Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Muffa in mansarda: soluzione?


Buonasera,
scrivo per la prima volta nel forum e ringrazio anticipatamente chi avrà la gentilezza di leggere e provare a dare una risposta ad un problema che ormai mi tormenta da mesi.
Premetto l'assoluta ignoranza in materia e per questo mi scuso se non userò termini tecnici e magari dirò cavolate spero possiate comprendere.
Vengo al dunque:
Vivo con mia moglie ed un neonato in una appartamento mansardato da circa 4 anni.
Prima della nascita del bebè il nostro problema in casa era principalmente il freddo che si presentava ovviamente nei mesi da dicembre a marzo e che, un inadeguato sistema di termosifoni non riusciva a contrastare.
In casa faceva quasi più freddo che in strada e nelle ore più fredde il fumo che usciva dalla bocca mentre respiravamo la diceva lunga sul grado di freddo e umidità presente.
Arriva il bebè e quindi situazione a cui porre rimedio subito...un idraulico amico di famiglia mi sistema l'impianto di termosifoni aggiungendo qualche elemento per stanza e monta nello spazio più ampio un ventilconvettore collegato alla centralina.
Tutto perfetto...casa calda anche quando fuori ci sono i pinguini.
Ora però vengo al problema nato nei mesi seguenti.
Pian piano ed in modo sempre più evidente si formano macchiette sul soffitto di casa quasi in ogni stanza.
Con la classica candeggina cerco di eliminarle ma passano giorni e mi rendo conto che la situazione peggiora tanto che noto le stesse macchie (trasparenti) si formano anche su alcune pareti.
Ad oggi la situazione appare abbastanza compromessa e dato che è in arrivo un secondo bebè vorrei solo capire come comportarmi.
Mi spiego e mi scuso se le domande appaiono ancora una volta stupide per chi è del mestiere:
È possibile capire se si tratta di umidità, condensa o altro?
Una soluzione potrebbe essere praticare i classici fori (quelli da cucina insomma)?
Allego qualche foto sperando di ricevere qualche risposta.
Ultime precisazioni:
le macchioline sono presenti anche sulla controsoffittatura e su alcuni pannelli di polistirolo presenti nella camera da letto coibentata dall'interno proprio a causa del freddo.
Grazie mille per la disponibilità.
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 23 Aprile 2020, all or 11:07
    Ciao!
    diamine è proprio una situazione drastica, io non ne capisco tanto ma sembra si tratti proprio del soffitto che non traspira.
    Vuoi forse per una cattiva o mancanza di ventilazione? il solaio fa da ponte termico anzi da barriera, magari un intonaco nuovo o il rifacimento del controsoffitto con pannelli di cartongesso antimuffa(insomma quelli specifici so che si usano anche nei bagni) potrebbero migliorare la situazione.
    Ehhh! proverò a riflettere in attesa che ti risponda anche qualche altro lettore con passate esperienze come la tua e vedere come abbia risolto.:-((
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 23 Aprile 2020, all or 15:39
    Jovis ha ragione, si tratta di umidità di condensa e quindi il tuo appartamento necessita di un impianto di ventilazione meccanica controllata, VMC. Saluti
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 23 Aprile 2020, all or 16:06
    Grazie mille per le risposte.
    Si la situazione è in effetti un bel casino...vorrei risolverla sia per la questione estetica(ci abitiamo da soli 4 anni in effetti)e soprattutto per la questione salute.
    Di certo vorrei provare a non spendere una fortuna ma allo stesso tempo trovare una soluzione duratura.
    Ho capito a mie spese che la coibentazione con i classici pannelli di polistirolo regge ma fino ad un certo punto...infatti anche in camera da letto inizio a notare le famose macchioline.
    Sono veramente confuso.
    Grazie mille a tutti intanto
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 24 Aprile 2020, all or 21:47
    Ogni tanto bisogna tinteggiare, sono trascorsi 4 anni e credo sia giunta l'ora, ma prima installa le bocchette d'aria e stai attento se abiti in una zona fredda hai la necessità di installare bocchette con recupero del calore. Suerte
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 26 Aprile 2020, all or 22:21
    In effetti credo sia arrivato il momento però come correttamente mi consigli prima di sanificare e tinteggiare vorrei trovare una soluzione strutturale diciamo.
    le bocchette d'aria sembrano le più idonee(ho solo timore che ripropongano il freddo a causa dei fori ovviamente)e la scelta sarebbe tra le semplici e credo quelle elettriche.
    sarebbe giusto metterle in ogni stanza?
    rispondi citando
  • mirasproject
    Mirasproject Ricerca discussioni per utenteMiras Project
    Lunedì 27 Aprile 2020, all or 16:43
    Buongiorno,
    si concordo con i colleghi che il locale necessita di una ventilazione meccanica controllata vmc per garantire i famosi ricambi d'aria orari necessari in rapporto alla volumetria dei locali. Devi valutare i ricambi necessari in base alla cubatura e verificare che non ci siano dispersioni ma dalla situazione non mi sembra ce ne siano

    Le bocchette di ventilazione (immissione-estrazione) migliori sono quelle che hanno unaportata regolabile con flangia a regolazione telescopica con cui è possibile modulare il flusso d'aria, in immissione ed in estrazione.

    Ci sono diverse buone aziende per la ventilazione meccanica controllata devi vedere quella che ti sta più vicina e comoda e farti fare 2 3 offerte e valutare chi ti convince di più per professionalità e prezzo.
    Buona giornata e buona ricerca di mercato.
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Foru88
    Lunedì 27 Aprile 2020, all or 21:07
    in effetti credo sia arrivato il momento però come correttamente mi consigli prima di sanificare e tinteggiare vorrei trovare una soluzione strutturale diciamo.
    le bocchette d'aria sembrano le più idonee(ho solo timore che ripropongano il freddo a causa dei fori ovviamente)e la scelta sarebbe tra le semplici e credo quelle elettriche.
    sarebbe giusto metterle in ogni stanza?
    Ciao,
    in merito alla ventilazione meccanica controllata, penso che ti possa essere utile, usufruire del seguente servizio;.lavorincasa.it/preventivi-online, esclusivo di questo portale dal quale verrai messo in contatto con Artigiani, Imprese vicine alla tua zona di residenza.
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 1 Maggio 2020, all or 17:36
    Ho utilizzato il servizio indicatomi e attendo speranzoso...intanto però volevo fare una domanda confidando sempre nella vostra disponibilità e professionalità.
    la situazione evolve purtroppo per me in negativo....le macchie di condensa(o muffa non saprei) si presentano un pò ovunque sulle pareti di tutte le camere e inoltre(bruttissima scoperta)aprendo la cabina armadio sebbene non ve ne fosse vicino alle pareti ho trovato una mia giacca completamente invasa.
    sicuramente come dicevo nei precedenti post oltre a sanificare e tinteggiare devo trovare una soluzione abbastanza drastica...ma i deumidificatori elettrici possono fare qualcosa?sto valutando o meglio studiando un pò di questi impianti vmc ma mi pare che i costi siano abbastanza altini e non so quanto potrei permettermelo.
    grazie
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 02:05
    Il suo problema è di una gravità tale che richiede un approccio drastico, e questo putroppo lo si può prospettare solo dopo un' accurata analisi sul posto. Già mi chiedo se non ci siano infiltrazioni dal tetto.
    Personalmente le consiglio di affidrsi ad un buon tecnico della sua zona, che la possa seguire nel tempo, perchè questa cosa si protrarrà di inverno in inverno, si prerari anche a dover rivoluzionare le sue abitudini.
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 10:35
    Sicuramente drastica è la parola giusta perchè avendo un bimbo di 10 mesi ed un altro in arrivo ho i nervi a fior di pelle e non voglio che vivano in certe condizioni...purtroppo come dicevo all'inizio della discussione viviamo qui da 4 anni e solo da qualche mese il problema è diventato via via più presente ...sicuramente mi sto informando un pò su qualche professionista di zona e spero rispondano anche all'appello fatto tramite il servizio del sito...da ignorante non credo sia un problema di infiltrazione dal tetto in quanto ogni camera presenta lo stesso problema e soprattutto come dicevo si è intensificato da 1/2 mesi a questa parte quindi in assenza di pioggie.
    ovviamente va valutato in sede e spero da una persona realmente competente e non da chi mi propone la solita soluzione "temporanea"
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 10:40 - ultima modifica: Sabato 2 Maggio 2020, all or 21:21
    Ciao,
    ricordo la probabilità di dover rifare gli intonaci perchè ammalorati nel senso che siano impregnati di umidità, perdendo la loro caratteristica primaria, di protezione e isolamento.

    Ovvio che l'intervento comporta disagi temporanei per l'esecuzione dei lavori, ma potrebbero risultare risolutivi.
    In tal caso si possono utilizzare degli intonaci termoisolanti parlandone con il tecnico che verrà sul luogo, i prodotti sono tanti anche pannelli di cartongesso, oppure gli intonaci vedi ad esempio quelli della weber (prodotto specifico tre in uno) Webersan.
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 10:50
    Questa è la situazione della controsoffitta e delle pareti...se si riesce a vedere sono quelle macchioline fastidiose che sono su quasi ogni parete di casa...
    Concordo sulle pitture e prodotti antimuffa e simili ma credo(nella mia ignoranza ripeto)che prima di tutto questo devo trovare il modo per eliminare o meglio rendere il livello di umidità accettabile altrimenti tra qualche anno la situazione sara identica immagino....correggetemi se sbaglio ovviamente

    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 16:10
    Buongiorno Foru. Le soluzioni tecniche proposte mi sembrano ragionevoli, sul piano legale immagino che abbia già considerato le garanzie sussistenti...l'immobile ha meno di 10 anni?
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente Nabor
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 16:20
    Buongiorno Foru. Le soluzioni tecniche proposte mi sembrano ragionevoli, sul piano legale immagino che abbia già considerato le garanzie sussistenti...l'immobile ha meno di 10 anni?
    No purtroppo molti di più...forse anche questo gioca a mio discapito...io l'ho acquistata 4 anni fa ma come dicevo già precedentemente in 3 anni nessun segno di tale problema(come spiegavo nei vecchi post il tutto è peggiorato adeguando il sistema di riscaldamento con un ventilconvettore al centro di casa e quindi riuscendo ad eliminare l'annoso problema del freddo).
    rispondi citando
  • mirasproject
    Mirasproject Ricerca discussioni per utenteMiras Project
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 17:38
    Foru88 ma di quanti mq di tetto parliamo? Perché se il problema è sorto solo nel momento in cui l hai riscaldato ed isolato dall interno con pannelli isolanti potresti far controllare lo stato del solaio perché se risulta molto freddo la mattina presto dopo la notte magari se hai messo I pannelli a contatto senza nemmeno 1 cm di aria... È un tentativo potresti trovare ristagno di condensa interstiziale tra solaio di copertura e pannello isolante... Dentro hai 22 gradi la notte magari scende a 10 non so dove sei se il solaio non è isolato ma ed è freddo per conduzione lo porta dentro incontra un corpo a 22 gradi....
    Prova... Il discorso è che va rivisto l isolamento del solaio di copertura e la sua stratigrafia una volta verificato che non ci sono infiltrazioni economicamente non so vedi con l amministratore e rendilo partecipe vanno valutati i millesimi etc
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 2 Maggio 2020, all or 22:53
    L'unica stanza che presenta i pannelli di polistirolo incollati al solaio e la camera da letto poiché in inverno era totalmente gelida.
    Tutte le altre camere rappresentate in foto non hanno alcuna coibentazione. Tra l'altro come specificavo non solo il solaio Ma attualmente anche le pareti presentano queste macchioline.
    La situazione è peggiorata da due mesi a questa parte ed in casa di nuovo Ci sono soltanto il ventilconvettore ed una asciugatrice in una delle stanze. Abbiamo vissuto 4 anni in questa casa senza avere mai problemi di muffa ma soltanto di freddo dato il problema del solaio. Alla nascita del primo figlio ho adeguato il sistema di riscaldamento con altri elementi e l'aggiunta di un ventilconvettore al centro della casa. L'inverno è trascorso fortunatamente al caldo ma mi accorgevo che alcune macchioline apparivano sul soffitto. Attualmente però nonostante da circa un mese i riscaldamenti non sono più in utilizzo le macchioline continuano a apparire anche sulle pareti ed in maniera molto piu massiccia( Premetto che esiste tra me e mia moglie un confronto continuo tra me che chiedo di aprire almeno le ribalte e mia moglie freddolosa che le chiude dopo pochi minuti)
    Ecco perché nella mia ignoranza credo sia un problema di areazione.
    Non credo che l'utilizzo dell'asciugatrice possa coinvolgere l'intero appartamento (se vi fosse mai un collegamento con la condensa) Ormai le ho pensate tutte poiché lo sconforto e tanto.
    Vorrei coinvolgere il condominio almeno per il tetto perché d'inverno resta gelido ma non so quanto sia il mio diritto.
    Adesso L'unico pensiero e trovare una soluzione definitiva per la salute prima di tutto oltre che per l'estetica(oltre ai 2 cappotti che ho dovuto buttare).
    Grazie e a tutti
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Maggio 2020, all or 13:45
    Piccolo aggiornamento:per una piccola bonifica ho utilizzato il prodotto in foto e i risultati sono visibili...ora chiedo qualche consiglio affidandomi alla vostra esperienza.
    Rimossa la muffa prima di tinteggiare va applicato qualche prodotto specifico?
    I deumidificatori possono essere una soluzione soprattutto nei mesi invernali quando aprire le ribalte per mia moglie equivale ad una bestemmia(e ci sono i caloriferi accesi).
    Meglio deumidificatori o utili anche condizionatori con funzione deumidificatore?
    Grazie per la vostra consueta disponibilità e comprensione

    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Maggio 2020, all or 09:51
    Ciao,

    io credo che l'aria naturale proveniente dall'apertura delle finestre ogni tanto sia assolutamente la cosa più salubre.
    Se non migliora una disamina da parte di un tecnico con una termografia potrebbe forse intercettare qualche problema diverso da quello precedentemente ipotizzato.
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 1 Luglio 2020, all or 08:35
    Buonasera a tutti.Ulteriore aggiornamento e soprattutto solita richiesta di aiuto confidando sempre sulla vostra esperienza.Il condominio pare si stia avviando verso lavori strutturali quali cappotto termico a pareti e tetto dello stabile(speriamo bene...io ci credo solo quando e se lo vedrò).Ora mi chiedo...cosa mi conviene fare internamente?ovviamente con l'arrivo della bella stagione ed i balconi tutti aperti ad oggi la muffa(macchie di condensa)si è arrestata ai livelli già mostrati mesi fa.ovviamente devo ancora vedere cosa si cela dietro ai mobili attaccati ai muri ed eliminare quella visibile su tetto e pareti(quasi tutte le pareti presentano macchie di condensa).Cosa mi consigliate,se il miracolo del condomio si avverasse?trattamento antimuffa e poi tinteggiare?vorrei essere sicuro di eliminare tutta la muffa presente(e anche quelle fastidiose macchie di goccioline sulle pareti)e non avere il timore che si possa formare nuovamente dopo poco(temo sia questa la conseguenza se vado solo a tinteggiare sopra.Ultima domanda:camera da letto con cappotto interno fatto anni fa...da eliminare se fanno quello esterno?dietro i pannelli di polistirolo incollati al muro potrei trovare altre sorprese?Grazie mille a tutti voi per il tempo dedicatomi
    rispondi citando
  • mirasproject
    Mirasproject Ricerca discussioni per utenteMiras Project
    Mercoledì 1 Luglio 2020, all or 08:56
    Buongiorno Foru88 se ti isolano il tetto e le mura perimetrali con cappotto esterno traspirante compresa l impermeabilizzazione tu devi solo aspettare togliendo dall interno le muffe e umidità residue nelle strutture come diciSe invece impacchetteranno tutto con materiale diciamo plastico o cmq poliuretanico polistirolo polistirene e guaina bituminosa sul tetto etc e lo faranno bene isolando anche ponti termici, i allora la tua situazione potrebbe inizialmente anche peggiorare perché l umidità residua nelle strutture andrà a sfogare lì dove potrà trovare sfogo l ambiente cerca il suo equilibrio termicoNon so se ti ho saputo aiutare... Cmq finalmente potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi ma fatti seguire da un tecnico che ti tutela e fatti dire come faranno questo cappotto tetto e pareti non ti affidare ciecamente
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 1 Luglio 2020, all or 16:45
    Buon pomeriggio a tutti. Non posso che condividere il consiglio, di farsi seguire da professionista tecnico, che diriga i lavori e sia indipendente dall'esecutore.
    rispondi citando
  • foru88
    Foru88 Ricerca discussioni per utente Mirasproject
    Mercoledì 1 Luglio 2020, all or 21:19
    Buongiorno Foru88 se ti isolano il tetto e le mura perimetrali con cappotto esterno traspirante compresa l impermeabilizzazione tu devi solo aspettare togliendo dall interno le muffe e umidità residue nelle strutture come diciSe invece impacchetteranno tutto con materiale diciamo plastico o cmq poliuretanico polistirolo polistirene e guaina bituminosa sul tetto etc e lo faranno bene isolando anche ponti termici, i allora la tua situazione potrebbe inizialmente anche peggiorare perché l umidità residua nelle strutture andrà a sfogare lì dove potrà trovare sfogo l ambiente cerca il suo equilibrio termicoNon so se ti ho saputo aiutare... Cmq finalmente potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi ma fatti seguire da un tecnico che ti tutela e fatti dire come faranno questo cappotto tetto e pareti non ti affidare ciecamente
    Grazie a tutti per le risposte innanzitutto.Come spiegavo in precedenza attualmente si tratta di un progetto e parlando con gli architetti mi spiegavano che sul tetto farebbero una sorta di rialzo dal solaio,sul rialzo l'apposizione dei pannelli ed infine le tegole che attualmente già ci sono(mi scuso ma so spiegarlo solo cosi data l'ignoranza nella materia)Per le facciate credo applicherebbero lo stesso criterio con il quale hanno lavorato ad una palazzina adiacente con l'apposizione dei pannelli direttamente al muro.Io mi chiedevo se mi converebbe comunque farmi fare i fori per il ricambio dell'aria o cose simili oppure una cosa simile mi risolverebbe il problema definitivamente....poi ho sempre il dubbio del cappotto interno alla camera da letto...ho timore che dietro i pannelli di polistirolo incollati al muro e tinteggiati possa nascondersi una sorpresina(muffa intendo)e quindi mi converebbe farli rimuovere a questo punto...
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img antonio77lavori
Con l installazione della caldaia a condensazione in casa (vista la distanza dagli scarichi del lavandino), la condensa, dopo essere stata neutralizzata, può scaricare in...
antonio77lavori 09 Aprile 2017 ore 10:00 4
Img 64brunica
Buon giorno,lo scarico dell'acqua del condizionatore fisso non può essere defluito nella grondaia in quanto parte comune.Ammesso e non concesso che ci sia l'autorizzazione,...
64brunica 23 Luglio 2015 ore 11:32 2
Img incofro
Devo realizzare l'impianto di riscaldamento in un terratetto e precisamente per una stanza al primo piano ad uso ingresso soggiorno e un trilocale al secondo piano/mansarda per un...
incofro 01 Febbraio 2007 ore 19:57 74
Img luigibarruffo
Salve, volevo chiedere se qualcuno ha un metodo per far vedere meno i fumi della caldaia a condensazione! Abito al secondo piano di un condominio di 6 piani, circondato da palazzi...
luigibarruffo 22 Novembre 2019 ore 10:07 2
Img fabrix40
Una camera da letto, esposta su due lati al freddo (balcone al nord e parete ad ovest), costituita da una vecchia muratura in blocchi di cemento da 20 cm, é stata...
fabrix40 14 Gennaio 2010 ore 08:07 54
Notizie che trattano Muffa in mansarda: soluzione? che potrebbero interessarti


Come arrestare la formazione di muffa e condensa

Risanamento umidità - Alcune dritte su come ridurre e limitare la formazione di muffa e conseguente umidità all'interno dei nostri ambienti, per effetto della condensa.

Combattere l'umidità

Risanamento umidità - La presenza di un eccesso di umidità in casa, che si riconosce dalla presenza di condensa, muffa e odori sgradevoli, può ingenerare danni per la salute.

Individuare i fenomeni dell'umidità da condensa

Isolamento termico - Studiare le cause che comportano l'insorgenza della condensa consente di verificare le zone della struttura edilizia soggette a questo fenomeno.

Tompagnature: difetti di esecuzione

Facciate e pareti - Alcuni consigli utili sulla giusta posa in opera delle chiusure perimetrali.

Umidità sui muri: come contrastarla

Risanamento umidità - L'umidità nelle murature è un fenomeno diffuso: nei casi più gravi può aggredire anche la struttura stessa dell'edificio. Vediamo quali sono le cause più frequenti.

Rimedi contro la condensa

Ristrutturazione - Il fenomeno della condensa puo' essere risolto con l'impiego di soluzioni di tipo puntuale o con interventi diretti sulla struttura edilizia.

Umidità da condensa: cause e rimedi

Risanamento umidità - L'umidità da condensa è dovuta alla scarsa traspirazione dei muri e/o all'insufficiente ventilazione, e si manifesta con infestazioni di muffe sulle pareti.

Acqua dal climatizzatore

Impianti di climatizzazione - Un semplice filo di ferro può essere utilizzato per verificare che il tubo di smaltimento della condensa non sia otturato o rimuovere la piccola otturazione presente.

Condensa Vetri

Infissi - La presenza di condensa sui vetri degli infissi ha origine da diversi fattori ambientali e di costruzione e può essere combattuta con specifici accorgimenti.
REGISTRATI COME UTENTE
317.609 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//