Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-11-09 19:54:08

Ordine cronologico piccoli lavori fai da te


Qwerty-123
login
08 Novembre 2015 ore 13:23 3
Ciao a tutti,
ho comprato casa in uno stabile anni 70.
La casa è in buone condizioni ma necessita di una rinfrescata.
Vorrei effettuare i seguenti lavori ma sinceramente non so se è necessario rispettare un ordine cronologico.
Devo:
Buttare giù una parete per ampliare il soggiorno
Togliere tutte le piastrelle in cucina
Imbiancare tutte le pareti
Ridipingere e cambiare il colore alle porte (da noce a bianco)
Rivestire l intera casa (tranne bagno) con pavimento laminato con relativo battiscopa coordinato.
Siccome alcuni lavori li svolgerò io non ho idea da dove cominciare.
Suggerimenti di qualsiasi tipo?
:-D
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Novembre 2015, alle ore 08:19
    Per prima cosa andrei da un architetto e mi farei fare la pratica edilizia: quelli da lei descritti sono infatti lavori di manutenzione straordinaria che richiedono una pratica di CIL e la presentazione della variazione catastale.
    Inoltre, è obbligatoria per legge (e fortemente consigliabile) la nomina del direttore dei lavori.
    Comunque, in generale l'ordine delle lavorazioni è il seguente:

    - demolizioni;
    - opere di muratura (tramezzi interni);
    - predisposizione delle tracce per gli impianti e predisposizione dell'impianto di riscaldamento;
    - getto del massetto in cls alleggerito in cui vanno annegati scarichi del bagno e impianti vari (di solito acqua e riscaldamento);
    - sistemazione nelle tracce dei corrugati per l'impianto elettrico, muraggio di scatole varie;
    - chiusura delle tracce;
    - montaggio dei controtelai di porte interne e finestre;
    - intonacatura delle pareti (compreso l'intonaco grezzo su cui posare le piastrelle);
    - posa dei pavimenti;- montaggio delle finestre;
    - tiraggio dei fili dell'impianto elettrico;
    - montaggio di sanitari e termosifoni;
    - imbiancatura;
    - posa dei battiscopa.
    Ovviamente alcune di queste opere possono essere eseguite contemporaneamente.

  • chiaracristiani_enginemachine
    Chiaracristiani_enginemachine Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Novembre 2015, alle ore 16:07
    Ciao. I lavori che hai elencato, apparte la demolizione del tramezzo, sono lavori di manuenzione ordinaria, quindi in realità non devi fare comunicazioni. L'ordine è:
    1. demolizione tramezzo e rimozione piastrelle;
    2. rifacimento del pavimento;
    3. porte interne
    4. tinteggiatura
    Per la demolizione del tramezzo, in punta di diritto, serve una CIAL (comunicazione inizio lavori attività libera) e la presentazione della nuova planimetria catastale. Da cui la necessità di ricorrere ad un tecnico. Per i resto puoi fare comodamente da sola.
    Consiglio: fare una CIAL ha un costo molto basso. Non vi sono, ovviamente oneri, a meno dei diritti di segreteria che sono pochi euro. Il tecnico non ti può chiedere che pochissimo. Quindi vale la pena farla, se vuoi stare nelle regole! Per la planimetria catastale, se adesso vuoi fare un pò di economia, puoi aspettare. Nessun comune controlla se fai la chiusura dei lavori. Quindi, paradossalmente, la potresti fare anche tra due anni!
    Ciao e buon lavoro!
    Chiara Cristiani

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Novembre 2015, alle ore 19:54
    Chiaracristiana, anche una sola opera di manutenzione straordinaria (e la demolizione di un tramezzo lo è) rende necessaria la pratica edilizia.
    Poi certo si può fare un abuso edilizio, ma non è una cosa corretta.
    Il tecnico non può chiedere "pochissimo", perché comunque io - da tecnico - devo comunque rilevare l'appartamento e fare un confronto con lo stato legittimo: questo perché vorrei essere certa che quello che firmo è corretto. Quindi ecco non si possono chiedere 100 euro, ma almeno 400-500 euro.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img spillo1987
Salve, ho ereditato una villetta bifamiliare su 4 livelli:interrato di 70 mq di Garage e tavernetta - piano terra zona cucina soggiorno open space di 70 mq - 1 piano con 3 camere...
spillo1987 10 Aprile 2018 ore 10:14 1
Img lucagi88
Buongiorno a tutti, ho appena acquistato una casa, composta da tre stanze da 25mq l'una, un bagno (già ristrutturato) e altre due stanze più piccole. Non avendo a...
lucagi88 04 Marzo 2018 ore 17:02 1
Img alexhander
Salve, a breve dovrei iniziare una ristrutturazione di una abitazione dove sono comodatario.Volevo fare parte dei lavori edili interni per conto mio in economia.Lavori edili...
alexhander 18 Gennaio 2018 ore 16:59 1
Img apreddadamiano
Buona sera, vorrei avere una risposta alla seguente domanda per cui ringrazio anticipatamente chi presta attenzione a quanto segue: vorrei pavimentare il mio terrazzo (sovrastante...
apreddadamiano 27 Febbraio 2017 ore 16:04 2
Img gianlorenzo
Salve,sarei in procinto di fare o far fare, devo ancora decidere se cimentarmi da solo o affidarmi a due diversi professionisti, i seguenti lavori:1) posa parquet2) sostituzione...
gianlorenzo 01 Aprile 2016 ore 07:36 3
Notizie che trattano Ordine cronologico piccoli lavori fai da te che potrebbero interessarti


Contabilità lavori

Restauro edile - La contabilità di cantiere comprende varie operazioni tecniche e contabili per il regolare pagamento all'impresa degli importi pattuiti per l'esecuzione dei lavori

Superbonus 110: proroga del SAL per le villette al 30 settembre

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con l'approvazione del DEF, per fruire del Superbonus 110%, le unifamiliari dovranno rispettare il 30% del SAL entro il 30 settembre e non più entro fine giugno

SAL: Stato Avanzamento Lavori

Restauro edile - Gli Stati di Avanzamento dei Lavori, emessi periodicamente dal Direttore dei Lavori, sono fondamentali per liquidare gli importi pattuiti all?impresa esecutrice.

Lavori in Economia

Leggi e Normative Tecniche - Prima di svolgere lavori in economia è opportuno che il committente si informi se i lavori rientrano in quelle ammesse dalle normative nazionali e locali.

Upcycling

Affittare casa - Il riciclo creativo o anche upcycling è una pratica che ci aiuta a risparmiare risorse e a ridurre le emissioni in atmosfera, secondo la logica della blue economy

PNRR: stanziate le risorse finanziarie per il Superbonus 110

Leggi e Normative Tecniche - Con il decreto ripartizione risorse il PRNN ha statuito nella misura di 13,95 miliardi di euro disposti per la realizzazione di opere edilizie con il Superbonus

Progetto Nuova Vita: mattonelle realizzate con gli scarti di demolizione

Materiali edili - Tre aziende marchigiane hanno creato il progetto Nuova Vita, una filiera verde per il riciclo degli scarti da costruzione e demolizione di edifici colpiti da sisma

Bonus facciate: come beneficiarne anche nel 2022

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il sottosegretario al ministero dell'Economia e delle Finanze Federico Freni spiega quando è possibile beneficiare dell'incentivo Bonus facciate anche nel 2022.

Direttore dei lavori

Restauro edile - Il Direttore dei Lavori è incaricato dal committente di verificare l'esecuzione delle opere a regola d'arte e la loro effettiva conformità al progetto autorizzato.
REGISTRATI COME UTENTE
338.235 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//