Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2021-02-08 19:50:06

Se manca la pendenza per lo scarico?


Silice
login
28 Febbraio 2007 ore 11:25 43
Buongiorno a tutti,
vorrei spostare la cucina sulla parete opposta ma l'idraulico dopo aver visto lo spessore del sottofondo (8cm) dice che non avrei la necessaria pendenza per far scorrere bene l'acqua (la distanza che si verrebbe a creare dal lavello alla braga è circa 6,5 mt)...e mi dice che una cosa del genere non si può assolutamente fare.

Qulcuno mi sà indicare una soluzione?
magari utilizzando delle pompe per spingere l'acqua (sanisplit o simili)?
In termini di ? quanto può venire a costare una cosa del genere?

Grazie a tutti
  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Febbraio 2007, alle ore 16:17
    Mettere un sanitrit solo per il lavello... mi sembra un po' costoso...

    il tratto è lungo ma se non hai la brutta abitudine di scuotere la tovaglia nel lavello, buttare i fondi del caffe, stuzzicadenti e tutto quello che non è acqua...

    anche se ogni tanto gli dai una stasata con la pompa a pressione... non muore nessuno.

    il NON si puo' assolutamente fare mi sembra un parolone... semmai non è consigliabile già suona meglio!

    ciao

  • silice
    Silice Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Febbraio 2007, alle ore 17:35
    Luciano73 grazie della risposta...
    Nel lavandino non butto nulla di strano....vabbè...ogni tanto la macchinetta del caffè mi ci scappa.....stuzzicadenti mai...al massimo qualche detrito di insalata....ma nulla di più... cmq essendo poi lo stesso scarico della lavastoviglie (che espelle l'acqua a pressione) eventuali detriti dovrebbero essere portati via facilmente

    Cmq oggi sono riuscito a sentire il parere di altri 2 idraulici (incredibile ma vero.....forse stavano lavorando lì vicino) che però mi hanno lasciato un pò perplesso.....

    Il primo:
    -Essendo lo spessore di 8 cm, usando loro un tubo del 40 (immagino 4 cm di diametro) per lo scarico, e necessitando di MINIMO 1 cm al metro lineare di pendenza (la parola minimo è stata rimarcata in maniera quasi ossessiva), non ce la possono fare ...... non ha detto ASSOLUTAMENTE NO ma il concetto era quello.

    il secondo:
    -Esattamente come il primo (tubo del 40) solo che la pendenza può essere ridotta anche fino a 0,5 cm al metro lineare dato che l'acqua precipita "per quella cosa che si chiama gravità" (parole sue) e quindi secondo lui potrei arrivare fino a 8 mt dalla braga senza necessità di aiuti tipo pompe e orpelli vari (.....dopo che gli ho detto del parere opposto di un suo esimio collega ha accennato un risolino sarcastico e discusso la professionalità del collega ribadendomi il discorso della gravità manco fosse lauerando in fisica)

    A questo punto ..... un consiglio qualcuno me lo dà?

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Febbraio 2007, alle ore 18:05
    Riprendendo il concetto di "gravità" e quindi anche dei vasi comunicanti....

    è ovvio che se in teoria ci butti SOLO acqua, non avrai mai problemi.

    tutto quello che è + o - solido e + o - biodegradabile, che va a finire nello scarico... te lo vedrai depositare sul fondo del tubo. se hai una buona pendenza insieme all' acqua se ne va anche il resto.

    se la pendenza è scarsa o inesistente... con il tempo la tubazione sarà soggetta ad intasarsi.

    il fatto che la lavastoviglie spinga è ok ma occhio al tipo di detersivo perché si raggruma e fa brutti scherzi.

    io ho appena fatto una tubazione per una situazione simile alla tua, avendo posto le problematiche e consigliato i sistemi per evitare intasamenti precoci... io il mio l'ho fatto!

    se poi il cliente si è impuntato a volere la cucina nel punto piu' lontano dalla colonna di scarico e poi nello scarico ci butterà anche la suocera...

    c..zi suoi!

    ciao

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 1 Marzo 2007, alle ore 09:17
    Mi pare di capire che i concetto è che... per fare si può fare.

    però poi non bisogna arrabbiarsi con l'idraulico se dopo un po di tempo occorre sturare con una pompa il tubo... lavoro noioso ma fattibile.

  • dendro
    Dendro Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 1 Marzo 2007, alle ore 17:00
    Buongiorno a tutti,
    vorrei spostare la cucina sulla parete opposta ma l'idraulico dopo aver visto lo spessore del sottofondo (8cm) dice che non avrei la necessaria pendenza per far scorrere bene l'acqua (la distanza che si verrebbe a creare dal lavello alla braga è circa 6,5 mt)...e mi dice che una cosa del genere non si può assolutamente fare.

    Qulcuno mi sà indicare una soluzione?
    magari utilizzando delle pompe per spingere l'acqua (sanisplit o simili)?
    In termini di ? quanto può venire a costare una cosa del genere?

    Grazie a tutti
    Un dislivello utile di 4 cm su 6,5 m mi sembra veramente poco; risulta una pendenza di circa 0,6% a fronte di un minimo accettabile di 1%.
    Non puoi percorrere un tratto dei 6,5 m a parete ?
    In alternativa ci sono piccole stazioni di pompaggio da sottolavello, tipo il LIFTAWAY di Grundfos: te la cavi con circa 200 ? (forse meno).

  • silice
    Silice Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 1 Marzo 2007, alle ore 17:54
    Purtroppo non posso andare a parete neanche per 1 cm....infatti avevo pensato ad un piccolo aiutino tipo pompa per far meglio scorrere via l'acqua anche se un idraulico mi dice che basta la gravità......

    cmq queste pompe della Grundfos sono interessanti....

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 1 Marzo 2007, alle ore 18:25
    Ma perché non mi capitano mai dei clienti come te che sono disposti a spendere fior di quattrini per cose (che volendo) superflue????

    a me capitano sempre i piu' tirati che non mangerebbero per non cac.re!!!!


  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 21:59
    Premesso che un tubo di scarico ha la sua pendenza ottimale nell'ordine di 1 cm al metro lineare voglio dire che un tubo scarica anche se è a livello.
    immaginate un tubo di diametro di cm.4 lungo un metro posto a perfetto livello. chiamiamo le due estremità del tubo A e B. l'estremità A è chiusa l'estremità B è invece aperta. quando il livello dell'acqua nel punto A sale ad un cm cosa succede nel punto B che è aperto? facile: non trovando ostacolo (infatti l'estremità B è aperta) l'acqua esce, quindi scarica; quindi un tubo a livello scarica.

    è certo che se poi è a livello non deve essere contropendenza.
    direi che una pendenza dello 0,5-0,6% è ancora accettabile.

    troppa pendenza, comunque, porta meno via il solido, perché l'acqua tende ad andare via prima lasciando lì il solido. una pendenza non troppo marcata permette al solido di scivolare via insieme all'acqua.

  • silice
    Silice Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 22:15
    Beh....il ragionamento mi sembra che fili liscio come l'acqua che scorre (o scarica )....martedì tornerà l'idraulico e ne riparlerò per sentire un pò cosa mi dice....
    Non sò ancora cosa fare (qualcuno dice sì...qualcuno no..qualcuno meglio mettere una pompa)...una cosa è certa....se ripronuncia la frase "non si può assolutamente fare" cambio idraulico ....
    magari qualche idea se la farà venire...sennò amen e sentiamo un'altro

  • tekneri
    Tekneri Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Marzo 2007, alle ore 14:49
    Giacuratolo ha ragione, te lo confermo io che di scarichi ne ho già fatti con pendenza prossima allo zero.

    A casa mia, ad esempio, ho lo scarico di un bagno diam. 100 mm lungo 9 m con 4 cm di pendenza: è così da 4 anni senza nessun problema, ti basta?
    Quante lotte in cantiere per convincere i clienti scettici, che vogliono pendenze e diametri sproporzionati (la velocità del liquido è inversamente proporzionale alla sezione del tubo, ergo max 100 per il wc).
    Se proprio dovessi avere dei problemi insormontabili, allora passa ad un SANITRIT (o così mi pare di ricordare) della ditta SAF, che è una piccola stazione di risalita: è nato per i bagni in locali interrati o cmq con quote inferiori a quelle di allacciamento scarico.

    ciao

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Marzo 2007, alle ore 16:35
    Opinione: secondo me ha ragione il primo idraulico, che non se la sente di farti un lavoro che non ti da garanzia di funzionare a lungo, cosa rara in italia, poi la casa è tua scegli tu.
    Analogia: io i sassi li ho visti correre sul fondo del torrente solo quando l'acqua va via veloce, se non c'è corrente e il fiume è placido i sassi restano fermi sul fondo.

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Marzo 2007, alle ore 17:01
    Non facciamo paragoni a minchiarella.... per favore...

    se negli scarichi ci butti di tutto come fosse una discarica e le tubazioni avessero la pendenza che dici te, puoi stare sicuro che si intaserebbero comunque.

    prima si intasa il sifone, se poi come "allarme" non ti basta e insisti allora il male cercato non è mai troppo!

    se pensi ai wc intasati dagli assorbenti o dalla carta per asciugare le mani... eppure lo scarico del wc è da 100 o 110 mm.

    il fatto sta nel buttarci solo la roba per cui è calcolato il sanitario.

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Marzo 2007, alle ore 17:08
    Dimenticavo:

    "la cosa rara in italia" non è trovare qualcuno che ti fa i lavori troppo alla leggera e nemmeno chi ti dice a priori che "questo NON si puo' fare".

    la rarità sta nelle persone che si prodigano a trovare una soluzione ai problemi che gli poni.

    se poi io ti trovo una soluzione a patto di rispettare delle condizioni (che non sono fuori dal mondo!) e ti avverto dei possibili problemi... credo di aver eseguito il migliore dei lavori e assicurato al cliente una considerazione maggiore del semplice rapporto di lavoro.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Marzo 2007, alle ore 18:15
    Caro luciano73 se avessi letto bene invece che "a minchiarella" ti saresti accorto che davanti a tutto c'è la parola OPINIONE, mia, questo sott'inteso.
    Prima o poi in quel scarico qualcosa ci finisce è matematico, uno non passa tutta la vita a lisciare piatti e pentole sul bidone prima di lavarle, oggi è un pezzo di spaghetto, domani un pezzo d'insalata, se lo scarico funziona il tutto se ne va, se non funziona s'intasa, te la senti di garantire al cliente che tutto va bene lo stesso o lo avverti che forse potrebbe anche andar male, poi, come ho già scritto nel primo post, la casa è del cliente se va bene a lui e accetta i rischi, va bene a tutti. Il mio è un punto di vista diverso, sicuramente non da idraulico, ma sempre un punto di vista. Ciao. Davide.

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Marzo 2007, alle ore 18:58
    Ognuno è libero di pensare quello che vuole.

    vorrà dire che se il nostro amico non ha la possibilità di far fare gli impianti con le pendenze che ritenete indispensabili, i piatti non avrà il problema ne di lavarli ne di lisciarli tutto il giorno....

    mangerà al ristorante o con i piatti di plastica...

    se poi sceglierà di mettere una pompa tipo sanitrit o similari, per non vederlo inceppare ogni 3 minuti, sarà costretto a seguire tutte le attenzioni che io avevo consigliato prima....

    mi sembra che il risultato non cambia.

  • silice
    Silice Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Marzo 2007, alle ore 15:08
    L'idraulico cui volevo far fare i lavori è arrivato......riproponendosi con il NON SI PUO' FARE .....
    Alle mie richieste di verificare mettendo un tubo e vedendo se ci fosse almeno uno 0,5 al metro di pendenza mi comincia a fare uno spiegone che la metà bastava e arrivando alla conclusione che non era possibile in nessun modo xchè il tubo sarebbe stato in contropendenza (verificato come ancora non me lo spiego) e che anche se ci fosse una piccola pendenza questa non sarebbe sufficiente a portare via eventuali detriti che poi si sarebbero accumulati etc etc etc etc (vi risparmio il resto perché è andata avanti un buon quarto d'ora)......Alchè il perfido se ne esce proponendomi il sanitrit .... io mi incazzo riproponendo l'argomentazione di luciano73....lui si scoccia .... io m'incazzo ancora di più......alla fine ho detto se volevo stò lavoro doveva farlo come volevo io...anche a costo di firmargli un foglio in cui scrivevo che mi ha informato di eventuali rischi connessi ad un lavoro siffatto.... per tutta risposta mi dice che così come lo voglio non lo avrebbe fatto in nessun caso....alchè lo invito gentilmente a levarsi di c..o

    Vedremo un pò.....per ora cmq sono con i lavori bloccati....fino a che non ne trovo uno disposto a farlo come voglio io....

    Vi ringrazio tutti per la disponibilità, per i consigli e le spiegazioni fornitemi....siete stati preziosissimi

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Marzo 2007, alle ore 17:06
    Peccato che da follonica a firenze... ti costerebbe cara la trasferta!

    senno' ti ci venivo io a mettere sti' scarichi e si chiudeva il discorso!

    ciao.

  • mredodos
    Mredodos Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Maggio 2014, alle ore 10:51
    Salve mi chiamo Edoardo sono entrato ad abitare in una casa ridotta veramente mal e,è stata sistemata come si poteva , evitando di fare lavori che implicassero grosse demolizioni, sistemati i problemi più urgenti,ci siamo accorti che dal lavandino della cucina nn va via la semplice acqua, ci mette ore per svuotarsi, avendo della soda caustica e dell'acqua bolle,te ho provato a stapparlo pensando fosse otturato, ma in realtà nn cè stato alcun miglioramento,anzi a vista sbrerebbe peggiorato,chiamato l'idraulico mi viene detto che la pendenza dello scarico è inesistente e che andrebbe rifatto l'impianto, siccome nn mi posso permettere di far fare dei lavori simili come posso risolvere?

  • pepppe76
    Pepppe76 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Marzo 2015, alle ore 15:52
    Salve a tutti mi riallaccio al post perché ho un problema simile, 8 cm per percorrere 5 metri, vorrei sapere da silice se alla fine lo ha fatto lo stesso lo scarico in queste condizioni e se lo ha fatto funziona bene?
    magari anche altre esperienze positive o negative mi aiuterebbero a capire se nella mia ristrutturazione devo abbandonare l'idea di spostare la cucina o posso insistere?

  • alessandrotrappetti
    Alessandrotrappetti Ricerca discussioni per utente Pepppe76
    Martedì 7 Luglio 2015, alle ore 00:35 - ultima modifica: Martedì 7 Luglio 2015, all or 00:36
    salve a tutti mi riallaccio al post perché ho un problema simile, 8 cm per percorrere 5 metri, vorrei sapere da silice se alla fine lo ha fatto lo stesso lo scarico in queste condizioni e se lo ha fatto funziona bene?
    magari anche altre esperienze positive o negative mi aiuterebbero a capire se nella mia ristrutturazione devo abbandonare l'idea di spostare la cucina o posso insistere?
    Ciao Peppe76. Hai fatto lo scarico? anche io ho una distanza di 5 metri e 10cm di pendenza, c'é chi mi consiglia di mettere il sanitrit, chi solo una pompa per le acque grigie, chi mi dice che la pendenza é sufficiente...voi che ne dite?


