Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Assicuratore non paga i danni


Frax81
login
26 Luglio 2016 ore 14:57 4
Buongiono e grazie a chi vorrà aiutarmi,
ho subito un danno a 2 macchine causato da una perdita d'acqua proveniente dal soffitto del garage (dovuta ad una tubazione rotta nel bagno del mio vicino).
L'acqua mista a calce ha rovinato la verniciatura, ho avvisato l'assicurato, fatto fotografie, il perito ha constatato i danni e confermato che l'assicurazione copriva.
Ho successivamente avvisato il liquidatore inviando i preventivi per entrambe le macchine (specificando in diverse mail che non mi interessava una carrozzeria particolare, poteva andare bene una loro convenzionata, l'importante era il buon risultato finale).
Il liquidatore che non si è fatto trovare per diverse settimane, non ha risposto a nessuna mia email, telefonicamente (dopo diversi tentativi da parte mia di mettermi in contatto) mi ha autorizzato a portare le macchine.
Risultato ora rispetto a quando preventivato è intenzionato a pagare circa la metà.
Posso in qualche modo costringerlo a coprire interamente le fatture, avendo anche svariate email in cui chiedevo come comportarmi?
Ho letto la nostra polizza condominiale, la riporto di seguito,
RISCHI ASSICURATI
Responsabilità Civile verso Terzi (R.C.T.)
La Compagnia si obbliga a tenere indenne l’Assicurato di
quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente
responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento
(capitale, interessi e spese) di danni involontariamente
cagionati a terzi, compresi i locatari, per morte, per lesioni
personali e per danneggiamenti a cose ed animali, in conseguenza
di un fatto verificatosi in relazione:
– alla proprietà del fabbricato e alla conduzione
delle parti comuni.
L’assicurazione vale anche per i danni derivanti:
a) da spargimenti d’acqua e rigurgiti di fognatura
solo se conseguenti a rotture accidentali di pluviali,
grondaie, impianti idrici, igienici o di riscaldamento;
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Luglio 2016, alle ore 09:08
    Direi che lei ha pienamente ragione. Ha provato a esporre il problema all'amministratore? In alternativa, potrebbe rivolgersi a un'associazione di tutela dei consumatori. Saluti.
    rispondi citando
  • 64brunica
    64brunica Ricerca discussioni per utente
    Sabato 9 Dicembre 2017, alle ore 11:16
    Buon giorno, nel contesto che Lei ha pieno diritto di far valere le proprie ragioni anche i sede di organismo ISVASS, allegando copie di documentazione da Lei già prodotta e sopratutto di tutti gli estremi dell' assicurazione ed eventuali nominativi con cui solo lei conosce. Ma in questa fase potrebbe essere molto di aiuto come già riportato un' associazione di miglior tutela in materia. Distinti saluti.
    rispondi citando
  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2017, alle ore 18:26
    Bisognerebbe capire perchè il liquidatore ha deciso in tal senso. Un motivo potrebbe essere perchè la causa del danno proveniva da una parte che non è comune (il bagno del vicino). La cosa andrebbe comunque vista con più attenzione per capire cosa è stato scritto etc..
    Se vuoi una risposta più dettagliata ed approfondita sull'argomento, prova il servizio di consulenza a pagamento di lavorincasa su aspetti, legali, fiscali, condominiali di lavorincasa.it riguardanti la casa Consulenza Legale, Fiscale e Condominiale
    In ogni caso, ti consiglio di rivolgerti ad un legale. Solo i giudici possono (eventualmente) "costringere"...
    rispondi citando
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Domenica 8 Aprile 2018, alle ore 19:31
    Nel caso considerato bisogna innanzitutto con il liquidatore che rappresenta gli interessi della Compagnia assicuratrice, se il danno verificatosi e riconducibile alle tubature del vicino rientri in copertura. La funzione del perito è quella di constatare il danno verificatosi ma se questo rientra o meno in garanzia e in che termini deve essere stabilito dal liquidatore. Ritornando alle condizioni contrattuali, queste parlano di danno causato dal condominio e dalle parti comuni. Rientrano dunque i danni causati dalle singole unità immobiliari? Ritengo pertanto che sia suo diritto pretendere ulteriori chiarimenti da parte del liquidatore o meglio dall’agenzia sulla quale si appoggia il contratto in merito alla portata delle garanzia.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonimo
Buongiorno,Ho fatto un bonifica in casa a seguito di un incendio.In più ho dovuto sostenere delle spese per ricomprarmi alcuni mobili nella stanza interessata.Avevamo...
anonimo 23 Maggio 2014 ore 09:59 2
Notizie che trattano Assicuratore non paga i danni che potrebbero interessarti
Scelta della polizza casa

Scelta della polizza casa

Normative - Qualche informazione su come orinetarsi in caso di scelta di un'asicurazione sulla casa, sia per rischio incendio, che rischio furto o altri danni possibili.
Assicurazione condominiale

Assicurazione condominiale

Mutui e assicurazioni casa - Il contratto di assicurazione del condominio non è obbligatorio e può essere firmato dall'amministratore solamente a seguito di un'autorizzazione assembleare.
Assicurare il mutuo sulla casa

Assicurare il mutuo sulla casa

Normative - Quando si richiede un finanziamento, come un mutuo per l'acquisto di una casa, è possibile stipulare una polizza assicurativa sul prestito da restituire.

Assicurazione obbligatoria contro infortuni in casa

Mutui e assicurazioni casa - L'assicurazione per gli infortuni domestici è una polizza obbligatoria per uomini e per donne, tra i 18 e i 65 anni, che si occupino a tempo pieno della casa.

Deliberazioni ed assicurazione dell'edificio

Condominio - Una recente pronuncia della Corte di Cassazione (la n. 16011 del 7 luglio 2010) ci consente di tornare a parlare del contratto d'assicurazione e della competenza a deciderne la stipula.

Assicurazione per affitto

Affittare casa - Ci sono diversi modi per tutelarsi da un affittuario insolvente, tra cui la stipula di un'apposita polizza. Ma esistono anche delle polizze pensate per gli inquilini.

Lasciare casa senza preoccupazioni, con l'assistenza telematica

Impianti di sicurezza - La polizza assicurativa per la casa con assistenza telematica, è all'ordine del giorno; basta un cellulare per controllare la casa anche quando si è lontani.

Assicurazione Casa

Mutui e assicurazioni casa - Mentre in passato l'assicurazione casa copriva solo i danni da responsabilità civile a terzi o da incendio, oggi le polizze disponibili sono molto più complete.

Polizza RC professionale dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - Se è richiesto dall'assemblea condominiale, l'amministratore della compagine deve stipulare una polizza di responsabilità civile per l'esercizio della professione.
REGISTRATI COME UTENTE
305.828 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie