Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Pavimentazione box auto


Buonasera a tutti.
In questi giorni sto provando a sistemare il box auto che aveva bisogno di una ripulita e di una nuova pavimentazione.
Con l'aiuto di un amico ho così iniziato a ricreare un massetto costruito utilizzanfo una rete elettrosaldata e l'impasto di cemento sabbia e ghiaia.
L'intento era quello di creare un massetto con un dislivello di alcuni centimetri in modo da facilitare la fuoriuscita dell'acqua in caso di alluvione.
La zona deve abito in passato è stata soggetta alle innondazioni del Fiume Aniene.
La pendenza è riuscita abbastanza bene solo che in alcuni punti si sono creati degli avvallamenti.
Questi presenti maggiormente su un lato del box auto hanno uno spessore massimo di circa 3 cm.
Mi è stato detto che utilizzando una colla per pavimenti è possibile livellare l'eventuale imperfezione del massetto fino a 2 cm ma oltre a tale dislivello possono presentarsi delle rotture della mattonella.
A questo punto chiedo gentilmente consigli su come sistemare il massetto in modo da poter procedere alla pavimentazione.
E' vero che sul cemento usato per il massetto non è possibile livellare i dislivelli con altro cemento?
Il prodotto FASSA BARTOLO SV 472 (massetto a base cementizia) consigliato da Leroy Merlin è adatto per ripristinare gli avvallamenti?
Ho provato a usarlo e per il momento sembra aver fatto presa sul massetto esistente.
Esistono prodotti migliori per riempire i 3 cm di dislivello?
Grazie fin da ora per le eventuali risposte.
Maurizio.
  • stefano.lo
    Stefano.lo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Novembre 2014, alle ore 21:09
    Ciao Maurizio,
    per colmare i dislivelli è utile utilizzare un prodotto a base cementizia 8livellina o livellante), con questo materiale copri quasi tutto lo spessore, prima di stendere il livellante devi però posare sull'esistente del liquido aggrappante.
    Terminata l'applicazione della livellina, potrai posare le piastrelle con la colla, in pratica la colla dev'essere applicata in spessori minimi (0,5 cm al massimo).
    Per quanto riguarda il materiale FASSA che descrivi non ti saprei dire se è idoneo o meno, in ogni caso sulla confezioni sarà scritto il campio d'impiego
    rispondi citando
  • maumas67
    Maumas67 Ricerca discussioni per utente Stefano.lo
    Martedì 4 Novembre 2014, alle ore 21:52
    Ciao Maurizio,
    per colmare i dislivelli è utile utilizzare un prodotto a base cementizia 8livellina o livellante), con questo materiale copri quasi tutto lo spessore, prima di stendere il livellante devi però posare sull'esistente del liquido aggrappante.
    Terminata l'applicazione della livellina, potrai posare le piastrelle con la colla, in pratica la colla dev'essere applicata in spessori minimi (0,5 cm al massimo).
    Per quanto riguarda il materiale FASSA che descrivi non ti saprei dire se è idoneo o meno, in ogni caso sulla confezioni sarà scritto il campio d'impiego
    Grazie Stefano. Il livellante di cui parli se non sbaglio lo avevano consigliato ma per livellare tutto il pavimento e non solo gli avvallamenti che si sono creati. La mia preoccupazione e chè qualsiasi materiale usato non leghi con il cemento esistente. Il prodotto Fassa Bortolo non è altro che un preparato rapido per massetto e mi è stato consigliato dall'addetti del punto vendita Leroy Merlin. Dove l'ho applicato ha fatto una buona presa e pensavo di aver risolto, solo che temo ancora di incontrare una scarsa aderenza con il collante che dovrò applicare in fase di incollaggio delle piastrelle.
    Un'altro consiglio che mi è stato dato dal venditore della ceramica è di riempire gli avvallamenti con diversi strati di colla per pavimenti, da dare in fasi successive in modo da farli asciugare bene per poi procedere all'incollaggio delle piastrelle con uno strato di collante omogeneo. Buona serata.
    rispondi citando
  • maumas67
    Maumas67 Ricerca discussioni per utente Stefano.lo
    Sabato 8 Novembre 2014, alle ore 07:50
    Ciao Maurizio,
    per colmare i dislivelli è utile utilizzare un prodotto a base cementizia 8livellina o livellante), con questo materiale copri quasi tutto lo spessore, prima di stendere il livellante devi però posare sull'esistente del liquido aggrappante.
    Terminata l'applicazione della livellina, potrai posare le piastrelle con la colla, in pratica la colla dev'essere applicata in spessori minimi (0,5 cm al massimo).
    Per quanto riguarda il materiale FASSA che descrivi non ti saprei dire se è idoneo o meno, in ogni caso sulla confezioni sarà scritto il campio d'impiego
    Stefano buongiorno e ancora grazie per la risposta. Ho preso questa Livellina Fassa Bortolo SM485. E' un livellante per pavimenti e fondi non omogenei con spessori fino a 3 cm. Come chiedevo anche nel precedente post la posso stendere solo nelle parti da riempire (quelle zone con gli avvallamenti di circa 3 cm) o va stesa su tutta la superfice del pavimento? Eventualmente la posso passare anche sul preparato per Massetto Fassa SV 472 che ho usato già per riempire l'altro avvallamento, magari passando prima un Primer aggrappante. Saluti, cordiamente. Maurizio
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img zafox
Buongiorno a tutti,dovrei sovrapporre un pavimento di gres effetto legno su uno esistente.Il pavimento esistente è ben ancorato.Quale collante mi consigliate?Ho fatto un...
zafox 18 Marzo 2015 ore 13:39 4
Img tsigalko
Ciao a tutti, scrivo per chiedere un vostro aiuto su un problema che ho con il piatto doccia:Si tratta di un piatto in acciaio inox, alto 4 cm, realizzato su misura da un...
tsigalko 02 Novembre 2018 ore 12:03 3
Img alepav
Ciao a tutti,devo posare un pavimento prefinito in legno su un vecchio pavimento in palchetti inchiodati su traversine in legno.Il solaio è molto vecchio (casa anni 50) e...
alepav 20 Giugno 2015 ore 17:43 5
Notizie che trattano Pavimentazione box auto che potrebbero interessarti
Massetti, caratteristiche e tecnologie

Massetti, caratteristiche e tecnologie

Progettazione - Un massetto deve avere caratteristiche di resistenza elastico-meccaniche ed eventualmente favorire anche l'integrazione con gli impianti tecnologici integrati.
Realizzare un accesso carraio da una strada comunale in pendenza

Realizzare un accesso carraio da una strada comunale in pendenza

Progettazione - La realizzazione di un accesso carraio da strada pubblica in pendenza presuppone alcune questioni progettuali specifiche a cui è necessario prestare attenzione
La nuova tecnologia del massetto termico a pavimento

La nuova tecnologia del massetto termico a pavimento

Pavimenti e rivestimenti - Il massetto ad alta conducibilità termica è un importante passo avanti nella tecnologia dei prodotti premiscelati per l'edilizia, volto al risparmio e al benessere.

Recupero di una vecchia pavimentazione esterna

Ristrutturazione - Una semplice procedura per recuperare una vecchia pavimentazione.

Il massetto: come realizzarlo

Pavimenti e rivestimenti - Il massetto costituisce lo strato di supporto per la posa della pavimentazione e funziona da elemento di separazione tra la struttura e la finitura superficiale.

Realizzare massetti

Ristrutturazione - Un'adeguata messa in opera del massetto, di supporto alla pavimentazione, è fondamentare per ottenere un risultato finale ottimale per la posa delle piastrelle.

Preparazione dei fondi di posa per pavimenti

Pavimenti e rivestimenti - Per ottenere un pavimento impeccabile che duri nel tempo, bisogna prestare attenzione alla sua posa in opera, ma in particolar modo al sottofondo esistente o nuovo.

Pavimentazione con autobloccanti

Fai da te Muratura - Si definiscono usualmente autobloccanti i blocchetti variamente sagomati di calcestruzzo, che vengono posati in esterno per la copertura di vialetti, cortili ecc.

Pavimentazioni esterne in porfido: possibili difetti di posa

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento con i cubetti di porfido è quello più utilizzato per rivestire gli spazi esterni di qualsiasi dimensione, perché gradevole alla vista e resistente.
REGISTRATI COME UTENTE
306.768 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie