Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2011-11-05 17:17:49

Lavori e permessi


Elisaneri
login
22 Ottobre 2011 ore 10:19 13
Salve a tutti. Abito in un appartamento facente parte di un complesso condominiale di 10 unità. Devo fare dei lavori di ristrutturazione e ampliamento. Come mi devo muovere con il condominio? Devo chiedere dei permessi anche se i lavori non vanno a toccare parti di altri condomini o parti condominiali?
  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Domenica 23 Ottobre 2011, alle ore 17:41
    Scusa elisaneri se mi permetto di inserirmi nella tua discussione. A mio avviso nel tuo caso non credo tu debba dare comunicazioni o ottenere permessi, salvo che i lavori che intendo svolgere possano recare un mutamento tale da poter incidere sulla sicurezza o sulla struttura dell'edificio.


    A margine, invece, già che di lavori e permessi di discute, vorrei chiedere io alcune delucidazioni agli esperti tecnici.
    In un condominio è stato vendotu un magazzino di 100 mq a due distinti soggetti (5o mq a testa).
    Pertanto il magazzino è stato diviso fisicamente (prima della vendita) con una parete in muratura.
    Uno dei due magazzini risultanti sarà adibito dall'attuale proprietario a negozio. Pertanto questi sta realizzando all'interno del magazzino opere di ristrutturazione, creando un vano, peraltro scavato all'interno della parete del condominio, da adibire a bagno.
    Quali autorizzazioni tali signori devono possedere e quali documenti l'amministratore del condominio ha diritto di ricevere da questi?
    Grazie per le delucidazioni.

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 24 Ottobre 2011, alle ore 17:14
    Un aiuto a venire a capo di questa vicenda?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 25 Ottobre 2011, alle ore 15:53
    Buongiorno, rispondo ad entrambi/e.
    Nel caso di Elisa, più che richiedere permessi, è bene rispettare la regola civica dell'avvertire i condomini, circa i lavori, scusandosi in anticipo per il disagio, e badando bene di rispettare gli orari di lavoro.
    Il caso di Morken è diverso, e richiede, in primo luogo, di vagliare se il regolamento condominiale permetta l'esercizio dell'attività cui è finalizzata la trasformazione del magazzino.

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Martedì 25 Ottobre 2011, alle ore 22:13
    Carissimo avvocato, felice di rileggerla.
    Purtroppo non c'è un regolamento di condominio nè contrattuale nè deliberato. Nulla di nulla.

  • chiodiluca@liberoit
    Chiodiluca@liberoit Ricerca discussioni per utenteCHIODI GEOMETRA LUCA
    Mercoledì 26 Ottobre 2011, alle ore 07:24
    Per la sig.ra Elisa.
    Se i lavori interessano delle parti comuni dell'edificio, delle demolizioni delle parti strutturali, delle modifiche degli scarichi e/o sfiati del bagno, bisogna avvertire l'Amministratore e ottenere l'autorizzazione relativa. Poi si presenta regolare SCIA per lavori interni.
    Se invece si esegue una manutenzione straordinaria tipo rifacimento pavimenti, tinteggiature, lievi modifiche agli impianti tecnologici, è consigliabile avvertire i vicini ma non è un obbligo.

    Geometra di Rovigo

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 26 Ottobre 2011, alle ore 17:31
    Per Morken, in difetto d'esplicito divieto nel regolamento condominiale, non vedrei ostacoli all'iniziativa.
    Elisa mi sembra che, appunto, abbia escluso interventi sulle parti comuni o d'interesse comune.

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Ottobre 2011, alle ore 00:34
    Sì io non intendevo dire che occorrano preventive autorizzazioni o delibere. La questione era questa, la riassumo:
    Praticamente un magazzino è stato diviso fisicamente (prima della vendita) con una parete in muratura.
    E uno dei due magazzini risultanti sarà adibito dall'attuale proprietario a negozio.
    Pertanto quest'ultimo sta realizzando all'interno del magazzino opere di ristrutturazione finalizzate all'utilizzo dello stesso come negozio, creando un vano, peraltro scavato all'interno della parete del condominio, da adibire a bagno.
    A questo punto mi chiedo: quali autorizzazioni tali signori (soprattutto il titolare del negozio futuro) devono possedere dalle autorità preposte e quali documenti per conseguenza l'amministratore del condominio ha diritto di ricevere da questi?

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Ottobre 2011, alle ore 21:17
    Help!!

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 28 Ottobre 2011, alle ore 21:55
    Io direi in primo luogo l'agibilità.

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Sabato 29 Ottobre 2011, alle ore 17:04
    Quella c'è già in relazione all'edificio nella sua interezza: è sufficiente?

    Nello specifico, con riguardo al futuro negozio:
    a) questi deve avere autorizzazione del condominio per scavare il vano bagno nella parete del condominio? deve avere SCIA in relazione al vano scavato e destinato a bagno? autorizzazioni allo scarico?
    E in relazioni a questi eventualmente l'amministratore ha diritto a richiedere copia al titolare del futuro negozio?
    E infine, ha diritto l'amministratore a richiedere copia della planimetria catastale e dell'atto di vendita?

    b) E se questa documentazione non viene consegnata?

    c) O se peggio il titolare del locale, futuro negozio, candidamente dichiara che tale docuemntazione non la possiede o la possiede in parte, cosa può/deve fare l'amministratore?

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Novembre 2011, alle ore 20:18
    Idee? opinioni?

  • elisaneri
    Elisaneri Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 3 Novembre 2011, alle ore 12:52
    In pratica io non vado a toccare nessuna parte comune, ma realizzo un ampliamento all'interno del mio giardino. Nessuno dei condomini vede il mio appartamento ne i lavori che verranno fatti, ad eccezione dell'appartamento sopra il nostro, che ha l'affaccio della camera e della terrazza davanti all'ingresso sul mio giardino. Da dire anche che sotto la finetra della camera dell'appartamento sopra al mio c'è già un gazebo, quindi la situazione non cambierebbe di molto!

  • morken
    Morken Ricerca discussioni per utente
    Sabato 5 Novembre 2011, alle ore 17:17
    A questa discussione non viene prestata più attenzione da nessuno però....

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img daniele tas
Buonasera. Come da titolo il problema consiste nel fatto che le fughe del pavimento non seccano. Basta passarci l'unghia e si svuotano con estrema facilità riproducendo una...
daniele tas 08 Agosto 2022 ore 18:05 3
Img birbone
Salve vorrei installare un climatizzatore con pompa di calore per risparmio energetico. Allo stesso tempo ho necessità di cambiare la cameretta a mia figlia. Ho letto che...
birbone 07 Agosto 2022 ore 19:21 4
Img gialu_x
Buongiorno, vi chiedo aiuto in quanto mi trovo nella seguente situazioneIl condominio di mia zia ha deliberato ed iniziato lavori di ristrutturazione facciate e riqualificazione...
gialu_x 07 Agosto 2022 ore 19:18 2
Img vanix76
Buongiorno sono anche io nel mezzo dei casini del 110 e vorrei sapere come comportarmine ed uscirne.Nei lavori del 110 rientrano cambio infissi, pompa di calore, pannelli con...
vanix76 07 Agosto 2022 ore 19:15 2
Img ddaann78
Ciao ragazzi.Sono in procinto di iniziare dei lavori, usufruendo del sisma bonus 110, su un condominio con 4 appartamenti.Leggendo nel web le varie news, mi sono un po incasinato.
ddaann78 07 Agosto 2022 ore 12:44 2
REGISTRATI COME UTENTE
339.427 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//