Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2009-04-16 11:30:24

Ricaldamento a soffitto


Thomas5378
login
09 Marzo 2009 ore 12:48 8
Salve a tutti.
Ho un' abitazione di 90 mq al primo piano che ho iniziato a ristrutturare.
Ho previsto un impianto fotovoltaico dimensionato anche per utilizzare una pompa di calore ad aria per la produzione di riscaldamento e acqua calda sanitaria come da consiglio del termoidraulico.
Sono indeciso sul sistema di riscaldamento:
ventilconvettori o il più costoso riscaldamento a soffitto?
Entrambi sono utilizzabili anche per il raffrescamento d'estate ma sono dubbioso sui ventilconvettori per il rumore di funzionamento e il fatto che spostando l' aria il comfort sarebbe minore (tra l' altro sono allergico agli acari della polvere).
Per quanto riguarda il riscaldameno a soffitto vorrei essere sicuro che l' elevato costo (circa 100 euro/mq)
renda in comfort. Il fatto che il calore venga dall' alto dà una sensazione del tipo "stare sotto il sole"?
Mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi ha esperienza in merito...

Grazie

Thomas
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Lunedì 9 Marzo 2009, alle ore 13:09
    Esatto ocncordo con i tuoi dubbi sui ventilconvettori
    inoltre l'aria è il mezzo meno efficiente per riscaldare un abitazione visto il poco potere calorifero dell' aria rispetto l'acqua.
    Personalmente tendo a preferire il riscaldamento radiante a perete più che a soffitto comunque in tutti i casi in cui sono stato chiamato per verificarne l'efficienza non ci sono mai stati problemi ne ho riscontrato il problema "effetto sole" Consiglio di accoppiare l'impianto radiante ad un umidificatore/ deumidificatore per mantenere costante l'umidità entro livelli piacevoli, inoltre è praticamente indispensabile se lo si vuole utilizzare come raffrescamento in estate

    se riesco posto una foto del funzionamento stesso dell' impainto

  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Lunedì 9 Marzo 2009, alle ore 13:15
    Aecco le due foto di cui ti parlavo

    la prima è dell' impianto in funzione in un hotel di Bolzano
    la seconda è leffetto dell' irraggiamento sul letto

    http://i279.photobucket.com/albums/kk122/termografaro/IR_0981.jpg

    http://i279.photobucket.com/albums/kk122/termografaro/IR_0984.jpg

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Marzo 2009, alle ore 14:38
    Personalmente eviterei entrambe le metodologie indicate.

    Il flusso di aria forzata sul corpo umano dei ventil a lungo andare fa molto male.

    Il sistema a soffitto, a quanto mi risulta non è il massimo, mi informerei bene prima di intraprendere quella strada.

    Utilizzare il sistema di condizionamento per il radiante è costoso e complesso, spendi meno ed hai risultati migliori con uno split tradizionale, chiedi al tuo installatore, soprattutto i costi a cui vai incontro.

    Il mio, è solo un pensiero personale...

  • il caravaggio
    Il caravaggio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Marzo 2009, alle ore 15:19
    Esistono periodicamente fattori di moda che si insinuano nella progettazione degli impianti di riscaldamento, generando confusione e ansia nei clienti.
    Il riscaldamento a soffitto mi ispira questa riflessione!!!
    Un botta e risposta virtuale, non puo' essere esaustivo.
    Tutte le varie tipologie sui sistemi di riscaldamento sono valide singolarmente.
    Ma tutto dipende da fattori soggettivi e ambientali.
    La fabbrica casa non é un elemento uguale per tutti, non tutti la vivono allo stesso modo, e le case non hanno tutte le stesse caratteristiche....
    Nella valutazione, prima di decidere il tipo d'impianto di riscaldamento, occorre valutare molti parametri tra cui:

    La posizione e l'esposizione del fabbricato
    I tempi d?irraggiamento solare in inverno
    Situazioni di micro climi ambientali, favorevoli o non.
    Modus vivendi personale della casa, se la si occupa tutto il giorno, o solo nelle ore serali al rientro dal lavoro.
    Il tipo coibentazione d'insieme.
    La presenza o meno di un camino.
    Tutti questi fattori ed altri ancora.... contribuiscono alla scelta del tipo di riscaldamento.
    Comprenderai che avvalorare o meno la scelta del tuo tecniconon è cosa facile.

    Personalmente, (ma non ho esperienza diretta, quindi non prendere la mia opinione come verità assoluta), non credo nel riscaldamento a soffitto.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Marzo 2009, alle ore 18:30
    Ripropongo quanto segue ,puoi eseguire un buon impianto a fan-col essi vanno ben dimensionati e ben posizionati,alcuni modelli funzionano anche a ventilatore spento per il riscaldamento,se ben dimensionati essi lavoreranno sempre al minimo dela velocita ,quasi impercettibili.poi devi fare un impianto separato per i radiatori dei bagni,questo serve per poter escludere tale impianto nella funzione estiva per evitare che i radiatori condensino,ah!ogni fan-coil deve avere il suo scarico e le tubazioni ben dimensionate e isolate per acqua fredda.
    Questo tipo di impianto ti permett di scaldardi o raffreddarti ,puoi montare un refrigeratore d'acqua che abbia anche la funzione riscaldamento,rimane solo il problema di scaldare l'acqua sanitaria,la soluzione piu economica è di montare una caldaia chefaccia il riscaldamento e l'acqua calda e un refrigeratore d'acqua per la funzione etiva,la produzione di acqua calda è abbinata a pannelli solari.
    L'impianto a soffitto lo vedo bene in grandi ambienti sale riunioni ecc ecc.

  • thomas5378
    Thomas5378 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Marzo 2009, alle ore 10:02
    Grazie a tutti per i commenti.
    Il termoidraulico mi assicura che per il riscaldamento/raffreddamento e acqua calda sanitaria basta la pompa di calore (sistema Altherma di Daikin) con un serbatoio acqua da 300 litri senza l'aggiunta di caldaie.
    Abito in provincia di Gorizia, l' abitazione ha le due facciate più larghe rivolte a nord e a sud, in campagna (quindi nessuna casa intorno a protezione). Pareti da 45cm miste pietra e mattoni.
    A Termografia rispondo che preferirei evitare il riscaldamento a parete per non avere dei vincoli per il mobilio e perché ho le pareti già finite (è una ristrutturazione e le pareti hanno solo bisogno di una verniciata, il pavimento è ok e mi dispiacerebbe coprirlo per il riscaldamento a pavimento).
    Grazie per le foto. La temperatura specificata in alto a destra è quella rilevata all' altezza del mirino? scusa l' ignoranza in materia...

  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Mercoledì 11 Marzo 2009, alle ore 12:56
    A Termografia rispondo che preferirei evitare il riscaldamento a parete per non avere dei vincoli per il mobilio e perché ho le pareti già finite (è una ristrutturazione e le pareti hanno solo bisogno di una verniciata, il pavimento è ok e mi dispiacerebbe coprirlo per il riscaldamento a pavimento).
    Grazie per le foto. La temperatura specificata in alto a destra è quella rilevata all' altezza del mirino? scusa l' ignoranza in materia...

    si esatto tieni in considerazione che nella prima foto il mirino è posizionato su un elemento diverso dal soffitto e che le temperature rilevate sono da abbassare di 2°C

  • gimmi
    Gimmi Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 16 Aprile 2009, alle ore 11:30
    Ciao, io ho il riscaldamento a soffitto da circa tre mesi, abbinato ad una pompa di calore geotermica. Il tutto funziona bene, gli ambienti sono confortevoli e tutta la stanza è alla stessa temperatura (compreso qualsiasi oggetto in essa!). Anche se il termometro a Hg segna 16-17°C il comfort è ottimo!

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fasolonicola
Buonasera a tutti,da circa 7 mesi in seguito ad una ristrutturazione della casa ho fatto eseguire su consiglio dell'impresa edile un cappotto termico in eps 100 lastre da cm...
fasolonicola 09 Aprile 2021 ore 17:41 8
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 09 Aprile 2021 ore 11:46 42
Img 64brunica
Buon giorno, il registro della contabilità deve essere presente nel luogo dove viene svolta l'assemblea? Il mandato è obbligato a portarlo? C'è una norma o...
64brunica 06 Aprile 2021 ore 15:48 3
Img lorenzola monica
Salve, desideravo sapere se è incentivabile al 110% (ecobonus) la costruzione di un sottotetto non abitabile. Nella concessione edilizia si legge:si autorizza la...
lorenzola monica 06 Aprile 2021 ore 15:20 5
Img numbor
Ciao a tutti, vi sottopongo una questione che, purtroppo, mi sta rovinando il fegato. Nel 2008 ho acquistato una casetta. Questo immobile: 1) è stato costruito inizio anni...
numbor 04 Aprile 2021 ore 07:46 15
REGISTRATI COME UTENTE
327.785 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//