Muffa dietro gli armadi


Silviadadi
login
26 Aprile 2011 ore 09:21 10
Ho una casetta ampliata 5 anni fa, nella parte vecchia (risalente al 1920) ci sono le camere da letto ed è esposta a nord, muri in mattoni pieno e pietre intonacati, mentre nella parte nuova ci sono il bagno e la cucina (muri in poroton).
Il problema muffa affligge le camere da letto, nei muri dietro gli armadi (muri perimetrali).
Ogni 2 anni svuoto armadi, pulisco muri e mobili con candeggina, do l'antimuffa, ma puntualmente la muffa si ripresenta.
Iniziamo a soffrire tutti quanti di problemi respiratori, quindi è importante riuscire a risanare l'ambiente (in inverno uso il deumidificatore, in cucina c'e' il caminetto e le porte sono sempre aperte, in tutto la metratura è di 70 mq).
Ora mi accingo a rifare il tutto, ho scoperto che nella camera dei bimbi si è sgretolato l'intonaco addirittura.
Avete consigli?
Io pensavo di pulire tutto con la candeggina e se le macchie non vengono via di raschiare la parete per toglierla.
Poi stuccare con qualche prodotto antimuffa, dare antimuffa e addirittura darlo sulla parete dell'armadio che confina col muro (se può avere un senso).
  • cazzuola75
    Cazzuola75 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 26 Aprile 2011, alle ore 09:36
    L'unica cosa da fare e' un cappotto sulla parete nord all'esterno se puoi farlo,altrimenti fallo all'interno.ho lo stesso problema anch'io e so di risolverlo solo cosi.ciao.
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Aprile 2011, alle ore 09:26
    Concordo con cazzuola.
    Ci vuole per forza un cappotto.
    Visto il materiale dei muri te lo consiglierei interno, con lastre di cartongesso accoppiate con polistirene estruso, almeno 10 cm di spessore.
    Costicchiano ma ne va della salute!
    rispondi citando
  • giovannibo
    Giovannibo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Aprile 2011, alle ore 22:53
    Io oltre alla muffa dietro gli armadi, l'avevo anche dentro.
    Andavo a prendere i vestiti e più che freddi erano molli...
    Il dietro degli armadi era tutto gonfiato e fradicio.
    Alla fine ho risolto facendo un trattamento antimuffa al muro, sostituendo tutti i pannelli di compensato e rivestendoli esternamente con del sughero in rotoli di 3mm di spessore.

    Sono già 4 anni che ho fatto i lavoro e per adesso sembra che funzioni alla grande....

    Giovanni
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 29 Aprile 2011, alle ore 14:12
    Io oltre alla muffa dietro gli armadi, l'avevo anche dentro.
    Andavo a prendere i vestiti e più che freddi erano molli...
    Il dietro degli armadi era tutto gonfiato e fradicio.
    Alla fine ho risolto facendo un trattamento antimuffa al muro, sostituendo tutti i pannelli di compensato e rivestendoli esternamente con del sughero in rotoli di 3mm di spessore.

    Sono già 4 anni che ho fatto i lavoro e per adesso sembra che funzioni alla grande....

    Giovanni

    Praticamente hai fatto un cappotto all'armadio
    rispondi citando
  • giovannibo
    Giovannibo Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Maggio 2011, alle ore 20:33
    Incrociamo le dita...
    rispondi citando
  • steno2
    Steno2 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Maggio 2011, alle ore 08:21
    Avete voglia di strabuzzare gli occhi?
    Dovete sapere che Apollo, il modulo lunare, non il dio greco, durante i test aveva dimostrato criticità nel rientro in atmosfera, a causa della pressione mostruosa dell'aria in una determinata fila di bulloni, che erano ad incasso rispetto alle strutture, il calore li ha squagliati, facendo quasi sgretolare il modulo.
    Togliere quei bulloni o modificarli non si poteva, per via dell'accoppiamento del LEM con il modulo orbitante che sarebbe restato in attesa sopra la luna, inoltre l'uscita degli astronauti in caso di problema sarebbe dovuta essere proprio quella fila di bulloni, ecco quindi un problema insormontabile.
    Venne risolto il problema, strettamente aerodinamico, con dischi di sughero, tagliati da tranci di sughero Sarde, usando punti senza crepi e senza nodi.
    Il risultato fu perfetto, i dischi si carbonizzavano ma non si deterioravano al punto di uscire dalla sede... potete ammirarli al loro posto, nel modulo LEM, custodito nel museo della NASA.

    Dopo questa digressione, poco in topic ma di certo interessante, mi viene da chiedere alla cazzuola:
    Potrebbe valere la pena di tirare giù l'intonaco, rifarlo conforme ai problemi, e poi tappezzare con sughero da 3mm in modo da fare taglio tra l'esterno e l'interno?
    Secondo me, viste le propietà isolanti del sughero, potrebbe ridurre e forse eliminare il problema, se circoscritto ad una sola camera.
    Però mi vien da pensare al muro con l'intonaco polverizzato, da quel poco che so, quella è umidità di risalita, forse sarebbe bene tagliare la casa con una resina apposita, se non è già stato fatto, ma penso che cazzuola ed altri, siano più indicati di me, dato il loro mestiere, per svelare l'arcano.
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Lunedì 2 Maggio 2011, alle ore 08:31
    Se la casa è a piano terra e le murature risentono anche solo in parte di umidità di risalita è essenziale risolvere prima questa

    Ricordo che gli armadi fungono da schermatura è per tanto consigliabile lasciare ampia circolazione d'aria sia sul perimetro che dietro in poco parole non vanno attaccati al muro.

    Se ormai gli intonaci sono deteriorati, vale la pena mettere mano alla stanza con un intervento radicale che preveda anche il rifacimento degli intonaci magari con un intonaco termoisolante in modo da non limitare troppo lo spazio
    rispondi citando
  • silviadadi
    Silviadadi Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Maggio 2011, alle ore 13:58
    Grazie dei consigli. La casa è a piano terra e la cantina (situata solo sotto le camere da letto, ovvero nella parte vecchia della casa) è umida. Qualche mese fa ho chiamato i tecnici dell'acquedotto perchè temevo ci fosse una perdita nel tubo che passa sotto il marciapiede, confinante con la mia cantina, ed effettivamente hanno sostituito un pezzo. Io posso sperare nel fatto che chissà da quanto tempo questo tubo gocciolava, impregnando cosi i muri della cantina e l'umidità è salita. Togliendo la perdita e facendo asciugare la cantina chissà per quanto tempo, magari la situazione al piano sopra migliorerà.
    Lo scorso week end ho spostato l'armadio in una delle due stanze, la muffa era nella parte bassa del muro e nell'angolo (il muro che da appunto verso la strada). Ho usato prodotti decontaminanti consigliatimi dal colorificio su muro e mobile.
    Vorrei provare a vedere come va, il mobile dista 10 cm buoni dal muro x far circolare l'aria.
    Se il problema si ripresenta (ovvero l'anno prossimo) provvedero' a fare il cappotto all'interno dei muri, anche se da una parte temo che la muffa si crei lo stesso tra il muro e il cappotto e io non me ne accorga.
    Grazie.
    rispondi citando
  • leonardoda silva
    Leonardoda silva Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Ottobre 2014, alle ore 16:08
    Prova ad usare prodotti specifici antimuffa e professionali , solo cosi potrei eliminarla definitivamente . Io ho comprato qualcosa su http://antimuffaefficace.it/ , ho usato sia i prodotti per eliminarla che quelli per pitturare solo cosi ho risolto ....
    rispondi citando
  • 153535
    153535 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Marzo 2015, alle ore 12:18
    Come già segnalato se c'è umidità di risalita si deve assolutamente risolvere quella prima di fare un cappotto. fare un cappotto con umidità di risalita peggiorerà la situazione specialmente di polistirolo.
    Se il muro non è umido o ai piani alti ci sono da considerare varie possibili cause e spesso la cosa più semplice è risolvere l'arieggiatura della casa in modo che l'umidità non superi mai certi livelli e non si formino le condense. Cappotti interni in caso di ponti termici si possono fare solo usando materiali super traspiranti e mai di polistirolo.
    E' possibile con le nuove tecnologie risolvere il problema e anche monitorare la situazione con appositi sensori e avere una diagnosi prima di spendere soldi inutilmente o per lavori che dureranno poco e poi saranno da rifare.
    Stefano
    www.muriumidi.info
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img remo82
Buongiorno,vorrei installare un armadio da esterni sul mio balcone (misure 100x60x260).Lo stesso è ancorato al muro che, di fatto ne costituisce la parete posteriore.Il...
remo82 23 Maggio 2016 ore 14:55 1
Img lumorati
Buongiorno a tutti.Intanto complimenti per tutte le ottime notizie che avete qui nel forum.Avrei bisogno del vs aiuto. L'anno scorso ho fatto ristrutturare una casa singola a due...
lumorati 13 Febbraio 2008 ore 10:15 11
Img chiaretta81
Buongiorno,avrei bisogno di avere un'informazione prima di chiamare direttamente la padrona di casa.Sono in affitto in una mansarda con due balconi.Entrambi i balconi evidenziano...
chiaretta81 16 Settembre 2014 ore 00:08 2
Img dainogio
Ho affittato questa primavera un appartamento al terzo piano con sopra le soffitte.L'appartamento è in buono stato anche se risalente agli anni 70.Sono appena stati...
dainogio 23 Gennaio 2014 ore 08:51 1
Img alessandromartini
Salve a tutti,circa tre mesi fa l'inquilina del piano di sopra (uno studio dentistico) ha avuto una perdita che ha comportato una macchia sul soffitto della camera da letto.Una...
alessandromartini 14 Ottobre 2015 ore 19:55 1
Notizie che trattano Muffa dietro gli armadi che potrebbero interessarti
Debellare la muffa con specifici prodotti spray

Debellare la muffa con specifici prodotti spray

Pulizia casa - Per far sparire le odiate macchie di muffa presenti negli angoli più umidi di casa, sono efficaci trattamenti spray: facili e veloci offrono risultati duraturi!
Prevenzione della muffa

Prevenzione della muffa

Risanamento umidità - Prevenire la muffa ed intervenire con prodotti specifici nei casi più semplici: qualche consiglio per evitare che le nostre case siano invase dalle muffe.
Come arrestare la formazione di muffa e condensa

Come arrestare la formazione di muffa e condensa

Risanamento umidità - Alcune dritte su come ridurre e limitare la formazione di muffa e conseguente umidità all'interno dei nostri ambienti, per effetto della condensa.

Una centralina antimuffa

Impianti - Eliminare l'umidita' di risalita con l'elettrofisica ha il vantaggio di non invadere con mezzi demolitori le murature, la tecnica consiste nell'installare una famiglia di centraline elettroniche - Lavorincasa.it

Ecco come togliere la muffa dai muri

Pulizia casa - L'umidità di condensa e una serie di altri fattori possono provocare il diffuso fenomeno della muffa in casa. Ecco un metodo efficace e risolutivo per debellarla

Pitture termiche anticondensa da interno

Pittura e decorazioni - La pittura anticondensa realizzata con le sfere di vetro glass bubbles, è un prodotto all'avanguardia in grado di migliorare il comfort abitativo della vostra casa

Combattere l'umidità

Risanamento umidità - La presenza di un eccesso di umidità in casa, che si riconosce dalla presenza di condensa, muffa e odori sgradevoli, può ingenerare danni per la salute.

Soluzioni per risolvere il problema della muffa da condensa

Risanamento umidità - In presenza di umidità di condensazione è opportuno verificare la dispersione termica delle strutture per evitare la formazione di muffe che rendono i locali insalubri

Porta trasformata in armadio

Arredamento - La trasformazione di un vano d'ingresso in un moderno armadio.
REGISTRATI COME UTENTE
304.757 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Black & Decker
  • Weber
  • Vimec
  • Claber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.