• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
2012-10-24 21:47:16

Responsabilità ampliamento illegittimo


Prica
login
19 Ottobre 2012 ore 16:50 6
Salve a tutti espongo il mio caso :
abitiamo in un appartamento in villaggio condominiale costituito da blocchi di 8 appartamenti di cui 4 al piano primo e 4 al piano terra, noi siamo al p.t. e abbiamo un grande giardino privato sul retro.
Abbiamo incaricato un geometra per richiedere l'ampliamento dell'appartamento ed essendo posizionati verso l'esterno abbiamo le condizioni urbanistiche che che ci hanno consentito di ottenere dal comune , dopo un lungo iter, il permesso di costruire. Su indicazione del nostro tecnico abbiamo chiesto ed ottenuto la firma del vicino ad una convenzione perché la distanza dell'ampliamento dal confine è al di sotto dei 5 mt.
Per il soprainquilino vi era solo un accordo verbale per spostare a ns. spese la bocca di lupo del suo interrato che sbocca nella mia area sul retrocasa dove appunto avremmo voluto ampliare. Fin qui tutto ok.
Ottenuti i permessi dal comune quindi ho preparato una dichiarazione in cui mi impegnavo allo spostamento della bocca di lupo, ecc,.ma il soprainquilino ha preferito che il loro tecnico coordinasse la cosa.....ed ecco la sorpresa: il loro geometra dice che per la b.di.lupo ok nessun problema, ma il nostro ampliamento è illegittimo perché viola il c.c. legge 907 (mi pare), riguardante le distanze veticali e i diritti di veduta, ed avendo il soprainquilino un balcone con affaccio sul mio giardino aveva anche quindi tale diritto. Attualmente il soprainquilino pare non voglia cedere e mi sta costringendo a chiedere il ritiro della pratica.
Veniamo al dunque, chi paga ? Io ho speso 300? per la pratica energetica, 1200? di oneri (che dovrebbero essermi rimborsati dal comune perché non è passato ancora un anno) e circa 2000 ? per le operazioni preliminari di preparazione dell'area ( depiantumazione, depiastrellatura,ecc.) . Il mio geometra ritiene che il suo incarico è costituito da una prima fase di elaborazione del progetto per la richiesta al comune , e di una successiva di direzione dei lavori e oneri per la sicurezza . Avendo ottenuto i permessi secondo lui la prima parte parte del lavoro è assolta e vorrebbe essere pagato; io invece ritengo che lo studio di fattibilità che mi garantisse la concretizzazione dell'opera è stato fatto male ed è stato trascurato un articolo del c.c. forse non molto ricorrente , ma vincolante nel mio caso. Se avessi saputo dal principio di quel vincolo non avrei proseguito con tutto l'iter. E' stata a mio avviso una sua mancanza e il comune non l'ha ravvisata perché si autotutela nella concessione scrivendo " fatto salvo diritto di terzi " Qual è il vs.parere , è giusto non pagarlo?, potrei chiedere anche i danni ? grazie, scusate la lungaggine ma volevo esporre dettagliatamente la qestione
  • lollolalla
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Ottobre 2012, alle ore 18:05
    Chi deve pagare? Tu. Cosa c'entra il tecnico? Lui è stato contattato per presentare un progetto edilizio rispondente alle normative edilizie. Tale progetto è stato presentato e approvato. Quindi il suo lavoro l'ha fatto. In più tu stessa gli avevi detto che il tizio di sopra era d'accordo!
    Il tecnico non è un tuttologo. Il tecnico consce le normative edilizie e quindi ti ha fatto allegare la dichiarazione del vicino per andare in deroga ad una normativa edilizia.
    La veduta a pimbo non è una normativa edilizia in senso stretto, tant'è che anche il Comune ha autorizzato il progetto. Prima di far fare il progetto al tecnico, avresti dovuto accordarti per iscritto con quello di sopra. Del resto tu stessa hai detto che prima era d'accordo e ora ha cambiato idea. Se il vostro accordo fosse stato scrittto, non avrebbe più potuto cambiare idea.
    Stessa cosa dicasi per il Comune: dà l'autorizzazione perché il progetto rispetta le normative edilizie ai vari livelli. "Salvo diritto di terzi" vuol dire che anche in questo caso ai terzi ci dovevi pensare tu prima, onde evitare problemi.

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Sabato 20 Ottobre 2012, alle ore 15:26
    Buongiorno, grazie Lalla per il sempre prezioso intervento. Il vicino non ha tutti i torti, anche se parrebbe emergere una volontà di 'monetizzare', ossia d'ottenere un contributo per accettare la servitù. Il professionista tecnico ha un dovere d'informativa, ma, nel caso di specie, era stato incaricato di raccogliere il consenso formale del vicino?

  • prica
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 21 Ottobre 2012, alle ore 17:34
    Cortese Lalla
    noi abbiamo incaricato un tecnico perché tecnici non siamo e abbiamo chiesto a lui se vi fossero le condizioni per attuare un ampliamento e A me pare che , siccome fu questo il punto di partenza, il tecnico non abbia preso in considerazione un aspetto legislativo importante
    Se pensate che l'articolo sul diritto di vedute e affaccio è questione da tuttologi e non da geometri...allora ci siamo sbagliati.

    Tengo comunque a precisare che In realtà non gli chiederei il rimborso delle mie spese, la mia era solo curiosità, ma certamente farò il possibile perché almeno di non mi esponga la sua parcella
    E per rispondere a Nabor, siccome il nostro tecnico ha redatto una convenzione per il vicino "di fianco" a causa delle ridotte distanze orizzontali esortandoci a farcela firmare mi sarei aspettato una richiesta formale da presentare anche al soprainquilino, con il quale gli accordi erano solo relativi alla bocca di lupo.

    grazie a tutti

  • consulente
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Ottobre 2012, alle ore 08:37
    Questa problematica è molto comune, specie quando intervengono i diritti di più persone.

    Mi permetto di dare un mio contributo, su questa vicenda.
    In primo luogo il proprietario non doveva basarsi su un assenso verbale dell'altro inquilino, ma di una dichiarazione scritta e contenente tutti gli aspetti tecnici dell'intervento.
    Contestualmente il tecnico, alla stregua della convenzione con il vicino, e in evidenza di una modifica prospettica che comporta la modifica di un'opera edilizia comune, avrebbe dovuto richiedere maggiori chiarimenti sulla volontà dall'altro proprietario.

    E' evidente che in questo contesto vi è stata una leggerezza di tutti i soggetti e quindi le responsabilità vanno suddivise, almeno secondo il mio parere.

    In ultimo, l'atteggiamento dell'altro proprietario, anche se discutibile, ha indubbiamente un maggiore potere decisionale.
    Piuttosto che mandare a monte l'intervento, proporrei una soluzione che preveda ad esempio di creare la copertura dell'ampliamento in terrazza calpestabile ad uso esclusivo dell'appartamento soprastante, o di contro di convertire il tutto in moneta.

    In evidenza a questi benefici credo che si potranno riaprire i giochi.

  • prica
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Ottobre 2012, alle ore 13:45
    Cortese consulente
    volevo precisare che la bozza della pratica per il soprainquilino era già pronta, ma forse ingenuamente ho aspettato i permessi del comune per citarne i numeri di protocollo nella convenzione stessa, ma comunque , non sapendo del diritto di veduta, avevo palesemente spiegato solo dello spostamento della bocca di lupo. Non so se poteva ritenersi sott'inteso il consenso all'ampliamento relativamete alla rinuncia del diritto di veduta.
    Per il discorso terrazza è un'idea già intrapresa ma pare che la volontà di fare ostruzionismo prevalga.
    Penso che entro un paio di gg ritirerò la pratica

    grazie

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 24 Ottobre 2012, alle ore 21:47
    Io vedrei ancora dei margini di manovra, con l'accordo del vicino...

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bartoli
Cosa deve fare un condomino per installare nel suo garage privato una Wallbox di ricarica della sua auto elettrica? Ho letto che basta mandare un acomunicazione all'amministratore...
bartoli 14 Giugno 2024 ore 00:19 3
Img trasz
Buongiorno a tutti,A breve dovrei andare a vivere in un nuovo appartamento che ho acquistato: trattasi di monolocale che ho intenzione di trasformare in bilocale con la creazione...
trasz 13 Giugno 2024 ore 14:00 5
Img massimiliano damato
Buongiorno.Vorrei creare gli ambienti salone cucina e ingresso funzionali e carini.Visto che la cuina viene spesso utiizzata da mia moglie.Considerando che ho questi ambienti...
massimiliano damato 13 Giugno 2024 ore 13:26 5
Img andrea2024
Ciao a tutti, mi hanno appena montato tre inferriate, secondo voi è normale che tutte le viti che entrano nei tasselli del muro siano in bella vista e senza protezioni?...
andrea2024 13 Giugno 2024 ore 10:24 1
Img p.frigerio
Buonasera, stavo valutando la possibilità di montare sul tetto di casa dei pannelli fotovoltaici, per via del risparmio che possono generare in bolletta. Ho visto che ci...
p.frigerio 12 Giugno 2024 ore 20:37 19
346.938 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI