• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
2024-01-15 13:33:26

Condensa sul pavimento dopo lavori di ristrutturazione


Emanueleauriemma
login
03 Gennaio 2021 ore 00:29 18
Salve a tutti e Buon Anno,
vorrei condividere con voi la (preoccupante) vicenda che sto vivendo nel mio appartamento da poco ristrutturato, e avere un punto di vista diverso sul problema che è sorto.
A inizio dicembre sono formalmente entrato nell'abitazione che ho completamente ristrutturato, con inizio lavori a settembre 2020.
Premetto che il mio appartamento è in un contesto bifamiliare e tutti i lati dell'abitazione sono scoperti.
Dopo diversi giorni di pioggia mi sono accorto che in diversi punti della casa, soprattutto lungo il perimetro delle pareti, vi era una cospicua presenza d'umidita, e in un alcuni punti il pavimento risultava molto bagnato.
Questo fenomeno è stato riscontrato in tutto le stanze che hanno le pareti esposte con l'esterno.
Informandomi un po ho capito che quello che si formava era condensa, dovuto alla reazione dell'umidità dell'ambiente con la superficie del pavimento molto fredda.
Ciò è stato riscontrato anche sotto la cucina e dietro il mobile della camera da letto, con comprensibile preoccupazione degli effetti disastrosi che potrebbe fare sul mobilio, intonaco, ecc...
Subito il pensiero va alle caldane nuove che sono state fatte nelle diverse stanze, per attribuire una sorta di responsabilità a ciò che sta capitando.
Nell'attesa di confrontarmi col geometra che ha diretto i lavori e l'impresa chiedo a chi più esperto :
- questa problematica poteva essere nota?
- c'è stata qualche mancanza da parte dell'impresa?
- il geometra poteva/doveva essere a conoscenza di questo problema?
- come potrebbe essere risolto il problema?
Ho allegato alcune immagini di come si presenta la situazione.
Prima della ristrutturazione non vi era mai stato questo problema, e anche la presenza di nuovi infissi potrebbero aver accentuato questo fenomeno.
Grazie a tutti e Buon Anno ancora.
  • jovis
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 3 Gennaio 2021, alle ore 12:38
    Non vedo le foto, ma secondo me un problema di coibentazione non adeguata in maniera tale da crearti ponti termici, vuoi infissi vuoi pareti senza cappotto.Una disamina termografica a inizio o prima dei lavori secondo me sarebbe stata l'ideale, attenzione io commento da curioso o per lavori visti in giro.surprised

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 3 Gennaio 2021, alle ore 13:47
    Ciao, provo a metterle nuovamente.Quando ho comprato la casa non ho avuto percezione di un problema simile, e teoricamente essendomi affidato ad un geometra ed una ditta con ventennale anni di esperienza, mi sarei aspettato che su questo problema mi avrebbero perlomeno messo in guarda.Mi sarei informato e di conseguenza avrei cercato una soluzione con loro.Ora a giochi fatti sono molto preoccupato per le conseguenze.La mia unica speranza è che col tempo sparisca, ma non so per quale motivo.


  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 3 Gennaio 2021, alle ore 18:23
    Buongiorno Sig. Auriemma. Il vizio/grave difetto potrebbe essere imputabile alla progettazione come alla cattiva esecuzione. Trattandosi d'immobile ristrutturato, pur applicandosi la disciplina dell'appalto, dovrebbe valere la garanzia biennale di cui all'art. 1667 c.c., e non la decennale di cui all'art. 1669 c.c.L'impresa assicuratrice ha rilasciato garanzia assicurativa?

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 4 Gennaio 2021, alle ore 00:29
    Salve, si il contratto d appalto è disciplinato dalla legge 1667 per la garanzia.

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente Emanueleauriemma
    Lunedì 4 Gennaio 2021, alle ore 12:46
    Salve, si il contratto d appalto è disciplinato dalla legge 1667 per la garanzia.
    Ok. Il mio consiglio è quello di commissionare una perizia ad un tecnico terzo, che non sia il D.L., ovviamente.

  • jovis
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 4 Gennaio 2021, alle ore 15:34 - ultima modifica: Lunedì 4 Gennaio 2021, all or 15:41
    Credo proprio di si x una risposta professionale

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 4 Gennaio 2021, alle ore 17:12
    Parlando col geometra che ha diretto i lavori mi ha spiegato che la formazione di condensa è dovuto a due fattori :- l'isolamento dovuto alle finestre nuove. Questo porta a non far circolare sufficientemente l'aria e a saturarla di umidita- la temperatura molto bassa del pavimento, in prossimità delle pareti con affaccio esterno, dovuto al fatto che sotto ho un garage.Questi due fattori portano a raggiungere il punto di rugiada responsabile della condensa.In sé il discorso ha senso.Vorrei capire se al di là di questa motivazione possono esserci altre concause attribuibili al impresa o alla gestione dei lavori. Vorrei essere sicuro solo di questo.

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 4 Gennaio 2021, alle ore 19:53
    L'immobile si trova in una zona con forte escursione termica tra notte e giorno? pianura, vicinanza con montagne ecc.

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente Nabor
    Martedì 5 Gennaio 2021, alle ore 09:16
    L'immobile si trova in una zona con forte escursione termica tra notte e giorno? pianura, vicinanza con montagne ecc.
    L'immobile si trova in una frazione di Modena. Quindi in pianura e con un po di campagnia di fronte casa ma in mezzo ad altre casa.Come escursione termica a percezione non mi sembra eccessiva.

  • jovis
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 5 Gennaio 2021, alle ore 09:49
    Chissà anche una forte capillarità degli intonaci esterni-interni potrebbe causare vari problemi di penetrazione per ponte termico, sopratutto nelle sue zone, forse l'impresa non ha usato gli intonaci più adatti e performanti per risolvere problemi come il suo.

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente Jovis
    Giovedì 7 Gennaio 2021, alle ore 13:18
    Chissà anche una forte capillarità degli intonaci esterni-interni potrebbe causare vari problemi di penetrazione per ponte termico, sopratutto nelle sue zone, forse l'impresa non ha usato gli intonaci più adatti e performanti per risolvere problemi come il suo.
    Salve, l'immobile non ha a subito il rifacimento dell intonaco. È rimasto quello originale.Eventualemtne quale sarebbe la figura più indicata per fare una perizia tecnica?Una perizia termografica go letto che è un po limitata come risposta.

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 7 Gennaio 2021, alle ore 14:32
    Il tecnico incaricato, al di là dei rilievi termografici, dovrebbe avere esperienza specifica, e qualificazione, in tema d'isolamento. Architetto/Ingegnere.

  • jovis
    0
    Ricerca discussioni per utente Emanueleauriemma
    Venerdì 8 Gennaio 2021, alle ore 11:56
    L'immobile si trova in una frazione di Modena. Quindi in pianura e con un po di campagnia di fronte casa ma in mezzo ad altre casa.Come escursione termica a percezione non mi sembra eccessiva.
    Ciao chissà anche se vicina a delle montagne, forse la zona pianeggiante non sia morfologicamente paludosa? ci vorrebbe anche l'intervento di un Agronomo oltre che l'Architetto o l'Ingegnere Strutturista o sbaglio?

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente Jovis
    Venerdì 8 Gennaio 2021, alle ore 12:26
    Ciao chissà anche se vicina a delle montagne, forse la zona pianeggiante non sia morfologicamente paludosa? ci vorrebbe anche l'intervento di un Agronomo oltre che l'Architetto o l'Ingegnere Strutturista o sbaglio?
    Non saprei. Teoricamente ho un geometra che ha seguito i lavori e ne dovrebbe sapere più di me.Ad ogni modo ho fatto rilievi nel punto dove condensa.Stamattina era90% umidità13° tempNon so quale sia il valore per raggiungere il punto di rugiada, ma l'umidità mi sembra veramente alta.La misurazione lho fatta sotto la cucina

  • soniassssssss
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Gennaio 2021, alle ore 00:12
    Per caso in corrispondenza di questi punti in cui si condensa l'umidità, fuori c'è il balcone?Secondo me i lavori fatti hanno reso la casa più calda, ma ci sono dei punti freddi della casa e il differenziale termico fa condensare l'umidità solo là. Se la casa fosse tutta fredda non avresti umidità condensata. Ci vorrebbe probabilmente il cappotto termico e se ci sono balconi, che portano freddo nel pavimento interno, ci vorrebbe il parquet.

  • emanueleauriemma
    0
    Ricerca discussioni per utente Soniassssssss
    Domenica 10 Gennaio 2021, alle ore 14:14
    Per caso in corrispondenza di questi punti in cui si condensa l'umidità, fuori c'è il balcone?Secondo me i lavori fatti hanno reso la casa più calda, ma ci sono dei punti freddi della casa e il differenziale termico fa condensare l'umidità solo là. Se la casa fosse tutta fredda non avresti umidità condensata. Ci vorrebbe probabilmente il cappotto termico e se ci sono balconi, che portano freddo nel pavimento interno, ci vorrebbe il parquet.
    Sia balcone che non.

  • antonino vinci
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 13 Gennaio 2024, alle ore 15:07 - ultima modifica: Sabato 13 Gennaio 2024, all or 15:09
    Emanuele auriemma ciao ho visto il tuo post sulla condensa del pavimento .. io ho l'ho stesso tuo problema e lo stesso pavimento .. mi spunta tutta la condenza nella zona perimetrale e negli angoli .. appartamento fatto da poco nuovo .. sto uscendo pazzo perché nn so come rimediare.. tu hai risolto?

  • jovis
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 15 Gennaio 2024, alle ore 13:33
    L'appartamento ha il vespaio sottostante, con la barriera a vapore?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img niodeipoveri
Buongiorno,spiego in breve, abbiamo ristrutturato uno stabile, dopo due anni dalla fine dei lavori al momento della verifica della caldaia, la ditta ha fatto presente che non...
niodeipoveri 22 Maggio 2024 ore 15:20 2
Img peppe1599
Buonasera, vi scrivo per avere dei consigli visto che non conosco ancora a chi rivolgermi fi persona. Sto avendo umidità sotto davanzale finestra, un po' di acquetta ma...
peppe1599 21 Febbraio 2024 ore 09:45 4
Img andreix
Buongiorno mi sono da poco trasferito in una casa dove ho una leggera umidità su un muro specialmente nei giorni di pioggia e nei due o tre giorni successivi.É un...
andreix 17 Febbraio 2024 ore 13:24 12
Img nicolanoviello
Buonasera a tutti, ho un problema con il box doccia. Dopo aver fatto la doccia all'angolo la fuga non si bagna ma semplicemente si inumidisce. Premetto che il silicone è...
nicolanoviello 03 Febbraio 2024 ore 17:35 4
Img fcingo
Buongiorno ho un problema che non riesco a risolvere. Casa completamente ristrutturata consegnata a giugno, sotto al termosifone e split su muro intermezzo prima inesistente...
fcingo 07 Gennaio 2024 ore 16:08 5
Notizie che trattano Condensa sul pavimento dopo lavori di ristrutturazione che potrebbero interessarti


Acqua dal climatizzatore

Impianti di climatizzazione - Un semplice filo di ferro può essere utilizzato per verificare che il tubo di smaltimento della condensa non sia otturato o rimuovere la piccola otturazione presente.

Smaltimento condensa caldaie

Impianti di riscaldamento - Apparentemente innocua, la condensa prodotta dalle caldaie è soggetta a complesse norme di smaltimento in Italia ed in Europa mirate alla sicurezza.

Condensa Vetri

Infissi - La presenza di condensa sui vetri degli infissi ha origine da diversi fattori ambientali e di costruzione e può essere combattuta con specifici accorgimenti.

Individuare i fenomeni dell'umidità da condensa

Isolamento termico - Studiare le cause che comportano l'insorgenza della condensa consente di verificare le zone della struttura edilizia soggette a questo fenomeno.

Soluzioni per problemi di condensa superficiale

Ristrutturare Casa - La ventilazione meccanica controllata permette di aerare i locali evitando la formazione di condensa e muffe sulle pareti interne.

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.

Rimedi contro la condensa

Ristrutturare Casa - Il fenomeno della condensa puo' essere risolto con l'impiego di soluzioni di tipo puntuale o con interventi diretti sulla struttura edilizia.

Tubazioni Installazioni Pompe Calore

Impianti - L'installazione di climatizzatori o di pompe di calore va fatta ponendo una cura particolare agli agenti atmosferici, all'acqua, alla pol­vere e all' aria umida.

Come prevenire la condensa nella canna fumaria della stufa a pellet

Impianti di riscaldamento - Per prevenire la condensa bisogna garantire l'isolamento termico della stufa a pellet, evitare funzionamenti prolungati a bassa potenza e usare pellet di qualità
346.832 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI