Un inquilino può fare causa al condominio?


Alexanderbarbalonga
login
20 Febbraio 2018 ore 19:38 2
Buonasera a tutti.
Ho un inquilino che per diversi mesi ha dovuto subire un forte disagio, che consisteva nel diffondersi in casa di un forte odore di fogna che impregnava lo sgabuzzino e una stanza attigua.
Il condominio ha riconosciuto il problema come, appunto, condominiale e si è adoperato per trovare soluzioni.
Ha fatto diverse indagini e prima ha provato una soluzione "generale", andando a intervenire sifonando un pozzetto di scarico nei garage, e poi venendo a fare un intervento nell'appartamento che do in locazione per trovare e sigillare l'origine degli odori (facendo qualche buco nei muri).
Il problema è che la situazione si è protratta per sei mesi.
L'inquilino mi chiede una riduzione del 20% del canone per il periodo di disagio, che non sono propenso a dispensare perché non ho responsabilità per l'accaduto (e l'inquilino stesso questo me lo ha riconosciuto per iscritto).
Mi chiedevo se potevo suggerirgli di cercare di rivalersi per vie legali sul condominio.
Onestamente, comprendendo il disagio, ma ritengo che da inquilini potevano capitare molto peggio.
Conosco situazioni in cui a degli inquilini entra acqua dal soffitto da anni e il condominio si rifiuta di fare i radicali lavori di ristrutturazione del tetto necessari e risolvere il problema.
Sei mesi di indagini e tentativi mi sembrano un tempo relativamente normale per la risoluzione definitiva di un problema.
Grazie per le eventuali risposte!
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 21 Febbraio 2018, alle ore 12:25
    In questo caso, provenendo il disagio da una parte del condominio e quindi quota parte anche tua, il conduttore può agire sia contro di te, che contro il condominio. Dato che immagino tu ti sia attivato per far risolvere il problema, spiegagli che se agisse contro di te, tu chiameresti in causa il condominio, così allungando i tempi di riconoscimento delle sue ragioni.
    rispondi citando
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Febbraio 2018, alle ore 15:43
    Gentile Utente, in riferimento al caso descritto, a mio parere l'inquilino potrà rivolgersi all'amministratore del condominio poichè il danno è stato causato da un evento verificatosi su parte comune dell'edificio. L'aspetto più rilevante è che il danno deve essere dimostrato per poter richiedere un risarcimento. Trattasi, nella fattispecie, di lesione alla salute per odori molesti? Vi è stato un pregiudizio economico perché l'inquilino si è dovuto momentaneamente trasferire altrove? Sono tutti aspetti da prendere in considerazione.
    Per quanto concerne il Suo rapporto con l'inquilino, quest'ultimo potrà invocare la norma in base alla quale è obbligo del padrone di casa mantenere l'immobile in stato da servire all'uso convenuto.
    Ha dunque fatto bene ad attivarsi per la risoluzione del problema, essendo suo dovere garantire il normale godimento dell'immobile.
    Non ritengo legittima, tuttavia, alcuna riduzione o sospensione del canone, salvo il caso in cui l'immobile dovesse divenire del tutto invivibile (aspetto da appurare tramite perizia). In tal ipotesi una rinegoziazione del contratto potrebbe essere una soluzione di buon senso.
    I migliori saluti.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img irisdory
Salve,il nostro condominio, costruito nel 2005, sta per iniziare i lavori straordinari per il risanamento dell'edificio (tetto, facciata, balconi, scale, passerelle estere, box)...
irisdory 06 Settembre 2014 ore 11:25 1
Img lisavirgilio
Buon giorno, sono in affitto da circa un anno. La fogna deve essere svuotata ogni 3 mesi, logicamente a mie spese, visto che non è normale svuotarla con questa frequenza,...
lisavirgilio 28 Luglio 2017 ore 13:19 2
Img leonecerv
Chi deve pagare e con quali quote millesimali le riparazioni acque di scolo dei box auto?...
leonecerv 22 Gennaio 2016 ore 12:54 3
Img gaigat
Buongiorno, sono proprietario di un appartamento piano terra in un condominio di tre palazzine di otto appertamenti l'una.Da un po' di anni ho un problema con lo scarico delle...
gaigat 26 Febbraio 2014 ore 12:17 3
Img gromril
Buongiorno a tutti. Ho un appartamento in un complesso di 4 (due sopra e due sotto) e nel mio giardino ho i collettori di almeno 2 abitazioni, se non tutte. Sempre più...
gromril 10 Giugno 2017 ore 20:14 1
Notizie che trattano Un inquilino può fare causa al condominio? che potrebbero interessarti
Fognatura e danni

Fognatura e danni

Condominio - Un condomino fa causa alla compagine per chiederle il risarcimento del danno provocato da un rigurgito della fognatura condominiale.Il fatto, fin qui,
Impianto fognario e scarichi condominiali

Impianto fognario e scarichi condominiali

Ripartizione spese - L'impianto fognario condominiale e le parti di proprietà esclusiva: individuazione dei difetti e soluzioni per la loro eliminazione.
Una causa condominiale è sempre utile se la delibera è illegittima?

Una causa condominiale è sempre utile se la delibera è illegittima?

Condominio - Non ci sono stime certe ma il sentire comune pone la causa condominiale ai primi posti tra le controversie nei nostri uffici giudiziari.

Fare causa al condominio

Condominio - Può accadere, e non è raro, che non sia il condominio a dover iniziare una causa bensì che la compagine condominiale sia citata in giudizio da chi ritiene leso un proprio diritto

Danni da allagamenti in condominio, quali responsabilità?

Parti comuni - Quando avviene un allegamento in un condominio è molto probabile che debba essere pagato un risarcimento danni: chi è responsabile e quando non si paga nulla?

Citofono di condominio rotto e danni

Ripartizione spese - In un condominio l'impianto citofonico resta non funzionante per tanto tempo. Chissà quante volte è ci si è trovati in una situazione del genere.

La nomina del curatore speciale del condominio

Liti tra condomini - La questione della nomina del curatore speciale del condominio, è strettamente connessa con le liti che interessano la compagine condominiale.

Per individuare l'amministratore basta la deliberazione dell'assemblea

Condominio - S'ipotizzi che una persona debba far causa ad un condominio: a chi dev'essere notificato l'atto introduttivo del giudizio?

È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale?

Regolamento condominiale - In questo articolo viene approfondita la questione relativa alla possibilità, per ogni condomino, di chiedere la formazione di un regolamento condominiale giudiziale.
REGISTRATI COME UTENTE
302.448 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Marazzi
  • Claber
  • bticino
  • Rockwool
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.