Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Detrazione e autorizzazioni


Andrea89
login
28 Settembre 2012 ore 13:45 5
Salve a tutti,sono nuovo del forum e dopo aver letto molte questioni riguardanti la detrazione fiscale ancora ho qualche dubbio...

Innanzitutto vi spiego i lavori che devo fare:
-rifacimento impianto termico in tutte le camere
-sostituzione pavimenti nelle stanze dove passa l'impianto
-installazione di caldaia o stufa a pellet

Leggendo sul sito dell'agenzia delle entrate sembra che per avere la detrazione bisogna presentare solo i pagamenti tramite bonifico bancario.
Ma l'iter da seguire qual'è?
1)Non dovendo apportare modifiche strutturali ma rientrando comunque nella manutenzione straordinaria,è necessario comunicare qualcosa al comune e quindi assumere un tecnico(geometra,architetto ecc) che se ne occupi(e che quindi dovrò pagare)?
2)Dovrò presentare la Comunicazione di inizio lavori per manutenzione straordinaria(C.I.L o C.I.L.A)?Anche se non dovrò inviarla all'agenzia delle entrate?
3) Perché il capo della ditta mi ha applicato un imposta del 21% quando leggo su internet che dovrebbe essere del 10% per i lavori sulla prima casa?
4)Posso detrarre anche la spesa della stufa,pavimenti e sanitari se pago con il bonifico?
5)Dovendo installare una canna fumaria è obbligatorio presentare una S.C.I.A oppure mi basta il consenso di tutti i condomini?

Spero che qualcuno possa aiutarmi a fare un pò di chiarezza in merito
Grazie a tutti coloro che risponderanno
  • arch.martinelli
    Arch.martinelli Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Ottobre 2012, all or 20:28
    1-2) Si, prima di ogni intervento, qualora ci si senta nel dubbio, è sempre meglio consultare il Comune per verificare la necessità di una pratica edilizia con firma di tecnico abilitato. Per interventi di manutenzione straordinaria di norma bisogna presentare comunicazione, anche quando si ricade nell'ediliza libera.
    3) L'iva per le ristrutturazioni è al 10%, sia per fornitura di materiali che per la manodopera. Ci sono però alcune eccezioni, come ad esempio il caso di beni di valore significativo (https://www.lavorincasa.it/articoli/in/normative/beni-di-valore-significativo/)
    oppure nel caso in cui la fornitura del materiale venga fatta da ditta diversa da quella installatrice (in questa situazione la fornitura del materiale avrà iva al 21%, mentre la posa iva al 10%).
    4) Nel suo caso può chiedere la detrazione per tutti e tre i lavori.
    5) Il consenso non è necessario se la canna fumaria rispetta la normativa sugli impianti e quella relativa al condominio ed inoltre non pregiudica ad altri condomini di effettuare il medesimo intervento edilizio. A mio avviso una comunicazione in Comune va fatta perché si tratta di opere di manutenzione straordinaria.
    rispondi citando
  • menoenergia
    Menoenergia Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Ottobre 2012, all or 13:01
    La comunicazione in comune non va fatta, comunque, anche per manutenzione ordinaria? (La cosiddetta Dichiarazione sostitutiva di atto notorio di cui alla precisazione dell'AdE di novembre2011)
    rispondi citando
  • arch.martinelli
    Arch.martinelli Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2012, all or 14:19
    La dichiarazione sostitutiva di atto notorio non è da presentare in Comune, ma è un documento da redigere, firmare, conservare ed esibire in caso di controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate. Con questo documento si dichiara che i lavori effettuati non rientrano fra quelli per cui è richiesta autorizzazione o comunicazione in Comune. Ad esempio, per lavori di manutenzione ordinaria.
    rispondi citando
  • menoenergia
    Menoenergia Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Ottobre 2012, all or 19:49
    Mi pareva di aver letto che la Dichiarazione sostitutiva andasse comunque 'fatta avere' (anche via fax) all'ente pubblico a cui si riferisce il provvedimento (ora, qui, si parla di Comune, ma l'atto in se vale in molti altri casi), accompagnata da una fotocopia di documento di identità valido; evidentemente mi sbagliavo.
    rispondi citando
  • pattyli
    Pattyli Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 11 Ottobre 2012, all or 14:22
    Nel giugno dello scorso anno ho presentato il fine lavori per licenzia edilizia e accatastato immobile di proprietà mia e di mio marito. nel fine lavori dichiarato di non aver completato le parti esterne (tinteggiature esterne, massetti marciapiedi e balconi, rampe di accesso area interrata, intonaci esterni al piano interrato) e interno piano interrato.
    Fine agosto presentata dia per ampliamenti piano casa e ristrutturazione, in cui però non vengono descritte le opere relative alla ristrutturazione.
    Avevo vari quesiti:
    A)se devo integrare la Dia esistente con una descrizione più dettagliata degli interventi e loro natura o inviare altra DIA o comunicazione al comune, o devo fare una dichiarazione sostitutiva atto di notorietà:
    B) può detrarre tutto mio marito convivente e comproprietario dell'immobile se le fatture e i bonifici intestati solo a lui anche se il contratto è a nome di entrambi?
    C)abbiamo incaricato coordinatore per la sicurezza con PSC, DURC, ecc. che Si accinge ad inviare comunicazione alla asl in cui è indicata al momento la ditta principale. Devo allegare la dichiarazione dell'impresa di assunzione di responsabilità in merito agli obblighi contributivi e sicurezza? successivamente devo comunicare alla asl anche l'ingresso in cantiere delle ulteriori imprese con relativa assunzione di responsabilità o basta l'aggiornamento del PSC e conservare le dichiarazioni?

