Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Quando ricorre l'obbligo di nominare il coordinatore per la sicurezza? (impresa + lavoratore autonomo)


Rappos
login
17 Agosto 2014 ore 12:34 9
Buongiorno,
nel caso di lavori edili di ristrutturazione straordinaria  di un appartamento (SCIA), il cui importo sia inferiore a 100.00,00 euro ed affidati ad un  impresa (per le opere murarie) ed a un lavoratore autonomo (per l'impianto elettrico) , ricorre l'obbligo da parte del committente di nominare un responsabile della sicurezza e di fare  redigere il PSC?
Grazie per l' attenzione,
  • antoniovale
    Antoniovale Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Agosto 2014, all or 15:26
    Secondo la mia esperienza quando ci sono due imprese o artigiani  sullo stesso cantiere  si ha l'obbligo di nominare il responsabile della sicurezza da parte del committente
     
    rispondi citando
  • rappos
    Rappos Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Agosto 2014, all or 17:40
    Grazie della  pronta  risposta.
    Tuttavia penso che il lavoratore autonomo non possa essere considerato impresa e pertanto non sia necessaria la nomina di un responsabile in presenza di una sola impresa.
     Attendo un riscontro di chi per esperienza si è trovato nella mia medesima situazione. 

    rispondi citando
  • antoniovale
    Antoniovale Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Agosto 2014, all or 18:35
    Il lavoratore autonomo come elettricista,idraulico ,artigiano muratore e considerato come impresa individuale e iscritto all'albo con partita iva 
    rispondi citando
  • rappos
    Rappos Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Agosto 2014, all or 19:39
    Dilemma risolto...

    posto il link sotto quotato di seguito in modo che sia utile per altri che come me si sono trovati nella medesima situazione.
    E' la risposta del Responsabile dl settore Prevenzione Igiene  e Sicurezza sui Luoghi di  Lavoro della Regione Toscana....

     Quote :

    Non rientrando la definizione di lavoratore autonomo in quella di impresa esecutrice si ritiene che , nel caso oggetto del quesito, non sussista l' obbligo della nomina del coordinatore  da parte del committente

    Unquote

    http://www.sup.usl12.toscana.it:8000/modellicontenuti/1199.PDF
    rispondi citando
  • antoniovale
    Antoniovale Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Agosto 2014, all or 07:37
    Buon giorno ce molta confusione su questo quesito e vari pareri in base una lettura sistematica del D. Lgs. n. 81/2008 e cioè di equiparare comunque, ai fini della applicazione delle norme in materia di salute e di sicurezza sul lavoro, i lavoratori autonomi alle imprese visto anche che un comportamento contrario può oltretutto costituire una colpa specifica nel caso del verificarsi di un malaugurato evento infortunistico. Sull’argomento si richiama alla memoria le conclusioni alle quali è pervenuta la Sez. IV della Corte di Cassazione in una propria sentenza, la n. 1770 del 16/1/2009, con la quale la stessa ha confermata la sentenza di condanna già inflitta ad un committente dal Tribunale e dalla Corte di Appello per un infortunio mortale occorso ad un lavoratore autonomo, al quale aveva affidato dei lavori in appalto, a causa della interferenza della sua attività con un altro lavoratore autonomo, chiamato dallo stesso committente ad effettuare un altro lavoro nello stesso cantiere, essendo stata attribuita al committente la colpa di non aver provveduto a nominare un coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione.  
    rispondi citando
  • geo.metra.andrea
    Geo.metra.andrea Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Agosto 2014, all or 11:54
    Buongiorno
    La sentenza linkata da Antoniovale la giudico allucinante. Se cosi fosse diversi cantieri sarebbero sanzionabili e l'art 90 del testo unico 81/08 dovrebe essere stravolto, in quanto dice chiaramente che se in un cantiere fosse presente una sola impresa esecutrice non è necessaria la nomina di un coordinatore. Per lavoratore autonomo non si intende impresa esecutrice. Resta il fatto che comunque il committente deve verificare le capacita e i mezzi tecnici del lavoratore autonomo oltre alla validita del DURC.
    Faro presente questa sentenza alla direzione del lavoro al prossimo aggiornamento professionale.
    Saluti
    Geometra Andrea Luciani, abilitato al dlgs 81/08


    rispondi citando
  • stefano.lo
    Stefano.lo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Agosto 2014, all or 16:38
    Come avviene in molti altricasi, l'applicazione delle leggi in Italia è molto arbitraria....capisco il committente che vuole risparmiare, consiglio di avvalersi ugualmente di un coordinatore per la sicurezza, attualmente è possibile incaricare un tecnico anche a prezzi più che ragionevoli....
    In caso di infortunio in cantiere, senza nessuno che coordini le lavorazioni ai fini della sicurezza,tutte le responsabilità ricadono sul committente,perciò, fossi io nei panni del committente, incaricherei un tecnico abilitato 
    rispondi citando
  • rappos
    Rappos Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Agosto 2014, all or 22:10
    Ringrazio dei preziosi suggerimenti.
    Li terrò in debita considerazione. 
    rispondi citando
  • geo.metra.andrea
    Geo.metra.andrea Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Agosto 2014, all or 08:56
    Certamente nominare un coordinatore per dei lavori di manutenzione straordinaria di un appartamento non costerà quanto un coordinatore in una nuova costruzione. Eventualmente ci faccia sapere, in caso lei è intenzionato, le fascie di prezzo che le propongono per un coordinatore di sicurezza.
    Saluti

    Geometra Andrea Luciani
    Abilitato al dlgs 81/08
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img michelebresciani
Buongiorno, avrei bisogno di un aiuto.Vorrei ristrutturare casa (rifare completamente 2 bagni, aprire una porta interna fra cucina e soggiorno su muro portante e sostituire gli...
michelebresciani 22 Ottobre 2020 ore 16:39 1
Img pm1986
Buongiorno, Mi rivolgo per richiedere un aiuto perché sono ormai un paio d'anni che combatto con questa situazione ma non so se sia il caso di rivolgermi ormai ad un...
pm1986 07 Ottobre 2020 ore 14:19 5
Img menduccio
Buongiorno. Ho presentato una SCIA al comune il 4 maggio 2020, i lavori termineranno a luglio 2020 e saranno emesse e liquidate fatture a luglio 2020. Posso usufruire...
menduccio 25 Maggio 2020 ore 16:01 3
Img peter2
Salve a tutti,Ho chiesto una SCIA per la ristrutturazione di una casa a piano terra, a settembre mi è stata accettata con esito positivo e ho dato inizio ai lavori. Dopo...
peter2 24 Maggio 2020 ore 10:31 5
Img marcor91
Buongiorno, ho uno striscio poco profondo di circa 10 cm su un serramento in PVC bianco, lo vedo solo se proprio mi ci metto davanti, ma l'idea che ci sia mi innervosisce, anche...
marcor91 16 Maggio 2020 ore 11:39 2
Notizie che trattano Quando ricorre l'obbligo di nominare il coordinatore per la sicurezza? (impresa + lavoratore autonomo) che potrebbero interessarti


Circolare di chiarimento per la SCIA

Leggi e Normative Tecniche - Con la circolare del 16 settembre 2010 il Ministero per la semplificazione normativa conferma l'applicabilità della SCIA in edilizia.

Decreto Semplificazioni ed edilizia

Normative - Il Decreto Semplificazioni contiene una serie di misure finalizzate a rendere sempre più snelle le procedure burocratiche, tra cui alcune che riguardano l?edilizia.

Modello Standard per SCIA e Permesso di Costruire

Leggi e Normative Tecniche - Con la pubblicazione in G.U. del Decreto Semplificazioni, entra in vigore il modello unico per Permesso di Costruire e Segnalazione Certificata di Inizio Attività.

Le novità 2016 sul nuovo modello unificato SCIA

Leggi e Normative Tecniche - Tante le novità previste nel decreto di semplificazione della Pubblica Amministrazione che riguardano la Scia, la Segnalazione certificata di inizio attività.

Tutte le novità sulla SCIA, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività

Leggi e Normative Tecniche - Con i decreti SCIA1 e SCIA2 introdotti nel 2016 si modifica e amplia il campo d'azione della SCIA e si semplificano per cittadino e imprese l'iter e le garanzie

Abuso edilizio: secondo la Cassazione è responsabile anche il progettista

Leggi e Normative Tecniche - In caso di abuso edilizio per l'opera realizzata senza permesso di costruire è responsabile anche il progettista dei lavori. È quanto affermato dalla Cassazione

CILA, SCIA e Permesso di Costruire: quali differenze?

Leggi e Normative Tecniche - Lavori non soggetti ad obbligo di pratica edilizia e lavori che invece la richiedono: come districarsi tra edilizia libera, CILA, SCIA e Permesso di costruire.

Reato di falsità ideologica del progettista: quali sono le sanzioni?

Leggi e Normative Tecniche - Il tecnico progettista che dichiara in falso in un atto avente valore di certificato è responsabile penalmente e può essere condannato alla pena della reclusione

Con lo Sblocca Italia rinnovare, frazionare o accorpare appartamenti è diventato più facile

Leggi e Normative Tecniche - Lo Sblocca Italia snellisce l'iter burocratico per chi intende realizzare opere edilizie su appartamenti esistenti ed anche per frazionamenti e accorpamenti.
REGISTRATI COME UTENTE
318.590 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//