Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2008-06-05 07:43:13

Tipo di riscaldamento e fonte energetica


Anonymous
login
31 Maggio 2008 ore 14:18 11
Ciao a tutti, sto per costruirmi la mia casetta: una bifamiliare nella provincia di Sassari zona C, ho scelto di usare come materiale Poroton Thermo da 35cm (che raggiunge già una trasmittanza da 0.39) ma per quanto riguarda l'impianto di riscaldamento ho grossi dubbi e non so cosa scegliere, voi cosa mi consigliate? qui non c'è ancora il metano e vorrei dei consigli riguardo:
1) impianto di riscaldamento con termosifoni, a pavimento o altro?
2) fonte energetica: bombolone gas, gasolio, solare, fotovoltaico, pellet o combinazioni di questi?
vorrei una soluzione che mi faccia risparmiare negli anni il consumo energetico ma che non costi esageratamente tanto l'investimento iniziale.
La casa è su 3 livelli e giace su un terreno che è in pendenza, per cui il primo livello (parzialmente seminterrato) è circondato per metà dal cavedio. la cucina sarà sotto x sfruttare il giardino insieme ad una tavernetta e bagno. Piano terra: studio-camera ospiti e bagno. Primo piano camere da letto e bagno.
Metri quadri per piano circa 55.
grazie anticipatamente tiziana
  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Domenica 1 Giugno 2008, alle ore 23:47
    Ti riportiamo in auge, con la speranza che qualcuno ti dia una mano...

  • lapogianni
    Lapogianni Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Giugno 2008, alle ore 10:18
    Ciao tiziana,
    anche io abito a sassari sono in fase di ristrutturazione e mi permetto di darti un consiglio, anche se non sono un esperto.

    prima soluzione:

    la nostra situazione climatica rende interessante l'utilizzo di una pompa di calore aria/acqua soprattutto se installerai un impianto a bassa temperatura con riscaldamento a pavimento.
    - ottimo confort
    - spese di gestione basse e possibilità di abbattere i costi elettrici con un impianto fotovoltaico
    - possibilità di fare anche raffrescamento o a pavimento (ma non e' il massimo) o con venticonvettori da usare in estate.

    seconda soluzione

    impianto a pavimento a Bassa Temperatura (35°)
    oppure Ventilconvettori per tutti e 3 i piani a media temperatura ca. 50°
    o impianto misto

    impianto alimentato da una caldaia a pellet/biomassa ad alto rendimento (se vuoi manda un messaggio in privato per le marche di caldaie disponibili dalle nostre parti).

    - costi di gestione molto bassi
    - combustibile reperibile con facilità : pellet, nocciolino di oliva, ecc
    - fastidioso per la carica della caldaia del combustibile

    da evitare il gas e il gasolio

    ajo'!

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 13:15
    Ciao, grazie per la tua risposta.

    Fammi pure sapere i nomi delle caldaie e pompe di calore che dicevi e se li sai anche all'incirca i prezzi.
    Per il riscaldamento a terra, mi sa che ci rinuncio costa tanto di + e visto che siamo sempre fuori casa dalla mattina alla sera non ci conviene.

    Metteremo di sicuro dei pannelli solari per l'acqua calda. Dobbiamo solo decidere per il riscaldamento (a questo punto con termo) quale combustibile usare: gas liquido, gasolio o altre fonti naturali.

    grazie e ciao

  • heliostecnologie
    Heliostecnologie Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 13:45
    Infatti secondo me se non vuoi spendere tanto metti pannelli solari e magari o termocamino o caldaia a biocombostibili


    lascia perdere impianto a pavimento.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 17:28
    Sì grazie, nei possimi giorni vedo di fare un giro per rivenditori per vedere i costi e l'efficienza di queste caldaie a biomassa e poi vediamo di deciderci ciao

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 18:54
    Bellissimo abbinare fotovoltaico ,solare termico,biomasse e impianti,costi di realizzazione altissimi ,prova a fare dei preventivi cosvi vedi dove vai a cascare,io opterei per la realizzazione di piccola stanza da adibire a CT li metterei una caldaia gia completa di bollitore solare ,realizzerei un collettorino con tre circolatori uno per piano,una bella distribuzione con radiatori calcolati da farli lavorare a 50° o anche qualcosa meno ,cosi facendo avremo il minimo della spesa e il massimo della resa,vanno montati anche 2 pannelli solari ,fatto questo con il suo bombolone di gpl interrato possiamo predisporre l'impianto per eventuale caldaia a biomassa o pallet avra bisogno di un altra canna fumaria e uno scambiatore di calore per non avere una somma di potenza che in alternativa costringerebbe a realizzare ct a norma che costerebbe ulteriormente tanto

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 21:42
    X radiante

    sì abbiamo già predisposto un vano caldaia da 4mq (è nel progetto approvato).
    scusa se ho capito bene tu consiglieresti di mettere una caldaia a gpl (credo in ogni caso caldaia a condensazione ) +pannelli solari per l'acqua calda con bollitore integrato nella caldaia, giusto?
    e poi se voglio metto in futuro un'altra caldaia a pellet con un'altra canna fumaria, giusto?
    ma non converrebbe mettere una caldaia sola che lavori con 2 combustibili? non sono efficienti?
    ciao e grazie

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 22:05
    Non ho ancora trovato una caldaia a condensazione alimantata da gas e altri combustibili,la massima resa viene ottenuta montando una caldaia a condensazione ,da sola non basta ,va corredata di un ottimo impianto,da solo non basta,l'impianto va corredato da un ottima gestione che si fa nel tuo caso dividendo i tre piani,montando tre termostati ambiente di lavoro,corredando la caldaia di sonda esterna e centralina climatica che dovrebbe essere gia a bordo caldaia,si fanno i settaggi necessari e tutto funziona perfettamente,a questo punto la caldaia decidera quanto consumare in base alla richiesta e alle temprature interne ,esterne ,conil bollitore solare essa puo integrare l'esubero solare in riscaldamento,poca roba ma qualcosa puo dare,

  • fornello
    Fornello Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Giugno 2008, alle ore 06:51
    Sassari, zona climatica C, serve più raffrescare che riscaldare.
    In Sardegna il GPL costa uno sproposito per la presenza di un cartello, l'alternativa è l'aria propanata che viene distribuita a Sassari, ma ha costi simili e problemi di funzionamento per un rapporto incostante aria/propano.
    Se i fluidi termovettori di due sorgenti termiche non vengono in contatto non si devono sommare le potenze:
    http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... aldaie.jpg

    Ventilconvettori alimentati da caldaia a nocciolino d'oliva, lo trovi a Predda Niedda, predisposti per refrigeratore d'acqua per l'estate, un domani puoi installare 1-2 kW di FV.
    Caldaia con adeguato caricatore per assicurarti una discreta autonomia con scambiatore istantaneo ACS e pannelli solari termici a CN con deviatore termostatico a 45°C.
    In inverno l'acqua preriscaldata passa nella sezione ACS della caldaia, nelle mezzestagioni attivi la caldaia solo nella posizione estate, in estate a Sassari la caldaia la puoi disattivare.
    Comunque ti consiglio di mettere dei microscopici boilerini di piano 5,5 litri 800 watts, più che altro per non dover aspettare che arrivi l'acqua calda dal boiler solare o dalla caldaia, sprechi meno acqua.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Giugno 2008, alle ore 11:39
    Mi sembra un controsenzo mettere tre miniscaldabagni ,mettiamo il caso che si accendano insieme sono 2,4Kw di energia elettrica da pagare che vanificano la resa del pannello solare,opterei per un piccolo circolatore comandato da timer il quale contribuisce allo sftuttamento totale del bollitore,in virtu del caro prezzo del gas la soluzione migliore è quella di una caldaia a condensazione per avere la massima resa possibile,questo non implica che possa essere montata una caldaia a biomassa escludendo la condensate a gas,nel caso in cui vuoi predisporre tutto per l'aria condizionata allora andranno montati fan-coil e un impianto separato per i radiatori dei bagni ,(perfetti i fan-coil per la caldaia a condensazione)poi come gia detto ti compri un refrigeratore d'aqua e di raffreschi,esso puo essere messo anche in pompa di calore che ti puo fare anche da riscaldamento la differenza di costo fra le due versioni è minima,

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Giugno 2008, alle ore 07:43
    Grazie a tutti per i preziosi consigli.
    mi sono fatta un giretto per dei rivenditori e credo che alla fine opteremo per una caldaia a gpl+chiller+solare per accumulo acqua calda. Mettendo i termoconvettori per poter raffreddare in estate quando farà caldo. in futuro poi al limite mettiamo il fotovoltaico x risparmiare sull'elettricità, come suggeriva fornello.
    la scelta sul gpl è dovuta al fatto di eliminare anche la scomoda bombola per la cucina, unsando quindi il bombolone interrato e poi avendo optato per un mattone con trasmittanza 0.39 e tenuto conto del fatto che siamo fuori tutto il giorno alla fine l'utilizzo del riscaldamento sarà ridotto quindi ci va bene spendere qualcosa in + in combustibile (anche perché se le caldaie a biomassa iniziano a prendere piede sul mercato.....il prezzo dei combustibili naturali sicuramente lieviteranno!).
    Il discorso di come far venire l'acqua calda subito ai piani superiori....la rimando a quando sono in fase di montaggio dell'impianto, visto che per ora devo ancora iniziare a costruire (inizio lavori previsto per luglio/settembre).
    ciao e ancora grazie a tutti per i preziosi consigli che mi avete dato
    tiziana

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luca.f
Salve,mi accingo ad iniziare una ristrutturazione totale di un vecchio terra cielo ( fondo e due piani) in centro storico dove camino e stufa al piano primo sono gli unici...
luca.f 11 Maggio 2021 ore 17:21 1
Img saras2021
Buongiorno,abito in uno stabile di Milano e il condomonio è molto interessato al Superbonus 110%.Il nostro amministratore ci ha presentato con molto entusiasmo un General...
saras2021 11 Maggio 2021 ore 17:14 3
Img auronzolo
Buongiorno a tutti,avendo acquistato una casa il cui impianto elettrico è datato mi è stato caldamente consigliato di rifarlo nuovo.Mi stavo chiedendo, se volessi...
auronzolo 11 Maggio 2021 ore 13:35 4
Img francesca r.
Buonasera, nel mio condominio, un palazzo di sei piani, il rivestimento è in cortina. La costruzione risale agli anni 50 e la cortina esterna finora ha retto egregiamente...
francesca r. 11 Maggio 2021 ore 11:03 18
Img freli
Buongiorno a tutti, Un anno fa ho comprato un appartamento che è due piani sopra l'autoclave condominiale, cosa che ignoravo, ma pur essendo l'edificio costruito nel 2008,...
freli 11 Maggio 2021 ore 10:53 26
REGISTRATI COME UTENTE
329.075 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//