    Le opere da realizzare forse detraibili sono le seguenti ( mi aiuta a identificare gli interventi detraibili e la loro natura ai fini del regime IVA (manutenzione straodinaria o altro) )
    1) realizzazione nuova recinzione (manutenzione straordinaria iva . -50% con IVA 21% su forniture fuori appalto )
    2) nuova pavimentazione su marciapiedi e balconi non ultimati per evitare ammaloramento struttura (infiltrazioni) con sottostante applicazione pannello termoisolante, massetto, impermeabilizzazione(RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO: -50% IVA 10% o manutenzione straordinaria?
    3) nuova pittura su pareti esterne ad oggi solo intonacate con impermeabilizzazione da base marciapiede ad altezza zoccolino e apposizione nuovo zoccolino in travertino e nuovi rivestimenti in travertino in facciata,(manutenzione straordinaria, ristrutturazione o risanamento conservativo? )
    4) realizzazione massetti, impermeabilizzazioni e nuova pavimentazione in porfido con pendenze su area esterna al piano interrato e rampe accesso incomplete solo breccia, soggette a dilavamento acque piovane e allagamenti, (ristrutturazione o manutenzione straordinaria?)
    5) realizzazione strada privata interna da recinzione fino ad abitazione (oggi solo in ghiaia) con massetto di sottofondo e pavimentazione in porfido (ristrutturazione o manutenzione straordinaria?)
    6) intonaci esterni e impermeabilizzazione verticale zoccolatura, con montaggio soglie e controtelai grate e infissi al piano interrato (ad oggi pareti in muratura non rifinite)
    7) montaggio n° 2 porte basculanti garage
    montaggio grate (senza opere) iva 10%?
    9) impianto di allarme, videocitofono e antenne (senza opere) IVA 10%?
    10) Cablaggio (rete Ethrnet)?
    11) installazione porte blindate e sostituzione serrature e vetri blindati, casseforti (senza opere)iva 10%?
    12) pannelli solari con accumulo acs(ristrutturazione o risparmio energetico)
    13) sostituzione caldaia con PDC per riscaldamento e raffrescamento (ristrutturazione o risparmio energetico?)
    14) montaggio vetri antinfortunio su porte interne, allargamento di n° 2 porte interne.
    15) Campanello allarme nei bagni, luci segnapasso notturne, luci emergenza, differenziali?
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nhio
Ciao a tutti, spero di trovarmi nella sezione (e nel forum) corretto per porvi questa domanda. Ho fatto mettere in vendita (senza esclusiva) un appartamento ad un agente il quale...
nhio 30 Settembre 2020 ore 20:58 2
Img maxfi
Buongiorno a tutti, in merito al Decreto Legge Semplificazione del 16 luglio 2020, n. 76, vorrei capire se una volta entrato in vigore le varie semplificazioni introdotte saranno...
maxfi 30 Settembre 2020 ore 20:56 3
Img domenica 78
Salve sono nuovo del forum. Volevo sapere se a qualcuno è capitato quello che è capitato a noi e come vi siete comportati.Ho acquistato una casa nel 2006 risalente...
domenica 78 30 Settembre 2020 ore 20:55 3
Img geppoz
Buongiorno, la mia casa (villetta unifamiliare) è riscaldata grazie a dei condizionatori piuttosto vecchi, mentre l'ACS è determinata da una caldaia separata. Mi...
geppoz 30 Settembre 2020 ore 19:14 2
Img pierangelop
Salve, ho fatto montare delle tende da sole. L'invio dell'ENEA come intermediario spetta solo ad un geometra/ingegnere o alla società che mi ha fatto i lavori? Perché...
pierangelop 30 Settembre 2020 ore 15:40 3
REGISTRATI COME UTENTE
317.081 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//