  • pepppe76
    Pepppe76 Ricerca discussioni per utente Alessandrotrappetti
    Martedì 7 Luglio 2015, alle ore 09:04
    Ciao Peppe76. Hai fatto lo scarico? anche io ho una distanza di 5 metri e 10cm di pendenza, c'é chi mi consiglia di mettere il sanitrit, chi solo una pompa per le acque grigie, chi mi dice che la pendenza é sufficiente...voi che ne dite?

    Ciao alessandro purtroppo non posso suggeririti stanno ancora facendo i lavori, inoltre i cm sono diventati 6
    :(   sono riuscito trasformando una porta finestra in finestra ad avvicinarmi passando per la parete di un metro e mezzo, mi hanno detto che dovrebbe bastare e non mi hanno fatto problemi più di tanto, ma io ancora non mi fido... purtroppo ci vorranno ancora un paio di mesi prima che mi trasferirò e potrò testare l'impianto.... in bocca al lupo ...

  • lorenzof.
    Lorenzof. Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Febbraio 2020, alle ore 11:06
    Buon giorno, vorrei "rinfrescare un po' la discussione... Io ho lo scarico a 13metri di Distanza dallo scarico...... La mia idea era questa:

    Mettere una pompa di risalita per portare l acqua a soffitto e poi farla scendere nel controsoffitto fi o a scarico.

    Vi sembra fattibile?

    Queste pompe sono affidabili?

    Sentiró il rumore Dell acqua che scende nel. Tubo?

    Qual é la pompa di risalita migliore in assoluto? (più affidabile)?

    Grazie mille

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Marzo 2020, alle ore 19:23
    Ciao a tutti, mi inserisco anche io nella conversazione.

    Io vorrei spostare la cucina a una distanza di circa 5.5. metri dallo scarico. La casa è stata costruita negli anni 60. A breve dovrei far fare un sondaggio per vedere la pendenza. Alcune ditte si sono mostrate piu ottimiste, altre hanno già proposto pompe, motorini o scalini vari. Ovviamente vorrei evitare tutto cio.
    Anche sulla pendenza alcuni dicono che basta 0.5 cm per metro altri almeno 1; per il tubo di scarico anche ci sono opinioni discordanti sul suo diametro.
    MI domandavo inoltre se queste eventuale pompa possa essere cmq installata ma utilizzata solo in caso di bisogno ogni tanto?

    Silice alla fine come ha risolto? :)

    Grazie mille a chi saprà consigliarmi

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente Lorenzof.
    Giovedì 5 Marzo 2020, alle ore 19:32
    Buon giorno, vorrei "rinfrescare un po' la discussione... Io ho lo scarico a 13metri di Distanza dallo scarico...... La mia idea era questa:

    Mettere una pompa di risalita per portare l acqua a soffitto e poi farla scendere nel controsoffitto fi o a scarico.

    Vi sembra fattibile?

    Queste pompe sono affidabili?

    Sentiró il rumore Dell acqua che scende nel. Tubo?

    Qual é la pompa di risalita migliore in assoluto? (più affidabile)?

    Grazie mille
    Ciao Lorenzo!
    Come hai risolto poi? Hai avuto altri pareri?

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Mari782020
    Venerdì 6 Marzo 2020, alle ore 11:30
    Ciao a tutti, mi inserisco anche io nella conversazione.

    Io vorrei spostare la cucina a una distanza di circa 5.5. metri dallo scarico. La casa è stata costruita negli anni 60. A breve dovrei far fare un sondaggio per vedere la pendenza. Alcune ditte si sono mostrate piu ottimiste, altre hanno già proposto pompe, motorini o scalini vari. Ovviamente vorrei evitare tutto cio.
    Anche sulla pendenza alcuni dicono che basta 0.5 cm per metro altri almeno 1; per il tubo di scarico anche ci sono opinioni discordanti sul suo diametro.
    MI domandavo inoltre se queste eventuale pompa possa essere cmq installata ma utilizzata solo in caso di bisogno ogni tanto?

    Silice alla fine come ha risolto? :)

    Grazie mille a chi saprà consigliarmi
    Ciao Mari,

    io credo sia tassativo esaminare lo spessore ed il livello della pavimentazione, dalla cucina attuale al nuovo punto dove vuoi spostare lo scarico.

    Monitorato ciò magari ci posti una pianta o foto dei locali, poi pensiamo alla ipotesi più fattibile.:))

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente Jovis
    Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 10:27
    Ciao Mari,

    io credo sia tassativo esaminare lo spessore ed il livello della pavimentazione, dalla cucina attuale al nuovo punto dove vuoi spostare lo scarico.

    Monitorato ciò magari ci posti una pianta o foto dei locali, poi pensiamo alla ipotesi più fattibile.:))
    Ciao Jovis,
    grazie per la risposta. Settimana prossima faremo questo saggio. Ma secondo te è sufficiente fare un buco dove c'è lo scarico attuale e dove sarà la nuova cucina o bisogna esaminare tutta la traccia del percorso?

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Mari782020
    Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 12:00
    Ciao Jovis,
    grazie per la risposta. Settimana prossima faremo questo saggio. Ma secondo te è sufficiente fare un buco dove c'è lo scarico attuale e dove sarà la nuova cucina o bisogna esaminare tutta la traccia del percorso?
    Ovviamente è basilare verificare tutta la traccia, sopratutto se si deve passare tra più di un ambiente.:-))

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente Jovis
    Giovedì 12 Marzo 2020, alle ore 15:51
    Ovviamente è basilare verificare tutta la traccia, sopratutto se si deve passare tra più di un ambiente.:-))
    Ciao Jovis,
    putroppo con l'emergenza in corso, la ditta da me scelta per effettuare i lavori di ristrutturazione non può venire a fare questo sondaggio (me l'ha comunicato a poche ore dall'appuntamento) perchè non se la sente provendendo da un altro comune. Per me è un grosso problema perchè dalla possibilità o meno di spostare la cucina dipende il progetto, la presentazione della CILA ecc..tutte cose che al momento almeno potrei fare, fermo restando l'inizio dei lavori a dopo l'emergenza.
    Ma secondo te è possibile trovare un idraulico/operaio che mi effettui questo sondaggio, magari vicino a dove si trova l'appartamento? Ovviamente a pagamento. Ha biosgno di una sorta di lettera d'incarico per spostarsi? Non so davvero che fare..non posso aspettare fino a dopo il 3 aprile..
    Grazie mille se saprai consigliarmi nel modo giusto

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Mari782020
    Giovedì 12 Marzo 2020, alle ore 16:19 - ultima modifica: Giovedì 12 Marzo 2020, all or 16:27
    Ciao Jovis,
    putroppo con l'emergenza in corso, la ditta da me scelta per effettuare i lavori di ristrutturazione non può venire a fare questo sondaggio (me l'ha comunicato a poche ore dall'appuntamento) perchè non se la sente provendendo da un altro comune. Per me è un grosso problema perchè dalla possibilità o meno di spostare la cucina dipende il progetto, la presentazione della CILA ecc..tutte cose che al momento almeno potrei fare, fermo restando l'inizio dei lavori a dopo l'emergenza.
    Ma secondo te è possibile trovare un idraulico/operaio che mi effettui questo sondaggio, magari vicino a dove si trova l'appartamento? Ovviamente a pagamento. Ha biosgno di una sorta di lettera d'incarico per spostarsi? Non so davvero che fare..non posso aspettare fino a dopo il 3 aprile..
    Grazie mille se saprai consigliarmi nel modo giusto
    Ciao,

    Potresti telefonare all'uficio tecnico di zona, o direttamente spiegando ad un tecnico dei vigili urbani, o polizia per farti compilare una "autocertificazione ad hoc" adeguata alla persona che dovrebbe effettuare l'intervento a casa tua (dato che siamo tutti a casa e ci si può muovere esplicitamente x motivi di assoluta emergenza o altra necessità).

    Intanto ti posto un link che ho trovato su questo portale:Preventivi online
    che ti aiuterà a cercare un artigiano operante vicino alla tua zona di appartenenza.

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 12 Marzo 2020, alle ore 16:40
    Grazie, ti faccio sapere

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Maggio 2020, alle ore 20:52
    Ciao a tutti e ciao Jovis.
    Riprendo da dove ero rimasta. Siamo finalmente riusciti a fare questo sondaggio dopo il lockdown. Lo spessore è 8-9 cm compreso il pavimento esistente e su cui andrà montato il nuovo. L'architetto sperava in 10-11 cm almeno. La distanza dallo scarico è 6 m. Secondo il responsabile della ditta, non c'è pendenza sufficiente e bisogna mettere un sanitrit/pompa. Ma quello che mi domando io e che non capisco è: si può comunque montarlo e usarlo solo al bisogno ogni tanto? Cioe cercare di creare la maggior pendenza possibile per utilizzare il lavandino normalmente e azionare il sanitrit/pompa solo ongi tanto?
    Allego delle foto ma non so quanto sono utili.
    Lo scarico si trova nel B1 e il lavabo cucina andrebbe sulla parete di fronte al tavolo a fianco alla porta.
    Grazie mille, un saluto
    Mari


  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Mari782020
    Lunedì 18 Maggio 2020, alle ore 10:38
    Ciao a tutti e ciao Jovis.
    Riprendo da dove ero rimasta. Siamo finalmente riusciti a fare questo sondaggio dopo il lockdown. Lo spessore è 8-9 cm compreso il pavimento esistente e su cui andrà montato il nuovo. L'architetto sperava in 10-11 cm almeno. La distanza dallo scarico è 6 m. Secondo il responsabile della ditta, non c'è pendenza sufficiente e bisogna mettere un sanitrit/pompa. Ma quello che mi domando io e che non capisco è: si può comunque montarlo e usarlo solo al bisogno ogni tanto? Cioe cercare di creare la maggior pendenza possibile per utilizzare il lavandino normalmente e azionare il sanitrit/pompa solo ongi tanto?
    Allego delle foto ma non so quanto sono utili.
    Lo scarico si trova nel B1 e il lavabo cucina andrebbe sulla parete di fronte al tavolo a fianco alla porta.
    Grazie mille, un saluto
    Mari
    Ciao Mari,

    avvisa l'Architetto e il geometra dell'impresa che è tutto risolto, dirai come? basta usare la tecnologia e con una piccola spesa si può risolvere il tutto.( non centra niente con il sanitrit).

