Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2013-11-14 08:05:00

Ristrutturazione e riscaldamento


Buongiorno a tutti,
finalmente sto progettando la ristrutturazione invasiva di casa e vorrei chiedervi dei consigli per chiarire alcuni dubbi che ho.
L'abitazione è il primo piano di una villetta del 1979 con sottotetto raggiungibile con una scala ad incasso, rivestito solo da tegole.
I problemi presenti sono muri perimetrali freddi, finestre non a tenuta che fanno passare aria, continua muffa su solaio su pareti esposte a nord.
Insieme al progettista abbiamo convenuto di fare il riscaldamento a pavimento con pompa di calore, stiamo valutando l'opportunità di evitare l'allaccio gas e mettere il piano cottura ad induzione, mettere il solare termico con annesso accumulo, naturalmente con il fotovoltaico altrimenti non avrebbe senso quanto detto finora.
Sulle mura esterne cappotto in eps da 8, sostituzione finestre mettendo quelle a taglio termico e persiane attualmente installate o in alternativa tapparelle.
I miei dubbi riguardano:
- il piano ad induzione e vorrei sapere da qualcuno che lo ha come si trova;
- se mettere nuove persiane blindate oppure cassonetto esterno e tapparelle blindate in quanto non è possibile prevedere l'installazione delle tapparelle con cassonetto interno;
- come coibentare il solaio del tetto, visto che non posso rifarlo devo almeno evitare il solaio freddo;
- come eliminare i problemi di muffa tra il solaio e le pareti verso nord, basterà coibentare il solaio e fare il cappotto?
- la pompa di calore va bene come dicono, qualcuno ce l'ha installata?

Grazie a tutti coloro che vorranno darmi una mano.

Alex
  • axelts
    Axelts Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 18:08
    Nessuno che mi dia una mano in base alle proprie esperienze?
    grazie Alex

  • pasquale
    Pasquale Ricerca discussioni per utente
    Martedì 5 Novembre 2013, alle ore 13:25
    Il lavoro di coibentazione è fondamentale sia per l'eliminazione della condensa che sui risparmi futuri.
    Prima di rispondere nel merito, penso che far dipendere il tutto dalla sola energia elettrica, significa aver calcolato tutte le resistenze termiche per rendere passiva la casa.

    Comunque Le rispondo:
    - Il piano ad induzione non è un problema, pensi che in Spagna è molto usato.
    - Sulle persiane esterne si preferiscono alle tapparelle per un motivo di estetica (brutte con il cassonetto esterno).
    - Il sottotetto va isolato il calpestio con la posa di rotoli di lana di vetro o di roccia, a mani incrociate, per uno spessore di cm. 10.
    - Se basterà il cappotto? Vanno calcolate le resistenze termiche.
    - Sulle pompe di calore si sono spesi fiumi di inchiostro, sulla bontà Le dico che sono incentivate per la detrazione fiscale.

    Il consiglio:
    visto il tipo di lavoro può beneficiare delle detrazioni fiscali nella misura del 65%.

  • axelts
    Axelts Ricerca discussioni per utente Pasquale
    Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 08:05
    Il lavoro di coibentazione è fondamentale sia per l'eliminazione della condensa che sui risparmi futuri.
    Prima di rispondere nel merito, penso che far dipendere il tutto dalla sola energia elettrica, significa aver calcolato tutte le resistenze termiche per rendere passiva la casa.

    Comunque Le rispondo:
    - Il piano ad induzione non è un problema, pensi che in Spagna è molto usato.
    - Sulle persiane esterne si preferiscono alle tapparelle per un motivo di estetica (brutte con il cassonetto esterno).
    - Il sottotetto va isolato il calpestio con la posa di rotoli di lana di vetro o di roccia, a mani incrociate, per uno spessore di cm. 10.
    - Se basterà il cappotto? Vanno calcolate le resistenze termiche.
    - Sulle pompe di calore si sono spesi fiumi di inchiostro, sulla bontà Le dico che sono incentivate per la detrazione fiscale.

    Il consiglio:
    visto il tipo di lavoro può beneficiare delle detrazioni fiscali nella misura del 65%.
    Grazie Pasquale per le risposte,
    Infatti la ristrutturazione è incentrata proprio sulla coibentazione e sul rifacimento degli impianti.
    Al momento i dubbi principali rimangono tra persiane e tapparelle e tra pdc o caldaia, ma per quest'ultima scelta dipenderà dal budget a disposizione a fine lavori, visto che per la pdc è opportuno produrre energia con il fotovoltaico.
    Nessuno che può raccontare la propria esperienza con un impianto di riscaldamento a pdc?

    grazie


Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
Img fasolonicola
Buonasera a tutti,da circa 7 mesi in seguito ad una ristrutturazione della casa ho fatto eseguire su consiglio dell'impresa edile un cappotto termico in eps 100 lastre da cm...
fasolonicola 09 Aprile 2021 ore 17:41 8
Img luglio_2014
Buonasera, sto facendo dei lavori di ristrutturazione della cucina di manutenzione straordinaria. Pertanto, abbiamo aperto la CILA, con lavori in economia. In questo caso è...
luglio_2014 28 Marzo 2021 ore 18:54 9
Img matteomazza
Buongiorno, categoria F4 posso accere al superbonus 110%, oppure alla ristrutturazione 50%?Grazie...
matteomazza 22 Marzo 2021 ore 19:20 3
Img francesca r.
Buonasera, nel mio condominio, un palazzo di sei piani, il rivestimento è in cortina. La costruzione risale agli anni 50 e la cortina esterna finora ha retto egregiamente...
francesca r. 15 Marzo 2021 ore 11:39 16
Notizie che trattano Ristrutturazione e riscaldamento che potrebbero interessarti


Superbonus 110 per cappotto termico interno: sì ma ad alcune condizioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Via libera al Superbonus 110 per il cappotto termico interno, se l'edificio è sottoposto a vincoli o a divieti. Ecco i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate.

Consigli per risparmiare energia termica

Impianti di riscaldamento - Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.

Ristrutturare senza problemi

Ristrutturazione - Posare il nuovo pavimento senza danneggiare la porta.

Il cappotto termico di un edificio

Isolamento termico - Il cappotto termico, esterno o interno, è uno dei sistemi di isolamento termico ed acustico della parte di involucro opaco di un edificio rappresentato dalle pareti.

Novità per l'isolamento a cappotto termico

Isolamento termico - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.

I vantaggi di un riscaldamento a pavimento privo di massetto

Impianti di riscaldamento - La posa a secco è una soluzione rapida ed economica per chi deve installare un riscaldamento a pavimento e non ha la possibilità di realizzare un massetto.

Pareti e involucri performanti

Facciate e pareti - Le pareti di un edificio esistente possono ridurre notevolmente le dispersioni e i ponti termici, grazie all'uso di tipi di isolamento performante e moderno.

Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Chiarimenti sulla possibilità o meno di poter beneficiare di più detrazioni e contributi relativamente a interventi realizzati su edifici residenziali esistenti.

La posa dei parquet sui massetti radianti

Pavimenti e rivestimenti - In presenza di riscaldamento a pavimento cosa cambia quando il pavimento è costituito non da materiali convenzionali come ceramiche o marmo ma da parquet in legno?
REGISTRATI COME UTENTE
328.274 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//