Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Richiesta di amministratore giudiziale presso il tribunale


Buonasera,
la situazione è la seguente:
l'attuale amministratore condominiale ed a interim per il secondo anno consecutivo, l'assemblea condominiale è spaccata non riesce a raggiungere il quorum nè per la conferma nè per la revoca.
A questo punto non ci resta che andare in Tribunale a chiedere la nomina di un amministratore giudiziario nominato dal Giudice.
Però secondo informazioni di un avvocato le strade possono essere due:
a) chiedere la nomina di un amministratore giudiziario poichè il condominio non riesce a trovare un accordo autonomamente su un nominativo.
E l'attuale non riesce a raggiungere il quorum deliberativo di 501 millesimi.
b) chiedere la revoca dell'attuale amministratore al  Giudice facendo nominare un amministratore giudiziario.
Sembra quasi la stessa cosa ma mi dicono che ci sono differenze operative al riguardo.
Qualche esperto sa consigliare quale strada intraprendere che sia la più veloce e meno costosa, perché nel primo caso non serve l'avvocato nel secondo c'e' da fare un'istanza con un avvocato.
Spero di essere stato abbastanza chiaro.
Grazie
Modificato il 30 Aprile 2014 ore 21:09
  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Maggio 2014, alle ore 14:43
    Io credo che la strada giusta sia quella della nomina dell'amministratore da parte del Tribunale, senza necessità di revoca perché quello attualmente in carica è in prorogatio.

  • rai123
    Rai123 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Maggio 2014, alle ore 18:53
    Grazie per la risposta, anche io credo che sia più veloce e meno costosa la richiesta dell'amministratore Giudiziale. Perché la revova vuol dire instaurare un giudizio dove il Giudice deve sentire le parti ed eventuali condomini e lo sviluppo diventa più lungo e complicato.
    Almeno credo sia cosi. Non so perché l'avvocato dice che bisogna fare la revoca e la nomina?????
    Grazie

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 64brunica
Buona sera,un grazie in anticipo per le eventuali opportune risposte.La mediazione è obbligatoria quando si tratta di chiedere la revoca giudiziaria dell'amministratore del...
64brunica 22 Gennaio 2016 ore 12:36 1
Img massimozanardi
Buona sera, nel nostro condominio  nato nel 1990 e composto da 42 unità, dal 1992 è  stato amministratore un condomino che non hai mai riscosso la piena...
massimozanardi 08 Giugno 2014 ore 00:14 4
Notizie che trattano Richiesta di amministratore giudiziale presso il tribunale che potrebbero interessarti


Gravi irregolarità dell'amministratore

Amministratore di condominio - L'amministratore di condominio è il mandatario dei condomini e deve agire rispettando determinate regole pena la possibilità di essere revocato anche per via giudiziale.

Il giudizio di revoca e l'amministratore

Condominio - L'amministratore di condominio è il mandatario della compagine e riceve l'incarico dall'assemblea con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti alla riunione.

Revoca giudiziale dell'amministratore e onere della prova

Amministratore di condominio - La revoca giudiziale dell'amministratore può essere chiesta da ogni condomino, che deve provare la ricorrenza della causa che consente l'emissione del decreto.

Revoca dell'amministratore giudiziario

Condominio - L'assemblea condominiale è l'organo competente a nominare e revocare l'amministratore. Per l'amministratore giudiziario i condomini potranno agire in giudizio per chiedere la revoca del mandatario.

Revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, si passa dal mediatore?

Amministratore di condominio - In tema di revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, trattandosi di procedimento di volontaria giurisdizione, non è necessaria la mediazione. Oppure si?

Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri

Revoca dell'amministratore e vizi dell'immobile

Condominio - L'amministratore è nominato dall'assemblea ed il suo incarico ha durata annuale. Tuttavia, la stessa assise, può provvedere alle revoca dell'amministratore in qualsiasi momento.

Gravi irregolarità dell'amministratore di condominio, come valutarle

Amministratore di condominio - Quando possono dirsi ricorrenti le gravi irregolarità che possono portare alla revoca dell'amministratore di condominio? Chi e come valuta la loro ricorrenza?

Commette grave irregolarità l'amministratore di condominio che non si oppone alll'ingiunzione

Amministratore di condominio - In tema di gestione di un edificio in condominio, l'amministratore che non si oppone al decreto ingiuntivo, se sussitono fondate ragioni, può essere revocato dal giudice.
REGISTRATI COME UTENTE
320.584 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//