Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Balconi - 38848


Buon giorno,
il mio quesito riguarda un balcone incassatto.
Il frontalino esterno (senza alcun fregio architettonico) di tale balcone è da considerarsi per la manutenzione al 50% tra i due proprietari o rientra nelle parti comuni?
Essendosi creata una breccia nella struttura del  frontalino con infiltrazione di acqua piovana nel cielo del mio solaio, le spese come andranno ripartite?
Grazie per le vostre gradite risposte.
Modificato il 28 Ottobre 2014 ore 11:53
  • gil86
    Gil86 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 29 Ottobre 2014, alle ore 23:18
    Ciao allora attualmente la normativa vigente dice che le spese di manutenzione di qualsiasi balcone privo di alcun fregio archittetonico spettano interamente al proprietario dell'appartamento a cui è asservito il balcone 

    ciao a presto
    rispondi citando
  • tmario
    Tmario Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Ottobre 2014, alle ore 17:33
    Ciao
    Ringrazio per la gentile risposta
    porgo saluti
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente Gil86
    Giovedì 30 Ottobre 2014, alle ore 23:35
    ciao allora attualmente la normativa vigente dice che le spese di manutenzione di qualsiasi balcone privo di alcun fregio archittetonico spettano interamente al proprietario dell'appartamento a cui è asservito il balcone 

    ciao a presto
    Abbiamo ristrutturato due facciate in due condomini diversi e i frontalini sono sempre ricaduti nelle parti comuni, essendo parte della facciata stessa e contribuendo al decoro, sebbene senza valenza artistica.

    diverso è il caso della pavimentazione e del soffitto: ci si comporta come fosse un prolungamento dell'appartamento.

    Se il frontalino di sciupa poichè il condomini di sopra ha il calpestio marcio e infiltra acqua... paga chi arreca danno.
    rispondi citando
  • gil86
    Gil86 Ricerca discussioni per utente Steff70
    Domenica 2 Novembre 2014, alle ore 16:28
    Abbiamo ristrutturato due facciate in due condomini diversi e i frontalini sono sempre ricaduti nelle parti comuni, essendo parte della facciata stessa e contribuendo al decoro, sebbene senza valenza artistica.

    diverso è il caso della pavimentazione e del soffitto: ci si comporta come fosse un prolungamento dell'appartamento.

    Se il frontalino di sciupa poichè il condomini di sopra ha il calpestio marcio e infiltra acqua... paga chi arreca danno.
    Non so quanto tempo fa tu hai eseguito questi lavori, ma io faccio riferimento ad una delle utlime sentenze emesse in merito dalla Cassazione e mi è capitato di applicarla in un condominio di mia conoscenza in cui sono stati ripristinati completamente frontalini e balconi


    rispondi citando
  • tmario
    Tmario Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Novembre 2014, alle ore 18:48
    Salve
    Vi ringrazio per il contributo che state dando al mio quesito, vi chiedo se e possibile conoscere il riferimento di una delle ultime sentenze della Cassazione, in modo che possa citarla.Volevo comunque precisare che l'art.1125 del c.c. cita che le spese del ripristino del solaio sono ripartite al 50%
    tra i proprietari. Quindi il frontalino è anche solaio per cui dovrò contribuire al 50%?
    Tengo a precisare che l'infiltrazione che ho sulla volta del balcone non proviene dal pavimento del solaio (inquanto chiuso da vetrata con infissi di alluminio) ma da una crepa nella struttura del frontalino.
    Ringraziandovi, porgo saluti
    rispondi citando
  • gil86
    Gil86 Ricerca discussioni per utente Tmario
    Domenica 2 Novembre 2014, alle ore 22:25
    Salve
    Vi ringrazio per il contributo che state dando al mio quesito, vi chiedo se e possibile conoscere il riferimento di una delle ultime sentenze della Cassazione, in modo che possa citarla.Volevo comunque precisare che l'art.1125 del c.c. cita che le spese del ripristino del solaio sono ripartite al 50%
    tra i proprietari. Quindi il frontalino è anche solaio per cui dovrò contribuire al 50%?
    Tengo a precisare che l'infiltrazione che ho sulla volta del balcone non proviene dal pavimento del solaio (inquanto chiuso da vetrata con infissi di alluminio) ma da una crepa nella struttura del frontalino.
    Ringraziandovi, porgo saluti
    La sentenza della cassazione alla quale faccio riferimento è questa 

    Cassazione civile, sez. II, 30 luglio 2004, n. 14576 Con la sentenza numero 14576 del 30 luglio 2004 , la Corte di Cassazione ha preso in esame la ripartizione delle spese dovute per quanto riguarda i balconi aggettanti affermando che essi costituiscono un "prolungamento" della corrispondente unità immobiliare e, quindi, appartengono in via esclusiva al proprietario di questa; soltanto i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti. 

    spero di essere stata d'aiuto


    ciao a presto e fammi sapere come va...
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente Gil86
    Martedì 4 Novembre 2014, alle ore 23:53
    non so quanto tempo fa tu hai eseguito questi lavori, ma io faccio riferimento ad una delle utlime sentenze emesse in merito dalla Cassazione e mi è capitato di applicarla in un condominio di mia conoscenza in cui sono stati ripristinati completamente frontalini e balconi


    Abbiamo rifatto i lavori 3 anni fa.
    Però scusa, fai attenzione a cosa hai scritto, ovvero la sentenza riportata, perchè è proprio quella che abbiamo applicato noi

     "i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti. "

    questi sono proprio i frontalini dei balconi

    Innanzi tutto si parla di balconi aggentanti, quindi, andando a spezzettare come è composto un balcone aggettante, abbiamo:
    - il "muro" che, essendo aggettante, corriponde alla facciata e la pagano TUTTI insieme per millesimi
    - il pavimento, calpestio, che come fosse il prolungamento dell'appartamento, lo paga il condomino che ne usufruisce
    - il voltino, ovvero il soffitto che va pagato di nuovo da tutti, poichè costituisce decoro dell'immobile (decoro, non pregio artistico), ma se il voltino è sciupato perchè filtra acqua, allora paga quello di sopra
    - il frontalino che, essendo parte prospiciente ovvero proiezione della facciata, lo pagano tutti assieme

    Diverso il caso dei balconi "in castello", dove i muri e il soffitto lo pagano i singoli, ma il frontalino lo pagano sempre tutti insieme.


    Addirittura, le ringhiere, pur senza valenza artistica, sarebbe opportuno dividerle al 50% tra tutti (poichè la parte esterna è decoro per l'immobile) e 50% sul singolo, poichè funzioe di protezione per il condomino
    rispondi citando
  • tmario
    Tmario Ricerca discussioni per utente Steff70
    Mercoledì 5 Novembre 2014, alle ore 16:38
    Abbiamo rifatto i lavori 3 anni fa.
    Però scusa, fai attenzione a cosa hai scritto, ovvero la sentenza riportata, perchè è proprio quella che abbiamo applicato noi

     "i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti. "

    questi sono proprio i frontalini dei balconi

    Innanzi tutto si parla di balconi aggentanti, quindi, andando a spezzettare come è composto un balcone aggettante, abbiamo:
    - il "muro" che, essendo aggettante, corriponde alla facciata e la pagano TUTTI insieme per millesimi
    - il pavimento, calpestio, che come fosse il prolungamento dell'appartamento, lo paga il condomino che ne usufruisce
    - il voltino, ovvero il soffitto che va pagato di nuovo da tutti, poichè costituisce decoro dell'immobile (decoro, non pregio artistico), ma se il voltino è sciupato perchè filtra acqua, allora paga quello di sopra
    - il frontalino che, essendo parte prospiciente ovvero proiezione della facciata, lo pagano tutti assieme

    Diverso il caso dei balconi "in castello", dove i muri e il soffitto lo pagano i singoli, ma il frontalino lo pagano sempre tutti insieme.


    Addirittura, le ringhiere, pur senza valenza artistica, sarebbe opportuno dividerle al 50% tra tutti (poichè la parte esterna è decoro per l'immobile) e 50% sul singolo, poichè funzioe di protezione per il condomino
    Buona sera

    Dunque se ho ben capito nel mio caso il balcone che è  " IN CASTELLO" non Aggettante, il lavoro del ripristino del frontalino è da intendersi parti comuni, quindi spese da ripartire tra i condomini, il pavimento a carico del condomino che lo calpesta, invece la parte inferiore (cielo) a mio carico ?
    Spero di aver capito tutto il senso, gradirei una risposta semplicemente affermativa, in attesa porgo cordiali saluti
    rispondi citando
  • gil86
    Gil86 Ricerca discussioni per utente Steff70
    Mercoledì 12 Novembre 2014, alle ore 23:51
    Abbiamo rifatto i lavori 3 anni fa.
    Però scusa, fai attenzione a cosa hai scritto, ovvero la sentenza riportata, perchè è proprio quella che abbiamo applicato noi

     "i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti. "

    questi sono proprio i frontalini dei balconi

    Innanzi tutto si parla di balconi aggentanti, quindi, andando a spezzettare come è composto un balcone aggettante, abbiamo:
    - il "muro" che, essendo aggettante, corriponde alla facciata e la pagano TUTTI insieme per millesimi
    - il pavimento, calpestio, che come fosse il prolungamento dell'appartamento, lo paga il condomino che ne usufruisce
    - il voltino, ovvero il soffitto che va pagato di nuovo da tutti, poichè costituisce decoro dell'immobile (decoro, non pregio artistico), ma se il voltino è sciupato perchè filtra acqua, allora paga quello di sopra
    - il frontalino che, essendo parte prospiciente ovvero proiezione della facciata, lo pagano tutti assieme

    Diverso il caso dei balconi "in castello", dove i muri e il soffitto lo pagano i singoli, ma il frontalino lo pagano sempre tutti insieme.


    Addirittura, le ringhiere, pur senza valenza artistica, sarebbe opportuno dividerle al 50% tra tutti (poichè la parte esterna è decoro per l'immobile) e 50% sul singolo, poichè funzioe di protezione per il condomino
    Questa frase della cassazione

    "soltanto i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole," 

    io la interpreto come la presenza di un fregio o di qualcosa di decorativo, cosa che in questo caso non c'è. 

    quindi secondo me Tmario le intere spese devono essere a carico della persona che abita al piano superiore che a tutti gli effetti è il proprietario del balcone, in quanto prolungamento del suo appartamento. 

    poi se il frontalino è di particolare fregio architettonico rientra nelle parti comuni. 

    cia a presto
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Dicembre 2014, alle ore 18:28
    La sentenza che riporti è correttissima, ma va applicata nel modo corretto.
    Se si ha a che fare con elementi di valore artistico, allora non importa se essi sono privati oppure parti comuni... li pagano tutti e per millesimi !

    Nel caso invece normale, il soffitto del balcone aggettante lo pagano tutti insieme poichè rientra nella facciata, come anche il frontalino.
    Se si tratta di balcone in castello, allora è come se il balcone fosse appartamento e allora il soffitto lo paga il singolo, mentre il frontalino fa sempre sempre parte della facciata.

    Attenzione però perchè parliamo di normale usura, perchè se il frontalino e il soffitto cadono a pezzi perchè "quello di sopra" ha le mattonelle che trafilano acqua... allora paga quello di sopra...
    rispondi citando
  • tmario
    Tmario Ricerca discussioni per utente Steff70
    Martedì 2 Dicembre 2014, alle ore 17:48
    La sentenza che riporti è correttissima, ma va applicata nel modo corretto.
    Se si ha a che fare con elementi di valore artistico, allora non importa se essi sono privati oppure parti comuni... li pagano tutti e per millesimi !

    Nel caso invece normale, il soffitto del balcone aggettante lo pagano tutti insieme poichè rientra nella facciata, come anche il frontalino.
    Se si tratta di balcone in castello, allora è come se il balcone fosse appartamento e allora il soffitto lo paga il singolo, mentre il frontalino fa sempre sempre parte della facciata.

    Attenzione però perchè parliamo di normale usura, perchè se il frontalino e il soffitto cadono a pezzi perchè "quello di sopra" ha le mattonelle che trafilano acqua... allora paga quello di sopra...
    Buona sera Steff70
    Ti ringrazio ancora per il tuo contributo ma per fugare ogni dubbio ti ricordo che :
    Il balcone è di quelli cosidetto " a Castello"
    Il balcone è chiuso da vetratta in alluminio quindi nessuna infiltrazione acqua dal pavimento
    Il frontalino non ha nessun fregio archittetonico
    Il frontalino ha delle creppe nella sua struttura per cui essendo molto esposto al vento di maestrale, in caso di pioggia mista a vento appunto la pioggia sbatte e l'umidità penetra ed è visibile nel cielo del mio balcone, probabile l'inquilino sopra di me non è affatto a conoscenza del mio disaggio.
    Per chiudere è una partita a due ho rientra nelle riparazioni condominiali?
    Ti ringrazio, porgo saluti
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente Tmario
    Mercoledì 3 Dicembre 2014, alle ore 23:56
    Buona sera Steff70
    Ti ringrazio ancora per il tuo contributo ma per fugare ogni dubbio ti ricordo che :
    Il balcone è di quelli cosidetto " a Castello"
    Il balcone è chiuso da vetratta in alluminio quindi nessuna infiltrazione acqua dal pavimento
    Il frontalino non ha nessun fregio archittetonico
    Il frontalino ha delle creppe nella sua struttura per cui essendo molto esposto al vento di maestrale, in caso di pioggia mista a vento appunto la pioggia sbatte e l'umidità penetra ed è visibile nel cielo del mio balcone, probabile l'inquilino sopra di me non è affatto a conoscenza del mio disaggio.
    Per chiudere è una partita a due ho rientra nelle riparazioni condominiali?
    Ti ringrazio, porgo saluti
    Il frontalino è senza dubbio sempre parte della facciata dell'edificio, a prescindere da valore artistico, castello o aggettante, ecc.. e pertanto lo pagano tutti quanti per millesimi.

    Occhio però, parliamo di quando si deve eseguire la manutenzione della facciata nel suo insieme.

    Se invece un frontalino, in modo specifico, è ammalorato poichè il calpestio del balcone soprastante fa trafilare acqua, allora in quel caso è il proprietario del calpestio che sta arrecando danno al frontalino che essendo comune deve quindi essere ripristinato a spese del condomino recante danno.
    rispondi citando
  • tecnicografico
    Tecnicografico Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 8 Gennaio 2015, alle ore 13:11
    Salve vorrei porle un quesito. Dove abito in un condominio di otto unità, tempo fà dal balcone di un proprietario del secondo piano si è staccato un pezzo di ferro della ringhiera. Questo pezzo di ferro è quello incassato nel frontalino e saldato alla ringhiera. Staccandosi ha colpito un passante che sicuramente chiederà risarcimento danni. Vorrei sapere gentilmente da chi verrà pagato il danno, dal proprietario dell'appartamento o dal condominio?

    Grazie della Vostra gentilezza e cortesia.
    rispondi citando
  • steff70
    Steff70 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Gennaio 2015, alle ore 00:09
    Immagino che si sia staccato perchè il ferro era arrugginito... gonfiava... ha fatto gonfiare l'intonaco... si è aperto ancora più... è entrata ancora più acqua e così via sino a che si è staccato.

    Domanda: ma gli altri frontalini in che condizione sono?
    è tutto il condominio che è ammalorato o solo quello?

    La risposta non è molto semplice (e sinceramente non la posseggo) perchè il frontalino è condominiale, ma se è ammalorato perchè il singolo condomino non ha fatto la manutenzione al suo balcone...

    Penso comuque che il condominio nel suo insieme sia obbligato in solido...
    rispondi citando
  • tecnicografico
    Tecnicografico Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Gennaio 2015, alle ore 22:59
    Comunque a questo balcone se ne era staccato un'alro pezzo come quello, non so quando sia successo. Non lo so perchè l'appartamento l'ho comprato 16 mesi fa.
    Cosa ne pensate, chi deve pagare. Era in preventivo di ristrutturare tutto il palazzo, solo che adesso abbiamo anticipato e dovremmo inziare a giorni.
    Saluti.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img steff70
Nel codominio dove vivo la struttura dei balconi è unica e le proprietà dei medesimi sono divise da paretina divisoria in lamiera sino ad altezza del parapetto e...
steff70 07 Novembre 2014 ore 00:07 1
Img 64brunica
Buon giorno,installazione motore esterno del condizionatore su balcone aggettante verandato e ante scorrevoli.Impossibilitato a posizionarlo a terra si è convenuti con...
64brunica 12 Agosto 2015 ore 15:04 3
Img riotive
Buongiorno a tutti,è normale che la pavimentazione dei balconi di un condominio sia inclinata verso l'esterno?Mi spiego meglio: l'appartamento si trova al secondo piano e...
riotive 14 Novembre 2015 ore 12:09 3
Img paolograffeo
Stabilito che la verniciatura delle ringhiere metalliche dei balconi che si affacciano sui prospetti del palazzo  e gli stessi  sono considerati beni di proprietà...
paolograffeo 07 Settembre 2015 ore 12:38 1
Notizie che trattano Balconi - 38848 che potrebbero interessarti


Se la veranda viola le distanze va demolita

Assemblea di condominio - È cosa ricorrente che i condomini trasformino il loro balcone in veranda, a determinate condizioni (leggasi presenza di autorizzazioni comunali e assenza di divieti regolamentari).

Balconi e terrazzi: manutenzione in condominio

Manutenzione condominiale - Quando balconi e terrazzi richiedono una manutenzione questi sono spesso oggetto di discussione nelle riunioni condominiali, e allora come vanno ripartite le spese a seconda dei casi?

Quando si può costruire un balcone in un edificio in condominio?

Manutenzione condominiale - La costruzione di un balcone in condominio può essere considerata lecita, ma per esserlo deve rispettare determinate norme che variano a seconda delle circostanze.

Balconi aggettanti e danni alle parti comuni

Parti comuni - I balconi aggettanti sono parti di proprietà esclusiva e come tali bisogna considerarli ai fini del risarcimento del danno che causano

Problemi di installazione delle tende da sole in edifici con balcone aggettante

Leggi e Normative Tecniche - Quali valutazioni vanno svolte e che problematiche possono oppure devono essere affrontate quando si vuole agganciare una tenda da sole a un balcone aggettante?

Scegliere le piante profumate per il balcone

Orto e terrazzo - Sul nostro balcone è possibile creare un piccolo spazio verde, arricchito con piante profumate o aromatiche capaci di diffondere il loro profumo all'interno della casa.

Servitù di veduta mediante costruzione di un balcone, è lecito?

Leggi e Normative Tecniche - Non sempre è possibile la costruzione di un balcone per l'esercizio di una servitù di veduta, astrattamente possibile se si tratta solo di apertura di finestra.

Come realizzare un giardino o un orto sul terrazzo

Orto e terrazzo - Abbellire il proprio balcone o il proprio terrazzo con fiori e piante o addirittura realizzando un piccolo orto è un modo originale per arredare anche l'esterno.

Degrado delle strutture aggettanti in c.a.

Ristrutturazione - Opere di manuntezione straordinaria dei ballatoi in cemento armato nei vecchi edifici.
REGISTRATI COME UTENTE
308.263 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Marazzi
  • Internorm