Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-03-28 22:25:26

Consulenza differenziale salvavita


Miglio62
login
27 Marzo 2007 ore 14:32 16
Salve a tutti,
Premetto che di elettricita' non ci capisco assolutamente un tubo quindi mi affido a voi, il dilemma è questo.
Ho istallato dei condizionatori (5 esattamente) nel mio appartamento e ho aumentato la potenza del contatore da 3 a 6 kWh.
Ora il tecnico che ha istallato i clima ha preso l'alimentazione direttamente sostituendo i due magnetotermici da 16A conn due da 25A. Ora nel quadro elettrico in totale ho un magnetotetermico da 16a per i punti luce e due da 25 uno per le prese ed uno a se per i clima. Il mio dilemma è , da vero profano ma non devo aumentare anche la potenza del differenziale (salvavita) ?????? putroppo essendo un pochino logorato non sono riuscito a capire di che potenza è ma quale sarebbe la potenza giusta ????
vi ringrazio anticipatamente e attendo con anzia le Vs risposte
  • jury76
    Jury76 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 15:21
    Un 32A Pdi 6kA con differenziale da 30mA.

  • miglio62
    Miglio62 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 15:38
    Emmmmmmmm scusa l'ignoranza abissale ma che vuol dire un 32A con differenziale da 30ma

    il 32A e il magnetotermico e il differenziale e da 30ma ??

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 15:57
    Asp....stai facendo confusione:
    il differenziale misura che la corrente che passa fra il filo del neutro e della fase sia uguale, se c'è appunto una differenza di corrente che passa fra i due cavi lui scatta. La differenza di corrente può essere data da una qualsiasi dispersione (quella che attraverso il corpo umano scarica a terra, oppure un elettrodomestico che scarica attraverso il filo di terra ) a questo punto si crea una differenza di poteziale e lui scatta.
    Eventualmente su differenziale si misura il tempo che ci mette a scattare, di solito è 0.03 ms ma se vuoi far scattare alcuni diff. prima puoi mettere diff. + sensibili (solitamente al bagno sono i + sensibili, poi ci sono quelli del quadro e in fine se ne mette uno vicino al contatore)

    Altra cosa sono i magnetotermici, infatti questi proteggono la linea dal passaggio eccessivo della corrente (caso classico quando il cavo "scalda").
    Chiaramente questi si dimensionano in Ampere, + è alto il valore + permette il passaggio alla corrente.
    E' evidente che il Magnetotermico DEVE ESSERE BEN DIMENSIONATO per la propria linea !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un cavo classico da 2.5 mmq non può essere protetto da un MT da 25A !!!!!!! infatti quando scatterà il MT per eccessivo passaggio di corrente il cavo da 2.5 mmq sarà bello che cotto !!!!!!!!!!

    Per calcolare molto grossolanamente quanti Kw corrispondono agli A quest'ultimi si moltiplicano per 230 quindi 25Ax230=5750 Wat quindi circa 6Kw , per reggere 6Kw ci vuole come minimo un cavo da 4mmq !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    Nel tuo caso specifico io non avrei mai sostituito il Mtda16A delle prese con uno da 25A previa sostituzione completa dei cavi e delle prese !!!!!!!!!!!!!!! cosa immagino impossibile da fare !!!!


    Immagino che il primo pensiero è "esagerato"..... bene pensa di attacare ad una delle tue prese che se va bene sono da 16A quindi possono reggere circa3.5Kw uno o + utilizzatori che sommando che so fanno circa 5 Kw che succede secondo te?????????
    Il tuo Mt da 25 A di certo non stacca ma la tua presa e il tuo cavo si sbruciacchiano !!!!!

  • jury76
    Jury76 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 16:24
    A titolo puramente indicativo...due cavi (fase e neutro) isolati in PVC senza guaina, posti in un tubo protettivo annegato nella muratura:


    Sezione (mmq) 1 - 1,5 - 2,5 - 4 - 6 - 10 - 16 - 25 - 35 - 50 - 70 - 95 - 120 150 - 185
    Portata (A) 13,5 - 17,5 - 24 - 32 - 41 - 57 - 76 - 101 - 125 - 151 - 192 - 232 - 269 - 309 - 353

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 16:32
    A titolo puramente indicativo...due cavi (fase e neutro) isolati in PVC senza guaina, posti in un tubo protettivo annegato nella muratura:


    Sezione (mmq) 1 - 1,5 - 2,5 - 4 - 6 - 10 - 16 - 25 - 35 - 50 - 70 - 95 - 120 150 - 185
    Portata (A) 13,5 - 17,5 - 24 - 32 - 41 - 57 - 76 - 101 - 125 - 151 - 192 - 232 - 269 - 309 - 353

    da che fonte arrivano questi numeri????

    Questi numeri significano che su una cavo da 1mmq ci faresti passare + di 3Kw di corrente !!!!!!!!!!!! (buona fortuna)


    Cmq ammesso e non concesso.... quindi mettiamo un MT da 25 A con un cavo da 2.5 mmq che regge secondo la tua tabella 24 A e....... la presa ????????? ci mettiamo inevitabilemente una 16 A !!!!!!!! complimenti ottima linea !!! ben protetta !!!!

  • jury76
    Jury76 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 16:47
    Ho scritto: a titolo puramente indicativo

    Comunque qui c'è la tabella http://www.manualihoepli.it/media/doc/pr314.pdf

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 16:53
    Considera che il cavo da 1mmq è considerato assolutamente fuori norma e su quella tabella ci fa passare la corrente che ha un contatatore classico (3.5 Kw)................. mahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh molto dubbioso

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 22:49
    Non era meglio fare linee separate per ogni condizionatore?se ne guasta uno c'è da spengere tutto?

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 22:59
    SO IO da dove saltano fuori i numeri di juri 76......

    nel 1983, quando mi sono diplomato, c'erano le norme CEI....
    e allora, come ho scritto qualche volta in questo forum si diceva proprio che in un cavo da 1 mm quadrato possono passare al massimo 13 A.

    Poi la progressione era, a spanne, proprio quella che indicava juri.

    oggi, come ben fate rilevare, siamo molto più prudenti. E quindi di corrente in un cavo ne è ammessa molto meno....

    ciao

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 06:47
    Non era meglio fare linee separate per ogni condizionatore?se ne guasta uno c'è da spengere tutto?

    mi sembra un'intervento giustissimo !!!!!!!

  • miglio62
    Miglio62 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 08:08
    Ero confuso prima ma adesso sono nel caos piu' completo.
    Vorrei precisare bene alcune cose ""a modo mio"" spero di farmi capire. Avevo un contratto Acea di 3 kWh nel quadro elettrico all'interno dell'appartamento c'erano due MT da 16A dove su uno erano collegate le prese su l'altro le prese degli elettrodomestici. Poi c'era un MT da 12A per i punti luce. Ora dal momento che ho istallato i condizionatori un trial(3split da 9000btu) e un mono(26000btu) tutti inverter classe A ho dovuto aumentare la potenza contrattuale a 6KwH, l'istallatore ,sostenendo che i MT erano sottodimensionati ,li ha cambiati con 2 MTda 25 e uno da 16A ripartendo la corrente in questo modo :a un MT da 25A ha collegato "solo" il condizionatore trial all'altro MT da 25A ha collegato ""tutte"" le prese e il condizionatore mono poi per i punti luce ha usato un MT da 16A.
    Ora la mia domanda è: andrebbe cambiato anche il differenziale ??? (non so di che potenza è) che tipo ci vorrebbe ?
    Devo proprio cambiare anche i fili ?
    Anche il tecnico dell'ACEA che ha ""modificato"" il contatore portandolo a 6kWh mi ha consigliato di cambiare i MT e il differenziale ma non ha saputo (o voluto) dirmi con cosa...........quindi confido in voi e gentilmente usate termini moltoooooooooooooooooooooooooo semplici ripeto non ci capisco un cavoloooooo grazie 10000

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 08:22
    Il differenziale non va cambiato perché non centra niente con la potenza dell'impianto.
    L'importante è che "copra" tutte le varie linee.

    Il problema secondo me è quel Mt25A per la linea prese.... a mio avviso è giusto per il condizionatore ma sovradimensionato per la linea prese.

    Io (che non sono un elettricista) avrei lasciato il mondo come stava per le prese e la luce, ma avrei creato due linee separate per i due condizionatori e solo a queste 2 avrei messo MT da 25

    Volevo farti capire che per le prese che hai in casa (tralasciando i fili) sono progettate per tenere un carico massimo di 16A (le prese grandi, perché quelle piccole sono per un massimo di 10 A ) ora tu a quelle prese hai messo un MT che le dovrebbe proteggere da 25 A !!!! capisci da te che è sovradimensionato?.. indovina un po? perché precedentemente era presente un MT da 16 A !!!!??!?!?!?!?!?!
    In teoria nella situazione che hai ora se in una presa sola colleghi un utilizzatore che assorbe + di 16 A la presa ti potrebbe fumare senza che il MT scatti per proteggerla.
    E? vero che è un caso limite??però??..

  • miglio62
    Miglio62 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 08:45
    Aaaaaaaaaaa capito !!!! sei stato piu' che chiaro ,gentilissimo perfetto allora alle ""prese" rimetto il MT da 16A.....ma anche se c'è collegato il monosplit ???purtroppo non ho potuto creare una linea preferenziale solo per lui per problemi di pasaggio cavi

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 09:50
    Aaaaaaaaaaa capito !!!! sei stato piu' che chiaro ,gentilissimo perfetto allora alle ""prese" rimetto il MT da 16A.....ma anche se c'è collegato il monosplit ???purtroppo non ho potuto creare una linea preferenziale solo per lui per problemi di pasaggio cavi


    E' questo il problema !!!!!!!!!
    se rimetti il MT da 16A sulla linea prese , le prese saranno proptette ma il quando hai il condizionatore acceso il MT da 16 A ti salterà frequentemente !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un condizionatore di media consuma 1 Kw quindi circa 5A .
    Quando il condiz. è acceso avrai 5A utilizzati e te ne rimangono circa 11A prima che il MT scatti.
    11A sono circa 2.5Kw !!!!! quindi se con il cond. acceso che so accendi il forno e poche altre cose ti scatterà !!!!!!!!!!!

    E' per questo che ti avevo detto di fare le linee separate !!!!!
    capito???

  • soft
    Soft Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 20:50
    Miglio62 dai retta ad emanet! è un vero esperto...parola mia!!! Provare per credere

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Marzo 2007, alle ore 22:25
    O rifai come dice emanet o... stai attento a non mettere troppa roba nelle prese....


    comunque, lascia perdere il fatto che se lo avessi fatto fare nel 1983, quando mi son diplomato io, il tuo impianto sarebbe stato in regola.

    considera che, come è adesso, non è che muori istantaneamente... i fili come dice emanet si potrebbero surriscaldare.

    ma se lo fanno così tanto da sciogliersi (ma direi di no con 25 A, ma bisogna vedere se hai almeno 2,5 mm quadrati) e quindi andare in corto circuito allora si, che, IMMEDIATAMENTE, salta il MT .... (vista la corrente in gioco in un corto circuito...)

    siccome i prodotti per elettricità sono autoestinguenti NON ti va a fuoco la casa. rimani (nell'eventualità) solo al buio. con un pezzo di impianto da rifare....

    (nota che nessuno, comunque, ti metterebbe per iscritto questo consiglio visto che oggi appare... come contra lege)

    Insomma. E' come partire di notte per fare una gara di velocità clandestina. Non è che muori per forza.... però.... a 40 anni non la fai.

    In altre parole nel tuo impianto... per continuare il paragone automobilistico..... è un po come avere una macchina che fa i 230 km/h (MT da 25 A e contatore da 6KWh) con montate delle gomme (i cavi e le prese) il cui codice di velocità prevede che si viaggi al massimo a 180.... se lo sai... e non puoi montare altre gomme... vedi di ALMENO non andare a tutta birra.... (assorbire così tanti kw)

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img couguida
Buonasera a tutti, sto valutando l’acquisto di un immobile da ristrutturare. Ne ho visionato uno a piano terra di circa 80mq. É una soluzione esposta su un solo...
couguida 13 Agosto 2022 ore 10:38 11
Img angiolino passarini
Salve a tutti,una grandinata mi ha distrutto il tetto di un magazzino/garage e non ho le possibilità di far eseguire i lavori a una impresa.Vorrei pertanto acquistare il...
angiolino passarini 11 Agosto 2022 ore 18:06 1
Img violas
Buongiorno a tutti, mi chiamo Viola e avrei bisogno di alcune delucidazioni.Sto per rogitare la mia prima casa. Il mutuo e l'intestazione della casa è soltanto a nome mio...
violas 09 Agosto 2022 ore 16:12 4
Img gabridi
Con il bonus 100 mi è stato installato un impianto fotovoltaico da 4 Kw esposto a nord nonostante la possibilità di utilizzare altre falde (la mia casa è una...
gabridi 09 Agosto 2022 ore 16:09 2
Img ggianne
Salve,sto valutando una vendita di un appartamento tramite agenzia immobiliare.La casa ha avuto problemi in passato, in quanto i professionisti a cui ci eravamo affidati hanno...
ggianne 09 Agosto 2022 ore 16:05 3
REGISTRATI COME UTENTE
339.528 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//