    Puoi far montare dall'idraulico, sotto al lavandino della cucina, un tritarifiuti (so di costi medi che si aggirano dai 180-400 euro) pensa che oltre a scaricare disintegrando le escorie che scendono con l'acqua dal buco del lavello, tutto si riduce "per mezzo di una pompa inserita nel tritarifiuti" a un tubicino da mezzo pollice circa lavora anche come pompa di scarico forzato. :-))

  • bjone
    Bjone Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Maggio 2020, alle ore 12:11
    Ciao a tutti,
    mi inserisco anche io nel thread perchè ho un problema simile.
    lo scarico del lavello della cucina mi si intasa con una frequenza preoccupante.
    sono costretto a ricorrere all'idraulico almeno una volta l'anno, e consideriamo che non ho la lavastoviglie nè altri elettrodomesitici collegati a questo scarico.
    secondo l'idraulico (in realtà un tuttofare) non c'è abbastanza pendenza e per questo i detriti non defluiscono correttamente.
    l'ultima volta che ci ha lavorato ha provato per 3 giorni a disostruire l'occlusione con molla e pompa a pressione (non un compressore ma una pompetta che ricaricava a mano)
    cui vanno aggiunti litri di acido, di bicarbonato aceto e di soda caustica versati tra un intervento e l'altro.
    secondo lui si è otturato il gomito che dista più o meno 4 metri dallo scarico e propone come unica soluzione la rottura del muro e la sostituzione del gomito.
    io ho provato a fare una video ispezione con una telecamerina USB da pochi euro e mi sembra che l'occlusione sia ben prima del gomito.
    dico sembra perchè le immagini non erano molto nitide.
    secondo voi vale la pena tentare con un autospurgo o un'idropulitrice ad alta pressione?
    vorrei evitare di rompere il muro e rincorrere l'occlusione (ripeto secondo me è prima del punto ipotizzato dall'idraulico)

    grazie mille
    Luigi

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Bjone
    Lunedì 18 Maggio 2020, alle ore 12:34
    ciao a tutti,
    mi inserisco anche io nel thread perchè ho un problema simile.
    lo scarico del lavello della cucina mi si intasa con una frequenza preoccupante.
    sono costretto a ricorrere all'idraulico almeno una volta l'anno, e consideriamo che non ho la lavastoviglie nè altri elettrodomesitici collegati a questo scarico.
    secondo l'idraulico (in realtà un tuttofare) non c'è abbastanza pendenza e per questo i detriti non defluiscono correttamente.
    l'ultima volta che ci ha lavorato ha provato per 3 giorni a disostruire l'occlusione con molla e pompa a pressione (non un compressore ma una pompetta che ricaricava a mano)
    cui vanno aggiunti litri di acido, di bicarbonato aceto e di soda caustica versati tra un intervento e l'altro.
    secondo lui si è otturato il gomito che dista più o meno 4 metri dallo scarico e propone come unica soluzione la rottura del muro e la sostituzione del gomito.
    io ho provato a fare una video ispezione con una telecamerina USB da pochi euro e mi sembra che l'occlusione sia ben prima del gomito.
    dico sembra perchè le immagini non erano molto nitide.
    secondo voi vale la pena tentare con un autospurgo o un'idropulitrice ad alta pressione?
    vorrei evitare di rompere il muro e rincorrere l'occlusione (ripeto secondo me è prima del punto ipotizzato dall'idraulico)

    grazie mille
    Luigi
    Si potrebbe trattare di rovinare o far saltare le tubazione, l'alta pressione è sempre molto rischiosa.

    Una bella pulizia una volta all'anno con la molla o prodotti come soda disciolta in acqua oppure l'idraulico liquido, potrebbe bastare.

    Tranne che l'impianto sia datato e obsoleto, allora veramente si deve provvedere seriamente.

  • bjone
    Bjone Ricerca discussioni per utente Jovis
    Lunedì 18 Maggio 2020, alle ore 14:52
    Si potrebbe trattare di rovinare o far saltare le tubazione, l'alta pressione è sempre molto rischiosa.

    Una bella pulizia una volta all'anno con la molla o prodotti come soda disciolta in acqua oppure l'idraulico liquido, potrebbe bastare.

    Tranne che l'impianto sia datato e obsoleto, allora veramente si deve provvedere seriamente.
    Grazie per la risposta, io temevo proprio quello agendo con l'autospurgo.
    credo che l'impianto abbia una trentina di anni.
    la casa non è mia e prima del mio arrivo (4 anni fa) non è mai stata abitata continuativamente, e la cucina era usata per la colazione o poco più (cosi mi ha detto la padrona di casa).
    i suggerimenti che hai proposto in questa fase si sono rivelati inefficaci :(

    se vi dovesse venire qualche altra idea alternativa a rompere il muro ve ne sarei grato :)
    L

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Bjone
    Lunedì 18 Maggio 2020, alle ore 15:01 - ultima modifica: Lunedì 18 Maggio 2020, all or 15:06
    grazie per la risposta, io temevo proprio quello agendo con l'autospurgo.
    credo che l'impianto abbia una trentina di anni.
    la casa non è mia e prima del mio arrivo (4 anni fa) non è mai stata abitata continuativamente, e la cucina era usata per la colazione o poco più (cosi mi ha detto la padrona di casa).
    i suggerimenti che hai proposto in questa fase si sono rivelati inefficaci :(

    se vi dovesse venire qualche altra idea alternativa a rompere il muro ve ne sarei grato :)
    L
    Hai ragione posso capire, ci vorrebbe un intervento di alta chirurgia, ovvero dopo fatto una pulizia delle escorie rimaste nelle tubazioni, rimarrebbe solo la parte interna della tubazione usurata, la quale tende a frenare il flusso dei liquidi.

    A questo punto si dovrebbe inserire un nuovo tubo flessibile all'interno di quello esistente(ovviamente dal diametro leggermente inferiore) fino alla tubazione di scarico principale. 
    Non so i costi,"dato che ho sentito solo parlarne in giro" ne del tubo speciale ne della messa in opera di questo sistema ma in pratica avresti un nuovo impianto senza demolire.

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente Jovis
    Mercoledì 20 Maggio 2020, alle ore 17:49
    Ciao Mari,

    avvisa l'Architetto e il geometra dell'impresa che è tutto risolto, dirai come? basta usare la tecnologia e con una piccola spesa si può risolvere il tutto.( non centra niente con il sanitrit).

    Puoi far montare dall'idraulico, sotto al lavandino della cucina, un tritarifiuti (so di costi medi che si aggirano dai 180-400 euro) pensa che oltre a scaricare disintegrando le escorie che scendono con l'acqua dal buco del lavello, tutto si riduce "per mezzo di una pompa inserita nel tritarifiuti" a un tubicino da mezzo pollice circa lavora anche come pompa di scarico forzato. :-))
    Ciao Jovis,
    grazie per la risposta.
    Avresti dei dettagli da darmi su queste pompe tritarifiuti? Non sono quindi come il Sanitrit?
    Si possono usare al bisogno diciamo? Grazie e scusa per le domande probabilmente banali, ma vorrei avere le idee un po' chiare prima di parlare con la ditta..
    grazie :)

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Mari782020
    Mercoledì 20 Maggio 2020, alle ore 19:05 - ultima modifica: Mercoledì 20 Maggio 2020, all or 19:15
    Ciao Jovis,
    grazie per la risposta.
    Avresti dei dettagli da darmi su queste pompe tritarifiuti? Non sono quindi come il Sanitrit?
    Si possono usare al bisogno diciamo? Grazie e scusa per le domande probabilmente banali, ma vorrei avere le idee un po' chiare prima di parlare con la ditta..
    grazie :)
    Si per quanto io ne sappia è più conosciuto, come dissipatore oltre che tritarifiuti.

    E disponibile nei negozi di elettrodomestici o nel web vedi ad esempio Amazon, Trovaprezzi.e altri e-commerce.
    Vedi ad esempio Insinkerator, Ecoceramic, Franke e tanti altri.

    La caratteristica è che una volta montato sotto al lavello sostituisce parte del sifone.

    Funziona elettricamente, con un comando a parte entra in funzione al momento desiderato facendo scorrere l'acqua, oppure per quelli più sofisticati automaticamente.
    In pratica è utilissimo anche perchè disintegra anche scarti alimentari con l'ausilio dell'acqua e la pompa che spinge il liquido nella tubazione di scarico.

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente Jovis
    Mercoledì 27 Maggio 2020, alle ore 12:57
    Si per quanto io ne sappia è più conosciuto, come dissipatore oltre che tritarifiuti.

    E disponibile nei negozi di elettrodomestici o nel web vedi ad esempio Amazon, Trovaprezzi.e altri e-commerce.
    Vedi ad esempio Insinkerator, Ecoceramic, Franke e tanti altri.

    La caratteristica è che una volta montato sotto al lavello sostituisce parte del sifone.

    Funziona elettricamente, con un comando a parte entra in funzione al momento desiderato facendo scorrere l'acqua, oppure per quelli più sofisticati automaticamente.
    In pratica è utilissimo anche perchè disintegra anche scarti alimentari con l'ausilio dell'acqua e la pompa che spinge il liquido nella tubazione di scarico.
    Grazie mille Jovis!

  • alfonsoaiello
    Alfonsoaiello Ricerca discussioni per utente
    Domenica 21 Giugno 2020, alle ore 14:43
    Salve, in fase di ristrutturazione ho spostato, ahime', la cucina che adesso dista 6 metri dal pozzetto di derivazione, dislocato in bagno al quale confluiscono altri due scarichi quello del lavandino e del bidet e dal quale le acque vengono convogliate verso la braca dello scarico condominiale.
    Purtroppo fin da subito sono costretto sistematicamente ogni 6 mesi circa, con idropolutrice ed opportuna sonda sturatubi a pulire il tubo che va dal pozzetto verso la cucina. Potrebbe fare al mio caso la installazione, sotto il lavello della cucina tra la piletta e lo scarico a parete (in sostituzione del sifone, quindi), di un sanitrit?
    E se si non avrei poi il problema della risalita dei liquidi verso le altre due "utenze" collegate allo stesso pozzetto?
    Grazie.

