Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Malcontento dopo ristrutturazione


Minguccio68
login
09 Luglio 2015 ore 12:01 2
Cari amici,
nella narrazione dei fatti spero di essere abbastanza chiaro, poiché la vicenda, secondo il mio parere è abbastanza complessa.
Si parte dal fatto che Settembre 2014 partono i lavori di ristrutturazione esterna di un fabbricato composto da n. 4 unità abitative, di cui n. 2 al piano terra e n. 2 al primo piano.
Premetto che trattasi di abitazioni stagionali ubicate in località di mare e che i lavori eseguiti NON sono stati seguiti con tanta rigore da parte di noi proprietari, perché residenti in altre località.
Nel contratto di ristrutturazione, a seguito di PICCOLI problemi di infiltrazione al primo piano dal lastrico solare all'altezza dei due canali di scolo delle acque piovane, era stato deciso di allargare il buco di scolo ed inserire il cosiddetto "messicano" in plastica, che è stato fissato al lastrico solare con dei collanti che non sono in grado di descrivere.
Dopo circa 3 mesi i lavori vengono ultimati e fatto il saldo di quanto dovuto.
L'inverno, purtroppo, ha lasciato il segno del suo passaggio nel senso che durante la primavera i due proprietari degli appartamenti ubicati al primo piano nel verificare lo stato delle proprie abitazioni si accorgono che nel corso della stagione appena trascorsa ci sono state numerose infiltrazioni che hanno provocato ingenti danni ai due appartamenti, causa le infiltrazioni dal solaio, che in quasi 30 anni non c'erano mai state.
Contattata la ditta esecutrice dei lavori ed eseguito sopralluogo congiunto si accerta che sul lastrico solare ci sono diversi danneggiamenti alla carta catramata del solaio causa, sicuramente, delle infiltrazioni che hanno provocato i danni sopra descritti.
La ditta si giustifica col fatto che NON può essere causa del proprio operato ma che comunque sarebbe disponibile a ripristinare l'interno dei due appartamenti riparando SOLO alcuni dei danni sulla carta catramata del solaio, perché sicuri di non essere la causa di tanto.
Ad oggi siamo al punto che uno dei due proprietari del primo piano ha intenzione di far smontare il messicano dalla parte del proprio solaio che sarà sostituito, a cura di altra ditta da lui individuata, facendo gravare le spese sull'impresa inadempiente, previa presentazione di fattura relativa ai lavori da farsi e che ancora non sono stati eseguiti.
In questa fase lo stesso NON ha sentito il proprietario dell'appartamento adiacente (cognato) per sentire le proprie ragioni ed intenzioni e per decidere insieme come procedere, in virtù del fatto che tra le due famiglie vi sono dissidi familiari di vecchia data.
Io, PURTROPPO, mi ritrovo (scrivo in prima persona solo perché sono stato io ad individuare la ditta in questione e sono io che ho contatti con i restanti proprietari che non dialogano tra loro) a dover gestire questa situazione che mi stà sfuggendo di mano e che non so come potrà evolvere.
Quindi chiedo a Voi un parere su come affrontare questa situazione nel senso se è giusto affidarsi ad un legale ed eventualmente con quali modalità.
Ringrazio per la pazienza accordatami e ringrazio anticipatamente.
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Luglio 2015, alle ore 12:45
    Prima di affidarsi a un avvocato consiglio di contattare un tecnico di vostra fiducia e far fare una perizia con la descrizione dei danni, la stima dei costi di ripristino dei danni negli appartamenti, e le spese per riparare il danno.
    Bisogna anche capire se il problema è localizzato (solo il boccaccio) o diffuso (tutta la guaina), perchè i costi di riparazione ovviamente cambiano.
    Inoltre sconsiglio una causa, ma di cercare una transazione "amichevole" con la ditta.
    Ma il Direttore dei Lavori non ha seguito il cantiere?
    rispondi citando
  • minguccio68
    Minguccio68 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Luglio 2015, alle ore 13:37
    Caro Arch-ily nel ringraziarLa per il suo tempo messo a disposizione, devo riferirLe che, purtroppo non avevamo un direttore dei lavori e tantomeno nessuno di noi 4 proprietari ha seguito più di tanto i lavori, perchè parliamo di casa estiva.
    Grazie.

    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giacuratolo
Salve.Il mio quesito è il seguente.Abito in condominio e sono proprietario oltre ad un appartamento anche di un giardino esclusivo il quale confina con due lati del...
giacuratolo 16 Aprile 2014 ore 00:26 1
Img anonymous
Ciao a tutti.Situazione: abito in una bifamigliare.Sto al primo piano, i miei vicini al piano terra.Il mio terrazzo ha iniziato ad evere delle infiltrazioni.I miei vicini dicono...
anonymous 17 Agosto 2007 ore 10:02 3
Img stefano.solina
Salve,ho da poco in un fondo commerciale (contesto condominiale) tolto il controsoffitto in rete metallica e credo malta (pesa tantissimo) e ho rinvenuto sotto, le travi portanti...
stefano.solina 26 Dicembre 2013 ore 21:49 1
Img sonia.braggio
Salve a tutti.Ieri i nuovi proprietari dell'appartamento sopra al mio sono venuti a informarmi che da lunedì cominceranno i lavori di ristrutturazione.Hanno aggiunto che...
sonia.braggio 20 Giugno 2014 ore 13:42 4
Img doc11
Buongiorno,dato per assodato che i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuare su una canna fumaria sono di competenza dei suoi utilizzatori, vorrei gentilmente...
doc11 05 Marzo 2014 ore 17:27 1
Notizie che trattano Malcontento dopo ristrutturazione che potrebbero interessarti
Rumore acqua negli edifici

Rumore acqua negli edifici

Ristrutturazione - L'isolamento acustico degli edifici ha assunto, nel corso degli anni, un'importanza sempre maggiore per ridurre o eliminare i disagi apportati da rumori interni.
Canali di gronda e pluviali

Canali di gronda e pluviali

Tetti e coperture - Come funziona il sistema di raccolta delle acque: sporti di gronda, profili di gronda, pluviali, cicogne e buttafuori. Le principali caratteristiche e tipologie
Smaltimento acque edifici e solai

Smaltimento acque edifici e solai

Ristrutturazione - Per il dimensionamento ed il posizionamento dei sistemi di smaltimento delle acque è necessario spesso raccogliere delle informazioni che vengono direttamente dal campo.

Bocchettoni per pluviali incassati: caratteristiche e prestazioni

Tetti e coperture - Per l'impermeabilizzazione dei lastrici solari i bocchettoni dei pluviali sono fondamentali per smaltire correttamente le acque piovane ed evitare infiltrazioni

Cemento ed Impianti

Progettazione - La realizzazione di impianti in presenza di opere in cemento può essere effettuata in maniera semplice con una serie di predisposizioni in fase di cantiere.

Creare la pendenza del tetto per il deflusso delle acque meteoriche

Tetti e coperture - Ecco cosa fare per creare una corretta pendenza del tetto, affinché si abbia un adeguato deflusso delle acque meteoriche, evitando problemi di infiltrazioni.

Cavi scaldanti antigelo

Impianti di riscaldamento - I cavi scaldanti sono servono a controllare la praticabilità di aree esterne e per scongiurare l'accumulo di neve e di ghiaccio, soprattutto in località montane

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Sigillante bituminoso impermeabilizzante spray

Idee fai da te - Il sigillante bituminoso impermeabilizzante in vendita in bombolette spray è un prodotto di qualità professionale il cui utilizzo è alla portata di tutti.
REGISTRATI COME UTENTE
306.754 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie