Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Cappotto interno: fibrogesso Fermacell?


Methis
login
22 Settembre 2016 ore 15:27 7
Ciao a tutti,
mi ritrovo a ristrutturare casa (Milano) con la necessità di inserire una cappottatura interna almeno sui muri perimetrali.
L'esigenza di isolamento si deve conciliare con quella di perdere il minor spazio possibile (che ha casa a Milano sa quanto costerebbe sacrificare anche solo un mezzo quadro in più!) e quindi metterei il vincolo dei 7 cm di spessore massimo quale che sia la soluzione da adottare.
Altro vincolo da prendere in considerazione è legato al fatto che le contropareti devono supportare in maniera flessibile la possibilità di agganciare pensili della cucina ed altri mobili presenti: ora so che con il cartongesso si potrebbe ovviare con una retrostruttura, ma dovrei prevedere ex ante cosa e dove agganciarlo.
Quindi, scartato il cartongesso, mi sono imbattuto in 2 soluzioni in fibrogesso targate Fermacell:
- lastra fibrogesso pre accoppiata con polistirene da 30 mm (10 lastra + 20 polistirene)
- lastra fibrogesso da 15mm con struttura di circa 5cm di spessore in cui applicare un pannello di fibra di vetro esterno (il tutto per circa 7 cm finito)
Cosa mi consigliate?
Esistono altri prodotti in fibrogesso pre accoppiato tali da reggere pensili della cucina senza struttura posteriore?
Grazie
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Giovedì 22 Settembre 2016, all or 19:58
    Sono due soluzioni diametralemnte differenti, la prima è del tutto inutile, troppo poco isolante, la seconda garantisce un buon isolamento se però la struttura viene realizzata in legno e non in acciaio, nella seconda soluzione non userei mai la lana di vetro dentro casa, ma la sostituirei con la lana di roccia.

    tutta via la sotto struttura non garantisce la possibilità di appendre in modo libero pensili a mano che non sia progettata e costruita con traversi e montanti in posizioni specifice.

    eventualmente vedri un isolamento fatto con pannelli fibrati e aeropan, un isolante a basso spessore dove con 1 cm si ottengono le medesime proprietà isolanti di 5 cm di xps, cambia ovviamente il costo, si parla di 70/74 € al metro quadrato più la posa. però si potrebbero appendere i pensili usando idonei tasselli e lo spazio perso sarebbe di circa 2,5 cm contando anche il collante
    rispondi citando
  • methis
    Methis Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Settembre 2016, all or 22:06
    Ed invece del Gasbeton? Mi sembra abbia ottimi valori di isolamento (pur non essendo un isolante propriamente detto) già a spessori da 30mm... inoltre sembra soddisfare il requisito di avere muratura e non ritrovarsi ad appendere i pensili della cucina a delle lastre... che fossero anche di acciaio mi danno sempre una sensazione di... "lastre" appunto
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Venerdì 23 Settembre 2016, all or 12:13
    Il gasbeton come l'ytong isolano molto meno di un comune panello di polistirolo,in oltre si sfarinano e non sono adatti a sopportare carichi puntuali elevati, i carichi richiedono tasselli specifici, il gasbeton nella formulazione strutturale non è isolante
    rispondi citando
  • methis
    Methis Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 26 Settembre 2016, all or 15:57
    Lana roccia spessore 5cm controparete in gasbeton strutturale: sembra siamo orientati su questo: come vi sembra? Spessore di fatto non ne perderei neanche 1 cm per una serie di situazioni che abbiamo trovato nel muro perimetrale che non sto qui a dettagliare... ;)

    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia Methis
    Lunedì 26 Settembre 2016, all or 20:49
    Lana roccia spessore 5cm controparete in gasbeton strutturale: sembra siamo orientati su questo: come vi sembra? Spessore di fatto non ne perderei neanche 1 cm per una serie di situazioni che abbiamo trovato nel muro perimetrale che non sto qui a dettagliare... ;)

    Direi che è una soluzione più che buona, senti da chi ti fa il dimensionamento del cappotto sia opportuno mettere una barriera al vapore tra l'isolante e il gasbeton
    rispondi citando
  • methis
    Methis Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Settembre 2016, all or 10:28
    Grazie per i tanti consigli... relativamente alla barriera al vapore... non sarebbe un problema farla mettere, ma non si rischia di avere pareti "non traspiranti"? Da quanto leggo in giro avere una certa capacità di far passare umidità è un plus dei sistemi di isolamento...
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia Methis
    Martedì 27 Settembre 2016, all or 11:06
    Grazie per i tanti consigli... relativamente alla barriera al vapore... non sarebbe un problema farla mettere, ma non si rischia di avere pareti "non traspiranti"? Da quanto leggo in giro avere una certa capacità di far passare umidità è un plus dei sistemi di isolamento...
    In realtà non è così, il vapore acqueo che attraversa una parete isoalta è minimo rispetto a qunto ne esce con la ventilazione dalle finestre, sopratutto in caso di cappotto interno il vapore rischia di condensare tra l'isolante e la parete esterna, se si ha un cappotto fato in materiale sensibile all' umidità è un disastro, se si usa eps in alcuni casi ci si trova l'acqua per terra. La maggior parte di quello che scrivono sui sistemi isolanti è solo per vendere.

    il suo è un caso ancora diverso in quanto realizza una parete in gasbeton, questo materiale ha un enorme capacità igroregolatrice, ovvero è in grado di assobrire l'umidità dell' ambiente, diffonderla al suo interno e rilascirla successivmanete.

    Gli isolamenti interni e comunque ogni isolamento va sempre calcolato e verificato con appositi programmi, che riescono anche a stimare il rischio di condensa interstiziale. Questi dati servono al proggettista per orientarsi tra i i materili da usare e le scelte tecniche come l'utilizzo o meno di barriere o freni al vapore.

    La cosa è molto complessa in quanto è fisica delle costruzioni e non è articolabile su un blog o un forum, su internet è difficile trovare queste informazioni, perché solitamente ci si imbatte in articoli pubblicitari e vari copia e incolla.












    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img andreadel campo
Salve a tutti, nel mio appartamento ristrutturato nel 2011 da un paio di anni hanno iniziato a presentarsi muffe nei muri sotto gli infissi delle finestre e nelle zone perimetrali...
andreadel campo 14 Febbraio 2020 ore 11:56 5
Img saturnino82
Buonasera, cerco un consiglio per realizzare un cappotto in camera da letto. La casa è all'ultimo piano esposizione nord-est su due lati. Attualmente in una delle due...
saturnino82 24 Maggio 2018 ore 20:40 13
Img amministrazione@sommariva.casa
Buon giorno,devo fare un un cappotto interno alla casa,mi sa dire se esiste uno spessore minimo per utilizzare risparmio energetico.Ringraziando.Pavan...
amministrazione@sommariva.casa 30 Aprile 2018 ore 10:21 2
Img valterberetta
Salve, scrivo per chiedere consiglio per un problema di muffa in una casa di circa 40-50 anni.Da alcuni punti della parete delle camere da letto escono delle chiazze di muffa nere...
valterberetta 20 Agosto 2017 ore 10:37 8
Img carletto81
Un saluto a tuttinell'ottica di dover ristrutturare la casa l'unica soluzione che mi hanno proposto è isolare i muri all'interno perché fuori la casa ha delle parti...
carletto81 18 Agosto 2017 ore 22:02 7
Notizie che trattano Cappotto interno: fibrogesso Fermacell? che potrebbero interessarti


Novità per l'isolamento a cappotto termico

Isolamento termico - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.

Il cappotto termico di un edificio

Isolamento termico - Il cappotto termico, esterno o interno, è uno dei sistemi di isolamento termico ed acustico della parte di involucro opaco di un edificio rappresentato dalle pareti.

Case passive: isolamento con cappotto termico

Isolamento termico - La progettazione volta al risparmio energetico, l'isolamento a cappotto, uno dei sistemi più utilizzati per la sua efficienza, economicità e semplicità di posa.

Il cappotto interno in canna palustre

Bioedilizia - La canna palustre è stata utilizzata da sempre come materiale da costruzione per poi essere dimenticata: ora con la bioedilizia si riscopre questo stupendo materiale.

Dal cappotto termico tradizionale ai pannelli in calcestruzzo cellulare

Isolamento termico - Intervenire sull'involucro edilizio è tra i modi più efficaci per ottenere un buon risultato di isolamento termico e il rivestimento a cappotto è tra le soluzioni maggiormente auspicabili.

Caratteristiche del cappotto in sughero faccia a vista

Bioedilizia - Il sughero viene impiegato in edilizia sotto forma di pannelli che possono nascondersi sotto uno strato di intonaco o manifestarsi con un cappotto faccia a vista

Isolare casa naturalmente con la fibra di legno

Isolamento termico - Esistono tanti materiali per isolare casa ma pochi sono efficienti come la fibra di legno. I pannelli in fibra di legno sono l'alternativa naturale per isolare casa.

Rimedi contro la condensa

Ristrutturazione - Il fenomeno della condensa puo' essere risolto con l'impiego di soluzioni di tipo puntuale o con interventi diretti sulla struttura edilizia.

Isolamento a cappotto in murature di edifici storici

Isolamento termico - La valutazione della stratigrafia di una muratura esterna di un edificio storico è di fondamentale importanza per un corretto progetto di riqualificazione energetica.
REGISTRATI COME UTENTE
316.770 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//