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Giugno 2020, alle ore 10:15 - ultima modifica: Lunedì 22 Giugno 2020, all or 10:23
    Si (almeno io la penso così), in effetti quando il livello manca ossia è mancante di pendenza forse ti potrebbe succedere anche per il piatto doccia.

    Calcola che la sonda sturatubi a forza di fare pressione x i vari interventi di pulizia ti potrebbe recare danni ulteriori.

    Non sarebbe male pensare di utilizzare un sistema supportato da un dissipatore per rifiuti da applicare sotto la vasca del lavandino anche con la potenza di mezzo cavallo (calcola una spesa intorno ai 200 euro) più installazione potresti risolvere il tuo problema.


  • benjcalderón
    Benjcalderón Ricerca discussioni per utente Mari782020
    Domenica 7 Febbraio 2021, alle ore 20:11
    Ciao Jovis,
    grazie per la risposta.
    Avresti dei dettagli da darmi su queste pompe tritarifiuti? Non sono quindi come il Sanitrit?
    Si possono usare al bisogno diciamo? Grazie e scusa per le domande probabilmente banali, ma vorrei avere le idee un po' chiare prima di parlare con la ditta..
    grazie :)
    Ciao Mari,Finalmete come hai risolto?Grazie

  • mari782020
    Mari782020 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Febbraio 2021, alle ore 19:50
    Ciao a tutti e bentrovati,nel mio caso non abbiamo installato dissipatori o altro, abbiamo sfruttato la pendenza naturale diciamo..verso lo scarico si è poi trovata una pendenza creata in passato sufficiente..almeno per ora non ci sono stati problemi..

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img linomarco
Ciao a tutti, un tubo in discesa verticale del diametro 75, potrebbe andar bene o ci possono essere problemi per collegare un WC?Di solito sono 90 o 100?Grazie...
linomarco 28 Febbraio 2021 ore 11:54 4
Img lutex
Salve a tutti,ho da poco fatto montare una cucina nuova di zecca con piano ad induzione all'interno del mio appartamento. Mi è stata montata una cappa filtrante a carboni...
lutex 25 Gennaio 2021 ore 21:57 3
Img francescopalasciano
Buona sera, sono Francesco, avrei bisogno di un consiglio, sono davvero disperato. Ho preso in fitto un locale commerciale per poter avviare una enoteca con somministrazione di...
francescopalasciano 03 Novembre 2020 ore 22:05 3
Img gdrale
Buongiorno a tutti, sono Giuseppe e scrivo per avere un vostro contributo, per il quale vi ringrazio. Sono proprietario di un appartamento ristrutturato da un paio di anni e nei...
gdrale 14 Luglio 2020 ore 10:37 4
Img raspa
Salve a tutti. Ho appena fatto installare un climatizzatore da 18000 btu da un installatore autorizzato. Anche l'impianto di predisposizione è nuovo di zecca. Dopo averlo...
raspa 27 Maggio 2020 ore 16:20 4
Notizie che trattano Se manca la pendenza per lo scarico? che potrebbero interessarti


Cassette di scarico alternative

Impianti - Come sostituire una cassetta ad incasso ormai inutilizzabile.

Cassette di scarico incassate wc

Rubinetteria - La realizzazione di un bagno comporta una serie di scelte, come lo stile dei sanitari, i colori delle piastrelle, la rubinetteria, che sono legati ai gusti

Scarico a parete caldaia

Impianti di riscaldamento - Per una nuova caldaia è possibile realizzare lo scarico dei fumi a parete e non a tetto, la caldaia deve essere a condensazione con basse emissioni di ossidi di azoto.

Scarico a tetto e scarico a parete

Impianti di riscaldamento - La realizzazione di uno scarico fumi per le caldaie installate nelle abitazioni è un obbligo normativo che attiene al raggiungimento di condizioni di sicurezza.

Sostituzione cassetta wc bagno

Idee fai da te - Le cassette da scarico ad incasso, oggi molto utilizzate per la realizzazione dei bagni, si basano sullo stesso principio di funzionamento del catis sospeso.

Caratteristiche Sistema Scarico Fumi

Normative - Il corretto funzionamento o tiraggio di un camino può essere minato da innumerevoli e disparate cause che possono compromettere il sistema di scarico dei fumi.

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.

Nuovi scarichi nei condomini

Ristrutturazione - Accorgimenti per assicurare il deflusso delle acque nere quando si realizzano nuovi bagni o lavanderie in edifici esistenti con piu' alloggi.

Impianto di scarico condominiale: di chi è la braga?

Manutenzione condominiale - L'impianto idrico condominiale e le parti di propretà esclusiva: a chi appartiene la braga? L'incertezza alla luce delle sentenze della Cassazione.
REGISTRATI COME UTENTE
329.155 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//