Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Certificato di abitabilità : mai avuto


Marita
login
11 Marzo 2004 ore 18:53 1
Salve a tutti,
Chiedo consiglio riguardo a quale iter potrei seguire per "sanare", la richiesta di Certificato di abitabilità che non ho mai avuto dall'impresa costruttice del mio immobile.

Espongo di seguito i dati salienti del mio caso riguardante la casa dove abito, sita in un piccolo Comune del Lodigiano, che è di mia proprietà dal 1996 e per motivi di lavoro, a breve dovrò decidere di venderla.

Per l'acquisto mi rivolsi ad una nota rete di intermediazione immobiliare, in quanto non avevo preferenza riguardo al luogo, purché fosse ben collegato con Milano e fosse in periferia/campagna; accesi un mutuo, che fu concesso dalla banca a seguito di una regolare perizia, ma mai nessuno chiese di esibire o nominò il certificato di abitabilità.

La mia casa fu l'ultima di numerose altre vendute dagli stessi intermediari, e mi presentarono uno scenario che non mi fece sorgere alcun dubbio sulla regolarità delle trattative, in quanto questa abitazione risultava già essere stata abitata per un anno dalla famiglia che
inizialmente l'aveva "scelta" in progetto, e aveva pagato degli acconti in corso d'opera che gli furono riconosciuti a titolo di "locazione", ma alla fine non fu in grado di acquistare la casa, e quindi il rogito non fu mai fatto.

Per cui ho acquistato la casa formalmente direttamente dall'impresa
costruttrice, gli impianti erano ultimati a norma di legge e ogni allacciamento già attivato, ho soltanto volturato le utenze.

Detto questo, quando è arrivato per me il momento del rogito, la
controparte mi ha consegnato davanti al notaio, il fascicolo dei documenti di compravendita, dove pensavo si trovasse anche il certificato di abitabilità, ma questo non c'era, e me ne accorsi soltanto in un secondo momento.
Quando chiesi del documento agli intermediari, a rogito fatto, questi fecero finta di non sapere nulla, e dissero di rivolgermi al direttore dei lavori, che a sua volta non si fece mai trovare al recapito telefonico consegnatomi.

Andai quindi in comune a chiedere il documento, e li scoprii che vi era
stato un problema "rilevante" fra l'impresa costruttrice, la ditta di
idraulici (che si dileguò), quella degli elettricisti (che pure si dileguò), ed il Comune stesso.
Pertanto era ancora in corso una sorta di braccio di ferro e lo strumento capestro escogitato dal Comune e penalizzante per tutti i proprietari, fu la mancata emissione di tutti (25) i certificati di abitabilità.

Ciò mi è capitato certamente per inesperienza e semplificando, per fretta,
infatti il tutto fu fatto nel giro di tre mesi (estivi), quando dovevo
lasciare l'appartamento (in affitto) entro un preciso termine, e non avevo nessuno che poteva allertarmi sulle cautele da adottare, mi fidai in quanto pensavo allora che tale itermediario, presente in modo capillare un po'in tutt'Italia, rappresentasse una sorta di "sicurezza".

In questi ultimi due anni noi proprietari abbiamo cercato di poter trovare delle soluzioni, ma nella maggior parte dei casi siamo ancora senza tale certificato.

Ho sempre pagato l'ICI su dati catastali consegnatimi dal Comune, tenuto
gli impianti a regime con manutenzioni e riadeguamenti periodici eseguiti da idraulici ed elettricisti professionisti, che però non possono emettere i cerificati di esecuzione a regola d'arte degli impianti non eseguiti da loro stessi.

Quindi, la domanda che pongo è la seguente:

Inteso che il CERTIFICATO DI ABITABILITA' sembra un documento necessario, ora che sto per porre in vendita la mia abitazione, che possibilità ho di sanare una tale mancanza?

Ringrazio tutti sin d'ora per ogni indicazione che potrete fornirmi o dove mi potrò rivolgere per trovare una soluzione.
Marita
  • francomart
    Francomart Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 12 Marzo 2004, all or 16:47
    Esimia "Marita", per il certificato di abitabilità lei ha bisogno dei seguenti documenti:
    1) Perizia giurata del vecchio direttore dei lavori del suo fabbricato;
    2) Attestazione di avvenuto allaccio fognatura;
    3) Nulla osta del Civico Acquedotto;
    4) Certificato di collaudo terna dell'ordine degli Ing. ( copia depositata al G.C.;
    5) art 28 ( certificato rilasciato dal G.C. Legge 2.2.1964 n. 64;
    6) Documentazione fotografica;
    7) Prospetto vani utili con relativo pagamento;
    Nulla osta dei VV.FF. per autorimesse;
    9) Dichiarazione conformita impianti Legge 46/90;
    10) Avvenuta catastazione,
    11) Struttura ultimata fatta dal direttore dei lavori ( certificazione).
    Il consiglio che mi permetto di darle e di rivolgersi ad un tecnico iscritto all'albo. Saluti Mart
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img peppadric
Buonasera a tutti. Seguito risposta negativa vorrei porre a Voi il quesito in quanto ritengo di avere qualchw speranza. Ho una piccola casetta zona mare, 36mq accatastata A4, zona...
peppadric 28 Ottobre 2020 ore 15:31 1
Img massimilianorusso
Salve, sto valutando di sostituire i miei infissi in legno abbastanza anzianotti e dirottare sul PVC (triplo vetro). Mi hanno proposto, ad un prezzo accettabile, un profilo...
massimilianorusso 27 Ottobre 2020 ore 22:27 3
Img mandan
Buongiorno, 10 anni fa ho acquistato casa e ristrutturato il terrazzo sostituendo il pavimento esistente con chianche di corigliano nuove. Ovviamente sotto è stato posato...
mandan 27 Ottobre 2020 ore 18:54 3
Img biosdi
Buongiorno a tutti. Devo ristrutturare una casa appena acquistata. È un attico con terrazza a 360 gradi. Due lati della terrazza sono i più "interessanti": uno...
biosdi 27 Ottobre 2020 ore 15:47 2
Img bociao
Salve, ho trovato questa mattina questo oggetto sul tetto della mia casa e oggi pomeriggio non c'era più.Suppongo sia stato messo con un drone, visto che le chiavi della...
bociao 27 Ottobre 2020 ore 15:18 1
REGISTRATI COME UTENTE
318.485 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//