Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Filtri acqua potabile e anticalcare: creano vantaggi?


Bluelettrico
login
03 Dicembre 2007 ore 13:05 6
Volevo una risposta da qualche esperto. Anche io abito in un villino bifamiliare vicino roma e ho l'acqua abbastanza pesante. L'acquedotto dovrebbe essere il PESCHIERA. Ho visto sul forum http://energiaalternativa.forumcommunit ... t=11052062 che un utente ha messo due filtri uno di anticalcare ed uno di carboni attivi e gli si sono addensate delle schifezze sui filtri.
Un altro utente gli ha detto che avendo l'anticalacare in ingresso non può bere l'acqua.
Secondo voi è vera questa cosa? E poi cosa sono quelle cose che si addensano? E se non avesse i filtri rischierebbe qualcosa?
Vi ringrazio per le eventuali risposte
Salve
https://media.lavorincasa.it/oldforum/2007/85569_30526.jpg
  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Dicembre 2007, alle ore 18:57
    Devi fare analizzare l'acqua, poi in base a quello decidi come operare...

    Un filtro a CALZA autopulente+ADDOLCITORE, sarebbe doveroso installarlo sempre...
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Dicembre 2007, alle ore 22:40
    Esistono i dubbi vantaggi nell'installazione dei filtri il primo è per il fabbricante dei filtri il secondo è per il grosista il terzo è per l'idraulico e infine l'utente si trova acqua filtrata da qualche ipurità,al momento non sono a conoscenza di veri filtri anti calcare per purificare l'acqua vanno montati appositi macchinari come detto da archibagno .
    I filtri in questione sono uno a calza e uno a carboni attivi,il primo ferma le ipurita che arrivano dall'acquedotto tipo sassolini e sporco vario il secondo toglie l'odore di cloro ,il secondo va tenuto costantemente rinnovato il carbone attivo (noce di cocco) nel moomento che finisce l'effetto assorbente rilascia tutto quello precedentemente assorbito.
    Il problema di modificare lo stato dell'acqua fornito dall'ente presipposto è che avendo fatto modifica viene sollevato da ogni responsabilita l'ente stesso in caso di intossicazione se non viene alterata l'acqua è responsabile il distributore
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Dicembre 2007, alle ore 07:58
    Hanno avuto un exploit anni fa, poi si sono accorti che diventavano a breve baraccopoli di batteri homeless, dopo aver dato parecchi problemi sono andati in disuso
    rispondi citando
  • bluelettrico
    Bluelettrico Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Dicembre 2007, alle ore 10:34
    A parte i discorsi della catena di guadagni che oramai c'è su ogni cosa...
    Quel cosa costa 15 euro, non mi sembra una spesa eccessiva se paragonata a ridurre il calcare in casa...che a me si mangia tutto scaldabano rubinetterie ...etc...
    E quindi? Mica ho capito!
    Cos'è quella robaccia?
    Ed cosa puo fare visto che ha lo stesso problema?
    Qualcuno può rispondere cortesemente?
    Ciao a grazie
    rispondi citando
  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Dicembre 2007, alle ore 10:37
    E quindi? Mica ho capito!
    Cos'è quella robaccia? Ed cosa puo fare visto che ha lo stesso problema?

    Hanno bisogno di manutenzione continua, quando ti dimentichi, diventa letale, per quanto ti è stato sopra spiegato...
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Dicembre 2007, alle ore 12:24
    Devi montare un addolcitore,apposito apparecchio che toglie il calcare,diversamente puoi montare un depuratore a osmosi ma ancora piu costoso
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
305.801 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Saint-Gobain ISOVER
  • Weber
  • Faidatebook
  • Claber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI