Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2008-05-20 11:00:48

Antifurto - 18992


Subpoldo
login
10 Marzo 2008 ore 11:27 19
In fase di ristrutturazione vorrei istallare un buon antifurto. Che consigli mi date su marche, funzioni, etc?
grazie
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Marzo 2008, alle ore 11:45
    Ti rispondo in qualità di utilizzatore ma anche di tecnico (in quanto lavoro nel settore dell'automazione e mi diletto con il BuildingAutomation)!

    Personalmente mi trovo bene da un punto di vista di modularità, espandibilità e programmabilità con i sistemi della B...S... (non so se si possono citare nomi e modelli).

    Io, per il mio appartamento, ho preso la centrale top di gamma e mi sto sbizzarrendo a utilizzare tutte quelle funzioni accessorie all'antifurto che però mi permettono di governare un po' di funzioni comode: come la gestione dell'apri-cancello/apri-box con inserimenti e disinserimenti automaici dell'antifurto (nella zona garage); e moltre altre funzioncine come la chiusura automatica delle persiane all'inserzione della zona perimetrale o la segnalazione di finestre aperte o porte non chiuse a una certa ora della sera!!

    Insomma...personalmente mi trovo soddisfatto!!
    Poi chiaramente bisogna vedere cosa cerchi... e cosa sei disposto a fare... io so che il mio impianto dovrò continuamente tenerlo "open-source" per modificare le funzioni che col tempo non mi serviranno in più o che mi daranni fastidio...ma so che non avrò bisogno di chiamare nessun tecnico perché potrò farle io!

  • subpoldo
    Subpoldo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Marzo 2008, alle ore 12:48
    Grazie risposta esauriente...mi potresti mandare, magari in MP, la marca? e i relativi costi?

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Marzo 2008, alle ore 13:17
    Io invece mi sono trovato benissimo con due marche: la Silentron e la Lince.
    Tutti rigorosamente wireless in modo da consentire la piu' totale liberta' ed espandibilita'.

  • subpoldo
    Subpoldo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Marzo 2008, alle ore 14:03
    Ecco a questo proposito.....come ti trovi con gli apparati wireless? interferenze? durata delle batterie?

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 10 Marzo 2008, alle ore 15:22
    Interferenze !?!?!?!
    Se schegli un impianto di qualita' non avrai mai problemi.
    Per le batterie in media tre/quattro anni.

  • subpoldo
    Subpoldo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 07:40
    Quindi tra un impianto tradizionale ed uno senza fili segliereste il secondo? anche se da istallare in fase di ristrutturazione?

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 10:12
    Quindi tra un impianto tradizionale ed uno senza fili segliereste il secondo? anche se da istallare in fase di ristrutturazione?

    Assolutamente no... se ne ho la possibilità vado sul cablato per questioni di manutenzioni (niente batterie da cambiare). Chiaramente per certi aspetti di raggiungibilità spesso ricorro a un sistema ibrido... un po' wireless un po' cablato!!

    Ad esempio un sensore da piazzarsi un qualche posto strategico tipo balcone, terrazzino, cantna spesso un wireless risulta più comodo...a quel punto avendo installato la "stazione" ricevente si può utilizzare un radiocomando per l'inserimento disinserimento!!

    Chiaramente rimane il fatto che i sistemi moderni wireless nulla hanno da invidiare alle versioni cablate!!

    Anni fa (almeno 4anni fa) feci una villa con annesso cascinale in aperta campagna (dove in inverno si arriva tranquillamente a -15) installando solo sensori wireless (circa 45 tra finestre e porte) e le battrie dei sensori (anche quelli posizionati esternamente sugli infissi) sono ancora operative!


    Ciao
    Andrea

  • subpoldo
    Subpoldo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 10:23
    Mi pare di capire quindi che esistono modelli al quale posso collegare sensori via cavo e via radio.
    mi sapete indirizzare su alcuni modelli per poter verificare costi e caratteristiche?

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 11:10
    Mi pare di capire quindi che esistono modelli al quale posso collegare sensori via cavo e via radio.
    mi sapete indirizzare su alcuni modelli per poter verificare costi e caratteristiche?

    Assolutamente si... diciamo che ci sono sistemi base che sono o solo wireless o solo cablati... poi ci sono i sistemi componibili (assemblabili) che puoi costruirli/espanderli come meglio credi.

    La gamma che ti ho segnalato prima nel MP permette proprio questo!
    Io ad esempio ho una centrale che ingloba modulo vox (per poter interagire con lei anche via telefono per interrogare, accendere, spegnere e/o fare l'ascolto ambientale oltre ovviamente al combinatore telefonico) al quale ho abbinato un generatore di linea gsm, 3 tastiere (una ingresso, una piano notte, una box), modulo wireless (prevalentemente per l'impiego con radiochiavi e per i sensori nel box non cablati) e tutti i sensori dell'appartamento in tecnologia cablata la gran parte a doppia zona (un sensore ha sia un contatto magnetico che un contatto a barriera IR)... a questo aggiungi il controllo remoto via lan della centrale!
    ..considera che ho potuto integrare il comando dell'apricancello e dell'apribox con l'antifurto in modo da includere escludere l'antifurto automaticamente quando apro il box!!

    Sinceramente i costi al privato non te li saprei dire in quanto io ho acquistato i materiali come installatore (ma il tutto s'aggira attorno a 1000euro) ...certo...poi bisogna installarselo e soprattutto programmarselo!

    Ciao
    Andrea

  • danoldo
    Danoldo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Marzo 2008, alle ore 14:23
    Per cortesia, puoi mandare anche a me in privato la marca di cui stai parlando? Devo installare anche io qualcosa del genere e voglio vedere se mi puoi dare delle dritte... ciao e grazie in anticipo

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 09:52
    Continuo a dire che che il sistema cablato ha tutta una serie i problematiche di non facile risoluzione: un enorme impatto economico per tutti i lavori di muratura da fare; una grave limitazione in termini di liberta' di disposizione dei rilevatori; una impossibilita' di espansione dell'impianto a posteriori senza prevedre gravi disagi per i lavori di apertura delle tracce, e relativo ripristino, che ha un impatto economico anch'esso enorme.
    Una vota dichiarate le problematiche e evidenziati i limiti di un impianto cablato, veniamo a quello wireless (ovviamente di altissima qualita'):
    Nessun limite alla fantasia; nessun limite alla espansione; nessun costo di installazione e/o predisposizione; affidabilita' totale.
    Che dire: non c'e' storia.

  • danoldo
    Danoldo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 10:30
    Ti devo contraddire su alcune cose:
    1) costo delle batterie notevole. Nella mia attuale abitazione ho un wirless e una volta l'anno devo cambiare tutte le batterie. Se le cambi ogni due anni vorrà dire che comunque costano di più;
    2) in quanto alle opere murarie, se uno deve rifare tutto l'impianto di casa, non avrà comunque grandi problemi e soprattutto alcuni antifurti possono passare negli stessi corrugati della corrente;
    3) in quanto all'espandibilità, un buon antifurto ha anche la possibilità di integrare cablato con wirless, basta inserire in fase di progettazione un sensore radio e si potrà in qualsiasi momento inserire uno o più elementi ad onde radio da inserire ovunque.

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 12:28
    Ogni anno!?!?!
    Ma che antifurto hai !?!?!
    E poi il costo delle batterie e' davvero ininfluente rispetto a fare un impianto esistente !!!!!!!!!
    Per esempio in una casa esistente: sai quanto costa fare le tracce per tutta casa e poi chiuderle!?!?!
    Non lo fara' mai nessuno a meno che non si sia in fase di (profonda) ristrutturazione.
    Tu conosci qualche pazzo che per esempio in casa ha fatto installare un impianto filare senza avere la necessita' di dover eseguire altri importanti lavori di ristrutturazione?
    Chi e' quel folle che fa rompere i muri di tutta casa solo per far installare un antifurto?!?!?!?

    Se poi mi parli di impianto misto filo/wireless la cosa ha ancora meno senso.
    O lo fai a filo oppure wireless.

  • subpoldo
    Subpoldo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 12:59
    Beh io per esempio dovrò iniziare una profonda risrutturazione con rifacimento impianto elettrico e iddrico e non mi porrò di certo il problema della tracce.....ma sarei a questo punto orientato ad un sistema misto per poter istallare alcuni sensori in garage, in cantina, etc.....

  • danoldo
    Danoldo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 12 Marzo 2008, alle ore 13:13
    Concordo in pieno con subpoldo!
    Metti un bel cablato, così ti scordi dell'esistenza delle batterie e prevedi la possibilità di espansione wirless, così in qualsiasi momento potrai aggiungere un sensore dove vuoi tu.

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 13 Marzo 2008, alle ore 07:28
    Appunto.
    Il cablato, come dicevo, vale la pena farlo solo quando sei in ristrutturazione "profonda".

  • david73
    David73 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 16 Maggio 2008, alle ore 11:20
    Quindi tra un impianto tradizionale ed uno senza fili segliereste il secondo? anche se da istallare in fase di ristrutturazione?

    Assolutamente no... se ne ho la possibilità vado sul cablato per questioni di manutenzioni (niente batterie da cambiare). Chiaramente per certi aspetti di raggiungibilità spesso ricorro a un sistema ibrido... un po' wireless un po' cablato!!

    Ad esempio un sensore da piazzarsi un qualche posto strategico tipo balcone, terrazzino, cantna spesso un wireless risulta più comodo...a quel punto avendo installato la "stazione" ricevente si può utilizzare un radiocomando per l'inserimento disinserimento!!

    Chiaramente rimane il fatto che i sistemi moderni wireless nulla hanno da invidiare alle versioni cablate!!

    Anni fa (almeno 4anni fa) feci una villa con annesso cascinale in aperta campagna (dove in inverno si arriva tranquillamente a -15) installando solo sensori wireless (circa 45 tra finestre e porte) e le battrie dei sensori (anche quelli posizionati esternamente sugli infissi) sono ancora operative!


    Ciao
    Andrea

    ciao per favore mi puoi mandare la marca.....dell'impianto ( d_73_e@yahoo.it )
    Ciao e grazie

  • cremo
    Cremo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 19 Maggio 2008, alle ore 08:05
    Ciao, sono in fase di costruzione della mia casa, e sto pensando se fare la predisposizione per l'antifurto, e sopratutto se farlo solo volumetrico o anche perimetrale. Potrei avere anch'io le informazioni?

    Grazie.
    cremo72@gmail.com

  • mosterino
    Mosterino Ricerca discussioni per utente
    Martedì 20 Maggio 2008, alle ore 11:00
    Il cablato potrebbe risultare superato, ma ogni sensore wireless può costare a volte anke il doppio di uno cablato...
    magari con uno cablato (a spanne) puoi anke spendere 1000? tra centrale, sensori, cavo e canalizzazioni...
    con un impianto wireless a parità di apparati costa molto di + pur risparmiando i cavi (ke tanto costano al max 1? al metro lineare o giù di lì)...
    poi fate voi...

    io a breve monterò un cablato.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lorep85
Buongiorno, ho letto vari post sull'argomento antifurto, volevo però un'opinione specifica sulla marca/azienda Verisure: sono molto commerciali, temo un po' la...
lorep85 29 Novembre 2021 ore 11:29 55
Img sandrino1
Quando mi trovo di fronte ad un sistema di antifurto che non funziona correttamente, oppure quando vengono segnalate della anomalie, una delle mie prime domande è: da...
sandrino1 01 Aprile 2021 ore 12:12 1
Img natty81
Buonasera. Stiamo ristrutturando casa indipendente, vorremmo metter impianto d'allarme. Chiedevo se i marchi Casasicura o Antifurto365 siano affidabili.Oppure Sicuritalia.O meglio...
natty81 24 Gennaio 2021 ore 16:01 2
Img francescogrossi
Da quanto ho capito si può usufruire della detrazione al 50% senza la necessità di effettuare una comunicazione di inizio lavori in quanto la spesa in oggetto...
francescogrossi 08 Gennaio 2021 ore 17:35 1
Img danielemontermini
Salve a tutti, abbiamo acquistato una casa nuova completata dalla ditta costruttrice a inizio 2019, nelle varie cose che stiamo comprando siamo arrivati a dover installare...
danielemontermini 23 Ottobre 2019 ore 16:09 1
Notizie che trattano Antifurto - 18992 che potrebbero interessarti


Antifurto casa: quale modello scegliere sfuttando le detrazioni fiscali al 50%

Impianti di sicurezza - Proteggere la propria casa in modo sicuro con i moderni sistemi di antifurto adesso è ancora più semplice, grazie alle tante tipologie presenti sul mercato.

Bonus sicurezza: cos'è e quali requisiti servono per poterlo richiedere

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il Bonus Sicurezza 2021 permette ai cittadini di ottenere grandi agevolazioni per adottare misure finalizzate alla prevenzione di furti, aggressioni e intrusioni

Antifurto casa wireless, perchè sceglierlo

Impianti di sicurezza - Un impianto di antifurto wireless ha il compito di proteggere la casa sia dall'esterno che all'interno, ecco alcuni consigli come sceglierlo e come progettarlo.

Antifurto per esterni

Impianti di sicurezza - Per difendersi dalle intrusioni dei ladri, è possibile ampliare i sistemi di antifurto interni con particolari dotazioni esterne che impediscono l'avvicinamento.

Antifurti Wireless: cosa c'è da sapere

Impianti di sicurezza - Il kit antifurto wireless si compone di vari elementi: i sensori, la centralina antifurto, e la sirena da esterno anch'essa wireless, allarmi locali o a distanza

Il miglior antifurto della casa 2021

Impianti di sicurezza - Gli attuali impianti d'allarme garantiscono una sicurezza della propria casa a 360 gradi, con sistemi innovativi di facile utilizzo, integrabili con la domotica

Antifurto wireless: tutto quello che c'è da sapere

Impianti di sicurezza - L'antifurto wireless rappresenta l'ultima frontiera per la sicurezza nelle abitazioni. Con Sicurezzapoint si può configurare l'antifurto per costi ed esigenze.

Come proteggere la casa con un antifurto wireless

Impianti di sicurezza - Gli antifurti wireless rappresentano la soluzione più innovativa per difendere gli spazi esterni e interni delle abitazioni dalle potenziali intrusioni dei ladri.

Migliorare la sicurezza in casa utilizzando l'antifurto nebbiogeno

Impianti di sicurezza - La sicurezza in casa è uno dei problemi più frequenti; scegliere il sistema di protezione migliore non è facile. L'antifurto nebbiogeno è un'ottima alternativa.
REGISTRATI COME UTENTE
333.959 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//