Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2021-06-17 10:29:59

Odore persistente dopo tinteggiatura, no muffa


Salve a tutti,
Contesto: abitazione di 25 anni con due strati di pittura su intonaco ritinteggiata 6 mesi fà per metà da un artigiano e per metà dal sottoscritto.

La porzione che ho ridipinto io ha zero problemi mentre una parte di quella trattata dall'artigiano (una stanza ed uno sgabuzzino) sviluppa un fastidioso odore simile a quello di cipolla che passa solo temporaneamente areando i locali.

Io ho trattato le pareti con un isolante acrilico, l'artigiano nò, le pitture sono comunque differenti.

Preciso che :

- nessun locale ha o ha mai avuto problemi di muffa
- i 2 locali che sviluppano odore non sono interessati da pareti con sfiati, scarichi ed affini e comunque non sviluppavano alcun odore prima della ritinteggiatura;
- in teoria l'artigiano ha usato per tutti i locali da lui trattati la medesima pittura lavabile, in pratica la cosa non è verificabile;
- l'arezione continua di 10/12 ore al giorno da mesi non risolve, dopo 1-2 ore dopo la chiusura delle finestre l'odore torna;
- l'odore peggiore ulteriormente dormendo nella stanza interessata, penso per l'umidità del respiro;
- l'utilizzo di deodoranti ha un effetto temporaneo, togliendoli l'odore torna con un timbro leggermente modifcato;
- il resto della casa non presenta alcun problema di questo tipo;
- la pittura utilizzata dall'artigiano era a suo dire nuova e comunque la porzione avanzata non puzzava.

Vengo alle domande :

quali possono essere le cause e soprattutto ... come ne esco ? :-(
Ho interpellato un paio di professionisti che hanno suggerito di grattare via tutti gli strati di vernice, vecchia e nuova, e rifare tutto da capo.
Mi sembra un'opera ciclopica, la vecchia pittura era ben ancorata alle pareti, come quella nuova d'altra parte, la mole di lavoro per toglierla mi sembra notevole.

Possono essere tentate altre strade tipo lavaggi e/o strato di isolante specifico e nuova mano di pittura?
Allo stato attuale stò evitando di utilizzare la stanza ma a breve sarò costretto a farlo, così com'è penso che sia dannoso per la salute oltre che fastidioso.

Grazie
  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 13 Giugno 2021, alle ore 14:02
    Prova a mettere uno ionizzatore in casa. Costa poco e fa solo bene. Annulla in parte gli odori.pure io ho avuto grossi problemi con gli artigiani, sanno come fare a fregarti (per lo meno alcuni).

  • scettico
    Scettico Ricerca discussioni per utente Nicolatenente2
    Domenica 13 Giugno 2021, alle ore 19:47
    prova a mettere uno ionizzatore in casa. Costa poco e fa solo bene. Annulla in parte gli odori.pure io ho avuto grossi problemi con gli artigiani, sanno come fare a fregarti (per lo meno alcuni).
    E' già stata fatta qualche prova con un ozonizzatore industriale, il risultato è stato un temporaneo cambio del timbro dell'odore post areazione, poi tutto come prima.Uno ionizzatore produrrebbe a sua volta ozono, ad un ritmo molto più blando ma continuo, potrei provare con un oggetto economico ma ho l'impressione che non sia questa la strada giusta.

  • scettico
    Scettico Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 16 Giugno 2021, alle ore 20:36
    Nessun altro suggerimento ? frown

  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente Scettico
    Mercoledì 16 Giugno 2021, alle ore 21:00
    E' già stata fatta qualche prova con un ozonizzatore industriale, il risultato è stato un temporaneo cambio del timbro dell'odore post areazione, poi tutto come prima.Uno ionizzatore produrrebbe a sua volta ozono, ad un ritmo molto più blando ma continuo, potrei provare con un oggetto economico ma ho l'impressione che non sia questa la strada giusta.
    La soluzione radicale è grattare tutto e rifare con pitture e findi buoni (argilla, calce)mettere uno IONIZZATORE puo' servire nell'attesa che poco alla volta l'odore vada via.oppure un purificatore aria di buon livello, ma siamo gia sui 400 eurol'ozono che fa uno ionizzatore è max 4%

  • scettico
    Scettico Ricerca discussioni per utente Nicolatenente2
    Giovedì 17 Giugno 2021, alle ore 03:21
    la soluzione radicale è grattare tutto e rifare con pitture e findi buoni (argilla, calce)mettere uno IONIZZATORE puo' servire nell'attesa che poco alla volta l'odore vada via.oppure un purificatore aria di buon livello, ma siamo gia sui 400 eurol'ozono che fa uno ionizzatore è max 4%
    La cura all'Ozono può essere anche controproducente, perchè potrebbe generare nuovi composti "odorosi" ossidando quelli già presenti nella stanza.Sò che l'unica soluzione certa passa per la via radicale (grattar via tutto), vista l'entità dell'opera vorrei valutare l'ipotesi di passare un fissativo ad alto potere isolante e dare una nuova mano di bianco.A tal riguardo se qualcuno ha qualche prodotto da segnalare ... (fissativo isolante).

  • nicolatenente2
    Nicolatenente2 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 17 Giugno 2021, alle ore 07:08
    Lo ionizzatore degrada gli odori . non fissarti su ozono , non è questo.nell'ordine prova a1) mettere delle piante2) ionizzatore3) filtro aria fotocatalitico (daikin buono)se devi rifare non ricoprire, gratta via tutto e ripeti

  • scettico
    Scettico Ricerca discussioni per utente Nicolatenente2
    Giovedì 17 Giugno 2021, alle ore 10:29
    lo ionizzatore degrada gli odori . non fissarti su ozono , non è questo.nell'ordine prova a1) mettere delle piante2) ionizzatore3) filtro aria fotocatalitico (daikin buono)se devi rifare non ricoprire, gratta via tutto e ripeti
    Riguardo al grattar via tutto, qual'è il metodo più veloce / efficacie ?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bonfigliogiuseppe
Ciao a tutti,come da titolo, si sono verificate a casa mia delle infiltrazioni provenienti dalla terrazza che mi fa da copertura, ove si è reso necessario rifare totalmente...
bonfigliogiuseppe 05 Maggio 2021 ore 15:28 1
Img adriano.verzini
Buongiorno,un anno fa abbiamo fatto la tinteggiatura dello stabile e pagato con bonifico bancario per poter recuperare parte dei costi nei rispettivi 730.Ora il lavoro, di pessima...
adriano.verzini 30 Marzo 2021 ore 19:15 1
Img paolomarangon
Salve,dopo la sostituzione degli infissi con ecobonus 110, devo ridipingere le stanze per uniformare il colore, la tinteggiatura usufruisce del 110%?Grazie mille...
paolomarangon 22 Marzo 2021 ore 17:16 1
Img mito1971
Buona sera,sicuramente vi sembrerà una richiesta di consiglio esagerata, ma vi posso solo dire che gli anni passano e ancora tutto è rimasto come in foto in allegato...
mito1971 22 Marzo 2021 ore 12:21 8
Img astaremeikaite
Salve a tutti, Mi sapreste dire che metodo è stato usato per tingere questa parete grigia? Mi piace moltissimo questo effetto, ma non so né come si fa né cosa...
astaremeikaite 27 Gennaio 2021 ore 22:54 1
Notizie che trattano Odore persistente dopo tinteggiatura, no muffa che potrebbero interessarti


Tinteggiatura e detrazioni fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La tinteggiatura di pareti interne od esterne di un'abitazione esistente può beneficiare delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni e sul risparmio energetico?

Pitture lavabili

Pittura e decorazioni - Quando si devono tinteggiare le pareti interne di un'abitazione, bisogna fare attenzione a scegliere le pitture murali più adatte, ad esempio quelle lavabili.

Pitturare casa

Decorazioni - Tinteggiare le pareti rappresenta un'occasione di rinnovo dei locali della vostra casa: vediamo ora come procedere dopo aver scelto ed acquistato il colore giusto.

Pittura ad acqua anche per esterni

Pittura e decorazioni - La pittura ad acqua è una vernice particolarmente adatta per ambienti interni, in quanto a bassa tossicità, ma può essere utilizzata anche su superfici esterne.

Affitto: non sono dovuti i lavori di tinteggiatura a fine locazione

Affittare casa - Quando si lascia la casa in affitto l'inquilino non è obbligato a tinteggiare le pareti. Lo dice la Corte di cassazione con la recente sentenza n. 29329 del 2019

Tinteggiare e Verniciare in Casa

Fai da te - Semplici regole ed attenzioni per tinteggiare pareti e soffitti di casa e verniciare oggetti, occorre saper scegliere prodotti ed applicare semplice tecniche

Pitture ecologiche e naturali

Ristrutturazione - Se e' arrivato il momento di ritinteggiare casa, prendiamo in considerazione la possibilita' di usare pitture ecologiche e naturali.

Tutti gli strumenti su come dipingere casa e come usarli al meglio

Fai da te Muratura - Quali strumenti occorrono per tinteggiare casa in fai da te e come utilizzarli al meglio per un risultato ottimale. Una mini guida sulla tinteggiatura home made

Pitture per interni: la nuova linea weberpaint di Weber

Materiali edili - Scegliere la giusta pittura per interni è fondamentale per avere un risultato soddisfacente, sia sotto il profilo estetico sia per quanto concerne le performance
REGISTRATI COME UTENTE
331.197 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//