Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2018-11-30 15:23:21

Impianto gas nuovo che non risponde alla normativa vigente


Buongiorno,
chiedo il vostro aiuto perché a marzo abbiamo incaricato un'azienda che si occupasse di realizzare un impianto del gas nuovo e installare la caldaia per riscaldamento e ACS.
Dopo varie vicissitudini e ritardi siamo riusciti ad avere il gas a casa, ma i lavori non ci sembravano fatti bene e abbiamo chiesto una verifica di quanto fatto ad un altro idraulico.
Durante il sopralluogo sono state riscontrate diverse anomalie e molte cose non rispondono alla normativa UNI7129.
Tubature in rame non fissate, mancanza di guaine nell'attraversamento dei muri perimetrali, tubature gas e acqua a contatto con solo la guaina di protezione del tubo dell'acqua ecc...
La prima azienda ci ha rilasciato la conformità dell'impianto e abbiamo inviato i documenti rilasciati alla società del gas prima di essere a conoscenza di queste difformità.
Attualmente abbiamo il gas a usiamo il riscaldamento.
Vorremmo capire come muoverci dato che dobbiamo ancora saldare l'azienda.
Abbiamo fatto notare tutti i problemi ma onestamente non vorremmo più avere a che fare con loro dopo gli inconvenienti creati sino ad ora.
A chi possiamo rivolgerci per fare una verifica dell'impianto super partes? (ovviamente il secondo idraulico è un conoscente e non possiamo/vogliamo tirarlo in causa).
Un idraulico, un perito, un ingegnere?
Come proprietari di casa a cosa andremmo incontro nel caso succedesse qualcosa?
Se risultasse che l'impianto non segue la norma UNI che tipo di danno è, realmente?
Spero in un vostro aiuto!
  • pasquale
    Pasquale Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 29 Novembre 2018, alle ore 08:26
    Per contestare il lavoro certificato fatto dall'impresa precedente è necessario una perizia tecnica a firma di un perito termoidraulico il quale deve attestare la non conformità dell'impianto e notificarlo alla controparte. Ovviamente si instaurerà una controversia che potrebbe anche sfociare in un'azione legale. Sui rischi potenziali che Lei corre vanno divisi in due parti: se ritenuti gravi anche per la vivibilità quotidiana è obbligatorio lasciare l'immobile; la seconda se sono d'anni formali e non sostanziali può rimanere in casa in attesa di un risarcimento economico. Per resta di fondamentale importanza l'esito della perizia per l'indirizzo da prendere. Cordiali saluti.

  • svevavolo
    Svevavolo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 30 Novembre 2018, alle ore 15:23
    Ciao, a quanto ha scritto Pasquale aggiungo che se si dovesse verificare qualche incidente sareste sicuramente chiamati a risponderne, in quanto proprietari ed in tal caso dovreste coinvolgere l’impresa che ha installato l’impianto se ha dichiarato il falso o non ha eseguito a regola d’arte il contratto. La cosa andrebbe vista nel caso concreto nel caso in cui, speriamo di no, si dovesse verificare. In ogni caso, va tutto accertato prima possibile per decidere poi come procedere.
    Se vuoi una risposta più dettagliata ed approfondita sull'argomento, prova il servizio di consulenza a pagamento di lavorincasa su aspetti, legali, fiscali, condominiali di lavorincasa.it riguardanti la casa Consulenza Legale, Fiscale e Condominiale.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img esterlautumio
Salve a tutti! Nella casa che ho appena acquistato il vecchio proprietario ha modificato parte dell'impianto elettrico mettendo una serie di canaline da esterno (quelle grandi x...
esterlautumio 15 Novembre 2020 ore 13:05 9
Img christinesegreto
Salve a tutti, avrei una domanda, noi abitiamo in delle ville a schiera, il nostro vicino sta spostando la cucina dal seminterrato al piano terra. I lavori li sta facendo lui da...
christinesegreto 19 Maggio 2020 ore 19:12 3
Img tonorobe59
Il nostro costruttore al quale abbiamo rescisso il contratto, ci ha consegnato, solo a chiusura contratto, la documentazione relativa a elettricista e idraulico.Esaminando il...
tonorobe59 02 Agosto 2019 ore 13:28 4
Img mikefive
Salve, volevo un consiglio sulla fattibilità di un mio progetto. Avendo un barbecue a gas sul terrazzo ho pensato di farlo funzionare allacciandolo alla conduttura del gas...
mikefive 26 Aprile 2019 ore 22:27 2
Img 231444
Ciao, sono mesi che non riesco ad uscire da una situazione perniciosa... il mio impianto elettrico (di un anno e mezzo vecchio con regolare certificazione di conformità)...
231444 24 Aprile 2019 ore 15:36 5
Notizie che trattano Impianto gas nuovo che non risponde alla normativa vigente che potrebbero interessarti


Certificato conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.

Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 3

Impianti idraulici - La parte tre e la parte quarta degli allegati tecnici obbligatori, completano la descrizione dettagliata dell'impianto gas e riportano i valori delle verifiche e dei collaudi.

Impianti: Comportamento Proprietari

Leggi e Normative Tecniche - Tutti gli impianti negli edifici e nelle loro aree di pertinenza devono essere corredati da una dichiarazione di conformità che ne attesti sicurezza e funzionalità.

Dichiarazione di Conformità

Leggi e Normative Tecniche - La dichiarazione di conformità prevista dalle norme vigenti per gli impianti tecnologici civili, che cos'è, a cosa serve e chi la rilascia.

CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

Normative - Da Settembre 2011 e' in vigore la variante V3 alla Norma tecnica CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1.000 V in corrente alternata e a 1.500 V in corrente continua.

Attivazione Gas: Allegato I

Impianti idraulici - L'allegato I della Delib. 40/04 per la richiesta di attivazione fornitura gas è un'attestazione di corretta esecuzione dell'impianto da parte dell'installatore.

Norma UNI 10738

Normative - La UNI 10738/2012 descrive i criteri aggiornati per verificare la sicurezza degli impianti a gas per uso domestico e similari con potenza non superiore ai 35 kW.

Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 1

Impianti idraulici - Gli allegati tecnici obbligatori raccolgono tutte le informazioni tecniche dell'impianto gas per il quale si chiede l'attivazione della fornitura.

DiCo, dichiarazione di conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Tra i documenti obbligatori quando si effettua una ristrutturazione c'è la DiCo, Dichiarazione di Conformità degli impianti. Di cosa si tratta?
REGISTRATI COME UTENTE
323.055 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//