell?edificio;
    - parametri climatici della località;
    - dati tecnico costruttivi dell?edificio e delle relative strutture;
    - calcolo della potenza dispersa, suddiviso in:
    potenza dispersa per ricambi d' aria;
    potenza dispersa per pareti;
    potenza dispersa per serramenti;
    potenza dispersa per ponti termici.
    - dati relativi all?impianto termico.

    In particolare ed è quello che ti preoccupa maggiormente è la qualità dell?isolamento termico dell?edificio, in pratica la ?potenza dispersa per pareti?.
    Nella relazione del progetto termotecnico, per ogni differente superficie opaca viene eseguito il calcolo della trasmittanza U.
    Devi verificare che questa trasmittanza non superi i valori consigliati per la tua zona climatica.
    Una tabella di valori consigliati potrebbe essere quella allegata alla Finanziaria 2007: tabella 3 comma 345.

    Non me ne vogliano i numerosi progettisti attivi nel forum, per l?eccessiva semplificazione di un documento per il quale si potrebbero spendere fiumi di inchiostro e per le necessarie omissioni, ma Ivan non è molto esperto.

    Comunque Ivan la presenza di questo documento sarebbe un ulteriore conferma della serietà del costruttore.


    ....... e sti caz** ..... ok ragazzi mi documenterò un pò e chiederò al costruttore questo documento. Ma da come mi dite voi questo documento esiste dal momento in cui esiste una concessione edilizia già approvata, ed al momento non è ancora il nostro caso. Se non erro dovrebbe ricevere l'ok e la relativa concessione edilizia in circa 4/5 mesi (così mi dice il costruttore, così mi risulta dal comune ).

    Approfitto della vostra gentilezze per chiedervi comunque se, in base a quello che vi ho indicato, pensate che la costruzione sia "seria" oppure come si dice dalle mie parti "alla butta sù e tira via ....:" ?

    Vi garantisco che dalle mie parti negli ultimi anni sono nati degli obrobri, ma non solo in termini estetici, ma soprattutto in termini tecnici in quanto chi più chi meno è alle prese con problemi di ogni natura, derivanti da una costruzione effettuata in maniera non seria ........ dopo poi l'impresa viene messa in liquidazione ........ e chi si è visto si è visto !!!!

    That's Italy .... nascono imprese di costruzioni che vivono 2 anni, gente che fino a ieri faceva i materassi ed oggi si "inventa" costruttore .... insomma il settore in generale mi sembra presenti la possibilità di incontrare nella proprio strada degli "avventori" e, come dice il detto, prevenire è meglio che curare !!! Voglio capire bene con chi ho a che fare insomma, e se il tipo di progetto che mi presenta sia un progetto serio.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Marzo 2007, alle ore 15:35

    Approfitto della vostra gentilezze per chiedervi comunque se, in base a quello che vi ho indicato, pensate che la costruzione sia "seria" oppure come si dice dalle mie parti "alla butta sù e tira via ....:" ?

    Puoi verificare da solo attraverso questo sito inserendo i materiali che hanno dichiarato di voler utilizzare:
    http://www.isolparma.it/calcoloresistenza/calcola.asp

    Per la tua zona la Trasmittanza massima da considerare potrebbe essere quella prevista dalla Tabella 3 della Finanziaria pari a 0,40.
    Sempre che la zona sia Ancona, ma comunque nel sito trovi anche i parametri climatici per tutta Italia.
    saluti

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img couguida
Buonasera a tutti, sto valutando l’acquisto di un immobile da ristrutturare. Ne ho visionato uno a piano terra di circa 80mq. É una soluzione esposta su un solo...
couguida 13 Agosto 2022 ore 10:38 11
Img angiolino passarini
Salve a tutti,una grandinata mi ha distrutto il tetto di un magazzino/garage e non ho le possibilità di far eseguire i lavori a una impresa.Vorrei pertanto acquistare il...
angiolino passarini 11 Agosto 2022 ore 18:06 1
Img violas
Buongiorno a tutti, mi chiamo Viola e avrei bisogno di alcune delucidazioni.Sto per rogitare la mia prima casa. Il mutuo e l'intestazione della casa è soltanto a nome mio...
violas 09 Agosto 2022 ore 16:12 4
Img gabridi
Con il bonus 100 mi è stato installato un impianto fotovoltaico da 4 Kw esposto a nord nonostante la possibilità di utilizzare altre falde (la mia casa è una...
gabridi 09 Agosto 2022 ore 16:09 2
Img ggianne
Salve,sto valutando una vendita di un appartamento tramite agenzia immobiliare.La casa ha avuto problemi in passato, in quanto i professionisti a cui ci eravamo affidati hanno...
ggianne 09 Agosto 2022 ore 16:05 3
REGISTRATI COME UTENTE
339.501 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//