Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-11-02 16:30:33

Assemblea di condominio: Ordine del giorno


Avrei una domanda e chiedo, se possibile, una risposta urgente:
può un amministratore, su proposta anche di un solo condòmino (ma non è questo il caso perché i condòmini richiedenti sono almeno cinque su 33) rifiutarsi di mettere all'ordine del giorno un argomento di carattere generale (si tratta di impianto fotovoltaico, suddivisione equa fra i condòmini della parte di tetto spettante a ciascuno in base ai mm di proprietà, cautele per l'eventuale smaltimento futuro dei pannelli solari, garanzie per eventuali danni a venire causati dall'impianto, etc...) e che interessa tutti i condòmini, adducendo scuse pretestuose?
Se sì, in base a quale normativa del c.c.?
Se no, cioè se non può rifiutarsi, quale la strada per obbligarlo oggettivamente a non svincolare arrampicandosi sugli specchi e ricorrendo a scuse "improbabili" come, per esempio, dicendo che si andrebbe a "perdere del tempo" in assemblea?
Insomma, come inchiodarlo alle sue responsabilità e ai suoi doveri? se l'amministratore dovesse persistere nel "boicottaggio" (che si presume essere pilotato...), solo per questo motivo può essere sfiduciato, "mandato a casa"?
La mia domanda nasce dal fatto che, un bel giorno un condòmino, dalla sera alla mattina, senza nessuna richiesta ufficiale all'assemblea, affiggendo un semplice foglio informativo in bacheca e con il tacito consenso dell'amministratore, si è fatto montare sul tetto comune un tale impianto... tutta "normale", questa procedura?
Grazie per la risposta a chi vorrà darmela... Ted

  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Novembre 2015, alle ore 10:09
    Buongiorno, forse l'amministratore esita ad accontentarla perché ci sono argomenti "più urgenti" da affrontare, come ad esempio dei lavori di manutenzione ordinaria o il bilancio da approvare.
    Alla prossima assemblea di condominio può provare a chiedere la la questione venga trattata in una assemblea apposita quando all'ordine del giorno sono previste le "varie ed eventuali", oppure raccogliere le adesioni di altri condomini e chiedere direttamente la convocazione di un'assemblea straordinaria.

  • tedgryn
    Tedgryn Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Domenica 1 Novembre 2015, alle ore 10:37 - ultima modifica: Domenica 1 Novembre 2015, all or 10:51
    Buongiorno, forse l'amministratore esita ad accontentarla perché ci sono argomenti "più urgenti" da affrontare, come ad esempio dei lavori di manutenzione ordinaria o il bilancio da approvare.
    Alla prossima assemblea di condominio può provare a chiedere la la questione venga trattata in una assemblea apposita quando all'ordine del giorno sono previste le "varie ed eventuali", oppure raccogliere le adesioni di altri condomini e chiedere direttamente la convocazione di un'assemblea straordinaria.

    Grazie, Architetto, ma NON è questo il caso... La mia domanda verteva in primis su questo fatto: GIURIDICAMENTE l’amministratore può, sua sponte, rifiutarsi o no a fronte della mia richiesta? E' questa la risposta che mi serve a norma del C.C. Nelle assemblee del nostro condominio, palcoscenico ultraventennale di esibizionismi e di pettegolezzi di uno sparuto gruppo di condòmini che pensano il tal modo di poter "tenere in pugno" l'assemblea, BEL ALTRE SONO LE PERDITE DI TEMPO; qua è solo una questione conclamata di malafede e da parte del condòmino artefice del misfatto (consiliere e pirata), e da parte del debole amministratore compiacente. Tertium non datur... Naturalmente qualcosa "accadrà".., perlomeno da parte mia, e per quel che mi riguarda, costoro NON avranno vita facile!Grazie, Architetto, ma NON è questo il caso... La mia domanda verteva in primis sul fatto se GIURIDICAMENTE l’amministratore può, sua sponte, rifiutarsi o no a fronte della mia richiesta! Nelle assemblee del nostro condominio, palcoscenico ultraventennale di esibizionismi e di pettegolezzi di uno sparuto gruppo di condòmini che pensano il tal modo di poter "tenere in pugno" l'assemblea, BEL ALTRE SONO LE PERDITE DI TEMPO; qua è solo una questione conclamata di malafede e da parte del condòmino artefice del misfatto (consiliere e pirata), e da parte del debole amministratore compiacente. Tertium non datur... Naturalmente qualcosa "accadrà".., perlomeno da parte mia, e per quel che mi riguarda, costoro NON avranno vita facile!

  • lucag1979
    Lucag1979 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Novembre 2015, alle ore 16:30
    L'amministratore non è obbligato ad inserire gli argomenti richiesti nell'ordine del giorno, salvo il caso di richiesta di convocazione per la revoca, che comunque per essere vincolante dev'essere formulata da almeno due condomini che rappresentino almeno 166 millesimi.
    In ogni caso l'omesso inserimento di un argomento nell'ordine del giorno - che la richiesta sia individuale o collettiva - può essere considerata grave irregolarità comportante revoca giudiziale se non si consente la formazione della volontà assembleare su un argomento rilevante per la gestione delle cose comuni.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img 64brunica
Buon giorno, il registro della contabilità deve essere presente nel luogo dove viene svolta l'assemblea? Il mandato è obbligato a portarlo? C'è una norma o...
64brunica 06 Aprile 2021 ore 15:48 3
Img cristinaguarino
Cerco aiuto. Sono stata nominata, in una assemblea, rappresentante di un condominio in cui sono presenti 4 proprietari più una proprietà indivisa di cui io faccio...
cristinaguarino 04 Dicembre 2020 ore 16:27 3
Img manude80
Buongiorno a tutti, volevo porre un quesito riguardo il numero massimo di deleghe per ogni condomino.In questo periodo di Covid il numero di persone possibile per un assemblea...
manude80 16 Novembre 2020 ore 09:10 3
Img luca1954
Salve. Tre settimane fa è stata convocata l'assemblea condominiale che aveva come ordine del giorno l'incarico ad un termotecnico per iniziare il discorso sul superbonus...
luca1954 29 Ottobre 2020 ore 18:56 3
Img leakimetnarud
Buongiorno, sicuramente una domanda simile e già stata trattata ma non ho trovato discussioni che rispondessero al mio quesito...Errore mio, non ho partecipato all'ultima...
leakimetnarud 28 Novembre 2019 ore 10:18 5
Notizie che trattano Assemblea di condominio: Ordine del giorno che potrebbero interessarti


Convocare un'assemblea di condominio

Condominio - Il procedimento di convocazione dell'assemblea di condominio non è vincolato a particolari forme, l'intera materia condominiale è informata ad un modello di gestione snello e privo di significative formalità.

Voto in assemblea condominiale

Assemblea di condominio - In assemblea di condominio, alla fine della discussione deve prendere una decisione. Anche per decidere di non decidere è necessario esprimere un voto.

Assemblea e autorità giudiziaria

Condominio - L'assemblea è sovrana! Quante volte, di fronte ad una decisione assunta in sede di riunione, alcune sentenze specificano che le decisioni dell?assise sono obbligatorie per tutti i condomini, assenti e dissenzienti inclusi.

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

Condominio - L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per

Verbale d'assemblea condominiale e contestazione dei vizi

Assemblea di condominio - Impugnare il verbale dell'assemblea, anche se formalmente viziato, non sempre può essere la soluzione migliore per evitare l'adozione di soluzioni non gradite.

Richiesta di convocazione di un'assemblea straordinaria

Assemblea di condominio - È possibile distinguere due diverse tipologie di assemblea condominiale: assemblea ordinaria annuale e assemblea straordinaria. Come richiederne la convocazione?

Assemblea fiume e le novità introdotte dalla riforma

Condominio - Assemblea fiume, ovvero la possiiblità di parteciapare ad estenuanti ed infinite riunioni condominiali. La riforma semplificherà le possibilità di rinvio.

Delega a partecipare all'assemblea

Assemblea di condominio - Ogni condomino ha diritto di partecipare all'assemblea di condominio. Tale partecipazione può avvenire personalmente o, con determinati modi e limiti, per delega.

Comunicazioni all'assemblea

Condominio - L'assemblea, è notorio, è il luogo in cui i condomini decidono sulla gestione e conservazione delle parti comuni dell'edificio.
REGISTRATI COME UTENTE
328.177 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//