Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2017-03-02 14:58:28

Condensa sui vetri e struttura porta blindata


Claudiaalessandro
login
06 Dicembre 2007 ore 09:09 21
Ho comprato due anni fa un'appartamento di recente costruzione, e da quando ci vivo, da quattro mesi, i vetri delle finestre e la struttura interna della porta blindata mi fanno condensa, soprattutto quelli in cucina e in bagno. Da che cosa dipende e come posso intervenire? Grazie
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 08:52
    Ho anche io lo stesso tuo problema e da quello che ho capito e' un problema comune.
    Ho provato a postare questo problema qui sul forum chiedendo lumi sull'eventuale criterio di dimensionamento del vetrocamera in base alla temperatura, se forse c'e' qualche altro motivo, al dila' di quelli noti ed ovvi, ma nessuno mi ha saputo rispondere.

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 08:56
    Difficile rispondere, bisogna capire se l'umidità viene portata dai muri, dall'esterno verso l'interno.

    Ma riscaldi l'ambiente correttamente?

    Cosa usi?

  • claudiaalessandro
    Claudiaalessandro Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 09:28
    I riscaldamenti li accendo solo alla sera perché purtroppo non ci siamo mai, in questi giorni che ha fatto un freddo un pò più secco ho provato a tenere tutto il giorno aperto in modo da far circolare bene l'aria in casa e mi sembra che vada decisamente meglio. pensi che anche se la casa è nuova ci sia un pò di umidità sui muri e quindi devo accendere di più i riscaldamenti per asciugare l'ambiente? Claudia

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 09:30
    I riscaldamenti li accendo solo alla sera perché purtroppo non ci siamo mai, in questi giorni che ha fatto un freddo un pò più secco ho provato a tenere tutto il giorno aperto in modo da far circolare bene l'aria in casa e mi sembra che vada decisamente meglio. pensi che anche se la casa è nuova ci sia un pò di umidità sui muri e quindi devo accendere di più i riscaldamenti per asciugare l'ambiente? Claudia

    Probabilmente i muri sono umidi, e il tempo invernale non aiuta, dovete riscaldare di più, altrimenti avrai sempre condensa, il tuo appartamento è troppo freddo e condensano i muri quando riscaldi alla sera...

    MI HAI VOTATO?

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 11:11
    Ho anche io lo stesso tuo problema e da quello che ho capito e' un problema comune.
    Ho provato a postare questo problema qui sul forum chiedendo lumi sull'eventuale criterio di dimensionamento del vetrocamera in base alla temperatura, se forse c'e' qualche altro motivo, al dila' di quelli noti ed ovvi, ma nessuno mi ha saputo rispondere.

    non è che nessuno ti sa rispondere, le tue superfici hanno una temperatura inferiore a quella di rugiada. devi scaldare di più e isolare di più, se non puoi isolare devi almeno scaldare. io ho tentato di spiegarlo in alcuni post ma sono stato fortemente contestato quindi poi ho lasciato perdere.

    http://www.edilportale.com/Climatizzazi ... 1.asp?v=cl

    ti scarichi il primo download e ci passi il fine settimana, poi capisci tutto

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 12:24
    Dunque:
    Riscaldare di piu'?
    E perche mai?
    Casa e' attualmente a 20°C e mi sembra una temperatura perfetta per l'inverno giusto compromesso tra consumi e confort.
    Umidita' interna in media circa 66/70%
    Isolare di piu'?
    Che significa?
    Cosa doveri isolare, visto che la condensa si forma solo sui vetri?
    Se avesi letto bene i miei post in merito io lamentavo (e lamento) la formazione di condensa solo sui vetri ed infatti sospettavo (e sospetto) il fatto che i vetrocamera che ho non sono sufficientemente dimensionati.
    Tantevvero che alla mie domande in merito a tabelle, formule e quant'altro per capire il criterio di scelta e di dimensionamento in termini di spessore aria/vetro/aria del vetrocamera in base alle condizioni climatiche, nessuno e confermo nessuno mi ha saputoe mi sa rispondere.
    Giusto no?

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 13:07
    Dunque:
    Riscaldare di piu'?
    E perche mai?
    Casa e' attualmente a 20°C e mi sembra una temperatura perfetta per l'inverno giusto compromesso tra consumi e confort.
    Umidita' interna in media circa 66/70%
    Isolare di piu'?
    Che significa?
    Cosa doveri isolare, visto che la condensa si forma solo sui vetri?
    Se avesi letto bene i miei post in merito io lamentavo (e lamento) la formazione di condensa solo sui vetri ed infatti sospettavo (e sospetto) il fatto che i vetrocamera che ho non sono sufficientemente dimensionati.
    Tantevvero che alla mie domande in merito a tabelle, formule e quant'altro per capire il criterio di scelta e di dimensionamento in termini di spessore aria/vetro/aria del vetrocamera in base alle condizioni climatiche, nessuno e confermo nessuno mi ha saputoe mi sa rispondere.
    Giusto no?

    Scusami solo una domanda,

    il tuo appartamento è costantemente riscaldato durante la giornata, oppure lo scaldi solo alla sera quando rincasi come claudiaalessandro?

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 13:46
    La temperatura non scende mai sotto i 18°C nelle peggiori condizioni.
    E cio' succede solo quando non ci siamo (raramente).
    A parte tutto sono comunque convinto che se i miei vetrocamera avessero un isolamento maggiore il problema non esisterebbe.
    E' tutto un problema di delta termico tra fuori e dentro casa.
    Se io riscaldassi casa ancora di piu' come mi dice Tennison, la cosa sarebbe ancora peggiore poiche' il delta termico aumenterebbe ancora di piu' !
    Possibile che non esista nessuna tabella, formula, prontuario che permetta di dimensionare i vetrocamera a seconda se la casa si trova a Pantelleria o a Livigno ?????
    Coma fa un impresa edile per esempio a decidere lo spessore dei vetrocamera?
    E gli architetti come fanno?
    In base a quali parametri?
    Esiste della letteratura in materia?
    Sono convinto di si !
    Pssibile che per esempio per dimensionare l'impianto di riscaldamento, ci sono fior fiore di sistemi, formule e quant'altro, mentre sui vetrocamera regna sovrana l'ignoranza???????

    Boh !

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 13:51
    Purtroppo non ho informazioni certe o indirizzi in quanto al tipo di isolamento, so bene per certo che ci sono normative in merito e che non si possono installare vetri che abbiano un isolamento troppo elevato, cioè a totale tenuta stagna, almeno così mi diceva qualche tempo fa, un amico termotecnico, ma devono avere una classe specifica o specifiche...

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 15:24
    Se io riscaldassi casa ancora di piu' come mi dice Tennison, la cosa sarebbe ancora peggiore poiche' il delta termico aumenterebbe ancora di piu' !
    Possibile che non esista nessuna tabella, formula, prontuario che permetta di dimensionare i vetrocamera a seconda se la casa si trova a Pantelleria o a Livigno ?????

    OMG WTF ! allora insisti proprio. la parete del vetro è troppo fredda e condensa. se alzi la temperatura ambiente si alzerà pure la temperatura del vetro interno e non bagnerà più. ti ho dato tutto il trattato del diagramma psicometrico ma tu non hai voglia di leggerlo. e poi dici che non hai avuto risposte...

    se tu pensi di essere in possesso della Verità tieniti i vetri bagnati.

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 7 Dicembre 2007, alle ore 19:17
    Se io riscaldassi casa ancora di piu' come mi dice Tennison, la cosa sarebbe ancora peggiore poiche' il delta termico aumenterebbe ancora di piu' !
    Possibile che non esista nessuna tabella, formula, prontuario che permetta di dimensionare i vetrocamera a seconda se la casa si trova a Pantelleria o a Livigno ?????

    OMG WTF ! allora insisti proprio. la parete del vetro è troppo fredda e condensa. se alzi la temperatura ambiente si alzerà pure la temperatura del vetro interno e non bagnerà più. ti ho dato tutto il trattato del diagramma psicometrico ma tu non hai voglia di leggerlo. e poi dici che non hai avuto risposte...

    se tu pensi di essere in possesso della Verità tieniti i vetri bagnati.

    Ma si, il problema è sostanzialmente questo, non ce ne sono altri, concordo pienamente con TENNISON, anche io a casa mia ho i doppi vetri, se non riscaldo condensano, se tengo giù le tendine del tipo a pacchetto integrato nella finestra condensano, per cui se non alziamo la temperatura interna dell'abitazione, che a sua volta alza quella dei vetri, portandoli al di sopra dell'effetto rugiada, non si bagnano e non si appannano, morale, bisogna riscaldare costantemente...

  • scultrice
    Scultrice Ricerca discussioni per utente
    Sabato 8 Dicembre 2007, alle ore 19:28
    Carissimi amici,
    la condensa nasce da una mancata circolazione dell'aria.
    Che succede?
    Il caldo, il vapore, non sono trasportati dall'aria in circolazione e si fermano nei punti più critici dove poi le superfici arrivano a sudare come matte.
    Provate a mettere una di quelle ventoline non elettriche nel vetro di una finestra e noterete che i raggruppamenti di condensa diminuiranno se non scompariranno del tutto!

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Dicembre 2007, alle ore 08:29
    Non sono completamente daccordo:
    Piu' riscaldo piu' aumenta il delta termico dentro fuori, piu' condensa.
    Altrimenti perche' si fa il cappotto termico sui muri???
    Per evitare la condensa no?????

  • zingaro72
    Zingaro72 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Dicembre 2007, alle ore 08:51
    Se io riscaldassi casa ancora di piu' come mi dice Tennison, la cosa sarebbe ancora peggiore poiche' il delta termico aumenterebbe ancora di piu' !
    Possibile che non esista nessuna tabella, formula, prontuario che permetta di dimensionare i vetrocamera a seconda se la casa si trova a Pantelleria o a Livigno ?????

    OMG WTF ! allora insisti proprio. la parete del vetro è troppo fredda e condensa. se alzi la temperatura ambiente si alzerà pure la temperatura del vetro interno e non bagnerà più. ti ho dato tutto il trattato del diagramma psicometrico ma tu non hai voglia di leggerlo. e poi dici che non hai avuto risposte...

    se tu pensi di essere in possesso della Verità tieniti i vetri bagnati.

    Ma si, il problema è sostanzialmente questo, non ce ne sono altri, concordo pienamente con TENNISON, anche io a casa mia ho i doppi vetri, se non riscaldo condensano, se tengo giù le tendine del tipo a pacchetto integrato nella finestra condensano, per cui se non alziamo la temperatura interna dell'abitazione, che a sua volta alza quella dei vetri, portandoli al di sopra dell'effetto rugiada, non si bagnano e non si appannano, morale, bisogna riscaldare costantemente...

    anche io ho lo stesso problema.Prima sapevo che era derivato dal fatto che non accendevo quasi mai i riscaldamenti.Ora pero' mi succede la stessa cosa pur tenendo acceso i caloriferi (questi tre giorni di festa andavano sempre) la temperatura impostata e' 18gradi. Quindi voi mi dite che ci vogliono ancora + gradi in casa per togliere quella condensa? per tutto il giorno? mi sembra uno spreco pero' tenere 20gradi anche quando non si e' in casa e sopratutto penso che anche il portafogli ne risenta possibile non ci siano altre soluzioni? tipo prendere un deumidificatore elettrico magari chesso' ...
    ciaoe grazie
    Eric

  • scultrice
    Scultrice Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 13 Dicembre 2007, alle ore 20:31
    Ma di che cosa è fatto il cappotto termico?

  • sergio38
    Sergio38 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 16 Dicembre 2007, alle ore 16:37
    Se io riscaldassi casa ancora di piu' come mi dice Tennison, la cosa sarebbe ancora peggiore poiche' il delta termico aumenterebbe ancora di piu' !
    Possibile che non esista nessuna tabella, formula, prontuario che permetta di dimensionare i vetrocamera a seconda se la casa si trova a Pantelleria o a Livigno ?????

    OMG WTF ! allora insisti proprio. la parete del vetro è troppo fredda e condensa. se alzi la temperatura ambiente si alzerà pure la temperatura del vetro interno e non bagnerà più. ti ho dato tutto il trattato del diagramma psicometrico ma tu non hai voglia di leggerlo. e poi dici che non hai avuto risposte...

    se tu pensi di essere in possesso della Verità tieniti i vetri bagnati.scusa tennison avendo un problema simile che sto cercando di risolvere vorrei chiederti perche la superficie interna (più calda)del vetro dell'auto ancora ferma, d'inverno non forma goccie d'acqua rispetto a quella esterna (più fredda) spesso ricoperta d'acqua?Invece in casa le finestre velux della mansarda hanno la superficie interna del vetro asciutta alle ore 18 con termosifoni spenti e temperatura interna di 19° ed esterna di 0-4, ma non appena accendo il riscaldamento dopo 4 ore con temperatura interna anche di 21.5 si formano goccie d'acqua?

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Domenica 16 Dicembre 2007, alle ore 17:49
    Tennison non cè... è in viaggio

    quando entri in macchina d'inverno ti si appannano i vetri e per togliere l'appannamento che fai? accendi il riscaldamento... (una volta, ora si accende il climatizzatore)

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Domenica 16 Dicembre 2007, alle ore 18:33
    Il problema nasce spesso in quanto case e macchine moderne sono totalmente sigillate, quindi non respirano se accendi solo il riscaldamento e non hai apporto di aria nuova, hai la formazione della condensa, nell'automobile te ne accorgi immediatamente come accendi il riscaldamento e sei sul comando di ricircolo, i vetri si appannano immediatamente e condensano, quindi o apri il finestrino leggermente, o meglio accendi il climatizzatore...

  • toplevel
    Toplevel Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Dicembre 2007, alle ore 18:09
    Ciao a tutti,
    credo che il problema di claudialessandro sia una forte condensazione. ora, la condensazione è un passaggio di stato del vapor d'acqua da gassoso alla forma liquida. quindi l'acqua da qualche parte deve pur arrivare. non è che la tua abitazione è per caso al pianterreno claudialessandro? perché se così non fosse è senz'altro un problema di scarsa protezione termica delle tue pareti perimetrali, quindi i muri sono fatti male. se invece abiti al pianterreno potrebbe essere un problema di umidità sprigionata dai muri in appoggio su terrapieno.
    potresti essere più precisa nella descrizione della tua struttura? magari una breve relazione e delle foto.
    non credo che sia acqua di costruzione in quanto sono ormai passati 4 anni dalla ristrutturazione e dovrebbe essere già evaporata tutta dagli intonaci.

    aspetto tue.
    saluti

    E' severamente vietato fare pubblicità nel forum senza essere autorizzati, per la pubblicità siete pregati di utilizzare i canali ufficiali messi a disposizione da LAVORINCASA.

    GRAZIE
    La redazione di Lavorincasa

  • andreabruschi
    Andreabruschi Ricerca discussioni per utente
    Martedì 14 Febbraio 2017, alle ore 21:33
    Non sò se a qualcuno ancora intertessi vista la vetustità del post, ma in realtà una verifica sulla vetrocamera c'è secondo il diagramma di Glacier. Detto questo le informazioni in merito dovrebbero essere contenute nella certificazione dei serramenti che viene normalmente consegnata dall'installatore. Ovvio che questi calcoli si basano su medie territoriali rispetto umidità e temperature, quindi una indagine in loco sarebbe necessaria.

  • chtrozzo
    Chtrozzo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 2 Marzo 2017, alle ore 14:58
    Molto probabilmente hai comperato un appartamento con elevata classe energetica e quindi ben isolato: quindi tutta l'umidità che produci in casa ci resta (doccia, cucina ecc.). tre soluzioni:

    a) apri la finestra con ovvi sprechi di energia
    b) se hai il clima lo fai andare in deumidificazione
    c) installi un sistema di ventilazione meccanica

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mircos1965
Buongiorno, da poco nel mio garage ho sostituto degli infissi esterni in ferro con quelli in PVC di marca SHÜCO.Il vetro è di tipologia : 4/16GASWE/33BEMi succede che...
mircos1965 21 Gennaio 2021 ore 09:03 8
Notizie che trattano Condensa sui vetri e struttura porta blindata che potrebbero interessarti


Condensa Vetri

Infissi - La presenza di condensa sui vetri degli infissi ha origine da diversi fattori ambientali e di costruzione e può essere combattuta con specifici accorgimenti.

Corretta posa degli infissi

Progettazione - Come realizzare la continuita' dell'isolamento tra muratura ed infissi.

Rimedi contro la condensa

Ristrutturazione - Il fenomeno della condensa puo' essere risolto con l'impiego di soluzioni di tipo puntuale o con interventi diretti sulla struttura edilizia.

Umidità da condensa: cause e rimedi

Risanamento umidità - L'umidità da condensa è dovuta alla scarsa traspirazione dei muri e/o all'insufficiente ventilazione, e si manifesta con infestazioni di muffe sulle pareti.

Consigli su infissi in legno

Progettazione - Il legno rimane sempre una scelta particolarmente gradevole per gli infissi esterni, in questo articolo vediamo le caratteristiche e i consigli per proteggerli.

Acqua dal climatizzatore

Impianti di climatizzazione - Un semplice filo di ferro può essere utilizzato per verificare che il tubo di smaltimento della condensa non sia otturato o rimuovere la piccola otturazione presente.

Smaltimento condensa caldaie

Impianti di riscaldamento - Apparentemente innocua, la condensa prodotta dalle caldaie è soggetta a complesse norme di smaltimento in Italia ed in Europa mirate alla sicurezza.

Come arrestare la formazione di muffa e condensa

Risanamento umidità - Alcune dritte su come ridurre e limitare la formazione di muffa e conseguente umidità all'interno dei nostri ambienti, per effetto della condensa.

Individuare i fenomeni dell'umidità da condensa

Isolamento termico - Studiare le cause che comportano l'insorgenza della condensa consente di verificare le zone della struttura edilizia soggette a questo fenomeno.
REGISTRATI COME UTENTE
328.362 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//