Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Pittura su cappotto in stiferite


Alecfreeman
login
02 Settembre 2012 ore 12:35 1
Tra la fine delle primavera e l?inizio dell?estate abbiamo fatto installare un cappotto termico esterno in stiferite sulla nostra villetta singola. Il problema che espongo riguarda la tinteggiatura e mi scuso in anticipo per la complicazione delle spiegazioni e le possibili imprecisioni dovute alla scarsa dimestichezza con la materia.
Subito dopo la posa del cappotto è iniziata la tinteggiatura, per cui l?incaricato dall?impresa ci ha prospettato la possibilità di una ?velatura?, spiegandoci che avrebbe steso una base uniforme e sovrapposto una seconda tinta irregolare per dare un effetto ?antico? utilizzando pitture silossaniche. Basandoci su campioni e su esempi di case vicine, ci è sembrata una buona idea perché, a fronte di un aumento di spesa, avrebbe migliorato l?estetica della casa rispetto ad una semplice tinta uniforme.
Al termine dell?opera, abbiamo rilevato che il lavoro era diverso da come ci era stato presentato e potevamo immaginarlo. La parete nord era nettamente più chiara delle altre con ?macchie? più scure e su tutte le altre pareti c?era zone in cui il colore della base era molto evidente e due fasce di colore più scuro, a metà circa dell?altezza dei due piani, evidentemente dovuta alla sovrapposizione di due ?mani? di pittura. Ci è stato spiegato che il lavoro doveva asciugare e solo dopo circa due mesi si poteva giudicare la riuscita. Ci saremmo quindi aggiornati più avanti, anche perché l?imbianchino doveva sistemare una parte del lavoro venuto male, per sua stessa ammissione, per l?incapacità di un suo collaboratore occasionale.
Passato un mese e mezzo circa i difetti rimanevano. L?impresario e l?imbianchino, che ha chiesto un parere al tecnico del colorificio da cui aveva acquistato il materiale, ci hanno dato le seguenti spiegazioni:
- il colore chiaro della parete nord era dovuto alla ?bruciatura? della pittura per la temperatura particolarmente calda di quest?estate che ha causato una rapida asciugatura superficiale mentre la parte sottostante era rimasta molto umida a causa della scarsa traspirazione permessa dalla stiferite, la tinteggiatura poteva avererisultati migliori se fosse stata eseguita in un secondo tempo, ma questo avrebbe comportato di lasciare in sede i ponteggi per altri due mesi, a scapito della nostra sicurezza;
- le macchie isolate erano da attribuire alla particolare distribuzione della pittura nei punti di inserimento delle viti di ancoraggio dei ponteggi,
- le zone più chiare e le fasce più scure a metà piano erano da attribuire alla tecnica scelta, forse accentuate dalle suddette circostanze climatiche.
L?impresa ci ha offerto di correggere i difetti, per quanto possibile, ma dubitiamo molto che il risultato sia ottimale. Stabilito che era dovere della ditta farci conoscere prima i possibili problemi, la mia domanda è: possiamo lamentare solo una mancanza di informazione, oppure queste spiegazioni a posteriori sono scuse fantasiose per ?coprire? imperizia o incompetenza?
Ringrazio chi mi può aiutare.
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Settembre 2012, alle ore 12:16
    Buongiorno a Lei. Per la disciplina dell'appalto (art. 1667 c.c.), Lei ha un certo margine di manovra, trattandosi verosilmente di difformità dell'opera, cui l'impresa dovrebbe porre rimedio. Ha già formalizzato la Sua denuncia?
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
REGISTRATI COME UTENTE
306.727 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie