Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stufe a pellet: sono rumorose?


Salve, mi diceva mio cognato che le stufe a pellet sono molto fastidiose.
Confermate?
Spandono bene il calore in tutta la casa?
Esempio, una stufa per un ambiente da 215 mc, ovvero circa 75 mq, spande davvero il calore anche negli ambienti circostanti, o il calore rimane intrappolato nell'ambiente di installazione?
Grazie, bellissimo sto forum, davvero attivo.
  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 12:43
    Si è vero, due pallet....




    scherzo, non lo so...
    rispondi citando
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 14:08
    Esistono due tipi di stufe a pellet: ventilate e non.
    Quelle non ventilate sono molto meno rumorose di quelle ventilate.
    Inoltre la principale fonte di rumore e' la coclea di alimentazione del pellet.
    Una stufa di qualita' la si giudica prorpio da questo particolare.
    Infatti il rumore piu' fastidioso e il tipico "ron-ron" della coclea che gira e che se montata senza silent bolck e se di scarsa qualita sia come motore che come componenti meccanici, e' rumorosa.
    Per esempio le stufe della Calimax tedesca sono tra le piu' silenziose in assoluto peroprio perche' equipaggiate da componenti di qualita': e la qualita' la si paga; infatti queste stufe sostano in media 7/800 ? in piu' di quelle piu' note italiane.
    Infine una stufa che da nuova sembra silenziosa puo' diventare molto rumorosa con il tempo proprio perche' i componenti non sono di grande qualita': se da nuova i giochi sono assenti, con il "rodaggio" del funzionamento, si puo' avere la tendenza al sgangherarsi.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 14:33
    Esistono due tipi di stufe a pellet: ventilate e non.
    Quelle non ventilate sono molto meno rumorose di quelle ventilate.
    Inoltre la principale fonte di rumore e' la coclea di alimentazione del pellet.

    Esistono due tipi di stufe a pellets:
    1.- quelle con la coclea, che fanno casino, sfarinano il pellets e in cui puoi bruciare solo pellets;
    2.- quelle senza coclea, silenziose, non distruggono il pellets e nelle quali puoi bruciare anche nocciolino d'oliva, mais, pellets anche in miscela.
    Le seconde sono rarissime, sono dette onnivore ma ci sono.
    rispondi citando
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 14:44
    Scusa dotting una domanda: come fa a funzionare una stufa a pellet senza alimentazione a coclea?
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 14:58
    Hanno un sistema a ghigliottine che ad intervalli prestabiliti rilascia un pò di pellets sul focolare.
    C'era un frequentatore del forum che aveva dichiarato di aver trasformato la sua stufa a coclea con questo sistema.
    Gli avevo chiesto dettagli, ma ha glissato.
    Quelle che ho indicato sono invece in commercio.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 16:36
    Beh le stufe a pellet esistono ache senza coclea, con un ingranaggio sono prodotte dalla DZ, scusa io le conosco bene, denominato sistema di trasporto a ghigliottine.....poco rumoroso ed esente quasi completamente da guasti
    La rumorosità della ventola dipende anche dal prezzo della stufa, ovviamente e rumorosa.... sempre.... io comunque propendo per le termo stufe, si collegano ai termosifoni e si irragia calore in tutta la casa, senza movimentazioni di aria e polvere
    saluti
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Aprile 2007, alle ore 17:05
    Bio lo sapevo che prima o poi saresti arrivato, bada però che le DZ non sono le uniche, ce ne sono di migliori.
    rispondi citando
  • odino_1970
    Odino_1970 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 07:20
    Una stufa a pellet può sicuramente scaldare in maniera uniforme 75 mq ed anche oltre. Ovviamente dipende dalla potenza della stufa, se ne compri una che ha potenza 6kw non ti basta, una di 11 kw te la scalda velocemente e senza problemi.

    La rumorosità dipende, come detto da tutti giustamente, dalla qualità della stufa e, conseguentemente, dal prezzo. Quelle silenziose esistono eccome, anche a coclea.

    Un'altra cosa importante è l'assistenza tecnica, prima di comprare la stufa è importante verificare la professionalità dell'assistenza.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 08:32
    Una stufa a pellet può sicuramente scaldare in maniera uniforme 75 mq ed anche oltre. Ovviamente dipende dalla potenza della stufa, se ne compri una che ha potenza 6kw non ti basta, una di 11 kw te la scalda velocemente e senza problemi.

    La rumorosità dipende, come detto da tutti giustamente, dalla qualità della stufa e, conseguentemente, dal prezzo. Quelle silenziose esistono eccome, anche a coclea.

    Un'altra cosa importante è l'assistenza tecnica, prima di comprare la stufa è importante verificare la professionalità dell'assistenza.
    Non è detto che una stufa di qualunque potenza essa sia possa scaldare una casa di 75 mq, occorre vedere esclusivamente come è strutturata la casa.
    Se fosse un unico ambiente, non ci sarebbero problemi, altrimenti sì.

    La coclea è un sistema meccanico la cui rumorosità dipende anche dal tipo di pellets.
    Esistono dei pellets più o meno consistenti, quelli più duri perchè realizzati con presse ad alte pressioni sono quelli che in una coclea danno meno problemi perchè non sfarinano, mentre quelli più economici tendono a ritrasformarsi in segatura, creando tappi e malfunzionamenti.

    Con la coclea oltretutto può essere usato solo pellets, mentre con sistemi a ghigliottina o cestello, possono essere usati materiali triti.
    Ed all'amico cagliaritano consiglio vivamente di prendere in alta considerazione questo problema perchè da noi in Sardegna, non ci sono produttori di pellets, in effetti uno produce a prezzi improponibili, ed i costi del trasporto fanno lievitare il prezzo anche del doppio di quanto lo si possa trovare nel Continente.
    rispondi citando
  • bolly
    Bolly Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 09:16
    Scusate se vi ho trascurato ma in questi giorni ho dei grossi problemi di lavoro.
    Uno dei miei problemi l'ho postato nella stanza FORUM TUTELA CONSUMATORi e riguarda una strada che stanno costruendo vicino la mia abitazione se per favore potreste dargli uno sguardo e se avete avuto esperienze del genere ve ne sarei grato di un consiglio.
    Per le stufe a pellet ho iniziato ad usarle del lontano 1998 quindi di esperienza ne ho molta e spero di poterne riparlare prima di Pasqua.
    Massimo puoi spiegarmi come inserire una foto in questo forum?
    Spero di poter presto dare una risposta anche sull'argomento Spam.
    Per chi va in vacanza Buona Pasqua per gli altri a risentirci nei prossimi giorni.
    Bolly
    rispondi citando
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 09:21
    Propongo allora una bella classifica delle stufe a pellet dividendole per sistema di funzionamento: a coclea, a ghigliottine etc.
    Sono molto curioso sul funzionamento delle stufe a ghigliottina, e siccome dotting dice che ce ne sono parecchie e di ottima qualita', vorrei conoscerle.
    rispondi citando
  • odino_1970
    Odino_1970 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 11:11
    Dal momento che il tema mi sembra fosse inerente le stufe a pellet, ovvero se sono rumorose e scaldano ambienti di 75 mq, la risposta è sì. Anche in ambienti con + stanze, il calore si propaga uniformemente a condizione che la potenza sia sufficiente. Con una 11 kw, in 75 mq ci fai il pane in tutte le stanze, ovvio che se tieni le porte chiuse il calore non arriva. Dal momento che si parla di rumorosità della stufa ed in particolare del meccanismo della coclea, ribadisco che ne esistono di silenziose, dal momento che ne possiedo una. Il discorso del pellet è un non discorso, visto che si presume, come da manuale d'uso, che l'utente utilizzi pellet idoneo al corretto funzionamento delle stufe stesse, ovvero certificato DIN/PLUS, 6mm di diametro ecc. ecc.
    Questo non vuol dire che io ne consigli l'acquisto, perchè io sono un utente e non un venditore. Se tu viceversa consigli un altro tipo di stufa, non sarò certo io a contestarlo, ci mancherebbe. Però avendone una a pellet che va alla grande per una superficie abbastanza + grande di 75 mq e, visto che il forum esiste per scambiarsi pareri non solo tra venditori ma credo, anche tra noi umili consumatori, ho semplicemente fatto presente la mia esperienza. Poi, ognuno è libero di scegliere quello che fa al caso proprio.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 12:17
    Con una 11 kw, in 75 mq ci fai il pane in tutte le stanze, ovvio che se tieni le porte chiuse il calore non arriva.

    Il discorso del pellet è un non discorso, visto che si presume, come da manuale d'uso, che l'utente utilizzi pellet idoneo al corretto funzionamento delle stufe stesse, ovvero certificato DIN/PLUS, 6mm di diametro ecc. ecc.

    Questo non vuol dire che io ne consigli l'acquisto, perchè io sono un utente e non un venditore. Se tu viceversa consigli un altro tipo di stufa, non sarò certo io a contestarlo, ci mancherebbe.
    Se tieni le porte chiuse il calore non arriva, ecco perchè in qualche abitazione su mio suggerimento hanno inserito un estrattore d'aria sopra le porte.

    Per le stufe a coclea il manuale prevede l'uso di pellets DIN/PLUS, in Sardegna non lo trovi per meno di 6,80 euro per 15kg e talvolta non si trova proprio.
    Gli utenti di stufe non a coclea in Sardegna usano il nocciolino d'oliva/mais, che ha un pci vicino al pellets con poca produzione di cenere entrambi a 16 euro/q.le.

    The manager neppure sotto tortura ti dico le marche delle stufe, non voglio essere accusato di spam, anche se non capisco cosa c'entri lo spam con il segnalare una ditta, comunque non sono parecchie.
    rispondi citando
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 14:54
    Attenzione !
    Io ho detto di fare una classifica in base alle esperienze personali.
    Mica pubblicita' !
    Ci mancherebbe.
    Pero' non vedo alcun problema a fare nomi e modelli di oggetti il cui uso e' stato valutato e di cui si ha un esperienza diretta.
    Altrimenti quale utilita' hanno questi siti/forum ?
    Se si va su ciao.it oppure dooyoo.it ci sono le valutazioni divise per categorie di una marea di cose: televisori, forni, cellulari, auto, moto etc.
    Se io parlo per esperienza personale, non faccio altro che dare un parere del tutto personale.
    Se poi i pareri di uno stesso prodotto sono unanimi o quasi, questo si fa automaticamente!
    E pura liberta' di giudizio.

    Quindi comincio io: sono stato a casa di un amico che ha una stufa apellet Calimax e oltre che bella e molto potente, e' estremamente silenziosa.
    Pero' costa cara.
    Mi hanno detto che anche quelle della CLAM sono di buona quallita'.
    Io vorrei pero' qualche parere su quelle a ghigliottina.
    rispondi citando
  • odino_1970
    Odino_1970 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 16:46
    A mio avviso, Dotting, sia le stufe a pellet con coclea, che quelle a ghigliottina senza coclea, che vanno anche a mais, sansa ecc. ecc., costano molto (le seconde + delle prime) e convengono solamente in determinati casi. Quando cioè devi scaldare metrature molto ampie e magari hai moglie e bambini piccoli a casa tutto il giorno, solo in questi casi le ammortizzi.
    Se andiamo a vedere la convenienza, forse in Sardegna sono più adatti i condizionatori o la caldaia a metano (se la zona è servita), per metrature di 75 mq, almeno io farei così, preciso io, per carità.
    Tralasciando per un attimo il discorso convenienza, visto che il tema era se esistono stufe a pellet che scaldano e sono silenziose, la risposta è sì, ovviamente se paghi, perchè quelle che costano meno fanno un casino tremendo, ma questo non vuol dire che le marche migliori non ne producano di buone, anzi ottime. Il vero problema di queste stufe, ribadisco, è l'assistenza che è fondamentale e non sempre è all'altezza. Per questo bisogna verificare prima di acquistarne una, se c'è personale onesto e competente, in grado di intervenire quando serve la manutenzione straordinaria o subentra un malfunzionamento. Anche perchè le foto che ti propinano ti fanno credere che la puoi installare ovunque dentro casa, e tutti sappiamo che non è così.
    Il discorso pellet, invece, è alquanto contorto, dal momento che costa meno quello tedesco importato e di qualità superiore, di quello prodotto dall'agriturismo di Perugia, pieno di scarti e polveri. E' evidente che qualcuno ci marcia, comunque per quella che è la mia esperienza di utilizzatore e compratore di pellet, quest'ultimo non deve costare più di 5 euro il sacco da 15 kg, ovviamente certificato DIN/PLUS, sennò se lo dessero in faccia. Non fanno testo infatti certificazioni strane, tipo qualità A-A/A ecc. ecc., o è DIN/PLUS o GOLD o è fatto in casa e non offre garanzie. Saluti.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 17:19
    La situazione in Sardegna è questa riguardo ai soli costi di esercizio:
    http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... ntoSar.xls
    noi al posto del metano abbiamo una schifezza l'aria propanata.
    Io naturalmente ho una pompa di calore ad aria geotermica e impianto a pavimento ed è quello che consiglio in Sardegna per il nuovo.
    Il prezzo del pellets l'ho messo a 4,50 perchè proprio oggi ho avuto conferma che qualche rivenditore ha abbassato i prezzi.
    Concordo con te che le stufe buone, sono attente anche a questo particolare, però mi sembra di aver letto in questo:
    http://www.ecoblog.it/post/621/stufe-a-pellets
    che dicono sia il blog più frequentato sulle stufe a pellets che stufe di marca si sono rivelate rumorose.
    rispondi citando
  • blex
    Blex Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Aprile 2007, alle ore 17:40
    Così mi diceva mio cognato, che sono molto fastidiose. Confermate?
    Spandono bene il calore in tutta la casa?
    Esempio, una stufa da per un ambiente da 215 mc, ovvero circa 75 mq, spande davvero il calore anche negli ambienti circostanti o il calore rimane intrappolato nell'ambiente di installazione?
    Grassie, bellissimo sto forum, davvero attivo

    io ho montato una Ecoidro di Edilkamin 11 kw , 8,9 kw resi all'acqua, l'unico rumore è il click del pellet che cade nel bracere. Scalda un appartamento di 60 mq in questo modo: un radiatore d'alluminio 24 elementi da 80 cm per sala ambulatoriale, un vecchio radiatore in ghisa da 8 elementi da 100 cm camera da letto, 2,50 metri di canale da fumo non coibentato scaldano il bagno come una sauna, soggiorno ed ingresso riscaldati per irraggiamento e dispersione,
    acs con bollitore pensile a serpentino da 100 litri.
    Consumo spannometrico: 1 sacco al giorno (il condominio dove è installata, ha un pessimo isolamento termico: spegni il riscaldamento un giorno, il giorno dopo temp. interna 12°)

    Il costruttore impone limiti costruttivi severi per l'installazione, nonchè la prima messa in funzione a cura del CAT edilkamin, a spese però del cliente (80 euro esigibili "alla muta", senza saperlo in anticipo, e vengono quando ha tempo il CAT). Garantita solo usando pellet da 6mm, solo con scarico fumi di 80 mm, max 2 curve nel canale da fumo, max 2 metri orrizzontali nel canale da fumo.
    No rispetti le prescrizioni = no party = no garanzia edilkamin

    Negli ambienti circostanti il calore ci va solo se lo convogli, vuoi ad aria canalizzata, vuoi ad acqua calda dei termosifoni.
    Forse la tua domanda era: il riscaldamento per irraggiamneto trapassa i muri?
    Se la domanda implicita era questa, allora la risposta è no, il calore rimane nella stanza ove è installata la stufa.

    ciao Mommotti

    massimo
    rispondi citando
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Aprile 2007, alle ore 08:06
    Scusate ma credo che stiamo andando fuori topic.
    Dobbiamo parlare delle stufe a pellet delle caratteristiche, del rumore dell'efficienza e delle varie versioni.
    Non della qualita' del pellet o del costo o del mais piuttosto che del cippato.
    Gia' Blex ci ha detto che ne ha una della Edilkamin che e' molto silenziosa: e credo che sia del tipo a coclea.
    rispondi citando
  • mommotti
    Mommotti Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 12 Aprile 2007, alle ore 10:41
    Esattamente quello che volevo sapere (oltre la questione rumorosità). In effetti dati i costi e il clima sardo qua è meglio utilizzare le pompe di calore, ormai ci sono inverter con cop pari a 5, con consumi ridicoli.
    Grazie


    Negli ambienti circostanti il calore ci va solo se lo convogli, vuoi ad aria canalizzata, vuoi ad acqua calda dei termosifoni.
    Forse la tua domanda era: il riscaldamento per irraggiamneto trapassa i muri?
    Se la domanda implicita era questa, allora la risposta è no, il calore rimane nella stanza ove è installata la stufa.

    ciao Mommotti

    massimo
    rispondi citando
  • salpa
    Salpa Ricerca discussioni per utente
    Sabato 5 Gennaio 2008, alle ore 22:42
    Ciao a tutti.
    Ho letto con interesse i post precedenti su questioni tecniche tipo rumore e consumi.
    Io sono in un appartamento in un piccolo condominio (con gente sotto, sopra e di fianco )e vorrei sapere che risvolti negativi ci potrebbero essere ad installare una stufa a pellet.
    Vorrei installarne una non grossa, solo perche' mi piace e poi per accendere meno il riscaldamento termoautonomo a metano.
    Devo innanzitutto guardare il regolamento condominiale, ma un venditore di stufe a pellet mi ha detto che non ci sono problemi a mettere un tubo di scarico dei fumi di 8 cm sul muro del balcone, in modo che non si veda. Oltretutto il mio balcone non e' piccolo.
    Ha detto anche che i fumi sono minimi e cosi gli odori, confermate?
    Inoltre, le stufe che ho visto io sono tutte con la coclea, quindi potenzialmente piu' rumorose, ed erano tutte da 1500 Euro in su, confermate?

    Se pero' ci dovessero essere troppi problemi mollo tutto e penso ad un'altra soluzione...

    Grazie e saluti.
    salpa
    rispondi citando
  • salpa
    Salpa Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Aprile 2010, alle ore 13:20
    Ciao a tutti.
    A distanza di un po' di tempo vi aggiorno sulla mia esperienza,
    cosi' do' il mio piccolo contributo
    Ho preso una stufa a pellet per la casa in montagna (in condominio a quello che ho capito e' proibito...) e vi posso dire che non e' affatto fastidiosa, l'ho provata anche di notte.
    Il rumore cambiera' anche a seconda dei modelli, sicuramente.

    Prendete il bruciatore in ghisa...

    ciao
    salpa
    rispondi citando
  • il caravaggio
    Il caravaggio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Aprile 2010, alle ore 15:42
    Salve
    A chi interessa in questo forum il tema stufe a pellet e è molto ben sviluppato.
    http://stufapellet.forumcommunity.net

    saluti
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img tmario
Buona sera a tuttiCome tutti sapranno, perlomeno che abita in condominio, dal 31/12/2016 dovrebbero scadere le procedure per adeguare gli impianti di riscaldamento con valvole...
tmario 11 Dicembre 2016 ore 18:20 2
Img robertodamico
Salve sono Roberto volevo sapere se si puo trasformare un impianto di riscaldamento a gasolio in gpl o metano e quanto potrebbe costare e quali sono i passi da fare grazie.
robertodamico 25 Dicembre 2015 ore 02:11 1
Img xmare
Salve, un saluto a tutti.Spero di aver scelto la sezione corretta, se così non fosse me ne scuso.Abito in un condominio non raggiunto dal gas e che fino all'anno...
xmare 04 Novembre 2015 ore 12:16 2
Img vergine70
Salve a tutti,volevo porre una nuova discussione:Un appartamento di classe b con riscaldamento a pavimento in provincia di Treviso, volevo sapere quanto all'incirca corrispondono...
vergine70 16 Ottobre 2014 ore 09:24 6
Img paologiulio.dabbene@yahoo.it
Ho una casa in montagna in condominio e recentemente hanno sostituito le valvole dei termosifoni con regolazione e contabilizzazione.Adesso quando raggiungo la montagna al...
paologiulio.dabbene@yahoo.it 06 Gennaio 2014 ore 02:02 1
Notizie che trattano Stufe a pellet: sono rumorose? che potrebbero interessarti


Differenze fra stufe, caldaie e termostufe a pellet

Impianti di riscaldamento - Gli impianti a pellet possono essere dotati di vari tipi di generatori, come le stufe, le caldaie e le termostufe, che hanno diverse modalità di funzionamento.

Le stufe onnivore

Impianti - Le stufe onnivore: di modeste dimensioni, consentono di riscaldare ambienti di grandi superfici con maggiore resa termica e con un basso residuo di ceneri.

Stufe, termostufe e caldaie a pellet: la tecnologia del calore per risparmiare sui costi di riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Stufe, termostufe e caldaie a pellet Ariel Energia: delle soluzioni in grado di garantire calore e benessere in casa, per avere ambienti sani e confortevoli.

Riscaldare in modo sostenibile con stufe, termostufe e caldaie a pellet

Impianti di riscaldamento - Ariel Energia, propone diversi tipi di stufe, termostufe e caldaie a pellet, modelli belli e funzionali per riscaldare le proprie case rispettando l'ambiente.

Guida al riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Come scegliere il sistema più adatto per riscaldare al meglio la tua casa.

IVA per stufe a pellet

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Come si applica l'aliquota IVA in caso di installazione di stufe a pellet all'interno di fabbricati ad uso abitativo di nuova costruzione o già esistenti.

Controllo a distanza delle stufe domestiche

Impianti di riscaldamento - Poter controllare a distanza l'impianto di riscaldamento di casa presenta due grandi vantaggi: garantire il comfort abitativo e risparmiare in bolletta.

Stufe a pellet Ariel Energia: come risparmiare rispettando l'ambiente

Impianti di riscaldamento - Risparmiare scegliendo di utilizzare le stufe a pellet: Ariel Energia propone tanti modelli diversi di stufe e caldaie proprio per accontentare tutte le esigenze

Scelta alimentazione di una stufa: a legna o a pellet?

Impianti di riscaldamento - Acquistare ora una stufa o un termocamino, necessita attenzione su molti aspetti, tra i quali uno dei primi è la scelta dell'alimentazione: a legna o a pellet?
REGISTRATI COME UTENTE
309.259 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE